Il supercomputer che vivrà per un giorno

Sono poche le macchine potenti in Canada e quindi nasce un network nazionale di computing distribuito. Per un giorno vivrà un supercomputer dedicato alla ricerca scientifica. Ma potrebbe essere solo l'inizio


Roma – Il bisogno aguzza l’ingegno ed è per la necessità di una elevata potenza di calcolo che i ricercatori dell’ Università canadese dell’Alberta hanno deciso di rivolgersi ad Internet e ai laboratori di ricerca del paese per ottenerla. Non disponendo di un classico supercomputer, gli scienziati ora puntano sul computing distribuito. L’unione – dicono – fa la forza.

La verità è che in Canada il supercomputing è trascurato e i laboratori di ricerca del paese hanno un bisogno enorme di capacità di processo. Secondo il professore Jonathan Schaeffer dell’Università canadese “c’è gente in questo paese che vuole fare ricerca ad altissimo livello ma non ha accesso al computing di altissimo livello”. Schaeffer è estremamente critico verso le politiche di acquisto pubbliche e private che impediscono ai ricercatori di rifornirsi dei “microscopi del nuovo millennio”, i supercomputer appunto.

L’idea lanciata dall’Università è quella di un’alternativa che il giorno 4 novembre prenderà vita per la prima volta. Quel giorno, infatti, i laboratori di mezzo paese cederanno parte delle proprie capacità di calcolo al sistema di supercomputing distribuito messo a punto da Schaeffer e colleghi.

Per questa “prima”, il progetto di ricerca che verrà svolto richiederebbe ad un computer normale sei anni di calcoli. Si tratta di un problema di chimica molecolare che il chimico Wolfgang Jaeger spera si possa risolvere in un giorno solo con il “nuovo” monster messo a sua disposizione.

Schaeffer e colleghi attribuiscono una grande importanza al successo di questa prima iniziativa e alla sua capacità di attribuire da subito al progetto di calcolo distribuito un grande rilievo con un grande risultato. Se tutto andrà per il meglio, infatti, è probabile che in futuro altri laboratori e centri di ricerca si uniranno al network e che sarà possibile effettuare esperimenti di calcolo magari anche due o tre volte al mese…

Va detto che la potenza di calcolo che il 4 novembre verrà impiegata non è minimamente comparabile a quella di un supercomputer di recente realizzazione. Schaeffer ha infatti calcolato che se tutta la capacità di calcolo disponibile in Canada venisse utilizzata contestualmente, non raggiungerebbe la potenza disponibile in alcune università americane e supererebbe di poco un ottavo della potenza del più potente supercomputer oggi attivo in Giappone.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E' opera del diavolo
    In tutte le cose "buone" di questo mondo, il "diavolo" ama mettere il suo zampino. E' la dimostrazione che Internet in fondo è cosa buona.
  • Anonimo scrive:
    DNS e tin
    il disservizio e' stato imponente, almeno per coloro che usano tin per la connessuone. E non solo questa volta, da almeno sei mesi non capita settimana che i server dns siano fuori uso. Ma la rindondanza dove sta' di casa?.Credo che se ci si occupasse piu' seriamente di sicurezza, invece di parlare tanto per dare fiato ai polmoni, certi fastidi non ci sarebbero. in ofndo i capitali e le perosone non mancano
    • Anonimo scrive:
      Re: DNS e tin
      - Scritto da: rino
      il disservizio e' stato imponente, almeno
      per coloro che usano tin per la connessuone.Sei sicuro che il disservizio dei DNS di tin sia in qualche modo correlato con l'attacco ai root server?
      • Anonimo scrive:
        Re: Consiglio
        Prova, come faccio io, ad usare dei DNS non TIN, se sono facilmente raggiungibili dalla rete TIN, funzionano bene ugualmente, poiché quelli di TIN sono poco potenti o scadenti, o forse anche bersagliati da DoS, quelli che sceglierai funzioneranno senz'altro meglio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Consiglio
          - Scritto da: Adesso Basta
          Prova, come faccio io, ad usare dei DNS non
          TIN, se sono facilmente raggiungibili dalla
          rete TIN, funzionano bene ugualmente, poiché
          quelli di TIN sono poco potenti o scadenti,
          o forse anche bersagliati da DoS, quelli che
          sceglierai funzioneranno senz'altro meglio.Non capisco cosa c'entra con quello che ho scritto. Comunque non sono utente tin, e il DNS che uso mi fa anche da poggiapiedi.
  • Anonimo scrive:
    La lista dei servers
    questa e' la lista dei serverhttp://asia.cnn.com/interactive/tech/0210/domain.servers/content1.htmlla news completa: http://asia.cnn.com/2002/TECH/internet/10/23/net.attack/index.htmlbye
  • Anonimo scrive:
    e' stato /bin/laden
    si e' questo il nome del programma che hanno usatoe il ddos e' stato fatto continuando a chiederea ripetizione milioni di volte l'ip di two-towers.comChiaramente e' l'ennesima dimostrazione di terrorismo dei talebani, ma *notizia*notizia*pare che abbiano avuto appoggi anche da un certoSaddam Hussein ...Continuiamo con i luoghi comuni ?:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: e' stato /bin/laden (continua...)
      si dai continuiamo: diciamo anche Saddam e Bin erano stipendiati dal babbo di Bush e sono amiconi anche di Bush figlioqualcuno vada avanti...
      • Anonimo scrive:
        Re: e' stato /bin/laden (continua...)
        vado avanti io dicendo che Bush senior ha prima fatto affari con Laden senior, poi l'ha fatto liquidare...(incidente aereo)Bush junior, invece, ha prima fatto affari con il fratellastro di bin laden, facendolo poi liquidare... come? incidente aereo!continua qualcun'altro?
        • Anonimo scrive:
          Re: e' stato /bin/laden (continua...)
          ho capito, se faccio affari con i bush, poi dopo e' meglio se l'aereo non lo prendo.
        • Anonimo scrive:
          Re: e' stato /bin/laden (continua...)
          Non "qualcun'altro" ma "qualcun altro". E' maschile.Questo forum è pieno di Totti.
          • Anonimo scrive:
            Re: e' stato /bin/laden (continua...)
            senta tu! io medesimo non veda pecche' ci sia er caso de offenne per codesta ignezia, ha tu intenduto?- Scritto da: Cepu
            Non "qualcun'altro" ma "qualcun altro". E'
            maschile.

