Il touchpad diventa touch-screen

Il nuovo dispositivo di puntamento introdotto da Toshiba integra un display LCD touch-screen con il quale si può avere tutto a portata di dito


Irvine (USA) – Toshiba ha voluto portare una ventata di novità nel campo dei dispositivi di puntamento per notebook e, con il suo ultimo modello di Satellite, ha introdotto quello che definisce il primo touchpad trasparente “che cambierà il modo con cui gli utenti interagiscono con i propri notebook”.

Il nuovo touchpad, chiamato cPad, ha una duplice funzione: quella di tradizionale dispositivo di puntamento sensibile al tocco, e quella di display LCD touch-screen.

cPad integra infatti uno schermo LCD da 240 x 160 pixel con cui è possibile avere sempre a portata di dito le funzioni e le applicazioni più utilizzate, come calcolatrice e datario, o avvalersi delle capacità del touchpad per introdurre la propria firma o scrivere brevi appunti su di un apposito notepad. L’utente è anche in grado di accedere, attraverso l'”application launcher” del cPad, ad applicazioni tradizionali come Word o PowerPoint.

Quello di Toshiba appare un interessante esperimento per rendere maggiormente funzionale e interattivo uno strumento, il touchpad, che da quando si affermò come dispositivo di puntamento standard per il mondo dei portatili, non ha subito grandi evoluzioni e non ha sempre incontrato il favore del pubblico.

Il primo notebook ad avvalersi di cPad è il Satellite 5105-S607, una workstation mobile dotata del nuovo Pentium 4-M da 1,7 GHz, 512 MB di memoria, 40 GB di hard disk e un combo drive DVD/CD-RW. Il suo costo si aggira sui 2.500$.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Non capisco
    Non non riesco a trovarenulla che non sia vecchio di ALMENO 6 mesi(i servizi push esistano da almeno 2 anni (gsmbox e'stato uno dei primi), TIM offre servizi wap location based dall'estate scorsa, PointCast e' stata acquistata da EntryPoint nel 1999) Dove e' la notizia?
  • Anonimo scrive:
    Non sono daccordo
    CiaoIl push e' fallito, ma gli utenti internet sono di tipo differente e molto molto molto meno numerosi degli utenti dei cellulari.Da una parte abbiamo 3/4 milioni di utenti casalinghi che si collegano saltuariamente di sera, e di 10 milioni di utenti aziendali che anche dovessero essere sempre in ufficio ovviamente non possono usufruire di servizi di questo tipo o per regolamenti interni o semplicemente per vincoli tecnici dovuti al meccanismo di PAT. Ricordiamoci poi dei successi delle community, molto piu' icine a questo tipo di fruizione "Push" a messaggi. Dall'altra stiamo parlando di piu' di 40 milioni di persone in Italia che tengono acceso un terminale almeno 18 ore al giorno e sono costantemente connesse ovunque si trovino e che si mandano quotidianamente un centinaio di milioni di messaggini...La localizzazione e questi servizi possono essere il futuro del concetto di servizio, se una persona, come accade quando deve scaricarsi un trial o fruire di un abbonamento, accetta di dare i suoi dati personali, allo stesso modo accettera' qualcosa di gratuito (siamo italiani e la parola Gratis e' ancora magica nei servizi) cedendo una informazione relativa alla propria privacy come la posizione.
  • Anonimo scrive:
    Austria
    Come credete che siano stati inviati gliSMS del blocco del traffico in Lombardia?Vi sono arrivati anche a voi a Roma?No? Come mai....?
  • Anonimo scrive:
    potrebbe servire veramente.
    un efficiente servizio di localizing (che funzioni veramente con una precisione di al massimo un paio di metri) sarebbe veramente utile, applicato a servizi dalle tariffe ACCESSIBILI (cosa tutt'ora inesistente)..ma non a discrezione dell'operatore o di chi per lui che fornisce il servizio... ma a discrezione dell'utente..io che sono l'utente..se ho bisogno di trovare un ristorante, una farmacia, una discoteca nella zona in cui sono..lo potrei fare con un solo clic... se ci aggiungiamo le connessioni gprs (in grado di fornire una velocità se non altro sufficiente) e i display a colori dei nuovi cellulari.. incominciano a diventare servizi che veramente possono essere utili..e le applicazioni veramente utili sono tantissime.. la tecnologia ora lo consente... chissà perchè i gestori o gli operatori di turno sembrano avere tanto interesse invece per servizi inutili, strutturati mali e fatti pagare a peso d'oro..poi si lamentano che il wap non ha avuto successo e che gprs e umts promettono male.provate a navigare in gprs per una manciata di minuti, cercando, ad esempio, un ristorante nella vostra zona, tra pagine, inserimenti dati e cartine, magari a colori.. avrete già speso una manciata di euro.. come se niente fosse.
    • Anonimo scrive:
      Re: potrebbe servire veramente.
      :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: potrebbe servire veramente.
      ora comincerà a diventare di moda anche il gps oltre al cellulare???ma per favore....ed inoltre dare una precisione di 2m c.ca su un posizionamento è quanto di più impossibile...o cmq se anche lo rendessero possibile questo potrebbe essere utilizzato anche in modi non sempre *benefici*!!
  • Anonimo scrive:
    É già cosí...
    Per sua natura il sistema GSM funziona cosí, per il semplice fatto che deve gestire il transito del "terminale" da cella a cella.Quindi, già oggi, il sistema sa sempre in quale ZONA ci si trova. É solo una questione forse più culturale che normativa che tale informazione non venga divulgata.In realtà basta spegnere il cellurare per andare dove si vuole senza che la rete GSM lo sapia.Ma non é da escludere che qualche Grande Fratello ci spie in altri modi!!!Saluti.
  • Anonimo scrive:
    l'uomo è il solito imbecille
    siamo da capo. tecnologie che potrebbero avere applicazioni utili e invece a cosa vengono destinate? pubblicità.... e il 'localaizing'? anche quello potrebbe avere la sua utilità ed invece qual'è la prima applicazione che viene in mente? dirti il posto più vicino dove andare a prendertelo in culo. tutto ciò è meraviglioso. io AMO il grande fratello...
  • Anonimo scrive:
    LOCALIZING?????!!!!!!!!!!!!!!!
    ma siamo fuori????????DEVE essere stravietato!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Utenti Internet ed utenti di cellulare
    Gilberto Mondi scrive: "Si scoprì che l'utente internet non è quello televisivo, che le cose se le va a cercare e gli piace farlo..."Ma l'utente dei cellulari, l'utile idiota che parla anche mezz'ora con la macchinetta cancerogena (utile per il gestore telefonico che incassa da 15 eurocent fino a 50/60 eurocent al minuto), sara' entusiasta di questa nuova possibilita'. Se avete mai ascoltato quanto viene detto nella maggior parte delle conversazioni via cellulare, capite di cosa sto parlando.E qualcuno pensava che fosse Internet il grande fratello !!Un ciao a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Utenti Internet ed utenti di cellulare
      sono d'accordo sull'utenza deficiente, ma rimango poco convinto del successo commerciale dell'iniziativa.l'utente deficiente PAGA per le chiamate perchè non capisce quanto sta spendendo; (e paga per scaricare loghi e suonerie col DIALER perchè non capisce proprio NULLA!)ma qui... dovrebbe effettivamente aprire il portafoglio per ogni super-occasione che gli viene proposta ad ogni angolo della strada...raggiungeremo sicuramente nuovi picchi da Grande Fratello... ma secondo me sarà anche un grande FLOP- Scritto da: fred_999
      Gilberto Mondi scrive: "Si scoprì che
      l'utente internet non è quello televisivo,
      che le cose se le va a cercare e gli piace
      farlo..."
      Ma l'utente dei cellulari, l'utile idiota
      che parla anche mezz'ora con la macchinetta
      cancerogena (utile per il gestore telefonico
      che incassa da 15 eurocent fino a 50/60
      eurocent al minuto), sara' entusiasta di
      questa nuova possibilita'. Se avete mai
      ascoltato quanto viene detto nella maggior
      parte delle conversazioni via cellulare,
      capite di cosa sto parlando.
      E qualcuno pensava che fosse Internet il
      grande fratello !!
      Un ciao a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Utenti Internet ed utenti di cellulare
      - Scritto da: fred_999
      Gilberto Mondi scrive: "Si scoprì che
      l'utente internet non è quello televisivo,
      che le cose se le va a cercare e gli piace
      farlo..."Allora non lo era.Oggi non nesono più tanto convinto :-(D'accordosul r esto
    • Anonimo scrive:
      Re: Utenti Internet ed utenti di cellulare

