Il segreto dell'LCD 3D a nanodefinizione

Nuovi orizzonti nel campo della visualizzazione tridimensionali sui display a cristalli liquidi. Con risoluzioni da capogiro, e precisione che raggiunge dimensioni pari ad una frazione di un capello umano

Roma – Charles Rosenblatt, professore di fisica e scienze macromolecolari presso la Case Western Reserve University , assieme al suo gruppo ha messo a punto una nuova tecnica utile – tra l’altro – per portare ad altissimi livelli la visualizzazione tridimensionale sui display LCD.

Il settore è attivamente in sviluppo da tempo ed ogni ulteriore passo consente al “sogno tridimensionale” della sci-fi loganiana di avvicinarsi alla realtà: grazie alla nuova tecnica messa a punto da Rosenblatt, si passa alla realizzazione di rendering a livelli di decimi di nanometro , vale a dire circa un millesimo del diametro di un capello umano.

Il lavoro del luminare, svolto guardando molto alle tecniche usate in vari metodi di microscopia avanzata ed alla nanotecnologia, consente dunque di apportare miglioramenti radicali alle attuali tecniche di visualizzazione 3D, rendendo possibili applicazioni completamente nuove.

Il lavoro di Rosenblatt è stato ritenuto di vitale importanza dai responsabili del programma Basic Energy Science del Dipartimento statunitense per l’Energia e dal Fondo di Ricerca Petrolifera della American Chemical Society, che finanziano l’attività di ricerca. Vi sono, inoltre, tre anni di pieno supporto da parte della National Science Foundation ed il riconoscimento di Nature Physics , che lo ha pubblicato.

I più curiosi troveranno in questa pagina dettagliate spiegazioni sullo studio.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anonymous scrive:
    mondaccio: capitale batte idee
    mettiamo che ho una bella idea, i casi sono 2:o cerco di brevettarla per non farmela fregare ma i costi di istruttoria, di registrazione e di eventuali cause sono insostenibili per un privato, se ci si accontenta delle briciole si trovano finanziatori o acquirenti del brevetto, ma se si vuole qualcosa in più o si aspetta invano di venderlo o si autoproduce e si spera nel mercato che i concorrenti influenzeranno con offerte e pubblicità, fud rumors ecc. per escludere la novità così ci si rovina e quando scade il brevetto o entra nell'asse fallimentare o di gestione controllata i competitors se lo accaparranoo si gioca sulla surpetition arrivando prima di tutti con quantità tali da soddisfare il mercato di novità autoprodotte senza brevettare l'idea ma lasciandone libero l'uso a chiunque e anche in questo caso ci vuole capitale o una linea industriale flessibile a disposizionequesto vale anche per beni immateriali e servizi, dato che anche in questo tipo di mercato giocano fattori importanti comepromozione, marketing, distribuzione, partnership ecc.quindi imho la considerazione é valida ma purtroppo solo per profili tra l'artigianale e il microindustriale
    • ninjaverde scrive:
      Re: mondaccio: capitale batte idee
      Con una amico 15 - 20 anni fa abbiamo progettato un sensore a spirale.L'idea era quallo di utilizzarlo per i tappetini sui passaggi pedonali, poichè quelli in uso di tipo a lastre in alliminuio non erano molto affidabili.Tecnologia utilizzabile anche in altri settori.Il progetto venne brevettato, ma nessuno si fece vivo.Passati i 5 anni non abbiamo rinnovato il brevetto, poichè pareva che non interessasse nessuno.Passati solo 2 mesi, ecco che apparvero le spiraline anti-taccheggio nei supermercati.Sicuramente il brevetto è stato tenuto sott'occhio, in attesa della scadenza. Piuttosto di tirar fuori 4 soldi preferiscono utilizzare le vecchie tecnologie, e attendono il momento buono per carpire le nuove idee senza pagare i 4 talenti (che per loro sono veramente 4 soldi!!!).
  • Axel scrive:
    In Italia le idee non servono....
    a me è capitato di aver fornito un idea per un prodotto alla ditta per cui lavoravo, senirmela defire "interessante" e poi bollare come "inutile" e, due anni dopo, vederla realizzata IDENTICA dalla Hewlett-Packard!...pensare che la ditta in questione aveva messo in palio un viaggio vacanze per l'idea più brillante che fosse stata data... Il premio l'ho vinto io: la mia era l'idea più brillante che è stata sottoposta alla giuria! E non pecco di presunzione, è solo che io sono stato il solo a presentare un idea; essendo l'unico in gara è chiaro che ho vinto io! Però il premio non me l'hanno dato perchè secondo loro la mia idea era "inutile" (dopo averla però considerata "interessante") ma io dico: se la HP l'ha realizzata, tanto inutile non era!
  • ma che ridere scrive:
    momento di viva comicità
    Ho smesso da un po' di leggere gli articoli di Cubasia, concetti inconsistenti campati per aria. Invece mi diverto molto a leggere i vari commenti, cinque minuti di vero buon umore.
    • q.a. scrive:
      Re: momento di viva comicità
      è vero, soprattutto quelli di The Real Gordon che purtroppo ancora non si è fatto vivo...
      • Masogiulo scrive:
        Re: momento di viva comicità
        - Scritto da: q.a.
        è vero, soprattutto quelli di The Real Gordon che
        purtroppo ancora non si è fatto
        vivo...Già, che strano. Forse non aveva niente di interessante da dire... i suoi interventi di solito sono talmente intelligenti e pieni di significato invece... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • so ddisfatto scrive:
    adesso un po' di mafe e siamo a post
    adesso mi sparo un po' di mafe e siamo a posto
  • andyperseo scrive:
    OT: La logica del Vincente
    Si, in questa società anglo centrica, basata sulla competizione una grande idea (non necessariamente buona: vedi finanza creativa) può farti guadagnare molto.tuttavia ritengo che una società che non mette il bene comune al primo posto sia una società destinata al decadimento.Solo quando si daranno delle prospettive dignitose anche ai perdenti, I vincenti o piuttosto i talenti,non saranno valorizzati veramente. poiché, me ne scusino i lettori, il mondo è fatto per la maggioranza di 2°, 3° ecc..La conseguenza di questa miopia è che i mediocri ma direi piuttosto i medi cercano in tutti i modi di usurpare posizioni che non gli competono e consci di questo, tendono a circondarsi di persone altrettanto mediocri nel timore di essere scalzati.
    • PGStargazer scrive:
      Re: OT: La logica del Vincente
      - Scritto da: andyperseoCUT
      tuttavia ritengo che una società che non mette il
      bene comune al primo posto sia una società
      destinata al
      decadimento.E' umanamente impossibile in quest'era imho
      Solo quando si daranno delle prospettive
      dignitose anche ai perdenti, I vincenti o
      piuttosto i talenti,non saranno valorizzati
      veramente. poiché, me ne scusino i lettori, il
      mondo è fatto per la maggioranza di 2°, 3°
      ecc..
      La conseguenza di questa miopia è che i mediocri
      ma direi piuttosto i medi cercano in tutti i modi
      di usurpare posizioni che non gli competono e
      consci di questo, tendono a circondarsi di
      persone altrettanto mediocri nel timore di essere
      scalzati.L'esempio più eclatante è quando tu hai una idea, da fesso la condividi e qualche furbo che non ha la tua logica ma i soldi, si fa il brevetto guadagnando alla faccia tuaSe vuoi fargli causa devi sborsare un sacco di soldi ingrassando un'avvocato che però non è detto vinca in quanto l'altro con gli amici degli amici e avendo più soldi di te vince sempre lui.
      • MegaJock scrive:
        Re: OT: La logica del Vincente
        - Scritto da: PGStargazer