            Questo forum è pieno di Totti.
  • Anonimo scrive:
    Un attacco dei servizi?
    Chi altri puo' aver usato tutte quelle risorse..? Un avvertimento?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un attacco dei servizi?
      auperman? gli alieni?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un attacco dei servizi?
      risorse? quali? boh? 1. il grande uomo bianco va in africa (o dove gli pare), colonizza, sconvolge tutti gli equilibri, poi se ne va (nel frattempo a mezzo sterminato la popolazione, se non per intero come a fatto in sud e nord america) poi se ne va, e dopo anni guarda il paese disastrato corrotto che avanza a stenti e muore di fame, e poi dice: guarda che bestie non sono neanche capaci di arrangiarsi! (dimenticandosi che sono popolazioni che vivono da migliaia [si migliaia] di anni senza essere mai morti di fame).2. lo stesso a fatto in afganistan (USA), perché c'era la minaccia rossa... ha armato e rovinato un paese, distrutto l'equilibrio che c'era, e finito l'allarme non ha neanche detto: grazie ciao3. al di fuori della religione (che a noi sembra poco ma per persone che non hanno niente diventa facilmente un appiglio) un sacco di paesi hanno tutti i motivi per odiare gli USA4. loro non hanno bombe per spianare gli USA e fare anche loro una guerra chirurgica, fanno la guerra con un coltellino svizzero e i mezzi che hanno, in un certo senso ci sarebbe quasi da ammirarli... senza contare che lo fanno per esasperazione, come ultimo gesto (anche perché di solito ci lasciano la vita..), e non per interessi legati al petrolio!5. mezzi? MEZZI?!?!? ma quali mezzi, bin laden é un pezzente, mi pare di aver letto che il capitale di bin equivale a quello che la casa bianca spende per pulirsi i pavimenti in un anno!vabbé adesso torno a lavorare e non continuo col 6. etc... mi sono mezzo sfogato ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Un attacco dei servizi?
        ...e allora perché continui a lavorare in Occidente? Se proprio vuoi solidarizzare con la massima coerenza ti propongo di andartene in gommone. Sai che pacchia per la propaganda di Osama...
        • Anonimo scrive:
          Re: Un attacco dei servizi?
          ??? perché? a me piace qua, mi da solo fastidio che si continui a demonizzare bin laden e i paesi islamici in generale, mentre al contrario viene visto come un angioletto bush, che é solo un grandissimo figlio di puttana, e che gli USA in qualità di nazione più potente del mondo dovrebbero capeggiare l'ONU, invece si guardano bene dall'aderire perché se dovessere essere giudicati per i loro crimini di guerra non ne uscirebbero più
          • Anonimo scrive:
            Re: Un attacco dei servizi?
            - Scritto da: e basta...
            ??? perché? a me piace qua, mi da solo
            fastidio che si continui a demonizzare bin
            laden e i paesi islamici in generale, mentre
            al contrario viene visto come un angioletto
            bush, che é solo un grandissimo figlio di
            puttana, e che gli USA in qualità di nazione
            più potente del mondo dovrebbero capeggiare
            l'ONU, invece si guardano bene dall'aderire
            perché se dovessere essere giudicati per i
            loro crimini di guerra non ne uscirebbero
            piùCon questo post dimostri la tua ingoranza:da quando gli USA non aderiscono all'ONU????Fanno parte del consiglio di sicurezza!!! erano già presenti nella Società delle Nazioni (dalle cui ceneri nacque l'ONU).E poi sei uno di quegli spregevoli esseri che di fronte all'attacco delle torri gemelle hanno detto "E gli USA... mi dispiace ma con le loro porcate se lo sono meritati" (e questo è ampiamente dimostrato dal tuo post precedente). La gente come te non fa altro che mascherare il suo anti-americanismo represso con uno sterile buonismo/terzomondismo/pacifismo (ma come si fa a dire "mi da solo fastidio che si continui a demonizzare bin laden e i paesi islamici in generale"? Forse non bisogna demonizzare un terrorista?).Ricordati che se in mezzo mondo c'è una cosa chiamata democrazia è per merito di chi tu stai insultando.Ma forse tu preferisci la teocrazia dei tuoi poveri paesi islamici così ingiustamente demonizzati...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un attacco dei servizi?

