Il WiiMote diventa un'arma da guerra

Negli Stati Uniti i primi prototipi di robot manovrabili con il controller di casa Nintendo

Roma – Una curiosa notizia arriva da oltreoceano. Vedere un soldato agitare in aria un Wiimote – nome con cui si indica il controller wireless della console Nintendo Wii – potrebbe essere comune in un futuro prossimo: il Dipartimento Militare degli USA ha intenzione di utilizzare questi dispositivi per interagire con macchine e robot.

Tutto ciò grazie alla capacità unica del controller Nintendo di rilevare movimenti ed accelerazioni in uno spazio tridimensionale virtualmente emulato. David Bruemmer e Douglas Few, entrambi ingegneri nel Dipartimento USA per l’Energia hanno modificato un robot militare perché potesse essere controllato mediante il Wiimote.

Il prototipo su cui è stato effettuato l’esperimento è Packbot . Packbot è un robot costruito da iRobot a Burlington, nello stato del Massachussetts, pesa 7 kg, è lungo 70 cm e fra le sue funzionalità c’è il piazzamento delle bombe e il rilevamento di mine ed esplosivi. Su Packbot è possibile anche installare taser e fucili mitragliatori.

Solitamente Packbot è controllato da un joystick a leva, quello comunemente utilizzato nei simulatori di volo. Il problema del joystick è che richiede concentrazione ed allenamento per far corrispondere al movimento la risposta che si vuole ottenere, un’operazione enormemente più semplice con il Wiimote. Il WiiMote è ritenuto più efficace perché i movimenti della mano vengono direttamente tradotti in movimenti del robot. Bruemmer la pensa così: “È fantastico, i soldati possono comandare il robot molto più intuitivamente”. Anche Colin Angle di iRobot è fiducioso in questo strumento: “Usare Wiimote per controllare il robot è molto sensato”.

Il team sta inoltre lavorando per integrare di Wiimote anche con gli avanzati robot militari Talon , già ampiamente operativi ed utilizzati in numerose missioni USA, fra cui quelle in Iraq.

Negli States, la notizia di impieghi militari dei robot e degli strumenti per il loro controllo ha scatenato grosse critiche. Il Dipartimento Militare USA stanzia infatti ingenti finanziamenti in ricerca robotica, ma non tutti gli accademici sono favorevoli: “Possiamo essere autosufficienti, possiamo smettere di accettare sovvenzioni, possiamo dire no” è il parere di Peter Kahn – ricercatore di robotica per l’Università di Washington.