        Se vuoi fargli causa devi sborsare un sacco di
        soldi ingrassando un'avvocato che però non è
        detto vinca in quanto l'altro con gli amici degli
        amici e avendo più soldi di te vince sempre
        lui.E tu sterminagli la famiglia, no? Motosega e cherosene. Può essere ricco finchè vuole, se gli butti i figli nella caldaia non può mica ricomprarseli.
  • Marco Arfini scrive:
    Idea: messa in pratica
    Sono pienamente d'accordo sul valore delle idee e sul fatto che prbabilmente c'è tanta gente che ne ha di brillanti, io stesso mi son trovato a volte ad avere idee che sembravano nuove, originali e in particolare buone....il punto è: una volta che l'idea c'è, come ci si muove?cosa si fa ?dove si chiede? come si cerca ????Se "l'illuminato" è qualcuno nel settore può essere che abbia dei contatti, ma se questi contatti non ci sono, come si può procedere ?GrazieMarco '83
  • harvey scrive:
    Le idee non servono a niente
    Il problema sono i soldi.A meno di non avere agganci, le idee servono a poco, visto che se non puoi svilupparle le puoi usare solo al WC!
    • so ddisfatto scrive:
      Re: Le idee non servono a niente
      - Scritto da: harvey
      Il problema sono i soldi.