            Con questo post dimostri la tua ingoranza:ma si dai, ammettiamo la mia ignoranza, mi spiace
            E poi sei uno di quegli spregevoli esseri mmmhh, ti stai allargando, sempre senza offesa...
            mi dispiace ma con le loro porcate se lo sono meritati" qui sbagli, per me una persona non merita di morire, ne l'americano grasso (..sto scherzando) ne il contadino afgano
            La gente come te non fa altro che mascherare il suo anti-americanismo$no no, non maschero proprio niente
            buonismo/terzomondismo/pacifismo sono giovane, ma ho attraversato mezza europa con lo zaino in spalla, sono stato in marocco, in india e in nepal -
            ti assicuro che il mondo é un gran bel posto (non avrai disicuro bisogno che te lo dico io) e inutile dirti dove ho incontrato la gente più bella, più gentile e accogliente, anche se non é certo tutto rose e fiori... tutto il mondo é paese ovviamente
            Forse non bisogna demonizzare un terrorista?).si certo é un assassino, ma demonizzate anche l'assassino Cristiano che indemoniato agisce per il volere di Dio
            Ricordati che se in mezzo mondo c'è una cosa chiamata democrazia è per merito di chi tu stai insultando.cos'é che a fatto bush?... per concludere io odio bush, non l'america, io odio le multinazionali, non i loro dipendenti, io odio berlusconi, non gli italiani, io odio i porci, ma amo la gente onesta, che vive nel suo piccolo e non fa niente di male a nessuno, ma se può fa qualcosa di bene e da quello che ha, senza pretendere niente in cambiopiccolo aneddoto per chi ha ancora voglia di leggere:ero a varanasi, e un indiano mi ha proposto di andare a vedere la cremazione sul gange, una bambina (10 anni? penso meno) saltava di barca in barca vendendo foglie con su cera da accendere e lasciare andare sul fiume, é arrivata da me, io le ho detto di no, perché non fa parte della mia religione e quello é il loro fiume sacro (e se centinaia di turisti venissero al mio fiume sacro a giocare a me darebbe fastidio), le ho detto che comunque le davo qualcosa e le ho allungato qualche rupia lei mi ha detto di no!! dopo un po' che ho insistito ha preso i soldi e poi ha acceso una candelina e la lasciata andare sul fiume, preoccupandosi di farmi vedere che lo aveva fatto lei per me.questa bambina avrebbe da insegnare a molta gentee di storie così potrei raccontarne ancora molte
          • Anonimo scrive:
            Re: Un attacco dei servizi?
            Sbaglio oppure la bambina di cui parli era indù e non islamica?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un attacco dei servizi?
            ma che c'entra, non hai capito il senso di quello che ha detto? Gira un po' il mondo che ti fa bene!
          • Anonimo scrive:
            Re: Un attacco dei servizi?
            Vedi, amico mio, si trattava di un modo sottile per far notare che i terroristi islamici non rompono le scatole solo agli occidentali, ma anche agli indiani, dentro e fuori dell'India. Il recente episodio di Bali è indicativo: Bali è un'isola felice abitata da indù in un paese a maggioranza islamica.Ma del resto se tu hai viaggiato queste cose già le sai... - Scritto da: Terence
            ma che c'entra, non hai capito il senso di
            quello che ha detto? Gira un po' il mondo
            che ti fa bene!
  • Anonimo scrive:
    Come DNS server vogliamo win
    basta con l'uso in internet di sistemi *nix, o di altri so di cui si conosce anche il codice sorgente, ciò che tiene su internet deve essere sicuro e stabile e non in preda alle manie di grandezza di pochi guru dell'open, personaggi più adatti a interpretare un film di 007, che a produrre codice per sistemi cosi importanti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come DNS server vogliamo win
      - Scritto da: dnscloseMS
      basta con l'uso in internet di sistemi *nix,
      o di altri so di cui si conosce anche il
      codice sorgente, ciò che tiene su internet
      deve essere sicuro e stabile e non in preda
      alle manie di grandezza di pochi guru
      dell'open, personaggi più adatti a
      interpretare un film di 007, che a produrre
      codice per sistemi cosi importanti.Ma sai di cosa stai parlando? Lo sai, o no? Lo sai, o apri bocca per sparare cazzate? Ma fatti un'idea dell'argomento prima di riempirci delle tue ignoranti farneticazioni in merito... Sicoro e stabile, allora sono tutti dei coglioni vero, quelli che gestiscono i Root-Servers... mandagli una mail, che ti ringraziano, e tanto che ci sei mandane una anche a Bill e digli che ci hai provato.Un attacco DDOS non ha un CAZZO a che fare con l'OS che usi caro il nostro "te-lo-risolvo-io-il-problema"
      • Anonimo scrive:
        Re: Come DNS server vogliamo win

        Un attacco DDOS non ha un CAZZO a che fare
        con l'OS che usi caro il nostro
        "te-lo-risolvo-io-il-problema"lascia stare, magari pensa che sia un attacco fatto tramite vecchi computer che usano il DOS!:) -:
    • Anonimo scrive:
      Re: Come DNS server vogliamo win
      sì, dai, hai ragione, e già che ci siamo non facciamoli amministrare da tecnici, ma da uno staff di antilopi in calore
    • Anonimo scrive:
      Re: Come DNS server vogliamo win
      - Scritto da: dnscloseMS
      basta con l'uso in internet di sistemi *nix,
      o di altri so di cui si conosce anche il
      codice sorgente, ciò che tiene su internet
      deve essere sicuro e stabile e non in preda
      alle manie di grandezza di pochi guru
      dell'open, personaggi più adatti a
      interpretare un film di 007, che a produrre
      codice per sistemi cosi importanti.Sei prorio un coglione ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Come DNS server vogliamo win
      demente se ti dossano con una certa potenza puoi avere qualsiasi os del mondo... vai giù e basta...e poi son talmente sicuri i winmerd che guarda caso codered e company han fatto una strage di IIS212.199.156.16 - - [11/Oct/2002:06:18:58 +0200] "GET /scripts/.%252e/.%252e/winnt/system32/cmd.exe?/c+dir+c:\ HTTP/1.1" 404 326
    • Anonimo scrive:
      Re: Come DNS server vogliamo win
      certo certo per questo la M$ stessa invece di amministrare da se' i propri dns li ha dati in gestione ad una societa' che usa *nix (in questo caso freebsd)P.S. se ti incontro ti rompo il culo a picconate
      • Anonimo scrive:
        Re: Come DNS server vogliamo win
        - Scritto da: FamosoPorcoDi3Lettere
        P.S. se ti incontro ti rompo il culo a
        picconateNoto che la maturità cerebrale qui non è di gran moda... Forse guadagnare un po' di autocontrollo e serenità interiore vi aiuterebbe a dare risposte più costruttive... Che ne dite? Ma questo è un mio personalissimo pensiero! :-)Buona serata a tutti!RTS
    • Anonimo scrive:
      Re: Come DNS server vogliamo win
      - Scritto da: dnscloseMS
      basta con l'uso in internet di sistemi *nix,
      o di altri so di cui si conosce anche il
      codice sorgente, ciò che tiene su internet
      deve essere sicuro e stabile e non in preda
      alle manie di grandezza di pochi guru
      dell'open, personaggi più adatti a
      interpretare un film di 007, che a produrre
      codice per sistemi cosi importanti.Manco sai cos'è un DoS! Informati, ignorante! Forse capiresti che ci puoi mettere anche l'OS del tuo Dio che non servirebbe comunque a nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come DNS server vogliamo win
      Hops,scusate ... pensavo di aver digitato l'indirizzodi un quotidiano di informatica ed invecemi sono trovato in una scuola materna!onlOOker!
      • Anonimo scrive:
        Redazione,,,,
        mi fa morire dal ridere!! :-)))provano a censurare un po', poi si arrendono e passa tutto! :-)))si, perche quando uno e' scemo non si puo' che dirglielo!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Come DNS server vogliamo win
      ahahahaha guarda col tuo windoz che succede!apro il mio browser e digito l'url di un famoso sito belga con decine di migliaia di iscritti (fra cui me): http://asl.to/risultato:pagina bianca con scritto:C:WINNTsystem32iisreset.exe /RESTARTROTFL!!!! credo che fino a domani non finiro' di ritolarmi dal ridere!!! hahaha!!!Windows e Server 2 parole da non mettere nella stessa frase! (prob non rimmarra cosi per molto, me lo auguro)
      • Anonimo scrive:
        Re: Come DNS server vogliamo win
        Appunto, un tentativo di exploit andato male...Studiate ancora un pochino ragazzi!- Scritto da: Kyosuke
        ahahahaha guarda col tuo windoz che succede!
        apro il mio browser e digito l'url di un
        famoso sito belga con decine di migliaia di
        iscritti (fra cui me): http://asl.to/

