In aumento le vendite di chip DDR2

In aumento le vendite totali di memoria DRAM, in calo quelle delle memorie DDR


Sembra che finalmente la presenza delle memorie DDR2 si stia rafforzando.

Dopo un anno e mezzo dall’introduzione delle memorie DDR2 il mercato appare procedere nella direzione giusta. Secondo DRAMeXchange la vendita globale dei chip DRAM è aumentata del 4,47 % rispetto al mese di agosto, ma le note interessanti sono altre. Infatti le percentuali di vendita dei chip di memoria DDR sono in calo di nove punti percentuali, mentre i chip DDR2 salgono esattamente di otto punti.

I costruttori di memoria DRAM attribuiscono ciò ad una migliorata rendita nella produzione di chip DDR2, e ad una forte migrazione dei produttori stessi verso questi chip.

G.F.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    MA QUALE CASELLA GRATUITA !!!! SI PAGAAA
    trovo ridicolo che peacelink ne approfitti per fare pubblicita' al suo servizio di posta elettronica A PAGAMENTO ci sono altri servizi in rete gratuiti e no-profit che sicuramente non ingannano l'utente finale e che assicurano piu' tutela legale di un padre cattolico.bah
    • uteki scrive:
      Re: MA QUALE CASELLA GRATUITA !!!! SI PA
      Si paga il costo del collegamento telefonico, proprio come lo pagheresti per qualunque carrier (T.I., Infostrada, Tiscali, etc.). Non tutti hanno o vogliono l'ADSL.Si paga solo per avere spazio extra, come per ogni fornitore di servizio email. Non tutti conservano il filmati demenziali in Flash in mailbox.Se non hai ADSL e usi la posta con il cervello, non spendi una lira in più ma hai un ENORME VALORE AGGIUNTO: la garanzia della riservatezza.Prima di abbaiare, ragiona.Luigi- Scritto da: Anonimo


      trovo ridicolo che peacelink ne approfitti per
      fare pubblicita' al suo servizio di posta
      elettronica A PAGAMENTO

      ci sono altri servizi in rete gratuiti e
      no-profit che sicuramente non ingannano l'utente
      finale e che assicurano piu' tutela legale di un
      padre cattolico.

      bah
      • Anonimo scrive:
        Re: MA QUALE CASELLA GRATUITA !!!! SI PA
        garanzia di riservatezza?la webmail non e' in SSL, sei obbligato a registraticon nome e cognome, legato ad una connessionedial'up che e' tutto tranne che privata.Chi garantisce che se il governo italiano gli chiedesse i dati relativi alla tue connessioni loro non si comporterebbero esattamente come yahoo?paese che vai, usanze che trovi.Sarebbe una bella iniziativa, se iniziassero' a parlare di protocolli crittati, di politiche di no-log, se non ti obbligassero ad usare il loro dial-up per connettersi...
        • Anonimo scrive:
          Re: MA QUALE CASELLA GRATUITA !!!! SI PA
          Mantenere i log e' un obbligo di legge, non esistono fornitori di dialup che non lo fanno.Non c'e' alcun obbligo di essere collegati con il dialup per scaricare la posta.Prima di sparare a zero, magari leggete :)Baci,lore.
  • Anonimo scrive:
    La politica dell'ombrello
    Lo dico francamente: posto pochissimo, e solo quando ho qualcosa da dire che -ritengo- sensato (la certezza, non è possibile...)Sul caso Yahoo c/ Cina, ne ho lette alcune curiose:-che Yahoo doveva NON rispettare una legge, o l'inverso...-che il giornalista cinese condannato, NON lo sarebbe stato altrimenti...-che bisognerebbe boicottare la Cina, o l'inverso.Dato che viviamo in un mondo che dimentica la storia molto in fretta, vorrei citare sull'argomento il Patto di Monaco.Quello firmato, per capirci, da Lord Chambelain (primo ministro inglese della metà anni '30 ss.) con Mussolini, vari rappresentanti francesi e la Germania.Oggetto: la ''restituzione'' dei territori dei Sudeti alla Germania Nazista, o meglio, la dissoluzione della Cecoslovacchia.Sia chiaro: la CZ si è dissolta comunque da sola, artificiale lo era, tutto quello che si vuole ma, quando con l'ottica del quieto vivere si comincia la strada delle concessioni, continue e costanti, a dittature aberranti, non se ne esce piùStiamo parlando, alla fine, di un regime genocida. Con la ''scriminante'' di aver, finora, accoppato ''solo'' cinesi.Il mio timore va ben oltre questa pantomima su quello che è legale o meno fare: le Corporation considerano il rispetto della legge, in minuscolo, un investimento: tutela i loro interessi farlo. punto.Ma gli Stati...Dalle democrazie occidentali, come si autoproclamavano un tempo, e dai loro concittadini, mi aspetterei una maggiore riflessione sull'etica, più che sulla giurisprudenza: e tutto questo dicendo a chiare lettere che io, di giurisprudenza, ci campo...La Cina è, o diverrà, un problema. Lo scontro, prima o poi, con il resto del pianeta sarà inevitabile, almeno dal punto di vista strutturale, perchè ripercorre in grande PROPRIO il modello dello stato nazista. Invoco eventuali economisti in lettura per dire se o quanto si discosti l'attuale modello politico cinese e l'esplsivo aumento della ua economia, da quello dello stato corporativo nazista.Se a una dittatura comunista levi le caratteristiche fallimentari dell'assoluta mancanza di proprietà privata, per semplificare, non resta forse una dittatura fascista?Ecco, sia detto IMHO, il punto:Comodo commerciare con un paese come la Cina: di fatto, elimina la variabile peggiore per una Corporation, i costi umani.Nei fatti, sono un'autostrada coi caselli automatici: niente costi di personale, e poco costo di gestione.Un vero modello di... megaholding fatto Stato.Questo finchè non decideranno di riprendersi Taiwan, e ritroveremo il motivo di morire per Danzica.qu
    • Anonimo scrive:
      Re: La politica dell'ombrello

