In arrivo i playerini MPEG-4

Stanno prendendo la via del mercato i primi player portatili digitali in grado di riprodurre video nel formato MPEG-4. Ecco i primi due, fra cui uno appena rilasciato


Roma – Cominciano ad arrivare sul mercato i primi player portatili con supporto al formato video MPEG-4, gingilli pensati per portarsi a spasso, oltre ai classici MP3, brevi filmati scaricati dal PC o registrati attraverso una TV incorporata nel player.

Questi dispositivi non sono pensati per raggiungere lo stesso target di utenti che, soprattutto oltre oceano, acquista i lettori portatili di DVD: quelli, per intenderci, con un ampio display LCD. I player MPEG-4 sono al momento più simili ad un iPod, ma con schermo a colori e potenza di calcolo sufficiente a decodificare (quando non addirittura codificare) un video MPEG-4.

Uno dei primi aggeggini di questo tipo lo ha rilasciato Pogo! Products, produttore di Flipster. È questo un player video/audio in grado di leggere musica nei formati MP3, WAV e WMA, video nel formato MPEG-4 e immagini nei formati JPG/GIF/BMP.

Che Flipster sia poco adatto a riprodurre film veri e propri lo dimostra il fatto di aver scelto di adottare una tradizionale memoria flash da 64 o 128 MB. Tuttavia, attraverso l’eventuale espansione a 512 MB, potrebbe contenere un intero film compresso con una qualità medio-bassa.

Il playerino adotta una CPU StrongArm da 206 MHz di Intel e il sistema operativo Windows CE 3.0. I file possono essere trasferiti da e verso il PC attraverso una connessione USB. Il suo prezzo è di 399$ nella versione da 64 MB.

Non ancora in commercio ma ormai sulla strada del mercato vi è poi Jukebox Multimedia Portable di Archos, un dispositivo in questo caso ben più complesso di quello di Pogo! che, oltre a riprodurre file di musica e Mp4, sarà in grado di registrare video in formato MPEG4 attraverso una videocamera incorporata.

Il player di Archos si differenzierà poi per l’adozione di un hard disk da 10 GB in cui l’utente potrà archiviare decine se non centinaia di video, fra cui interi film in ottima qualità.

Il video player di Archos verrà rilasciato anche come add-on da connettere agli attuali modelli di Jukebox multimediali. Entrambi i prodotti dovrebbero essere rilasciati entro la fine dell’estate.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    quando Big Blue non ha niente da fare
    ed ecco ragazzi visto che i problemi di sicurezza già non sono pochi, vedi porte lasciate aperte, sw con buchi che ti fanno entrare di tutto, hacker che te bucano pure il firewall, password di defaul nei router, nei firewall, dipendenti con la passione del lameraggio ecc... la Big Blue cosa ha pensato di propinarci, un sw o un hw nuovo per migliorare la sicurezza nooooooooooooola solita strunz..... inutile per controllare il pc cor cellulare, in questo modo il primo sfaccendato che non ha un tubbo da fare c'è formata il pc usando un sms.Big Blue io dire che questa e una Big strunzata
    • Anonimo scrive:
      Re: quando Big Blue non ha niente da fare
      - Scritto da: hackercellulite
      in questo
      modo il primo sfaccendato che non ha un
      tubbo da fare c'è formata il pc usando un
      sms.E' beh, che vuoi che ti dica... è il futuro :D ;)invece di spedire logo e suonerie si spediranno worms che sputtanano l'hd... e magari fottono anche il bios (maggiore è il danno e più simpatico sarà l'sms).
Chiudi i commenti