        risultato:

        pagina bianca con scritto:
        C:WINNTsystem32iisreset.exe /RESTART

        ROTFL!!!! credo che fino a domani non
        finiro' di ritolarmi dal ridere!!! hahaha!!!

        Windows e Server 2 parole da non mettere
        nella stessa frase!

        (prob non rimmarra cosi per molto, me lo
        auguro)
      • Anonimo scrive:
        Re: Come DNS server vogliamo win
        Ma scusa, se sei iscritto al sito e questo è giù, per quale motivo misterioso ridi? E come mai ridi alle spalle di chi ci ha lavorato personalmente per metterlo in piedi? Forse perché usano un OS che a te dà ai nervi? E allora perché non li aiuti e gli scrivi un'e-mail per fargli conoscere quello che sai più di loro?- Scritto da: Kyosuke
        ahahahaha guarda col tuo windoz che succede!
        apro il mio browser e digito l'url di un
        famoso sito belga con decine di migliaia di
        iscritti (fra cui me): http://asl.to/

        risultato:

        pagina bianca con scritto:
        C:WINNTsystem32iisreset.exe /RESTART

        ROTFL!!!! credo che fino a domani non
        finiro' di ritolarmi dal ridere!!! hahaha!!!

        Windows e Server 2 parole da non mettere
        nella stessa frase!

        (prob non rimmarra cosi per molto, me lo
        auguro)
    • Anonimo scrive:
      Re: Come DNS server vogliamo win
      - Scritto da: dnscloseMS
      basta con l'uso in internet di sistemi *nix,
      o di altri so di cui si conosce anche il
      codice sorgente, ciò che tiene su internet
      deve essere sicuro e stabile e non in preda
      alle manie di grandezza di pochi guru
      dell'open, personaggi più adatti a
      interpretare un film di 007, che a produrre
      codice per sistemi cosi importanti.Premio Nobel per le pirlate.
  • Anonimo scrive:
    cerottino
    mi piace molto la grafica del cuore con il cerottino
    • Anonimo scrive:
      Re: cerottino
      - Scritto da: Linetta
      mi piace molto la grafica del cuore con il
      cerottinoQuelle le fa (credo) il grande Luca Schiavoni!!
  • Anonimo scrive:
    Togliete i DNS agli americani (non li san gestire)
    come da subj.
    • Anonimo scrive:
      mah
      penso che cmq non sarebbe cambiato poi tanto.. tanto è sempre il mondo occidentale quello che loro vogliono distruggere.
      • Anonimo scrive:
        Re: mah
        - Scritto da: M@D
        penso che cmq non sarebbe cambiato poi
        tanto.. tanto è sempre il mondo occidentale
        quello che loro vogliono distruggere.certo certo stai calmo pero' che ora arrivano gli infermieri coi sedativi
    • Anonimo scrive:
      Re: Togliete i DNS agli americani (non li san gest
      - Scritto da: Azzor
      come da subj.odio profondamente l'america ma stavolta obbiettivamente non e' colpa loro, piu' che far filtrare i dos dai router fino a che i router vanno giu' (e alla fine il risultato e' lo stesso) non si puo' fare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Togliete i DNS agli americani (non li san gestire)
      Io veramente non so dire se gli americani sanno gestire i DNS ma se non ricordo male quella che oggi si chiama Internet l'hanno INVENTATA loro.Mò dico, ma come può venirti in mente una stronzata simile?
      • Anonimo scrive:
        Re: Togliete i DNS agli americani (non li san gestire)
        - Scritto da: Er Monnezza
        Io veramente non so dire se gli americani
        sanno gestire i DNS ma se non ricordo male
        quella che oggi si chiama Internet l'hanno
        INVENTATA loro.
        Mò dico, ma come può venirti in mente una
        stronzata simile?Bifolco, informati, la paternità di Internet è italiana.Proprio come lo è quella del processore di sistemi programmabili.
        • Anonimo scrive:
          Re: Togliete i DNS agli americani (non li san gestire)

          Bifolco, informati, la paternità di Internet
          è italiana.
          Proprio come lo è quella del processore di
          sistemi programmabili.è bello vedere come i troll si intrufolano intutte le discussioni! :)Cmq hai ragione arpanet è proprio nata in italia,il protocolli tcp/ip e gli altri sono nati proprio in italia...Magari aggiungerei...
          • Anonimo scrive:
            Re: Togliete i DNS agli americani (non li san gestire)
            Mentecatto, informati prima di parlare.
        • Anonimo scrive:
          interenet l'han inventata gli italiani???
          - Scritto da: unoacaso
          - Scritto da: Er Monnezza

          Io veramente non so dire se gli americani

          sanno gestire i DNS ma se non ricordo male

          quella che oggi si chiama Internet l'hanno

          INVENTATA loro.

