Un numero verde per l'aiuto su Immuni, ma...

Chi ha poca dimestichezza sulla tecnologia o incontra difficoltà nell'installazione di Immuni può ora chiamare un numero verde: 800-912491.
Chi ha poca dimestichezza sulla tecnologia o incontra difficoltà nell'installazione di Immuni può ora chiamare un numero verde: 800-912491.
Guarda 19 foto Guarda 19 foto

Problemi con il download di Immuni sullo smartphone? Non si è certi che il proprio telefono sia compatibile con l’applicazione? Da qualche giorno è disponibile per tutti i cittadini un numero verde gratuito da chiamare se si desidera ricevere assistenza o supporto: 800-912491. L’iniziativa non può che essere accolta con favore poiché va incontro alle esigenze di chi avendo meno confidenza con la tecnologia può trovarsi di fronte a domande o dubbi da sciogliere. Il servizio è attivo dal lunedì alla domenica e dalle 7:00 alle 22:00, gestito da un operatore in carne e ossa, ma da un breve test pare ci sia ancora qualcosa da sistemare.

Immuni ha il suo numero verde: 800-912491

L’iniziativa è stata messa in campo dal Ministero della Salute nel tentativo di spingere la diffusione dell’app di contact tracing. In data 23 luglio le installazioni erano ferme a quota 4,3 milioni, un volume non sufficiente perché il progetto possa esprimere appieno il suo potenziale, ad ogni modo già utile per allertare alcune decine persone di una presunta esposizione al contagio, consentendo così loro di isolarsi e interrompere o quantomeno frenare la circolazione di COVID-19.

Come anticipato in apertura, prima di pubblicare l’articolo abbiamo provato più volte a chiamare il numero verde, ma senza successo. Dopo un paio di minuti in attesa (la linea risulta libera) la chiamata viene interrotta senza essere accolti da alcun risponditore automatico. Vogliamo pensare di essere stati particolarmente sfortunati.

Il numero verde di Immuni: nessuna risposta

Se supportata da una presenza capillare tra la popolazione, Immuni potrebbe dimostrarsi uno strumento utile nella lotta alla diffusione della malattia, soprattutto nel malaugurato caso in cui dovesse manifestarsi quella seconda ondata autunnale che una parte della comunità scientifica dà quasi per certa.

Sul tema si è espressa nei giorni scorsi anche Paola Pisano, Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, concludendo con un appello al download che riportiamo di seguito.

… vogliamo che l’Italia riparta a tutti gli effetti, dai posti di lavoro, alla scuola, al turismo, vitale per il nostro Paese, e che lo faccia in sicurezza. Più siamo e più saremo a scaricare Immuni e più saremo in grado di spegnere nuovi potenziali focolai con vantaggi per tutti noi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti