Imputato di furto di PC, ne ruba anche in tribunale

Questa la storia di un 39enne californiano, finito in manette per furto di apparecchi informatici. Nel corso del processo ha tentato di portare via alcuni PC dagli uffici del tribunale

Novato (USA) – La dipendenza da tecnologia può fare brutti scherzi, specialmente se s’intreccia con una certa dose d’instabilità mentale. È possibile che una persona senta il bisogno impellente di rubare un PC dagli uffici di un tribunale mentre è sotto processo per furto di hardware? Andrebbe chiesto a Jon Houston Eipp, 39enne americano colto con le mani nel sacco dagli inservienti di un tribunale californiano.

“Sono veramente stupito”, ha detto l’agente di polizia che ha arrestato Eipp. L’imputato si trovava nel tribunale di Novato per essere processato in seguito al furto di alcuni laptop. “Mi sembra impossibile”, ha precisato lo sceriffo Jerry Niess in un’intervista rilasciata ad AP , “che qualcuno nel bel mezzo di un processo per furto di computer si metta a sgraffignare altri terminali, direttamente dagli uffici del tribunale”.

Eipp è infatti riuscito a nascondersi all’interno del tribunale e si è infiltrato in un ufficio, dove gli addetti alle pulizie l’hanno colto in flagrante. “Avevo bisogno di aiuto”, ha riferito Eipp al momento della cattura, “e non sapevo come fare a chiederlo”. L’uomo, ben noto alle forze dell’ordine per alcuni problemi legati all’abuso di sostanze stupefacenti, rischia adesso fino a cinque anni di reclusione .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Precisiamo ....
    "Il colpo di stato militare ha messo a tacere le telecomunicazioni del paese: telefonia, Internet e persino TV. Nessuno dovrà offendere le istituzioni monarchiche, dicono gli ufficiali dell'esercito"nessuno ha messo a tacere nulla ... solo le stazioni televisive hanno sospeso i programmi per una notte, mentre telefoni ed internet non hanno mai smesso di funzionare.La "censura" su internet c'e' sempre stata (specialmente nei confronti di siti porno), e fino ad ora non ho avuto modo di vedere alcun cambiamento in peggio.Tutti i siti stranieri sono regolarmente accessibili. Le uniche restrizioni sono state applicate solo alle radio ed alle tv dove era permesso al pubblico di inviare messaggi (pubblici) non moderati. La medesima cosa ccade quotidianamente in molte altre parti del mondo, Italia compresa (provate a mandare un messaggio alla Rai dando del ladro a qualche ministro e vedrete se ve lo passano in diretta ...).Poi, prima di parlare di golpe liberticida ed antidemocratico, vi invito ad informarvi meglio sull'operato del precedente PM sia nei confronti dei Thai che nei confronti di noi stranieri residenti (che non siamo pedofili o puttanieri ...)Grazie.Luca AlbertiThailandia
    • Anonimo scrive:
      Re: Precisiamo ....
      - Scritto da:
      "Il colpo di stato militare ha messo a tacere le
      telecomunicazioni del paese: telefonia, Internet
      e persino TV. Nessuno dovrà offendere le
      istituzioni monarchiche, dicono gli ufficiali
      dell'esercito"

      nessuno ha messo a tacere nulla ...
      solo le stazioni televisive hanno sospeso i
      programmi per una notte, mentre telefoni ed
      internet non hanno mai smesso di
      funzionare.

      La "censura" su internet c'e' sempre stata
      (specialmente nei confronti di siti porno), e
      fino ad ora non ho avuto modo di vedere alcun
      cambiamento in
      peggio.

      Tutti i siti stranieri sono regolarmente
      accessibili.


      Le uniche restrizioni sono state applicate solo
      alle radio ed alle tv dove era permesso al
      pubblico di inviare messaggi (pubblici) non
      moderati. La medesima cosa ccade quotidianamente
      in molte altre parti del mondo, Italia compresa
      (provate a mandare un messaggio alla Rai dando
      del ladro a qualche ministro e vedrete se ve lo
      passano in diretta
      ...).

      Poi, prima di parlare di golpe liberticida ed
      antidemocratico, vi invito ad informarvi meglio
      sull'operato del precedente PM sia nei confronti
      dei Thai che nei confronti di noi stranieri
      residenti (che non siamo pedofili o puttanieri
      ...)

      Grazie.