      A meno di non avere agganci, le idee servono a
      poco, visto che se non puoi svilupparle le puoi
      usare solo al
      WC!sicuramente troverai qualche ottimista che ti dice "eh, ma tu non pensi positivo!";)Poi magari passa quello con la grana e mette in piedi la tua idea, anche perché tu la grana non ce l'avevi né per realizzare, né per brevettare... e probabilmente non avevi nemmeno il TEMPO (che è una risorsa) perché intanto dovevi grattare il fondo del barile dei lavori per guadagnare qualcosa.
      • xxxxxxxxxx scrive:
        Re: Le idee non servono a niente

        Poi magari passa quello con la grana e mette in
        piedi la tua idea, anche perché tu la grana non
        ce l'avevi né per realizzare, né perQuesta e' una delle mie esperienze passate,non che avessi inventato nulla di rivoluzionarioma ho visto un mio progetto, da me realizzato e funzionante,passare di mano da chi mi fidavo a una societa' che lo harivenduto ancora ad un'altra e portare avanti il "prodotto"di cui faceva parte senza dirmi nulla.Lo so perche'...non ve lo posso dire ma lo so.Ma ero ancora limpido ed ingenuo, ora non avrei ugualmentei mezzi ma di certo non beccherebbero niente.
        • xxxxxxxxxx scrive:
          Re: Le idee non servono a niente

          "interessante") ma io dico: se la HP l'ha
          realizzata, tanto inutile non
          era!Non mi stupisce affatto.Ti dico in estrema sintesi cio' che io ho imparato.Non esiste la meritocrazia sul lavoro, esistesolo il ricatto. Nel momento in cui l'arte e' uscitaviene saccheggiata senza nessun riconoscimento.Se vuoi essere pagato devi essere nella posizionedi bloccare lo sfruttamento del tuo lavoro.Puoi anche aver salvato il mondo ma se ormai lo haifatto puoi anche morire d'inedia all'angolo di una strada.Scusate il risentimento ma e' cosi'.
  • Peppolo scrive:
    Giorno della settimana
    Ringrazio Cubasia perché se non ci fosse lui non saprei che giorno è oggi. Invece quando vedo un suo articolo so che è venerdì.E vi parrà una battura - infatti avete ragione - ma facendo il consulente informatico, lavorando da casa e lavorando 7 giorni su 7 (ma non 8 ore al giorno, non sono cretino né uno schiavo) sono più i giorni in cui non so che giorno della settimana sia rispetto ai giorni in cui lo so.Si vive bene anche senza sapere che giorno della settimana sia.L'unica seria rottura di balle è dover/voler comprare la tal cosa, fare la spesa, chiamare il tal call center e scoprire che è domenica e non lavora nessuno (loro, io sì).
  • treikketrak ke scrive:
    la mia idea e questa..e fattibile?
    mettere delle belle gnocche over 18 davanti ad una cam, e poi giocano con banane, zucchine, etc.tutte mezze nude, e per vederele in cam il pippettaro paga un tot al minuto,avevo idea di assumere tipe dell est europa per contribuire alla ripresa economica di questi paesi in crisi,(vedi ungheria e ucraina a rischio default e svalutazione di cambio)sperando che le leggi rendano possibile il mio business di sexy video show,e possibile brevettarlo ? o cmq proteggerlo da plagi ?
  • Giuseppe Cubasia scrive:
    Errata corrige
    Per chi legge 300, 450io avevo scritto 30k, 45k, ma si vede che il solito correttore word automatico ha pensato bene di cambiare.C.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 ottobre 2008 09.40-----------------------------------------------------------
  • giona54 scrive:
    che cosa meravigliosa l'IDEA
    Eh si ! che cosa meravigliosa l'idea! Specialmente se poi quell'idea subisce una progettazione e poi diventa un qualcosa di cui nessuno ne può fare più a meno! Vedi lavatrice, lavastoviglie, telefonino e via dicendo...Pensa che sfiga se la tua meravigliosa idea ti viene rubata e poi realizzata da un'altro...Ma si investe ancora sulle "IDEE"? Che possibilità ha un povero disgraziato con in Idea strabiliante di vederla attuare senza un'Euro in tasca per progettare? Tutte queste considerazioni arricchiscono sicuramente lo spirito un po meno le tasche! Ecco troviamo un Idea per invertire questa tendenza...saluti
  • iniel scrive:
    Cubasia, correggi o spiega questa frase

