In arrivo un nuovo fisioterapista robot

Il prototipo può essere programmato da un fisioterapista umano ed eseguire quindi le prestazioni impostate. Programmazione che può essere modificata da remoto

Londra – Curare un numero più elevato di pazienti, svincolare questi ultimi dai paletti costituiti dagli orari dei fisioterapisti e, in definitiva, offrire un servizio più comodo: questa l’idea dei ricercatori che hanno sviluppato un nuovo curioso prototipo di robot-terapista .

NexOS, questo il nome del robot sviluppato nel Regno Unito, può essere programmato per ripetere certi movimenti impostati dal fisioterapista, un programma di cura che in qualsiasi momento può essere aggiornato, anche da remoto. Una possibilità, quest’ultima, che potrebbe aumentare notevolmente l’efficienza delle terapie, rendendo anche più fluida la fornitura della prestazione.

Come segnala AlphaGalileo è possibile modificare l’ampiezza del movimento, la sua velocità, la forza, il numero di ripetizioni, con la garanzia che ogni programma sia tarato sulle esigenze del singolo paziente. “NexOS – scrive il magazine scientifico – da remoto restituisce informazioni direttamente al fisioterapista, che così è in grado di monitorare anche da un altro luogo i progressi del paziente, e di modificare anche il programma di esercizi”.
Al progetto stanno lavorando i ricercatori di una serie di istituti di ricerca e ospedalieri britannici: Sheffield Hallam University , la University of Sheffield , il Barnsley Teaching Hospitals NHS Trust e la University of Abertay Dundee .

Secondo Sue Mawson , uno dei ricercatori coinvolti in NexOS, sono necessarie prove cliniche sul sistema “ma il potenziale è quello di offrire ai fisioterapisti la possibilità di trattare un maggior numero di pazienti. Solo un fisioterapista professionista ha l’esperienza per valutare le esigenze del paziente, programmare gli esercizi e analizzare i dati per controllare l’efficacia della terapia, ma (NexOS, ndr.) evita che tutte le sedute debbano avvenire faccia-a-faccia”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Anche oggi
    ore 23.50Stesso problema di ieri, nessun accesso fuori dall'italia.Di DNS, SEABONE, ROUTER ecc... non ci capisco un mazza ma capisco benissimo una cosa.MI GIRANO.Per quanto non vi sembrerà importante, venire sbattuti fuori da World of Warcraft nel mezzo di un Raid rimandato già ieri e programmato da una settimana non è divertente.Non riuscire a uploadare i files ai clienti, non è divertente.Navigare sul sito istituzioanle telecom...
  • Anonimo scrive:
    Scrivete l'AGCOM
    Perchè non scrivete anche voi all'AGCOM e esponete la situazione Italiana con i link ai pdf dei contratti dei vari gestori ecc, mostrando anche il link a questa notizia degli USA e dirgli di prendere spunto?I contratti ADSL in Italia sono la più grande truffa organizzata degli ultimi anni e nessun politico o associazione ecc. che ne prende atto!Allora facciamoci sentire noi!Leggete sul sito AGCOM e vedrete che diversa gente ha vinto cause contro i gestori ADSL per disservizio, quindi se uno vuole qualcosa lo ottiene.
  • Sgabbio scrive:
    Re: Reti
    allora è pure colpa degli utenti se ieri sera il Seabone di milano ha fatto "Greek come Dowson" alle 19:00 fino alle 21:40 rendendo inaccessibili moltissimi siti?
  • Anonimo scrive:
    Re: Reti
    - Scritto da:
    A volte il problema è anche dell'utente.
    A volte si, ma a volte come nel mio caso, quando per due mesi ho dovuto usare per almeno 5 giorni la settimana il modem a 56k per poter leggere la posta, nonostante pagassi un'adsl a banda minima garantita, beh ti lascio immaginare come fossi contento.Avevo per l'occasione un router cisco, Vuoi per caso sapere cosa mi dissero i TECNICI?Buon lavoro e non fare di tutta l'erba un fascio...
  • Anonimo scrive:
    Re: Reti
    - Scritto da:
    A volte il problema è anche dell'utente.Fermati qui, se vai avanti rovini tutto dicendo castronerie.
  • Anonimo scrive:
    Re: Reti
    - Scritto da: viceversa, con un PC perfettamente a posto ( una live, per tagliare la testa al toro), se scarico a 4KB/s e telefono a voi provider, mi sento dire "a noi non risulta alcuna anomalia".Come vedi siamo pari.
  • Anonimo scrive:
    Re: Reti
    - Scritto da:
    A volte il problema è anche dell'utente.vero, ma non sempre :'(
  • Anonimo scrive:
    se lo fanno da noi
    possono tranquillamente accorgersi che è tutto fuomo negli occhi :)20mbit?? lol4?? rotfl..
    • Anonimo scrive:
      Re: se lo fanno da noi
      - Scritto da:
      possono tranquillamente accorgersi che è tutto
      fuomo negli occhi
      :)