          Mò dico, ma come può venirti in mente una

          stronzata simile?

          Bifolco, informati, la paternità di Internet
          è italiana.
          Proprio come lo è quella del processore di
          sistemi programmabili.Per la precisione:Le origini di interenet risiedono nel lavoro di uno degli istituti di ricerca più innovativi al mondo: l'ARPA , la Advanced Research Projects Agency, del dipartimento di difesa degli Stati Uniti. Quando al termine degli anni 50 il lancio del primo SPutnik allarmò il sistema militare-tecnologico americano , l'ARPA intraprese una serie di iniziative coraggiose....una di queste strategia, sviluppando un'idea concepita da Paul Baran alla RAnd Corporation nel 1960-64 riguardava la progettazione di un sistema di comunicazione invulnerabile agli attacchi militari. Basato sulla tecnologia della commutazione a pacchetto, il sistema rese la rete indipendente da centri di comando e controllo affinché le unità di messaggio trovassero le proprie strade lungo la rete, venendo ricomposte nel messaggio originale in qualsiasi punto del sistema. La prima rete di computer, denominata ARPANET, andò online il primo settembre 1969, con la costituzione dei primi 4 nodi della rete: UCLA (University of CAlifornia at L.A.), Stanford University, UCSB (University of California at Santa Barbara) e University of Utah. Era accessibile ai centri di ricerca che collaboravano con il DIpartimento della DIfesa degli Stati Uniti. ma gli scienziati incominciarono ad usarla per scopi di comunicazione personali, inclusa una messaggeria per fanatici di fantascienza. Ad un certo punto, divenne difficile separare la ricerca militare dalla comunicazione scientifica e dalle chiacchere personali. Pertanto l'accesso alla rete venne consentito agli scienziati di tutte le discipline e, nel 1983, si assistette alla separazione tra ARPANET e MILNET.Negli anni 80 la National Science Foundation, ente governativo americano, si adoperò per la creazione di un'altra rete scientifica, CSNET, e - in cooperazione con IBM - di un'ulteriore rete per studiosi delle discipline non scientifiche, BITNET. Tuttavia tutte le reti utilizzavano ARPANET come propria dersale. La rete delle reti che prese vita negli anni '80 venne denominata ARPA-INTERNET in seguito INTERNET, ancora sovvenzionata dal DIpartimento della DIfesa e gestita dalla NAtional Science FOundation. Il 28 febbraio 1990 l'attività di ARPANET divenuta tecnologicamente obsoleta cessò. Seccessivamente come dorsale di internet subentrò, NSFNET, gestita dalla National Science foundation. Tuttavia pressioni commerciali, lo sviluppo di reti societarie private e di reti cooperative no-profit, nll'aprile del 1995 hanno portato alla chiusura dell'ultima dorsale di Internet a gestione pubblica, dando il via alla completa privatizzazione di internet.Affinché la nuova rete fosse in grado di sostenere la crescita esponenziale del volume di comunicazioni, era necessario migliorare la tecnologia di trasmissione. Negli anni '70 ARPANET utilizzava collegamenti da 56.000 bit al secondo. Nel 1987, le linee di rete trasmettevano 1,5 milioni di bit al secondo. Per il 1992 la NSFNET, la rete dorsale dietro a internet funzionava a velocità di trasmissione pari a 45 milioni di bit al secondo, una capacità sufficiente ad inviare 5000 pagine al secondo. Nel 1995 la tecnologia per la trasmissione istantanea di gigabit era allo stadio iniziale. Ad ogni modo la capacità di trasmissione non era sufficiente per la costituzione di una rete di comunicazione globale. I pc dovevano essere in grado di parlare l'un l'altro. La creazione di un protocollo di comunicazione che potesse essere utilizzato da tutti i tipi di rete, un compito apparentemente impossibile all'inizio degli anni '70, rappresentò il primo passo in questa direzione. Nell'estate del 1972 Vinton Cerf e Robert Kahn, scienziati informatici e ricercatori dell' ARPA, progettarono l'architettura fondamentale di internet, basandosi sul lavoro per un protocollo di comunicazione svoloto da Kahn presso la sua società di ricerca, la BBN. indissero una riunione a Stanford, cui presero parte ricercatori dell'ARPA nonché varie università e centri di ricerca, come il PARC/Xerox, dove Robert Metcalfe stava lavorando alle LAN.La cooperazione tecnologica comprendeva anche diversi gruppi in Europa, in particolare ricercatori francesi.Nel 1978 (ndr. l'anno in cui sono nato :) , CErf, Postel, e Cohen suddivisero il protocollo in 2 parti: protocollo da host a host (TCP) e protocollo fra rete e rete (IP), il protocollo TCP/IP derivante entro il 1980 era divenuto lo standard di comunicazione fra computer negli USA.La sua flessibilità permetteva l'adozione di una struttura di collegamenti a + strati tra reti di pc, rivelandosi in grado di adattare a diversi sistemi di comunicazione e ad una grande varietà di codici. Il TCP/IP, grazie alla sua flessibilità, si ingoiò prima l'x.25 (uno standard alternativo che si era diffuso in Europa) e fu quindi adattato a UNIX. Il sistema UNIX fu inventato nei BEll Laboratories nel 1969, ma venne largamente impiegato solo dopo il 1983 quando i ricercatori di BErkeley (di nuovo finanziati dall'ARPA) adattarono a UNIX il protocollo TCP/IP.Poichè la nuova versione di UNIX era sovvenzionata con fondi pubblici, il software venne messo a disposizione al solo costo di distribuzione.Il networking su vasta scala incominciò a diffondersi nel momento in cui le reti locali e regionali entrarono in collegamento reciproco, cominciando a diffondersi ovunque vi fossero linee telefoniche e computer dotati di modem, un apparecchio a buon mercato. Dietro lo sviluppo di Internet stavano le reti scientifiche, istituzionali e personali che attraverso il dipartimento di difesa, la National Science FOundation, li principali università di ricerca e vari think-tank tecnologiciMa questo è solo un aspetto della storia. In parallelo con gli sforzi del Pentagono e della big science, emerse negli USA una controcultura digitale magmatica. un importante elemento del sistema, il modem, costituiva una conquista tecnologica dei pionieri di questa controcultura, in origine definiti "the hackers", prima che il termine assumesse una connotazione negativa. Il modem per pc fu inventato da due studenti di CHicago, Christensen e Suess, nel 1978, mentre cercavano un metodo per scambiarsi via telefono programmi per microcomputer (ndr. sti pirati :) . Nel 1979 diffuseroil protocollo XModem, che consentiva ai computer di trasmettersi file direttamente , senza passare attraverso un sistema host, e diffusero la tecnologia a costo zero.Le reti escluse da ARPANET trovarono così un modo per comunicare tra loro.Nel 1979 alcuni studenti crearono una versione di UNIX modificata che permetteva ai computer di com
          • Anonimo scrive:
            Re: interenet l'han inventata gli italiani???
            Invece di un copia e incolla del testo non potevi farlo del link?Furbo...
          • Anonimo scrive:
            Re: interenet l'han inventata gli italiani???
            sei un maleducato....e' stato gentile e tu insulti...
          • Anonimo scrive:
            Re: interenet l'han inventata gli italiani???
            ...mica furbo è una parolaccia, oho.
          • Anonimo scrive:
            Re: interenet l'han inventata gli italiani???
            - Scritto da: unoacaso
            Invece di un copia e incolla del testo non
            potevi farlo del link?