Enrico “Fr4nk” Giancipoli

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Un flashplaye r decente... scrive:
    loopback
    ....anche per Linux.Pensassero a fare questo prima e poi il resto.La versione 9.0.115.0 per Linux è inutilizzabile. CPU al 100% per qualsiasi animazione flash, anche la + banale. Sia con nvidia che con ati.Downgrade obbligatorio.Sveglia Adobe!!!
    • rolando scrive:
      Re: loopback
      flash usa sempre cpu al 100% salvo rari casi, e lo dico non per sentito dire, ma perchè sono 8 anni che ci sviluppo su ^^La versione per linux... è + che usabile dai
      • loopback scrive:
        Re: loopback
        Neanche io parlo per sentito dire.Prova a fare una ricerca su flashplayer 9.0.115.0 e Linux....e vedi quanti hanno fatto il downgrade alla versione 9.0.48.0. Solo con quest'ultima è possibile vedere "normalmente" ad esempio i video pubblicati in flash, come quelli su youtube.
  • iRoby scrive:
    Viagliamo Photoshoppe!
    Quand'è che faranno il porting di Photoshop su Linux?Lo avevano annunciato già anni fa.I driver perle schede grafiche per Linux ora sono di qualità (vedi nVidia).Micro$oft ha ancora voce in capitolo nel CDA di Adobe?Anni fa nel periodo di crisi di Adobe M$ investì alcuni milioni di $$$ in azioni Adobe al solo scopo di avere potere decisionale nell'azienda e impedire il porting su Linux di software importantissimi come Photoshop che avrebbero dato una spinta alla diffusione di Linux in alcuni settori particolari...Ma ora Adobe non ha più problemi e non credo subisca condizionamenti...
    • MAH scrive:
      Re: Viagliamo Photoshoppe!
      e chi se lo comprerebbe?Se uno deve scegliere di comprare la versione Linux o quella Windows scegliera' sempre e comunque la versione Windows,per lo stesso motivo per il quale comprano i MAC ;)
      • pentolino scrive:
        Re: Viagliamo Photoshoppe!
        quoto, non penso che avrebbe grande mercato; per photoshop la scelta è o win o mac, francamente non vedo una terza via
        • pinco scrive:
          Re: Viagliamo Photoshoppe!
          Ovvero le due piattaforme per cui c'è supporto...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ciko scrive:
            Re: Viagliamo Photoshoppe!
            baggianata... comprati una redhat ed hai un supporto professionale di gran lunga superiore a quello di mamma MS (parlo per esperienza professionale)
          • pentolino scrive:
            Re: Viagliamo Photoshoppe!
            se mi parli di oracle, jboss etc. ti quoto al 100%, se mi parli di photoshop e affini mi sento di avere qualche dubbio...
          • ciko scrive:
            Re: Viagliamo Photoshoppe!
            ahhhh... allora non ci siamo capiti...credevo parlassi del SO, dato che la critica era "quoto, non penso che avrebbe grande mercato; per photoshop la scelta è o win o mac, francamente non vedo una terza via"ovvio pero' che se rilasciasse una versione per linux, Adobe sarebbe costretta a farne anche assistenza.
          • pentolino scrive:
            Re: Viagliamo Photoshoppe!
            direi che i fraintendimenti sono parecchi allora :-DIo credo che pinco con "le due piattaforme per cui c'è supporto" intendesse dire che volendo photoshop puoi farlo girare su linux con wine ma ovviamente adobe non ti fornisce alcun supporto (se pinco vuole correggermi faccia pure).Il mio intervento era appunto riferito al fatto che probabilmente data la scarsa quota di mercato prevista adobe non avrebbe ritorno economico a farne una versione linux, quindi per chi vuole usare il programma la scelta di fatto è tra win e mac; poi è ovvio che se invece parliamo di Oracle (per esempio) allora win e mac stanno zitti ed è meglio puntare su redhat dove hai un supporto coi fiocchi.La terza via in generale esiste eccome, io al lavoro uso linux, però non uso photoshop, insomma dipende molto dal contesto: in molti casi linux è una scelta praticabile quando non la migliore in assoluto.
        • ciko scrive:
          Re: Viagliamo Photoshoppe!
          motivazioni? io se devo usare photoshop per il mio lavoro e posso risparmiare sulla licenza del SO tanto di guadagnato... a che mi serve avere Windows che gira sotto?
          • pentolino scrive:
            Re: Viagliamo Photoshoppe!
            mi spiego meglio; non intendevo dire che nessuno comprerebbe photoshop per linux, intendevo dire che probabilmente sarebbero un numero esiguo tale da non giustificare investimenti in tal senso da parte di adobe. Inoltre chi usa photoshop spesso ha bisogno anche di altri sw collaterali che anch' essi sono disponibili per lo più per win e/o mac, quindi sarebbe lo stesso restio allo switch.Per cui al momento la sfiga è questa: se vuoi photoshop ti devi portare dietro win o mac os con annessi problemi e costi, triste ma tragicamente vero :-(
      • Xilitolo scrive:
        Re: Viagliamo Photoshoppe!
        A dir la verità anche su Windows se lo comprano in pochi...ma allora come mai Photoshop è così diffuso e conosciuto?MAH...
        • asdfgh scrive:
          Re: Viagliamo Photoshoppe!
          - Scritto da: Xilitolo
          A dir la verità anche su Windows se lo comprano
          in
          pochi...
          ma allora come mai Photoshop è così diffuso e
          conosciuto?