      ...Ma l'utente dei cellulari, l'utile idiota che
      parla anche mezz'ora con la macchinetta
      cancerogena ...PARLIAMONE:Relazione tumore cerebrale ? esposizione ai CEM generati da telefoni cellulariHardell e altri?Swedish study on use of cellular and cordless telephones and the risk for brain tumour?, 1999 Conclusioni:Non é stata rilevata alcuna connessione tra l?utilizzo di telefoni cellulari e l?insorgere di tumori cerebraliMetodologia di analisi:Svezia 1994 ? 1996209 casi, 425 controlliQuestionario RR = 0.98, CI = 0.69 ? 1.41Muscat e altri?Handheld Cellular Telephone Use and Risk of brain cancer?, 2000 Conclusioni:Nessuna associazione di richio tra tumori cerebrali e utilizzo di telefoni cellulariMetodologia di analisi: USA 1994 ? 1998 469 casi, 422 controlli Questionario RR = 0.7, CI = 0.5 ? 1.10Inskip e altri?Cellular-Telephone Use and Brain Tumors?, 2000 Conclusioni:Nessuna ipotesi di legame tra l?insorgere di tumori cerebrali e l?utilizzo di telefoni cellulariMetodologia di analisi: USA 1994 ? 1998 782 casi, 799 controlli Questionario RR = 1.0
  • Anonimo scrive:
    IL GRANDE FRATELLO II
    la vendetta!!!della natura tecnologica sui terrestri
Chiudi i commenti