            Furbo...Non tentare di cambiare discorso.Hai insultato due persone dicendo che internet era una invenzione italiana e adesso che ti hanno dimostarto il contrario continui a insultare...Vai a nasconderti, troll IGNORANTE!
          • Anonimo scrive:
            Re: interenet l'han inventata gli italiani???

            Non tentare di cambiare discorso.
            Hai insultato due persone dicendo che
            internet era una invenzione italiana e
            adesso che ti hanno dimostarto il contrario
            continui a insultare...

            Vai a nasconderti, troll IGNORANTE!Prrrrrllpppppppppp!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: interenet l'han inventata gli italiani???
            - Scritto da: unoacaso
            Invece di un copia e incolla del testo non
            potevi farlo del link?

            Furbo...Scusa ma secondo te un testo uscito nel 2002 di 580 e passa pagine si trova su internet? mah....
          • Anonimo scrive:
            Re: interenet l'han inventata gli italiani???
            - Scritto da: Giano
            - Scritto da: unoacaso

            Invece di un copia e incolla del testo non

            potevi farlo del link?



            Furbo...

            Scusa ma secondo te un testo uscito nel 2002
            di 580 e passa pagine si trova su internet?
            mah....Allora complimenti per lo stakanovismo dattilografico :)
          • Anonimo scrive:
            Re: interenet l'han inventata gli italiani???
            Spero solo che ti renda conto della bella figura che hai fatto questa mattina.Se ci lasci la tua e-mail ti facciamo i complimenti di persona.Spero che tu non abbia una società di IT, o forse si?
    • Anonimo scrive:
      Re: Togliete i DNS agli americani (non li san gest
      - Scritto da: Azzor
      come da subj.ecco un altro ignorante accecato dall'antiamericanismo.siete voi che fate crescere i tipi come ziobill.
    • Anonimo scrive:
      Re: Togliete i DNS agli americani (non li san gestire)
      Ma l'hai letta la notizia?"Secondo alcune fonti, i server DNS più colpiti sono stati quelli americani di VeriSign, dello U.S. Department of Defense Network Information Center e della U.S. Army Research Lab Aberdeen, insieme a quelli di Stoccolma, Londra e Tokyo"Per curiosità, Londra, Tokyo e Stoccolam sono sulla east-coast o sulla west-coast?
  • Anonimo scrive:
    Dottor X
    Gli attacchi DDOS sono la forma piu bieca di offesa che si possa recare su internet.Non sono solo estremamente dannosi ma non portano neppure alcun beneficio per l'aggressore (se non vanto personale).E' proprio il classico esempio di inutile dispendio di mezzi ed energia senza alcun tornaconto!E' un po come le varie missioni criminali di DottorX di Action Man (solo per cultori).
    • Anonimo scrive:
      Re: Dottor X
      l'obbiettivo si chiama terrorismo, amico mio...- Scritto da: Jury
      Gli attacchi DDOS sono la forma piu bieca di
      offesa che si possa recare su internet.
      Non sono solo estremamente dannosi ma non
      portano neppure alcun beneficio per
      l'aggressore (se non vanto personale).
      E' proprio il classico esempio di inutile
      dispendio di mezzi ed energia senza alcun
      tornaconto!
      E' un po come le varie missioni criminali di
      DottorX di Action Man (solo per cultori).
      • Anonimo scrive:
        Re: Dottor X
        sta storia del terrorismo comincia a rompere le palle, e se veramente esiste il terrorismo é probabilmente grazie a gente come te
        • Anonimo scrive:
          Re: Dottor X
          ragazzo mio, prova a vedere cosa succede nel mondo.. e poi dimmi se non c'è il terrorismo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Dottor X
            - Scritto da: M@D
            ragazzo mio, prova a vedere cosa succede nel
            mondo.. e poi dimmi se non c'è il
            terrorismo!Esiste ma chi lo fa? secondo me fa terrorismo chi infonde terrore... e in questa categoria ci metterei pure gli inutili allarmismi... qualcuno ha detto che a condurre quest'attacco e' stata al Quaeda? e' stato saddam hussein dal suo portatile? ma fatemi il piacere... quanti di voi non conoscono qualche hacker in erba che porta avanti degli attacchi per il puro gusto di farli senza capire a cosa va incontro... sono terroristi? ragazzini di 15 anni? siete voi che vi fate terrorizzare semmai... ma terrorista e' anche chi racconta cose di cui non ha la certezza o non puo' verificarle solo per aver qualcosa da raccontare agli amici al bar...A proposito: sono stati gli uomini di bin laden a rigarmi la macchina... e' un chiaro attacco al sistema occidentale... chiedero' a Giorgino Bush di attaccargli la fattura del carrozziere su una bomba...ah...ma dove sono capitato?
          • Anonimo scrive:
            Re: Dottor X
            - Scritto da: M@D
            ragazzo mio, prova a vedere cosa succede nel
            mondo.. e poi dimmi se non c'è il
            terrorismo!al di fuori dell'america e del loro terrorismo e uccisioni che portano in tutto il mondo no, il resto e' solo autodifesa dal suddetto terrorismo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dottor X
            per favore povero imbecille taci.Non meriti di scrivere su questi forum, vatti a cercare le tue cagate politiche, e già che ci sei non usare neanche internet, creata da quei brutti e cattivi "terroristi" americani...
          • Anonimo scrive:
            Re: Dottor X
            - Scritto da: taci
            per favore povero imbecille taci.taccio solo il tempo necessario per sbattermi tua madre :)
            Non meriti di scrivere su questi forum,certo certo intanto presentami la tua ragazza che sfondo il culo anche a lei
            vatti a cercare le tue cagate politiche, e
            già che ci sei non usare neanche internet,la uso da prima che tu venissi anche solo a conoscenz della sua esistenza idiota
            creata da quei brutti e cattivi "terroristi"
            americani...puoi anche levare le virgolette dato che sono terroristi, inoltre internet non l'hanno creata loro ma noi, loro hanno solo implementato una nostra idea idiota studia la prossima volta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dottor X
        complimenti per la citazione di action man, molto sottile e raffinata
    • Anonimo scrive:
      Re: Dottor X