      20mbit?? lol
      4?? rotfl..Io a 4 ci arrivo tutti i giorni. A manetta.Prima di 4, 1.2 a manetta tutti i giorniPrima di quello 640 a manetta tutti i giorni.Prima andavo a 56k, non sempre a manetta, anzi spesso la meta'.Burp
    • Anonimo scrive:
      Re: se lo fanno da noi
      - Scritto da:
      possono tranquillamente accorgersi che è tutto
      fuomo negli occhi
      :)

      20mbit?? lol
      4?? rotfl..La 4Mbps di Telecom fa 500KB/s fissi praticamente sempre. L' ADSL2+ 20Mbps sta sui 1200-1400KB/s di media.
  • Anonimo scrive:
    In Italia nessuno tocca Fastweb,Telecom
    Che dichiarano velocità favolose ma che, specie Fastweb, non forniscono. Che dire di Fastweb che manco fornisce un dannato IP dinamico pubblico ai propri clienti, unico in Italia e come pochissimi fanno nel mondo ??
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia nessuno tocca Fastweb,Tele
      Nooo e perchè in Italia abbiamo qualcuno che fa i controlli ??? Magari...
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia nessuno tocca Fastweb,Tele
      - Scritto da:
      Che dichiarano velocità favolose ma che, specie
      Fastweb, non forniscono. Che dire di Fastweb che
      manco fornisce un dannato IP dinamico pubblico
      ai propri clienti, unico in Italia e come
      pochissimi fanno nel mondo??Sei il cugino di Marc Serafino?
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia nessuno tocca Fastweb,Tele
      telecom e company promettono velocita' "fino a" e si parano il c in questo modo, se poi tu e l'utente medio vi fate abbindolare sono fattacci vostri. Sul fatto che siano mezzucci per rifilarti una connessione azzoppata (per non parlare dell'upload) mi puoi trovare d'accordo, ma l'ignoranza non paga, e la disattenzione ancora meno. Per fastweb trovo le affermazioni ridicole, e' sicuramente caro ma il servizio e' impeccabile, la questione dell'ip pubblico e' riconducibile a quanto sopra, e' chiaramente scritto e a me lo disse addirittura come prima cosa un espositore a smau '98. Aprire gli occhi, consumare con coscienza e dare meno aria ai denti, ovvio che tutti fanno il proprio comodo ma il consumatore puo' scegliere e deve documentarsi
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia nessuno tocca Fastweb,Tele
        - Scritto da:
        telecom e company promettono velocita' "fino a" e
        si parano il c in questo modo, se poi tu e
        l'utente medio vi fate abbindolare sono fattacci
        vostri. Esatto! Anche se facessero i controlli in Italia non servirebbe a nulla.I provider sono legalmente protetti nel caso in cui le velocità dichiarate siano "fino a..." e senza nessuna banda minima garantita!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: In Italia nessuno tocca Fastweb,Tele
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          telecom e company promettono velocita' "fino a"
          e

          si parano il c in questo modo, se poi tu e

          l'utente medio vi fate abbindolare sono fattacci

          vostri.

          Esatto! Anche se facessero i controlli in Italia
          non servirebbe a
          nulla.

          I provider sono legalmente protetti nel caso in
          cui le velocità dichiarate siano "fino a..." e
          senza nessuna banda minima
          garantita!!!Anche negli USA sono "fino a" ma se il fino a è lontano di tantissimo dal massimo reale ... se le velocità reali medie sono bassissime, ora li indagano e li strigliano. Qui sta la differenza.La banda non la garantiscono per contratto in nessun paese per contratti residenziali, ma cambia l'onestà e la professionalità, che in Italia non esiste.
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia nessuno tocca Fastweb,Tele
        - Scritto da:
        consumare con coscienza e dare meno aria ai
        denti, ovvio che tutti fanno il proprio comodo ma
        il consumatore puo' scegliere e deve
        documentarsiCos'e' tutta sta roba sul consumo, consumatore, sembra un zecca, non uno che paga.CLIENTE mi devi chiamare.Burp
Chiudi i commenti