      Sul caso Yahoo c/ Cina, ne ho lette alcune
      curiose:
      -che Yahoo doveva NON rispettare una legge, o
      l'inverso...Cioe' ha fatto bene a violare tutte le leggi per seguire una sbagliata?
      -che il giornalista cinese condannato, NON lo
      sarebbe stato altrimenti...Quindi?Che discorso e'? Ai lavori forzati ci va lo stesso! Tanto vale farsi amiche le istituzioni cinesi.Io mi sentirei di dire che forse e' avvenuto il contrario!Lo hanno trovato perché Yahoo gli permette scansioni periodiche, magari sfruttando il loro efficente motore di ricerca!A questo punto che dici? E uguale! se non lo fanno loro lo farebbe Google? Tanto vale...No. Ci sono cose che non si fanno, anche se non cambia nulla. Tanto meno per profitto. Se questo è il pegno per offrire un servizio ricerca, bene, addio Cina. Non addio Shi Tao.Io credo che presto mi dimentichero' di Shi Tao. E dopo che dieci anni di sevizie e torture probabilmente non se ne ricordera' nemmeno lui.Eppure e' grazie al coraggio e al senso del dovere dei vari Shi Tao apparsi nella storia che abbiamo acquisito il senso del dovere morale e della giustizia, forse ci è bastato il loro esempio. O probabimente abbiamo acquisito piu' esperienza da altri...
      Dato che viviamo in un mondo che dimentica la
      storia molto in fretta... ...forse una dittatura
      fascista?Il tuo discorso non fa una piega.
      Nei fatti, sono un'autostrada coi caselli
      automatici: niente costi di personale, e poco
      costo di gestione.Ora questo e' un discorso che non ha senso.Visto che ho due milioni di disoccupati, si spengano subito i motori degli autubus, che li assumo per spingerli.Secondo me il lavoro non deve essere superfluo.Per finire è mia opinione che non sei un'informatico, in quanto non sai che il tuo ip e' memorizzato, e tramite l'ip, l'ora, la data etc etc e' possibile risalire alla tua persona. Inoltre non sai che Punto-Informatico e' ligio alla nuova legge (che non va divulgata) per cui tu sei in arresto.D'altronde mica potevi chiedere di violare la legge.
  • Anonimo scrive:
    Re: Molto rumore...
    facile quando qua puoi dire quello che vuoi ..
    • Anonimo scrive:
      Re: Molto rumore...
      - Scritto da: Anonimo
      facile quando qua puoi dire quello che vuoi ..Sarà facile ma è sensato. Il "facile da dire" lo girerei a quelli che additano yahoo di aver fatto chissà cosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Molto rumore...
        il problema e' sicuramente piu' yahoo della Cina.Se fosse successo negli Statuti Uniti, sarebeb stato lo stesso. La privacy degli utenti non valgono 2c per tutti queste corporations dell'IT.Non c'e' da stupirsi se su richieste ufficiali loro fanno tutto il possibile per collaboarre con le autorita' locali, indipendentemente dalle ragioni. Il soldo non si preoccupa di diritti civili.I suggerirei a tutti di cambiare provider, ma andare su hotmail non fa la differenza.Ci sono fornitori di servizi gratuiti, che almeno provano a garatnire la privacy dei loro utenti...
  • Anonimo scrive:
    Pacelink, patetici
    Andate voi dal governo cinese ad avanzare le vostre lamentele, e non prendetevela con chi ha semplicemente rispettato la legge della nazione in cui si trova.Se Yahoo! Italia risiede in Italia, è tenuta al rispetto delle leggi italiane, idem per quella francese, tedesca, inglese, e guarda caso anche quella cinese.Siete patetici Pacelink, vi accanite cotro chi ha rispettato una legge, per spammare il vostro servizio di posta.Patetici all'inverosimile.Andrebbe lanciata la campagna di denigrazione dei vostri servizi, non quelli di Yahoo!, patetici spammers, pronti a farsi pubblicità con un uomo messo in galera dal governo cinese per non aver rispettato una legge del regime.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pacelink, patetici
      mi sa che quello patetico sei prorpio tu che scrivi cosi... fatti curare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Pacelink, patetici
        - Scritto da: Anonimo
        mi sa che quello patetico sei prorpio tu che
        scrivi cosi... fatti curare.Belle argomentazioni.Tu saresti in grado di dire "No, i dati non li comunico" ad una ordinanza della polizia cinese mentre lavori nel loro territorio?
        • Anonimo scrive:
          Re: Pacelink, patetici
          il punto è ke i cinesi bisogna boicottarli e basta ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Pacelink, patetici
          e non lavorare sul loro territorio?..o pensi che i soldi non puzzano e si può anche collaborare con loro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Pacelink, patetici
            - Scritto da: Anonimo
            e non lavorare sul loro territorio?..o pensi che
            i soldi non puzzano e si può anche collaborare
            con loro?Ma a parte i soldi, è un bene che delle aziende lavorino là. Se si inizia a boicottare e mettere solo barriere alla Cina dopo si creano i presupposti per una seconda guerra fredda e magari pure di una calda.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pacelink, patetici
      - Scritto da: Anonimo.