      DottorX di Action Man (solo per cultori).o, qualche anno prima, Dottor Zero in Fantaman :)ciao
  • Anonimo scrive:
    non ha caso...
    nei giochi scorsi ho notato un rallentamento da paura e molti siti non erano raggiungibili, io pensavo giusto a qualche guasto
    • Anonimo scrive:
      Non a caso sei un ignorante
      Impara l'italiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: non ha caso...
      - Scritto da: Agor
      nei giochi scorsi ho notato un rallentamento
      da paura e molti siti non erano
      raggiungibili, io pensavo giusto a qualche
      guastoQuando hai finito dimmi che ti do i soldi con i quali presentarti alla sede CEPU più vicina a casa tua.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: non ha caso...
        possibile che siete così imbecilli, vergognatevi, vi attaccate a un errore di ortografia quando siete dei lamer cronici, magari usate linux e siete anche comunisti- Scritto da: Nando


        - Scritto da: Agor

        nei giochi scorsi ho notato un
        rallentamento

        da paura e molti siti non erano

        raggiungibili, io pensavo giusto a qualche

        guasto

        Quando hai finito dimmi che ti do i soldi
        con i quali presentarti alla sede CEPU più
        vicina a casa tua.

        Ciao
    • Anonimo scrive:
      Ha proposito...
      Ma non ti vergogni di presentarti al mondo così ignorante? Iscriviti al CEPU che è meglio...
    • Anonimo scrive:
      Re: non ha caso...
      Secondo me applichi la grammatica ha caso
      • Anonimo scrive:
        Re: non ha caso...
        si, ha un randomizzatore delle acca.ragazz, ma sto thread e' trooooooppo bello. mi sto sganasciando dalle risate.
    • Anonimo scrive:
      Re: non ha caso...
      si, si hè vero, ha me l'hanno scorso, anno dato una connessione ha internet che hera lenta... :-))
  • Anonimo scrive:
    P2P
    si ritorna alla idea di base di internet: decentralizzare, essere invulnerabili ad attacchi mirati a specifici siti.cosa cè meglio della P2P ?
    • Anonimo scrive:
      Re: P2P
      Sicuro...e magari un bell'elencone elencone da sfogliare tipo quelli Telefonici con tutti i milioni di indirizzi IP associati ai nomi per trovare gli utenti per fare P2P con loro.:))Alien3
      • Anonimo scrive:
        Re: pagine IP
        - Scritto da: Alien3
        Sicuro...
        ...utenti per fare P2P con loro.:))quindi tu non usi Kazaa et similia.
        • Anonimo scrive:
          Re: pagine IP
          ti ricordo che Kazaa *usa* un server centralizzato; nel momento in cui "qualcuno" deciderà che è ora di chiuderlo basterà spegnere l'interruttore come si è fatto con Napster.la vera alternativa, se proprio ce n'è bisogno, è freenet; peccato che sia così lenta...
          • Anonimo scrive:
            quindi FreeNet
            - Scritto da: godzilla
            ti ricordo che Kazaa *usa* un server
            centralizzato...
            ... è freenet; peccato che sia così
            lenta...ok, hai ragione su kaaza.Su FreeNet mi stai dicendo che la soluzione esiste e vive allo stato embrionale , basta coltivare con passione e diverrà un ottimo bonsai :)
          • Anonimo scrive:
            Re: pagine IP
            Sbagli non è basato su un server centralizzato. Prima di sparare cazzate per favore informati
          • Anonimo scrive:
            Re: pagine IP
            e invece c'ha proprio ragione... ;o)- Scritto da: p2p
            Sbagli non è basato su un server
            centralizzato. Prima di sparare cazzate per
            favore informati
          • Anonimo scrive:
            Re: pagine IP
            Sentite poveri trogloditi il protocollo di fasttrack è indipendente da qualunque server centralizzato.E per saperlo bastava fare una ricerca su google (per esempio guardate qui: http://matrix.netsoc.tcd.ie/~neo/4ba2/p2p/). Il server centralizzato di Kazaa serve solo per registrare i nomi delle persone registrate, ma non è assolutamente obbligatorio averlo per fare andare una rete che usa il protocollo fasttrack.Quindi il protocollo fasttrack è perfettamente adatto per un sistema decentralizzato senza serverciapa e porta a casa
          • Anonimo scrive:
            Re: pagine IP
            - Scritto da: p2p
            Sentite poveri trogloditi il protocollo di
            fasttrack è indipendente da qualunque server
            centralizzato.E per saperlo bastava fare una
            ricerca su google (per esempio guardate qui:
            http://matrix.netsoc.tcd.ie/~neo/4ba2/p2p/).