      Luca Alberti
      Thailandia"Gli utenti Internet possono scrivere quel che vogliono attraverso i loro mezzi di comunicazione personali", ha detto Rimcharonepak, "ma se la situazione politica dovesse precipitare, gli ISP avranno piena responsabilità di quanto diffuso". Se quello che c'è scritto sopra è vero, è un golpe liberticida, anche se quello che c'era prima era peggio.Tutto come prima? La notizia non lo dice. Ma finché ci si limita ad un commento si possono prendere le notizie per quel che dicono non per quel che sono. Oppure lei vai a verificare ogni notizia di persona perché non si fida?
      • Anonimo scrive:
        Re: Precisiamo ....

        quel che sono. Oppure lei vai a verificare ogni
        notizia di persona perché non si
        fida?sarebbe auspicabile farlo o si finisce per credere a tutte le baggianate che i media ti passano (11settembre, al-quaeda, i musulmani sono tutti brutti sporchi e cattivi, i cattivi sono gli altri..)andrea
  • Anonimo scrive:
    Thailandesi, usate l'ironia!
    Fate come i russi, certo, al tempo di Stalin neanche questo era possibile, perché quel mostro purtroppo era molto intelligente e paranoico, ma dopo Stalin, nell'era della degenerazione burocratica e sclerotizzazione gerontocratica del comunismo, i russi riuscivano in qualche modo ad esprimere il loro dissenso e le loro lamentele usando una sottile ironia e dissimulando le critiche sotto argomenti in apparenza innocui, sfuggendo così il più delle volte al controllo degli ottusi burokapò di partito.Ai Thailandesi basterà obbedire alla lettera al diktat militare per essere in regola, basterà che ogni critica e protesta per l'attuale situazione, almeno formalmente non tocchi il sovrano, a cui invece rivolgeranno gli elogi di rito.L'unico lato negativo diquesto metodo è che i russi dopo la morte di Stalin si sono dovuti tenere i suoi eredi per quasi quarant'anni... :| :@ O) ;) :p 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Thailandesi, usate l'ironia!
      Credimi, sei ben lontano dalla realta'. Informati su internet su cosa ha combinato il PM e capirai che questo e' un "momento" liberatorio per i Thai (con cui sono in contatto personalmente).ps. ho vissuto la' per anni.
  • Anonimo scrive:
    prima di parlare
    di rovesciamento di regime democratico (addirittura ho letto "golpe musulmano" solo perchè il generale in capo é di quella fede !)fate un giretto su google e guardate chi é Shinawatra e soprattutto cosa ha fatto
    • Anonimo scrive:
      Re: prima di parlare
      resta il fatto che il comportamento è quello di un regime "talebano"; punendo i provider per quello che scrivono gli utenti della rete equivale a censurare tutto
      • Anonimo scrive:
        Re: prima di parlare
        io ho abitato li' per un paio d'anni (anni fa) e vi posso assicurare che la censura era fortissima gia' allora (filtri su URL, dns con risoluzioni alterate..). Ora non e' cambiato niente: e' stato mantenuto il metodo imposto da quel delinquente di Taksin .. con la differenza che la gente ora e' felice di essersi sbarazzata di lui! Non prendiamocela con i militari solo per aver sentito la parola "golpe" o perche' fa molto alternativo di sinistra! Sono i contatto con Thai e non c'e nessuno stato d'assedio, anzi... le gente regala fiori e cibo ai militari! Documentarsi prima, pleeeease...
  • Anonimo scrive:
    THAILANDIA RIBELLATI!!
    Spero che i thailandesi si ribellino e insorgano contro questa dittatura militare islamica, islam che rappresenta solo il 5% della popolazione thai (ma a quanto pare il 5% militarmente più forte) contro il 95% di buddisti. Auguri Thailandia(amiga)
    • Anonimo scrive:
      Re: THAILANDIA RIBELLATI!!
      - Scritto da:
      Spero che i thailandesi si ribellino e insorgano
      contro questa dittatura militare islamica, islam
      che rappresenta solo il 5% della popolazione thai
      (ma a quanto pare il 5% militarmente più forte)
      contro il 95% di buddisti. Auguri
      Thailandia(amiga)"Nonostante le critiche di alcune organizzazioni locali per i diritti umani e l'unanime condanna della comunità internazionale, il colpo di Stato sembra essere stato ben accolto dalla popolazione thailandese, compresi i sostenitori di Thaksin, che dicono fosse l'unico modo per prevenire la caduta del Paese in uno stato di guerra civile."http://today.reuters.it/news/newsArticle.aspx?type=topNews&storyID=2006-09-21T165551Z_01_SCE137055_RTRIDST_0_OITTP-TAILANDIA-ESERCITO-VIETA-ATTIVITA-POLITICA.XML&archived=False
    • Anonimo scrive:
      Re: THAILANDIA RIBELLATI!!
      Documentati meglio prima di infuocarti cosi'..http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1660842&id=1659139&r=PI
  • Anonimo scrive:
    chi non ha nulla da nascondere...
    Dove sono quelli che "chi non ha nulla da nascondere", "controllate tutto, così ci proteggiamo dai criminali cattivi"?Se un domani l'Italia facesse la fine della Thailandia, con un bel colpo di stato, e i vostri sistemi di controllo anticrimine usati contro gli oppositori (magari contro di voi!)... direste ancora: "io non ho nulla da nascondere"?
    • Anonimo scrive:
      Re: chi non ha nulla da nascondere...
      - Scritto da:
      Dove sono quelli che "chi non ha nulla da
      nascondere", "controllate tutto, così ci
      proteggiamo dai criminali
      cattivi"?
      Se un domani l'Italia facesse la fine della
      Thailandia, con un bel colpo di stato, e i vostri
      sistemi di controllo anticrimine usati contro gli
      oppositori (magari contro di voi!)... direste
      ancora: "io non ho nulla da
      nascondere"?non serve paventare un colpo di stato,per capire che se critto le mie e-mail, uso semplicemnte un mio diritto e non sono un elemento pericoloso per la società basta riflettere sui "furbetti delle telecominicazioni" che tenevano sotto controllo tutti i VIP ...ribelliamoci fondando un partito che come unici obiettivi abbia la difesa delle libertà su internet e l'abolizione della SIAE.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: chi non ha nulla da nascondere...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Dove sono quelli che "chi non ha nulla da