      Siete patetici Pacelink, vi accanite cotro chi ha
      rispettato una legge, per spammare il vostro
      servizio di posta.
      Patetici all'inverosimile.

      sei pericoloso:obbediresti a qualsiasi legge, anche la più brutale..
      • Anonimo scrive:
        Re: Pacelink, patetici
        mettila così .. i cinesi vendono solo e non comprano nulla loro considerano la società occidentale immorale etc etc e ci dipingono ( gli organi di stampa di regime ) come il diavolo ( a mo di islamici ) xò i soldi non li skifano nemmeno loro .. he .. i compagni ..... il guadagno ke si avrà sarà limitato nel tempo , gettando le basi x una predominanza cinese in futuro ...gli portiamo la tecnologie con il miraggio di facili e grossi guadagni .. lo prenderemo .. là -- e va bhe .. amen .. dopo xò non piagnamo ke il livello di vita calerà etc etc
        • Anonimo scrive:
          Re: Pacelink, patetici
          e va bhe .. amen .. dopo xò non piagnamo ke il livello di vita calerà etc etc
        • xander2k scrive:
          Re: Pacelink, patetici
          - Scritto da: Anonimo
          mettila così .. i cinesi vendono solo e non
          comprano nulla
          loro considerano la società occidentale immoraleCosì su due piedi tenderei a pensare che la diffusione della tecnologia sia uno dei fattori chiave perché una comunità diventi più democratica (almeno nell'apparente quotidiano). Basta osservare il fenomeno Internet.Quindi sarei portato a credere che far sviluppare la propria popolazione sia per il regime cinese un grosso sbaglio se vuole continuare la repressione.Tu che ne pensi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Pacelink, patetici
            --
            con la tecnologia controllano meglio .. vedi: i motori di ricerca stra-censurati etc etc .. il grande fratello è in cina ..ki gli ha dato le tecnologie ? cisco , microsoft , yhaoo , google ... sono solo dei gran*********soldi facili signori ... vedi IMB ke piange ke ha paura della concorrenza cinese , xè dice ke i lavoratori la sono + preparati ...ipocriti palancari .. gli hanno mandato la la tecnologia .. segano 5000 persone per mandare i posti di lavoro in cina e poi piangono ... bha ..
          • xander2k scrive:
            Re: Pacelink, patetici
            - Scritto da: Anonimo
            --
            con la tecnologia controllano meglio .. vedi:
            i motori di ricerca stra-censurati etc etc .. il
            grande fratello è in cina ..Secondo me potrebbe essere solo una questione di tempo. Anche da noi avere Internet all'inizio non faceva gran differenza: uno strumento così pervasivo può esser controllato molto meno rispetto al broadcasting (diffusione uno a molti), ai giornali e alle dogane...
    • xander2k scrive:
      Re: Pacelink, patetici
      - Scritto da: Anonimo
      Andate voi dal governo cinese ad avanzare le
      vostre lamentele, e non prendetevela con chi ha
      semplicemente rispettato la legge della nazione
      in cui si trova.