          MAH...1- perché è un ottimo prodotto2- perché non c'è una alternativa libera allo stesso livello (GIMP è carino, ma per i professionisti ci vuole ben altro)3- perché si trova su e-mule, bittorrent et similia e si riesce a installare craccato con pochi problemi.sufficiente?
          • pentolino scrive:
            Re: Viagliamo Photoshoppe!
            - Scritto da: asdfgh
            3- perché si trova su e-mule, bittorrent et
            similia e si riesce a installare craccato con
            pochi
            problemi.

            sufficiente?premetto: tutto ciò che segue è mia opinione personale, non verità rivelata.Credo che chi cracca photoshop non ne abbia veramente bisogno (è un po' lo stesso discorso di office) nel senso che uno ha bisogno di photoshop solo se è un professionista e per un pro l' acquisto di software rientra nelle normali spese. Mi spiego meglio: se io vedo che un certo prodotto che costa qualche centinaio di euro mi incrementa la produttività del 10% (non sto nemmeno esagerando, in certi casi l' incremento è molto maggiore) rispetto ad un prodotto gratuito è un prodotto che si ripaga da se' nel giro di N mesi (dove N dipende da diversi fattori tra cui evidentemente il costo di acquisto della licenza, ma raramente è così elevato da rendere impraticabile la cosa).Purtroppo una delle cose che limita l' uso del software open è proprio questa tendenza da parte di molti a craccare il prodotto professionale del quale usano al massimo il 10% delle funzionalità, e comunque per lo più quelle che sono incluse anche nei prodotti free (io ad esempio per le mie esigenze ritengo che Gimp mi dia fin troppo, di sicuro ne sfrutto nemmeno la metà delle caratteristiche); io quando posso cerco di consigliare i prodotti open per questa categoria di utenti ma purtroppo è dura cambiare il mondo...
          • Xilitolo scrive:
            Re: Viagliamo Photoshoppe!
            - Scritto da: asdfgh
            3- perché si trova su e-mule, bittorrent et
            similia e si riesce a installare craccato con
            pochi
            problemi.Ah ecco...
          • armageddon scrive:
            Re: Viagliamo Photoshoppe!
            Ah, pure!http://marzaland.myminicity.com
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Viagliamo Photoshoppe!
        - Scritto da: MAH
        Se uno deve scegliere di comprare la versione
        Linux o quella Windows scegliera' sempre e
        comunque la versione WindowsNon c'è motivo.
        • MAH scrive:
          Re: Viagliamo Photoshoppe!
          Non c'è motivo neanche di comprarsi un mac per fare grafica.Eppure per alcuni il motivo c'e'
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Viagliamo Photoshoppe!
            - Scritto da: MAH
            Non c'è motivo neanche di comprarsi un mac per
            fare grafica.Infatti non si sceglie Apple sempre e comunque
      • pabloski scrive:
        Re: Viagliamo Photoshoppe!
        - Scritto da: MAH
        e chi se lo comprerebbe?
        mica è così facilela maggior parte dei grafici usa Mac, quindi pure su Windows non c'è questo gran mercato per Photoshop, inoltre non è detto che se esistesse Photoshop per Linux una parte non deciderebbe di adottarlo, magari c'è gente che usa o vorrebbe usare Linux ma che è costretta ad appoggiarsi ad altri OS perchè Photoshop per Linux non c'è
        • pinco scrive:
          Re: Viagliamo Photoshoppe!
          Se volete parliamo di leggende metropolitane e di Mac, ma il grosso dei grafici che conosco usa win come piattaforma.
        • pentolino scrive:
          Re: Viagliamo Photoshoppe!
          - Scritto da: pabloski
          magari c'è gente che usa o vorrebbe
          usare Linux ma che è costretta ad appoggiarsi ad
          altri OS perchè Photoshop per Linux non
          c'èun mio amico anche per questo infatti ha preso il mac: ne aveva le scatole piene di windows ma non poteva passare a linux per la mancanza di photoshop.E non diciamo che farlo girare in macchina virtuale o con wine rappresenta una vera alternativa per un professionista, non è serio secondo me
      • pinco scrive:
        Re: Viagliamo Photoshoppe!
        - Scritto da: MAH
        e chi se lo comprerebbe?