    un professionista IT è pagato da un cliente in media tra i
    400 ed i 600 euro al giorno (e purtroppo anche molto meno) _che diventano, nelle tasche di un dipendente, tra i 300 ed
    i 450 lordi (dopo 10, 15 anni di lavoro)Come ? "Nelle tasche di un dipendente tra i 300 e i 450 lordi" ??Ma non avevi detto che guadagnavi 35.000 all'anno.Cubasia, o non sei forte in matematica, o questa è una provocazione, o d un po' di tempo stai sparando ca...te
  • Carlo scrive:
    Complimenti...
    Qui in ufficio da me attendiamo l'uscita di uno dei tuoi articoli, e ogni volta leggendoli ci rendiamo conto che siamo davvero tanti gli "appassionati informatici insoddisfatti"Al prossimo articolo...P.S. Abbiamo stampato e messo in bacheca l'articolo sui vari tipi di Project Manager IT e sul Manager perfetto... :)
    • Giuseppe Cubasia scrive:
      Re: Complimenti...
      il nuovo Portatile x000 euro con la Card.Leggere il commento di Carlo che appende i post di PI non ha prezzo!Grazie.
      • H5N1 scrive:
        Re: Complimenti...
        Se è per questo quell'articolo ha fatto parecchi "giri" :)
        • Mr.God scrive:
          Re: Complimenti...
          - Scritto da: H5N1
          Se è per questo quell'articolo ha fatto parecchi
          "giri"
          :)Nel secchio, nel tritacarte, incollato in un notes e messo nel recycle di windows?!
  • z f k scrive:
    e' un test, vero?
    dov'e' la telecamera nascosta?Cioe', tu vorresti bloccare l'auto nel posteggio dell'ambasciata finche' il proprietario non paga? Rendendo il posto inutilizzabile?E' un test, vero? State cercando correttori di bozze?CYA
    • Giuseppe Cubasia scrive:
      Re: e' un test, vero?
      Ha si, hai ragione, mentre invece con la macchina parcheggiata, (senza paletti) il posto è utilizzabile ?!Solo per teorizzare, ovviamente e perdere un po' di tempo...Io chredo che se sai che si alzano i paletti, tu la macchina manco la metti! Lo scopo non è fare soldi con le multe, ma evitare che si occupino i posti.
      • Cryon scrive:
        Re: e' un test, vero?
        - Scritto da: Giuseppe Cubasia
        Ha si, hai ragione, mentre invece con la macchina
        parcheggiata, (senza paletti) il posto è
        utilizzabile
        ?!

        Solo per teorizzare, ovviamente e perdere un po'
        di
        tempo...

        Io chredo che se sai che si alzano i paletti, tu
        la macchina manco la metti! Lo scopo non è fare
        soldi con le multe, ma evitare che si occupino i
        posti.Già vedo i soliti furboni mettere un'asse tra i paletti abbassati per salirci sopra con le ruote.. saranno abbastanza potenti per alzare e far scivolare la macchina? ^^scherzi a parte forse proprio perchè i comuni non ci farebbero molte entrate non sarà mai molto diffuso ma sarebbe un'ottimo deterrente! :)
      • so ddisfatto scrive:
        Re: e' un test, vero?
        - Scritto da: Giuseppe Cubasia
        Ha si, hai ragione, mentre invece con la macchina
        parcheggiata, (senza paletti) il posto è
        utilizzabile
        ?!

        Solo per teorizzare, ovviamente e perdere un po'
        di
        tempo...

        Io chredo che se sai che si alzano i paletti, tu
        la macchina manco la metti! Lo scopo non è fare
        soldi con le multe, ma evitare che si occupino i
        posti.a cuBBà, ma che aiuto dai alla collettività? Aiuti il nemico?té, mi hai dato tu un'idea:telecamera piazzata su tutti i posti a rischio, sito web di controllo, pagamento on-demand, controllo arrivo forzedellordine (in varie direzioni), accesso e interfaccia ottimizzata per cellulari e smartphones ... se sei in zona fai a tempo a togliere la macchina, altrimenti pazienza, è come prima.Risultato: 6 (in questo caso) posti da privilegiati resi utili, nel tempo in cui non li usano, PER TUTTIecco che si migliora la vita alla gente.così fai solo trovare il posto libero agli ambasciatori, sai che bellezza...... a cubbà ... però ora che mi ci fai pensare: gli ambasciatori magari se stanno a legge PI ... e ci fanno un pensierino, e tu fai bella figura ;-)SODDISFAZIONE
      • z f k scrive:
        Re: e' un test, vero?
        - Scritto da: Giuseppe Cubasia
        Ha si, hai ragione, mentre invece con la macchina
        parcheggiata, (senza paletti) il posto è
        utilizzabile
        ?!

        Solo per teorizzare, ovviamente e perdere un po'
        di
        tempo...

        Io chredo che se sai che si alzano i paletti, tu
        la macchina manco la metti! Lo scopo non è fare
        soldi con le multe, ma evitare che si occupino i
        posti.Ok, e' un test (mi ricorda i problemi logico-procedurali nella colonnina "giochi matematici" su "le scienze" :D ).La risposta e': i paletti li tieni su e li fai abbassare quando arriva la macchina autorizzata (pass rfid / camera con ocr / whatever). Cosi' hai i posti sempre liberi, senza "incastrare" i normali cittadini.Hm, nella RL, meglio non affidarsi all'ocr della targa senza altri controlli: e' un attimo stampare un paio di A4... :DCYA
      • panda rossa scrive:
        Re: e' un test, vero?
        - Scritto da: Giuseppe Cubasia
        Ha si, hai ragione, mentre invece con la macchina
        parcheggiata, (senza paletti) il posto è
        utilizzabile
        ?!
        Da parte di colui per il quale esiste quel parcheggio riservato non e' utilizzabile se ci metto la macchina io.E' utilizzabile se non ci sono macchine.
        Solo per teorizzare, ovviamente e perdere un po'
        di
        tempo...