        nascondere", "controllate tutto, così ci

        proteggiamo dai criminali

        cattivi"?

        Se un domani l'Italia facesse la fine della

        Thailandia, con un bel colpo di stato, e i
        vostri

        sistemi di controllo anticrimine usati contro
        gli

        oppositori (magari contro di voi!)... direste

        ancora: "io non ho nulla da

        nascondere"?

        non serve paventare un colpo di stato,
        per capire che se critto le mie e-mail, uso
        semplicemnte un mio diritto e non sono un
        elemento pericoloso per la società basta
        riflettere sui "furbetti delle telecominicazioni"
        che tenevano sotto controllo tutti i VIP
        ...

        ribelliamoci fondando un partito che come unici
        obiettivi abbia la difesa delle libertà su
        internet e l'abolizione della
        SIAE.

        Ciao
        Il sito del partito su hidden service
    • Anonimo scrive:
      Re: chi non ha nulla da nascondere...
      Dove sono quelli che grazie alla data retention un giorno potranno sfoggiare l'arte del manganello? Stanno cercando di imporre la data retention...
    • Anonimo scrive:
      Re: chi non ha nulla da nascondere...
      - Scritto da:
      Dove sono quelli che "chi non ha nulla da
      nascondere", "controllate tutto, così ci
      proteggiamo dai criminali
      cattivi"?
      Se un domani l'Italia facesse la fine della
      Thailandia, con un bel colpo di stato, e i vostri
      sistemi di controllo anticrimine usati contro gli
      oppositori (magari contro di voi!)... direste
      ancora: "io non ho nulla da
      nascondere"?forse confondi i posti, qui non siamo in un regime , puoi esprimere il tuo assenso o dissenso, in quei paesi no.
  • Anonimo scrive:
    Nessuno
    Con tutta la gente che va in thailandia, nessuno interessato al destino di questo paese?
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno

      Con tutta la gente che va in thailandia, nessuno
      interessato al destino di questo paese?Hai ragione è incredibile! Se ne parla pochissimo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno
        - Scritto da:

        Con tutta la gente che va in thailandia, nessuno

        interessato al destino di questo paese?

        Hai ragione è incredibile! Se ne parla pochissimo!D'altra parte della Tailandia, ma anche della vicinissima Austria o dell Portogallo, si sa ben poco, e soprattutto poco tange agli italiani. Tanti non saprebbero nemmeno indicarla sul mappamondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno

      Con tutta la gente che va in thailandia, nessuno
      interessato al destino di questo
      paese?beh, se ne parlassero ci sarebbe il rischio di portare alla luce tutte le porcate fatte da Taksin e appoggiate/spinte da USA, Nato e dintorni. Molto meglio far pensare che ora il paese sia in mano ai cattivi e che e' meglio non far lo pubblicita'. Intanto i Thai vivono piu' sollevati ora, tranne i politici ovviamente..
Chiudi i commenti