            Il server centralizzato di Kazaa serve solo
            per registrare i nomi delle persone
            registrate, ma non è assolutamente
            obbligatorio averlo per fare andare una rete
            che usa il protocollo fasttrack.

            Quindi il protocollo fasttrack è
            perfettamente adatto per un sistema
            decentralizzato senza server

            ciapa e porta a casa
            ahem... il *protocollo* è una cosa, il sistema kazaa per come lo conosciamo adesso è un'altra. ne convieni?(e almeno evita di offendere... non abbiamo bisogno di essere chiamati trogloditi da te perché du possa affermare La Tua Superiore Cultura Sui Protocolli Di File Sharing Che Non So Proprio Dove Sbattermela)
          • Anonimo scrive:
            Re: pagine IP
            - Scritto da: godzilla
            ahem... il *protocollo* è una cosa, il
            sistema kazaa per come lo conosciamo adesso
            è un'altra. ne convieni?Non ne convengo affatto, il discorso era focalizzato sul fatto se si potesse usare un sistema alternativo a quello attuale basato su una rete p2p, e il sistema che usa kazaa (cioè il suo protocollo) è perfettamente decentralizzato. L'unica fregatura è nel fatto che viene fornito in formato chiuso da un'azienda abbastanza sleale (vedasi storia di Morpheus)
            (e almeno evita di offendere... non abbiamo
            bisogno di essere chiamati trogloditi da te
            perché du possa affermare La Tua Superiore
            Cultura Sui Protocolli Di File Sharing Che
            Non So Proprio Dove Sbattermela)Se non sai dove sbattertela allora astieniti dallo scrivere commenti diffondendo informazioni errate.
          • Anonimo scrive:
            [OT] Troglodita era [Re: pagine IP]


            (e almeno evita di offendere... non
            abbiamo

            bisogno di essere chiamati trogloditi da
            te

            perché du possa affermare La Tua Superiore

            Cultura Sui Protocolli Di File Sharing Che

            Non So Proprio Dove Sbattermela)

            Se non sai dove sbattertela allora astieniti
            dallo scrivere commenti diffondendo
            informazioni errate.No no te hai ragione sui contenuti, malui ha ragione sulla forma... quando ho lento il tuo post anche se concordavo con te mi urtava il ricorrere ad insulti gratuiti come troglodita.Non capisco perchè le discussioni su questi forum si trasformino sempre più spesso in una gazzarre con insulti coatterie arroganze e vaneggiamenti di superiorità.Si può discutere spiegare e contradirre anche in maniera più civile.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Troglodita era [Re: pagine IP]
            - Scritto da: yuptost
            Non capisco perchè le discussioni su questi
            forum si trasformino sempre più spesso in
            una gazzarre con insulti coatterie arroganze
            e vaneggiamenti di superiorità.perche siamo italiani, un popolo di arroganti (non l'unico). (IMHO)
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Troglodita era [Re: pagine IP]
            - Scritto da: yuptost
            Non capisco perchè le discussioni su questi
            forum si trasformino sempre più spesso in
            una gazzarre con insulti coatterie arroganze
            e vaneggiamenti di superiorità.
            Si può discutere spiegare e contradirre
            anche in maniera più civile.Sarà dura, vista la sensibilità e l'intelligenza di certa gente che scrive abitualmente su questo forum.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Troglodita era [Re: pagine IP]
            Concordo al 100%. Comunque scrivo così da quando tutti i giorni leggo i commenti di punto-informatico, prima ero un lord dai modi squisiti le cui gote diventavano rosse al solo sentire sussurrare la parola "troglodita"Comunque dare del troglodita non è come dare dell'idiota. Il troglodita è un essere che vive in condizioni sociali e culturali arretrate. Una persona che pensa che da napster a kazaa nulla sia cambiato un po' troglodita lo è (con tutto il rispetto e l'ammirazione per i trogloditi).
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Troglodita era [Re: pagine IP]
            - Scritto da: p2p
            Comunque dare del troglodita non è come dare
            dell'idiota. Hai ragione: il troglodita:
            è un essere che
            vive in condizioni sociali e culturali
            arretrate. Invece l'idiota e' quello che da' del troglodita a gente che neanche conosce.Vatti a strizzare qualche brufoletto, e non rompere, fissato!
    • Anonimo scrive:
      Re: P2P
      Scritto da: gattone
      si ritorna alla idea di base di internet:
      decentralizzare, essere invulnerabili ad
      attacchi mirati a specifici siti.
      cosa cè meglio della P2P ?pultroppo i sistemi P2P non sono abbastanzaveloci.Il sistema internet è invulnerabile ad attacchiad attacchi mirati ad alcuni suoi punti casuali.(l'idea era resistere alla distruzione diuno dei vari computer durante un attacco)Ovviamente, questo è sempre limitato, xche qualunque sia la rete che fai, esistonoun gruppo di server (di solito abbastanzaelevato) che se buttati giù buttano giù tuttala rete dietro di loro.il caso dei DNS è diverso, in quanto per motividi velocità non può essere decentralizzato.ma come abbiamo visto almeno riesce a resisterealla caduta di 9server su 13, che trovo unaottima cosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P

        pultroppo i sistemi P2P non sono abbastanza
        veloci.Non è del tutto vero.Qui http://freenetproject.org/cgi-bin/twiki/view/Main/FASD puoi trovare un algoritmo (che necessità di alcune modifiche al protocollo Freenet) che consentirebbe di eseguire ricerce su una rete totalmente decentralizzata come Freenet in O(log n)!Non l'hanno ancorqa implementato.
        • Anonimo scrive:
          Re: P2P
          Allora se e' Centralizzato mi spiegate cosa serve la funzione "agisci come Supernodo" di Kazaa? Sarà mica per decentralizzare il servizio, in modo che le Major e/o Zio Bin non lo possa buttar giu' ???Fateme sape'!P.
Chiudi i commenti