        Io chredo che se sai che si alzano i paletti, tu
        la macchina manco la metti!Io nel bagagliaio tengo un flessibile a batteria, e se il paletto non e' al titanio...
        Lo scopo non è fare
        soldi con le multe, ma evitare che si occupino i
        posti.Se il posto e' pubblico e' pubblico.Se e' privato sono problemi del privato impedirne l'occupazione.E comunque questo paletto e' una specie di DRM e come tale va combattuto.Se e' vietato parcheggiare si mette il cartello col divieto di sosta ai veicoli non autorizzati e basta.In un paese civile e democratico deve essere proibita la giustizia sommaria.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: e' un test, vero?
        - Scritto da: Giuseppe Cubasia
        Ha si, hai ragione, mentre invece con la macchina
        parcheggiata, (senza paletti) il posto è
        utilizzabile
        ?!

        Solo per teorizzare, ovviamente e perdere un po'
        di
        tempo...

        Io chredo che se sai che si alzano i paletti, tu
        la macchina manco la metti! Lo scopo non è fare
        soldi con le multe, ma evitare che si occupino i
        posti.Si scrive "Ah", non "Ha".Si scrive "sì", non "si".Si scrive "credo", non "chredo".La sostanza dell'articolo comunque non era migliore della forma.
    • Zeze scrive:
      Re: e' un test, vero?
      La mia perplessità più grande è:questi paletti quanto resistenti sono? escono dalla strada? c'é pericolo per l'incolumità di pedoni e ciclisti? in caso di incidenti provocati da questi posso denunciare comune e azienda appaltatrice???CERRRRTOOO!!!inoltre (se non mi sbaglio) ogni automatismo deve per legge essere munito di fotocellula per sicurezza, tranne nel caso sia azionato manualmente, quindi, blocco la fotocellula e parking gratis!!!
  • Luca Menegotto scrive:
    Due conti
    "400 ed i 600 euro al giorno (e purtroppo anche molto meno) che diventano, nelle tasche di un dipendente, tra i 300 ed i 450"Supponiamo che siano 300? OK, 300 * 22 = 6600 lordi/mese. Se ti fanno schifo...
    • AndyCapp scrive:
      Re: Due conti
      - Scritto da: Luca Menegotto
      "400 ed i 600 euro al giorno (e purtroppo anche
      molto meno) che diventano, nelle tasche di un
      dipendente, tra i 300 ed i
      450"
      Supponiamo che siano 300? OK, 300 * 22 = 6600
      lordi/mese.No dai facciamoli bene, un consulente che lavora tutti i giorni non l'ho mai vistoAllora fai cosi 400 * 11 = 4400Togli le tasse te ne rimangono buoni 2400/2500 ?Non è poco ma nemmeno diventi ricco
      • LeoC scrive:
        Re: Due conti
        - Scritto da: AndyCapp
        - Scritto da: Luca Menegotto

        "400 ed i 600 euro al giorno (e purtroppo anche

        molto meno) che diventano, nelle tasche di un

        dipendente, tra i 300 ed i

        450"

        Supponiamo che siano 300? OK, 300 * 22 = 6600

        lordi/mese.

        No dai facciamoli bene, un consulente che lavora
        tutti i giorni non l'ho mai
        visto
        Allora fai cosi 400 * 11 = 4400
        Togli le tasse te ne rimangono buoni 2400/2500 ?
        Non è poco ma nemmeno diventi riccoAh si?Ma guarda te, se vuoi posso elencare almeno 300 persone che conosco, consulenti, lavoro 8x5 cifre analoghe. Ah no. per i loro 300/gg vedono 1100-1300(quando va bene)/mese.
        • Cryon scrive:
          Re: Due conti
          Per quanto riguarda il lavoro a milano fino a 4 anni fa quando facevo il consulente fatturare 4500/5000 euro al mese era nella norma con 5/6 anni di esperienza quindi si potrebbe arrivare tranquillamente a 6000 con 10/15 anni com'è scritto nell'articolo :)- Scritto da: LeoC
          - Scritto da: AndyCapp

          - Scritto da: Luca Menegotto


          "400 ed i 600 euro al giorno (e purtroppo
          anche


          molto meno) che diventano, nelle tasche di un


          dipendente, tra i 300 ed i


          450"


          Supponiamo che siano 300? OK, 300 * 22 = 6600


          lordi/mese.



          No dai facciamoli bene, un consulente che lavora

          tutti i giorni non l'ho mai

          visto

          Allora fai cosi 400 * 11 = 4400

          Togli le tasse te ne rimangono buoni 2400/2500 ?