        Se uno deve scegliere di comprare la versione
        Linux o quella Windows scegliera' sempre e
        comunque la versione
        Windows,
        per lo stesso motivo per il quale comprano i MAC
        ;)Mah uso la versione win sotto linux, inutile dire che se ci fosse quella nativa comprerei quella.
      • Sir Pilade scrive:
        Re: Viagliamo Photoshoppe!
        Perché queste affermazioni, completamente soggettive e personali, spacciate per verità assoluta?Ma che ne sai te che "se uno deve scegliere di comprare la versione Linux o quella Windows scegliera' sempre e comunque la versione Windows"? Chi te lo ha detto? Tuo cuggino?
        • krane scrive:
          Re: Viagliamo Photoshoppe!
          - Scritto da: Sir Pilade
          Perché queste affermazioni, completamente
          soggettive e personali, spacciate per verità
          assoluta?
          Ma che ne sai te che "se uno deve scegliere di
          comprare la versione Linux o quella Windows
          scegliera' sempre e comunque la versione
          Windows"? Chi te lo ha detto? Tuo cuggino?Infatti secondo acer 1/3 degli EEE verra' usato con linux :D
      • Tuanonna scrive:
        Re: Viagliamo Photoshoppe!

        Se uno deve scegliere di comprare la versione
        Linux o quella Windows scegliera' sempre e
        comunque la versione
        Windows,E questa perla di saggezza da dove te la sei tirata fuori?
      • Laura scrive:
        Re: Viagliamo Photoshoppe!
        Ciao =) Io sono una designer della comunicazione, mi occupo di grafica, pubblicità ecc... e comprerei di sicuro la versione linux, non vedo l'ora che la facciano, ma forse sono un'eccezione.
  • vac scrive:
    Sempre + aziende
    Sempre + aziende investono su linux.Che significa?
    • anonimo scrive:
      Re: Sempre + aziende
      - Scritto da: vac
      Sempre + aziende investono su linux.
      Che significa?no non lo so (anonimo)
    • pico della mirandola scrive:
      Re: Sempre + aziende
      - Scritto da: vac
      Sempre + aziende investono su linux.
      Che significa?che possono guadagnarci, per lo meno in immagine
    • MAH scrive:
      Re: Sempre + aziende
      che puntano sulla multipiattaformita' per sopravvivere.Purtroppo scopriranno che ai linari la roba closed source non interessa, anche se gratuita, è così.
      • iRoby scrive:
        Re: Sempre + aziende
        Ma se hanno aperto il della maggior parte dei plugin e di altri progetti...
        • MAH scrive:
          Re: Sempre + aziende
          LOL ma quali?Adobe Reader?Adobe Digital Editions?Adobe-Macromedia Flash?Sono aperti?
          • pabloski scrive:
            Re: Sempre + aziende
            - Scritto da: MAH
            LOL ma quali?

            Adobe Reader?
            Adobe Digital Editions?
            Adobe-Macromedia Flash?

