Il video si agita sulla carta elettronica

Un nuovo tipo di e-paper consentirà di visualizzare non soltanto immagini statiche, ma anche filmati a colori. Un'evoluzione che potrebbe dare nuovo smalto anche gli e-book


Eindhoven – La carta elettronica, o e-paper, è la novità più attesa nel mondo delle nuove tecnologie, una promessa che trasformerà in realtà il monitor avvolgibile. Le prime applicazioni pratiche della tecnologia e-paper saranno tuttavia molti limitate e consisteranno per lo più in display flessibili capaci di visualizzare prevalentemente del testo i immagini statiche a bassa risoluzione. Ma la ricerca sta facendo notevoli progressi.

Dopo i prototipi di carta elettronica a colori annunciati da E Ink , alcuni ricercatori Philips hanno ora descritto, sull’autorevole rivista scientifica Nature, una nuova tecnologia in grado di visualizzare sull’e-paper anche il video a colori . Ciò è stato reso possibile grazie all’adozione di punti in grado di cambiare colore in tempi sufficientemente brevi, nell’ordine dei centesimi di secondo.

Gli scienziati tuttavia ammettono che i primi prodotti basati su questa nuova tecnologia arriveranno sul mercato non prima di tre o quattro anni, il tempo necessario per mettere a punto un sistema per il controllo di ogni singolo punto.

Già oggi è comunque possibile prevedere un uso assai più ampio della carta elettronica rispetto a quello preventivato fino ad oggi. La capacità di riprodurre filmati e altri contenuti in movimento potrebbe rendere i display flessibili persino un eventuale sostituto dei monitor LCD in alcuni segmenti del mercato. Insomma, sembra proprio che i “poster digitali” non solo diverranno una realtà, ma, rispetto a quelli di carta, potranno ad esempio mostrare l’animazione di una cascata o dei contenuti live.

I ricercatori hanno spiegato che la superficie dell’e-paper è quattro volte più luminosa di quella di un monitor TFT LCD, anche se al momento la risoluzione raggiungibile è assai inferiore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    inter via satellite gratis LIVE
    gazzi se avete il satellite si vede in digitale in chiaro LIVE su HOTBIRD sul canale INFO/TELEUNIWERSYSTEM è polacco sulla frequenza 12360 (H) 27500 PID (V:513 A:514 P:513) SID(10512) NID(113) Forza milan però!
  • Anonimo scrive:
    provo un gran senso di nausea...
    nel constatare che una grande scoperta ITALIANA non abbia mai ricevuto il supporto necessario per imporsi a livello mondiale quale ruolo guida e leader in un settore che sarà il business del futuro. (non i cd commestibili ma l'utilizzo di materie biodegradabili applicate all'industria)A quando celebreremo "l'invenzione" giapponese o statunitense del diesel ricavato dal mais ?(già esiste naturalmente ed è ITALIANO ne ha parlato diffusamente Report)...e intanto finanziamo l'acquisto di auto nuove con gli ecoincentiviche schifo!!!
  • Shpalman scrive:
    ogm?
    che sia un nuovo modo di pensare ad un riciclo del mais ogm per evitare di distruggerlo?
  • Anonimo scrive:
    Se per un dollaro si sceglie.....
    Potrebbe anche darsi, che con un dollaro le Major della musica daranno la possibilità di ascoltare il CD, oppure mettendo una tazza di plexiglass sotto il lettore, si potrà usufruire del nuovo servizio POP CORN caldo ed a casa....
  • Vaira scrive:
    CD-RW
    Perfetto, però se su quei supporti ci producessero solo CD-RW e la smettessero di produrre CD-R, ci sarebbe un'ulteriore diminuzione dei cd da smaltire del, diciamo, 50%.
  • Anonimo scrive:
    Quindi faranno la muffa?
    Ora i CD, oltre che rigarsi, potranno anche andare a male?:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Quindi faranno la muffa?
      - Scritto da: Anonimo
      Ora i CD, oltre che rigarsi, potranno anche
      andare a male?

      :-)Certo, se non li conservi in luogo fresco e asciutto.
  • Anonimo scrive:
    Lo scopo finale della musica di oggi...
    Tanto per la merda che c'è in giro, i vari Britney, Ricky, Ligabue e orrori assortiti, almeno alla fine ci mangiamo il CD!:-D
  • Anonimo scrive:
    BASTEREBBE USARE INTERNET
    Basterebbe usare internetdistribuire musica mp3 e film via internet e il problema smaltimento e risolto.
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTEREBBE USARE INTERNET
      [TROLL DETECTED] 8) 8) 8)
      • Locke scrive:
        Re: BASTEREBBE USARE INTERNET
        - Scritto da: Anonimo
        [TROLL DETECTED] 8) 8) 8)E perchè mai? Non ha tutti i torti. Al giusto prezzo sarebbe l'ideale. Peccato che per scaricare un film ci voglia un tempo non indifferente ed è li il limite attuale per questa soluzione.Oppure le videoteche potrebbero vendere delle memorie flash da 1 Gb e "caricare" il film al suo interno alla persona che lo vuole comprare. Quando si vuole vedere un'altro film, basta cancellare la memoria e ricaricarla con un'altro.
        • Anonimo scrive:
          Re: BASTEREBBE USARE INTERNET
          - Scritto da: Locke
          - Scritto da: Anonimo