          Non è poco ma nemmeno diventi ricco

          Ah si?
          Ma guarda te, se vuoi posso elencare almeno 300
          persone che conosco, consulenti, lavoro 8x5 cifre
          analoghe. Ah no. per i loro 300/gg vedono
          1100-1300(quando va
          bene)/mese.
          • LeoC scrive:
            Re: Due conti
            4 anni fa...era già la fine della "bella vita".oggi non è proprio così, sono sicuro che lo sai benissimo.per i tanti che non distinguono telnet da winzip ci sono gli altri che il mestiere lo sanno fare. il problema vero è che nessuno riconosce niente...idee una 5ega, il problema è farsi vedere, ma anche quando ti vedono, non succede niente, Dilbert lo sa.- Scritto da: Cryon
            Per quanto riguarda il lavoro a milano fino a 4
            anni fa quando facevo il consulente fatturare
            4500/5000 euro al mese era nella norma con 5/6
            anni di esperienza quindi si potrebbe arrivare
            tranquillamente a 6000 con 10/15 anni com'è
            scritto nell'articolo
            :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 ottobre 2008 10.11-----------------------------------------------------------
          • Cryon scrive:
            Re: Due conti
            No purtroppo da quando ho chiuso la p.i. e sono stato assunto non ho più seguito il mercato ne fatto colloqui con altre aziende quindi non so bene quanto possano essere le tariffe però sentendo altri miei colleghi (o ex colleghi) che hanno effettivamente cambiato posto di lavoro(e magari più di una volta in questi 4 anni) gli stipendi sono aumentati e non diminuiti quindi immagino sia così anche per le tariffe dei consulenti o sbaglio? :)- Scritto da: LeoC
            4 anni fa...era già la fine della "bella vita".
            oggi non è proprio così, sono sicuro che lo sai
            benissimo.

            per i tanti che non distinguono telnet da winzip
            ci sono gli altri che il mestiere lo sanno fare.
            il problema vero è che nessuno riconosce
            niente...idee una 5ega, il problema è farsi
            vedere, ma anche quando ti vedono, non succede
            niente, Dilbert lo
            sa.
          • LeoC scrive:
            Re: Due conti
            Sbagli purtroppo. Chi ha iniziato anni fa e anni fa già prendeva le cifre che giravano è andato avanti o ha almeno mantenuto le cifre alte.I nuovi arrivati invece hanno vita molto dura. I clienti vogliono pagare sempre meno, le aziende di consulenza prendono dogs & pigs per pagarli pochissimo e stare dentro al profitto del 60-70%, almeno.Ma aldilà di questo, il problema che vedo io come piuttosto generalizzato è la difficoltà ad uscire da questa "massa critica" che mischia bravi informatici ed incapaci che l'hanno spuntata al colloquio.Vedremo. Intanto lunedì vado all'estero e mollo 'sta valle di lacrime.- Scritto da: Cryon
            No purtroppo da quando ho chiuso la p.i. e sono
            stato assunto non ho più seguito il mercato ne
            fatto colloqui con altre aziende quindi non so
            bene quanto possano essere le tariffe però
            sentendo altri miei colleghi (o ex colleghi) che
            hanno effettivamente cambiato posto di lavoro(e
            magari più di una volta in questi 4 anni) gli
            stipendi sono aumentati e non diminuiti quindi
            immagino sia così anche per le tariffe dei
            consulenti o sbaglio?
            :)
          • unit scrive:
            Re: Due conti
            Scusate è lecito offrire lavoro qui sui commenti? Io pago di più di quanto leggo (1200 netti per un neolaureato con ZERO anni di esperienza e corso di formazione pagato da noi, per intendersi) e faccio una fatica pazzesca a trovare personale. E' un'azienda piccola, ma da le storie che leggo dovrei essere sommerso di CV e non mi sembra sia così.
          • giona54 scrive:
            Re: Due conti
            e dove sei precisamente e soprattutto che skill cerchi?
          • unit scrive:
            Re: Due conti
            Milano, in un prossimo futuro (metà 2009) probabilmente Bologna e Roma. Riguardo agli skill c'è bisogno di diversi profili. A partire dallo junior totale da formare, fino ad un architetto senior j2ee. Diciamo che cerchiamo più persone che competenze, se la persona è sveglia e con esperienza non credo sia necessaria una fortissima competenza verticale. Mi spiego meglio: se conosci approfonditamente struts mi aspetto che tu sia in grado di fare bene anche con spring, magari con una preparazione specifica. Del resto le tecnologie spuntano come funghi, non è che si possa chiedere persone con un decennio di esperienza su flex. E' la passione e la serietà che dovrebbero fare la differenza. Di superesperti in un ambito specifico invece abbiamo bisogno solo di siebel, e come puoi immaginare si tratta di (orrore) una sorta di body rental.Ciao
          • GoldBunny scrive:
            Re: Due conti
            @ unit: per favore lasceresti un contatto?
          • Cryon scrive:
            Re: Due conti
            Si certo .. se parli di nuovi arrivati credo sia differente ma stavamo parlando proprio di professionisti con 10/15 anni di esperienza ;)Poi sul fatto che nella massa ci siano molte persone che farebbero meglio a cambiare mestiere non ti posso dare torto :)Per quanto riguarda lavorare all'estero ci ho pensato molte volte ma alla fine mi sono sempre detto che avrei dovuto farlo prima e che ora a 33 anni è un pò più complicato(ma non impossibile certo).- Scritto da: LeoC
            Sbagli purtroppo. Chi ha iniziato anni fa e anni
            fa già prendeva le cifre che giravano è andato
            avanti o ha almeno mantenuto le cifre
            alte.
            I nuovi arrivati invece hanno vita molto dura. I
            clienti vogliono pagare sempre meno, le aziende
            di consulenza prendono dogs & pigs per pagarli
            pochissimo e stare dentro al profitto del 60-70%,
            almeno.
            Ma aldilà di questo, il problema che vedo io come
            piuttosto generalizzato è la difficoltà ad uscire
            da questa "massa critica" che mischia bravi
            informatici ed incapaci che l'hanno spuntata al
            colloquio.