      Se Yahoo! Italia risiede in Italia, è tenuta al
      rispetto delle leggi italiane, idem per quella
      francese, tedesca, inglese, e guarda caso anche
      quella cinese.

      Siete patetici Pacelink, vi accanite cotro chi ha
      rispettato una legge, per spammare il vostro
      servizio di posta.
      Patetici all'inverosimile.Ma scusa, se entrambi hanno violato la dichiarazione dei diritti umani, cosa ha fatto Peacelink di sbagliato?Non ti stai scaldando un po' troppo?
  • Anonimo scrive:
    esiste ancora la pubblicità occulta?
    anche se in questo caso di occulto non c'è nulla, la seconda parte della notizia/lettera è un chiaro e puro spot pubblicitario.una delle solite schifose azioni di enti, partiti e governi atte a "tirare l'acqua al proprio mulino".Peacelink ha perso credibilità
  • Anonimo scrive:
    Anche gli Elio E Le Storie Tese
    ...boicottanohttp://www.elioelestorietese.it/blog/post.php?/148
  • Anonimo scrive:
    Io già boicotto
    Anzi oggi disdico anche il mio account gratuito , cosi imparano , sti fascisti
    • Anonimo scrive:
      Re: Io già boicotto
      facendo due conti:repressione da parte della repubblica popolare cinese + collaborazione di yahoo = yahoo è fascistaROTFL
      • Anonimo scrive:
        Re: Io già boicotto
        - Scritto da: Anonimo
        facendo due conti:
        repressione da parte della repubblica popolare
        cinese + collaborazione di yahoo = yahoo è
        fascista

