Il Wi-Fi conquista Mauritius

Vacanza esotica nell'oceano indiano? Non dimenticatevi il laptop. Presto, su tutto il territorio dell'isola di Mauritius, copertura wireless per tutti
Vacanza esotica nell'oceano indiano? Non dimenticatevi il laptop. Presto, su tutto il territorio dell'isola di Mauritius, copertura wireless per tutti


Roma – Una delle mete preferite dai turisti di tutto il mondo, la splendida isola di Mauritius, si prepara a diventare uno dei primissimi paesi a godere di una copertura Wi-Fi nazionale. Il progetto fa appoggio su finanziamenti ed infrastrutture fornite da Microsoft ed Oracle e mira alla creazione di un network senza fili che si estenda per ben 200 chilometri quadrati .

Finora, la banda larga via etere riesce a raggiungere il 70% della popolazione (pari a circa un milione di persone). Il segnale che copre l’isola parte da un modernissimo palazzo chiamato CyberTower , sede della più grande azienda nazionale di telecomunicazioni.

Il settore IT nell’isola di Mauritius dà lavoro a quasi 40mila impiegati e gode di varie agevolazioni fiscali che permettono l’importazione di strumenti informatici con costi particolarmente vantaggiosi.

Grazie alla centralità tecnologica di questa mossa, identificata immediatamente come precursore della diffusione del “Wi-Fi nazionale” su scala globale, l’isola di Mauritius schizza in testa alla classifica tecnologica dei piccoli stati insulari. Il paese immerso nell’oceano indiano batte così persino la modernissima Taiwan, che non ha ancora ultimato la creazione di una grande rete senza fili.

T.L.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 06 2005
Link copiato negli appunti