Il sito di RaiLibro non chiude

Con una stringata nota i responsabili dichiarano di aver raggiunto un accordo con la RAI, che decide di rilanciare il sito


Roma – “RaiLibro, letture e visioni in rete”, questo il nome del sito che, come già sanno i lettori di Punto Informatico, la settimana scorsa sembrava destinato alla chiusura per motivi organizzativi e di costo.

In una breve lettera agli utenti del sito, i gestori hanno spiegato che si è tenuta una “riunione di chiarimento” con la direzione di RAI Educational dopo la sospensione che ha bloccato l’aggiornamento del sito per una decina di giorni o poco più.

“I risultati – scrivono i gestori – ci sembrano positivi, anche (soprattutto) grazie al sostegno che avete dimostrato al sito. Non solo è stata smentita ogni ipotesi di chiusura, ma la responsabilità editoriale è tornata ai curatori e la direzione si è impegnata a esaminare un piano di sviluppo del progetto”.

A questo punto, per il sito si apre una fase di rielaborazione del progetto a cui gli appassionati di lettura possono partecipare attivamente e direttamente da Web.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo?
    credo la ricerca vada intesa in senso propositivo. probabilmente la tecnologia di produzione puo' migliorare, altrimenti -se lo scopo e' inquinare meno- non avrebbe molto senso dire che costruisco una cosa che inquina solo perche' con quella le altre inquinano meno.è come la Fiat che fa le mine antiuomo e poi le crocerosse... ;-)byebye,
  • Anonimo scrive:
    T.I.
    Sarebbe interessante confrontare la ricerca con l'esperienza della ex fabbrica della T.I. di memorie di roma.
Chiudi i commenti