        ROTFLEh, quei fascisti dei comunisti.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Io già boicotto
      - Scritto da: Anonimo
      Anzi oggi disdico anche il mio account gratuito ,
      cosi imparano , sti fascistiottima idea
  • Anonimo scrive:
    Fine della bolla cinese?
    Se la Cina continua su questa strada, violando i diritti umani con il disinteresse occidentale, sono convinto che nè la Cina, nè l'occidente potranno continuare a esistere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fine della bolla cinese?
      - Scritto da: Anonimo
      Se la Cina continua su questa strada, violando i
      diritti umani con il disinteresse occidentale,
      sono convinto che nè la Cina, nè l'occidente
      potranno continuare a esistere.Ma in Asia ci sono molti altri paesi messi peggio sia come diritti che per essere sfruttati per due soldi dalle multinazionali.Viene sempre citata la Cina a sproposito.Comunque non capisco cosa vogliano da Yahoo, mica sapevano di cosa era accusato il tipo. Se viene la polizia e chiede informazioni gliele devano dare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fine della bolla cinese?
        - Scritto da: Anonimo
        Comunque non capisco cosa vogliano da Yahoo, mica
        sapevano di cosa era accusato il tipo. Se viene
        la polizia e chiede informazioni gliele devano
        dare.L'importante è parlare, parlare, e parlare...Volevo vedere loro se la polizia bussava a casa loro, se non gli avessero dato le informazioni che chiedevano...Tutti grandi leoni, quando non si trovano nella situazione...
        • Anonimo scrive:
          Re: Fine della bolla cinese?
          se la polizia cinese richiede ad un provider i dati per identificare un utente, visti la definizione di reati informatici che hanno, possibile che a nessuno in yahoo non sia balenata l'idea che volessero portare avanti una azione di repressione? bah, dove vivete...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fine della bolla cinese?
            - Scritto da: Anonimo
            se la polizia cinese richiede ad un provider i
            dati per identificare un utente, visti la
            definizione di reati informatici che hanno,
            possibile che a nessuno in yahoo non sia balenata
            l'idea che volessero portare avanti una azione di
            repressione? bah, dove vivete...Ma e se gli balena anche? Non è su delle congetture che può sapere a cosa servano quei dati alla polizia. Poteva anche trattarsi di un criminale che aveva usato la connessione per stare in contatto con dei mercanti di stupefacenti. Semplicemente se la polizia ha un mandato per chiedere i dati Yahoo glieli deve dare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fine della bolla cinese?
            - Scritto da: Anonimo
            se la polizia cinese richiede ad un provider i
            dati per identificare un utente, visti la
            definizione di reati informatici che hanno,
            possibile che a nessuno in yahoo non sia balenata
            l'idea che volessero portare avanti una azione di
            repressione? bah, dove vivete...E vaglielo a spiegare tu che non vuoi fare come vogliono loro... ed in galera ci finisci tu! Ma non in una italiana... Quella non è l'Italia! Di la, la repressione esiste davvero... quando di la li fai incazzare, in galera ci finisci... ma non ci esci verticale... bah, dove vivi...Se in Cina vuoi fare affari (e le opportunità sono moltissime) li devi fare a patto di obbedire al regime comunista. Non ci sono eccezioni. Di la non ci sono dimostrazioni, manifestazioni, cortei... o se ci sono, sai già come finiscono... Chi non obbedisce viene arrestato, torturato, reso inoffensivo, punito all'inverosimile...L'occidente (e le varie associazioni tipo Peacelink) di la non hanno potere. Loro non sono uno staterello qualinque! Sono lo stato con più carri armati al mondo! Hanno la popolazione più numerosa!Negli stati comunisti il rapporto con la polizia non è mai stato facile... nell'ex URSS o a Cuba la polizia ordina, il cittadino DEVE obbedire... altrimenti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fine della bolla cinese?
            - Scritto da: Anonimo
            E vaglielo a spiegare tu che non vuoi fare come
            vogliono loro... ed in galera ci finisci tu! Ma
            non in una italiana... Quella non è l'Italia! Di
            la, la repressione esiste davvero... quando di la
            li fai incazzare, in galera ci finisci... ma non
            ci esci verticale... bah, dove vivi...

            Se in Cina vuoi fare affari (e le opportunità
            sono moltissime) li devi fare a patto di obbedire
            al regime comunista. Non ci sono eccezioni. Di la
            non ci sono dimostrazioni, manifestazioni,
            cortei... o se ci sono, sai già come finiscono...
            Chi non obbedisce viene arrestato, torturato,
            reso inoffensivo, punito all'inverosimile...

            L'occidente (e le varie associazioni tipo
            Peacelink) di la non hanno potere. Loro non sono
            uno staterello qualinque! Sono lo stato con più
            carri armati al mondo! Hanno la popolazione più
            numerosa!

            Negli stati comunisti il rapporto con la polizia
            non è mai stato facile... nell'ex URSS o a Cuba
            la polizia ordina, il cittadino DEVE obbedire...
            altrimenti...parole sante
          • xander2k scrive:
            Re: Fine della bolla cinese?
            - Scritto da: Anonimo
            Se in Cina vuoi fare affari (e le opportunità
            sono moltissime) li devi fare a patto di obbedire
            al regime comunista. Non ci sono eccezioni. Di la
            non ci sono dimostrazioni, manifestazioni,
            cortei... o se ci sono, sai già come finiscono...
            Chi non obbedisce viene arrestato, torturato,
            reso inoffensivo, punito all'inverosimile...Ma io mi chiedo, questo tipo di regime è definibile come comunista? E' una domanda eh, non zompate subito addosso, non capisco granché di politica e affini..==================================Modificato dall'autore il 22/09/2005 14.27.48
          • Anonimo scrive:
            Re: Fine della bolla cinese?
            diciamo ke i compagni venderebbero pure la mamma per fare soldi ...sono i comunisti del $ .. i 50 milioni di iscritti al Partito ( comunista) sono tutti i miliardari cinesi .. poi vedi tu -.-
          • Anonimo scrive:
            Re: Fine della bolla cinese?
            No....con l'ideale comunista non centra niente
    • Anonimo scrive:
      Re: Fine della bolla cinese?
      la fine è della bolla occidente,che tornera,purtroppo per noi, a subire lo strapotere che l'impero di mezzo,la cina, ha sempre avuto nella storia dell'umanità..
Chiudi i commenti