            Sono aperti?non è così semplicechiaramente ogni azienda segue la politica che più le piace, per esempio Creative continua ottusamente ad essere incomunicante, mentre AMD ha reso pubbliche le specifiche per le schede Radeonè chiaro che ognuno salta sul carro di linux e lo fa a modo suoquello che è importante è che queste aziende, ma ancorpiù le aziende del settore mobile dove ancora non c'è un monopolio, hanno capito che linux conviene, perchè ti permette di realizzare un progetto senza dover ogni volta reinventare la ruotaper le aziende questo è un valore aggiunto incredibile, vuol dire risparmiare miliardi di dollari in ricerca e sviluppo
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Sempre + aziende
        - Scritto da: MAH
        Purtroppo scopriranno che ai linari la roba
        closed source non interessa, anche se gratuita, è
        così.Fino ad ora gli investimenti (di Adobe e delle altre aziende) per Linux sono andati a progetti liberi, con licenza GPL o compatibile. Quindi il problema non esiste.
      • Funz scrive:
        Re: Sempre + aziende
        - Scritto da: MAH
        che puntano sulla multipiattaformita' Bel neologismo, l'hai brevettato? :p
  • Gianni scrive:
    Non servirà più il flash player?
    Non capisco cosa faccia questa actionscript virtual machine.Che differenza ci sarebbe con il flash player?
    • pippo scrive:
      Re: Non servirà più il flash player?

      Non capisco cosa faccia questa actionscript
      virtual
      machine.
      Che differenza ci sarebbe con il flash player?Più bugs per tutti ;)
    • dsfgsdf scrive:
      Re: Non servirà più il flash player?
      - Scritto da: Gianni
      Non capisco cosa faccia questa actionscript
      virtual
      machine.
      Che differenza ci sarebbe con il flash player?Servono per portare le applicazioni web anche sul desktop con i seguenti vantaggi:1) Se il browser crasha e tu hai più applicativi aperti perdi tutto. Così invece ognuno ha un processo separato (mi pare lo stesso stia facendo Mozilla con Prism)2) Permetti ai programmatori web di entrare nel mercato degli applicativi per il desktop.3) Se tu hai creato roba in flash per un sito usando Flex ti sarà più semplice riutilizzare lo stesso codice per creare una versione client per Air.
    • mauro pili scrive:
      Re: Non servirà più il flash player?
      si possono fare tante cose che non si possono fare con il flash player.per esempio una nuova generazione di virus, e cose simili
      • pippo scrive:
        Re: Non servirà più il flash player?

        si possono fare tante cose che non si possono
        fare con il flash
        player.
        per esempio una nuova generazione di virus, e
        cose
        similiGià il player non è un mostro di sicurezza :D
      • Riky scrive:
        Re: Non servirà più il flash player?
        Sempre propositivi eh...
      • Mmm scrive:
        Re: Non servirà più il flash player?
        Si, ok, certo... se tutti la pensassero cosi' staremmo ancora a programmare in ASM...
        • pippo scrive:
          Re: Non servirà più il flash player?

          Si, ok, certo... se tutti la pensassero cosi'
          staremmo ancora a programmare in
          ASM...Almeno lavorerebbero solo quelli capaci :D
          • Mmm scrive:
            Re: Non servirà più il flash player?
            Certo.Perche' non inizi tu a fare una piattaforma di trading online con dati in tempo reali in ASM ?
          • Riky scrive:
            Re: Non servirà più il flash player?
            ...ma lasciali parlare...
          • pippo scrive:
            Re: Non servirà più il flash player?

            Perche' non inizi tu a fare una piattaforma di
            trading online con dati in tempo reali in ASM
            ?Come questo magari?http://sourceforge.net/projects/hexhub/
          • pentolino scrive:
            Re: Non servirà più il flash player?
            a parte che non è una risposta in quanto era stato chiesto qualcosa di decisamente diverso, non posso che ammirare chi ha fatto questo software, se funziona davvero sono proprio bravi
          • pippo scrive:
            Re: Non servirà più il flash player?

            a parte che non è una risposta in quanto era
            stato chiesto qualcosa di decisamente diverso,lo so, era solo un esempio ;)
Chiudi i commenti