            Vedremo. Intanto lunedì vado all'estero e mollo
            'sta valle di
            lacrime.

            - Scritto da: Cryon

            No purtroppo da quando ho chiuso la p.i. e sono

            stato assunto non ho più seguito il mercato ne

            fatto colloqui con altre aziende quindi non so

            bene quanto possano essere le tariffe però

            sentendo altri miei colleghi (o ex colleghi) che

            hanno effettivamente cambiato posto di lavoro(e

            magari più di una volta in questi 4 anni) gli

            stipendi sono aumentati e non diminuiti quindi

            immagino sia così anche per le tariffe dei

            consulenti o sbaglio?

            :)
          • LeoC scrive:
            Re: Due conti
            - Scritto da: Cryon
            Si certo .. se parli di nuovi arrivati credo sia
            differente ma stavamo parlando proprio di
            professionisti con 10/15 anni di esperienza
            ;)Infatti è a loro che mi riferisco con "chi ha iniziato anni fa", a loro male non va. ;)
            Per quanto riguarda lavorare all'estero ci ho
            pensato molte volte ma alla fine mi sono sempre
            detto che avrei dovuto farlo prima e che ora a 33
            anni è un pò più complicato(ma non impossibile
            certo).32 freschi, siamo lì, in effetti non so quanto durerà questa cosa, la faccio, poi vediamo.
        • H5N1 scrive:
          Re: Due conti
          22 giorni/mese8 ore/giorno (a volte di più, ma non retribuite)1000/mese (a volte di meno, anche se a progetto)Aff*****o sti discorsi irrealisti...
        • AndyCapp scrive:
          Re: Due conti
          - Scritto da: LeoC

          No dai facciamoli bene, un consulente che lavora

          tutti i giorni non l'ho mai

          visto
          Ah si?
          Ma guarda te, se vuoi posso elencare almeno 300
          persone che conosco, consulenti, lavoro 8x5 cifre
          analoghe. Ah no. per i loro 300/gg vedono
          1100-1300(quando va
          bene)/mese.Stavo parlando, mi sembrava chiaro, di un freelance.La cifra di 400 al giorno è una normalissima tariffa di mercato, 50 ora, ma difficilmente si lavora 8x5 in un mese.
        • matal1 scrive:
          Re: Due conti
          comincio a leggere qualcosa di + sensato finalmente...- Scritto da: LeoC
          - Scritto da: AndyCapp

          - Scritto da: Luca Menegotto


          "400 ed i 600 euro al giorno (e purtroppo
          anche


          molto meno) che diventano, nelle tasche di un


          dipendente, tra i 300 ed i


          450"


          Supponiamo che siano 300? OK, 300 * 22 = 6600


          lordi/mese.



          No dai facciamoli bene, un consulente che lavora

          tutti i giorni non l'ho mai

          visto

          Allora fai cosi 400 * 11 = 4400

          Togli le tasse te ne rimangono buoni 2400/2500 ?

          Non è poco ma nemmeno diventi ricco

          Ah si?
          Ma guarda te, se vuoi posso elencare almeno 300
          persone che conosco, consulenti, lavoro 8x5 cifre
          analoghe. Ah no. per i loro 300/gg vedono
          1100-1300(quando va
          bene)/mese.
  • Lemon scrive:
    Cubasia Cubasia.. ma mi cadi così?
    Ma non sai che di questi tempi (e soprattutto su PI) è politicamente corretto fare tutto open e copyleft?Qua l'idea non conta nulla, servono solo i soldi per realizzarla e noi operai del bit (che in Veneto si può leggere anche in un'altra maniera!) NON LI AVREMO MAI!E' per questo che qualcuno passa a fare il commerciale o, peggio ancora, si reinventa giornalista.....
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: Cubasia Cubasia.. ma mi cadi così?