          [TROLL DETECTED] 8) 8) 8)

          E perchè mai? Non ha tutti i torti.Invece si', e' un troll: dopo aver scaricato il media ke te ne fai? Lo tieni in RAM?Nel momento in cui lo piazzi su una memoria di massa questa andra' cmq smaltita prima o poi.
    • Ekleptical scrive:
      Re: BASTEREBBE USARE INTERNET

      Basterebbe usare internet
      distribuire musica mp3 e film via internet e
      il problema smaltimento e risolto.Veramente di GRAN lunga i maggiori consumatori di CD son quelli che scaricano musica, film e giochi da Internet!!!!
      • reVerendo scrive:
        Re: BASTEREBBE USARE INTERNET
        Allora scaricando e masterizzando facciamo anche un bene alla comunità!!!!! maledetto berlusca ne hai persa un altra, 1 voto
  • Anonimo scrive:
    Spero..
    che la lente non lo scaldi troppo se no escono fuori i pop corn dal lettore :D
  • Alessandrox scrive:
    Roba Vecchia...
    La plastica al mais la produceva qua' in Italia la Ferruzzi una quindicina d' anni fa'...Poi si sa' che fine ha fatto il gruppo...
    • Ekleptical scrive:
      Re: Roba Vecchia...

      La plastica al mais la produceva qua' in
      Italia la Ferruzzi una quindicina d' anni
      fa'...
      Poi si sa' che fine ha fatto il gruppo...Questa (per il Mater-Bi; ci sono un tot di società che sono nate dalla morte del gruppo):http://www.novamont.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: Roba Vecchia...
      Forse OT, però...In una storia su topolino degli alieni davano a zio paperonedella plastica basata sul granturco...Ecco come la disney esercita influenza industriale su poveribimbi innocenti...chi avrà pagato per questa storia?
  • Anonimo scrive:
    La fame viene installando....
    Già mi immagino la scena....dopo ore passate ad installare la mia brava gentoo...comincio a non vederci più dalla fame, così fermo tutto per mangiarmi il cd!!!mmmm..buono sto ciddì, ma quelli di m$ sono più buoni..te lo fanno pagare di più, è vero, ma perchè ci mettono le noccioline!!!!zirgo
  • Anonimo scrive:
    cd a colazione?...
    ...ma no nello stereo per fare musica di compagnia, ma come risorsa ultima da inzuppare nel latte quando t'accorgi d aver finito i corn flakes e non ti fa voglia di andarli a comprare!!:D:D:D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: cd a colazione?...
      Ma se ci spalmiamo sopra un po' di miele o di marmellata ai lamponi e poi li mettiamo nel lettore che succede? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: cd a colazione?...
        Anni fa, a casa di un mi amico, abbiamo provato a spalmare la Nutella(c) su un LaserDisk(c) e metterlo nel lettore Sony(r)... Il risultato è stato orribile :DAndrea- Scritto da: Anonimo
        Ma se ci spalmiamo sopra un po' di miele o
        di marmellata ai lamponi e poi li mettiamo
        nel lettore che succede?
  • Larry scrive:
    apriti o cielo!
    e ci voleva tanto?ci volevano 5 milioni di tonnellate di CD non smaltibili prima di arrivare a pensarci?gia' sognavo i bidoni per la raccolta differenziata dei CD
    • Anonimo scrive:
      beh

      e ci voleva tanto?l'idea di infilare pannocchie su un cosino nero che ruota vorticosamente ammetterai che non viene cosi' d'istinto:D
      • Anonimo scrive:
        Re: beh
        - Scritto da: Anonimo

        e ci voleva tanto?

        l'idea di infilare pannocchie su un cosino
        nero che ruota vorticosamente ammetterai che
        non viene cosi' d'istintonon è affatto vero esiste da anni questo materiale, già usato per sostituire piatti e bicchiari di plastica, si chiama mater-bi e credo che questa tecnologia sanyo sia molto simile.ben venga comunque, e speriamo che in futuro sempre di più ci si pensi a queste cose, perché l'high tech ultra leggero sta creando rifiuti ultra ingombranti
        • Ekleptical scrive:
          Re: beh

          non è affatto vero esiste da anni questo
          materiale, già usato per sostituire piatti e
          bicchiari di plastica, si chiama mater-biEd è pure un brevetto ITALIANO (di Novamont)! Una delle ultime cose buone fatte in Italia in campo innovazione e lasciate in giro da Montedison.Magari qualche soldo brevettuale in tasca arriva pure da queste parti, una volta tanto!
      • Anonimo scrive:
        Re: beh

        l'idea di infilare pannocchie su un cosino
        nero che ruota vorticosamente ammetterai che
        non viene cosi' d'istinto
        :DE cosa sarebbe questo cosino nero ?
Chiudi i commenti