      E' per questo che qualcuno passa a fare il
      commerciale o, peggio ancora, si reinventa
      giornalista.....Come non quotarti! :-) :s :(
  • massimo scrive:
    Il consulente tutto fare
    Purtroppo, caro Giuseppe, non bastano le idee se volutamente sei lasciato fuori "dal giro" in cui queste idee potrebbero avere applicazione.Poi diciamoci la verità, a 36 anni, con 14 anni d'esperienza, trovarsi a lavorare a progetto per 1000 del cavolo al mese, quando per te il cliente ne spende almeno 300 al giorno, non è che stimoli molto la voglia di farsela uscire un idea.Quando poi ti trovi in situazioni dove l'ad del cliente è anche socio della tua body, capisci che non ne uscirai mai.....e le idee che cerchi sono quelle che ti permettono di arrivare alla fine del mese.Quindi, per favore, basta scemenze all'americana, di messaggi subliminali sul "brain power" ne abbiamo abbastanza.Saluti
    • H5N1 scrive:
      Re: Il consulente tutto fare
      35 anni, esperienza decennale, 1000/mese a progetto (quando va bene, visto che ogni tanto mi decurtano qualcosina ad lib. tipo per il 15 di Agosto)Il lato positivo? Che nella mia ex azienda, dopo che ho intentato loro causa di lavoro, hanno smesso di fare contratti a progetto.Svegliatevi: lavorate fino a farvi spremere, trovate altro, fate causa e spremete loro. Poi si ricomincia da capo...
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Il consulente tutto fare
        - Scritto da: H5N1
        35 anni, esperienza decennale, 1000/mese a
        progetto (quando va bene, visto che ogni tanto mi
        decurtano qualcosina ad lib. tipo per il 15 di
        Agosto)
        Il lato positivo? Che nella mia ex azienda, dopo
        che ho intentato loro causa di lavoro, hanno
        smesso di fare contratti a
        progetto.

        Svegliatevi: lavorate fino a farvi spremere,
        trovate altro, fate causa e spremete loro. Poi si
        ricomincia da
        capo...10 anni di esperienza? 1000? A progetto? E' ridicolo.Ma come fai a farti sfruttare così?Se vali di più, vai a proporti in un'altra azienda,altrimenti non lamentarti.
        • H5N1 scrive:
          Re: Il consulente tutto fare
          E secondo te mi diverto?Non posso spostarmi (e già l'ho fatto) e qui in zona non si trova di meglio.L'alternativa è fare il cameriere... Ma che credete che sia divertente essere trattato da "ragazzetto" a 35 anni?La cosa più odiosa che ho sentito da un "datore di lavoro"?"I veri precari siamo noi con questi clienti che ci firmano contratti a sei mesi/un anno"!Mavvaff...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 ottobre 2008 15.50-----------------------------------------------------------
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Il consulente tutto fare
      - Scritto da: massimo
      Purtroppo, caro Giuseppe, non bastano le idee se
      volutamente sei lasciato fuori "dal giro" in cui
      queste idee potrebbero avere
      applicazione.
      Poi diciamoci la verità, a 36 anni, con 14 anni
      d'esperienza, trovarsi a lavorare a progetto per
      1000 del cavolo al mese, quando per te il
      cliente ne spende almeno 300 al giorno, non è
      che stimoli molto la voglia di farsela uscire un
      idea.
      Quando poi ti trovi in situazioni dove l'ad del
      cliente è anche socio della tua body, capisci che
      non ne uscirai mai.....e le idee che cerchi sono
      quelle che ti permettono di arrivare alla fine
      del
      mese.
      Quindi, per favore, basta scemenze all'americana,
      di messaggi subliminali sul "brain power" ne
      abbiamo
      abbastanza.
      Saluti36 anni, 14 anni di esperienza e 1000 E. a progetto?Anche un operaio guadagna di più.Se ti piace farti sfruttare così ...Ma che ruolo hai? Vice aiuto uomo delle pulizie?
  • m c scrive:
    giorni settimane o mesi
    300 euro/giorno sono pochi?Dove vivi?
    • biff scrive:
      Re: giorni settimane o mesi
      Parla probabilmente dei soldi che il cliente paga alla tua società per la tua consulenza. Di quella cifra nelle tue tasche entra un 20% se va bene.
    • biff scrive:
      Re: giorni settimane o mesi
      Parla probabilmente dei soldi che il cliente paga alla tua società per la tua consulenza. Di quella cifra nelle tue tasche entra un 20% se va bene.
    • Bob scrive:
      Re: giorni settimane o mesi
      Nel nord-est è così e talvolta anche peggio! E non solo nei confronti le piccole società di informatica!
Chiudi i commenti