In Australia stop allo spam via SMS

Nel paese dei canguri il prossimo dicembre dovrebbe diventare operativa una legge che richiede alle aziende di ottenere il consenso degli utenti prima di mandargli pubblicità sul cellulare. Ma le imprese non ci stanno: costa troppo


Melbourne (Australia) – Chiedere il permesso prima di inviare pubblicità sul cellulare, via SMS, o prima di mandarla con un messaggio di posta elettronica: questo il principio di base di una legge che dovrebbe diventare efficace il prossimo dicembre in Australia. Un principio che appare ispirato al rispetto della privacy del consumatore-utente e che, invece, suscita le ire delle imprese del “direct marketing”.

In queste settimane, la commissione sulla privacy sta raccogliendo le opinioni delle diverse parti interessate e nei mesi successivi emanerà una serie di regolamenti. Il commissario Malcom Crompton ha già fatto capire alle imprese qual è l’aria che tira, spiegando che saranno pochissime le eccezioni ammesse alla richiesta di un consenso da parte dell’utente.

Nel caso in cui il consenso non venga ottenuto, la Commissione potrà riprendere ufficialmente l’azienda e, in caso di danni causati dal comportamento dell’impresa, gli utenti potranno arrivare in tribunale per chiederne conto.

Allo stesso tempo i datori di lavoro saranno tenuti a tenere per sé e a garantire la sicurezza dei dati personali dei propri dipendenti per tutto quello che va dalle informazioni private alle prestazioni offerte fino alle eventuali disabilità. Tutto questo, afferma Crompton, per proteggere la privacy dell’individuo.

L’associazione delle imprese del direct marketing ha reagito sostenendo che una legge del genere rischia di creare dei costi impossibili per le aziende, costi che dovranno essere riversati sul consumatore: “L’idea di una legislazione leggera stava tutta nel fatto che non avrebbe comportato costi in più per le aziende, pur salvaguardando la privacy… Ma se le imprese devono ottenere il consenso ogni volta, allora i costi saranno enormi”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Io l'ho fatto..
    Sono contento per te che hai tratto dei benefici dalla certificazione. Evidentemente hai messo anche impegno e passione, e questo indipendentemente dalla difficolta' degli esami.Io trovo che una buona base teorica valga piu' degli esami MS, che sono peculiarmente orientati al loro prodotto, e ne coprono i dettagli particolari. La stessa MS ti rimanda a testi piu' "classici" per molti argomenti, visto che per la maggior parte dei casi si limitano ad implementare, in tutto o in parte, degli standard realizzati da altri.Per mia esperienza, ho risolto situazioni piu' per conoscenza dell'argomento, che dell'implementazione specifica MS.Visto che ora lavori, difficilmente avrai la possibilita' futura di farti altri sei mesi di studio continuativo: viene da chiederti se, impegnando lo stesso tempo in un corso SERIO di informatica teorica ed applicata, saresti giunto a risultati simili, inferiori o superiori.Un plauso a MS per il loro servizio informativo (Technet e MSDN), assolutamente indispensabili per la politica con cui operano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho fatto..
      Ciao, ti ho già risposto in altri post e lo faccio anche per questo: semplicemente hai ragione. Ribadisco che la certificazione è un'esperienza, un persorso, un mezzo per entrare nel mondo del lavoro. Personalmente ad esempio ho studiato da solo il TCP/IP, andarsi a prendere le singole RFC invece lo trovo esagerato a meno di motivi validi.- Scritto da: Balbo
      Sono contento per te che hai tratto dei
      benefici dalla certificazione. Evidentemente
      hai messo anche impegno e passione, e questo
      indipendentemente dalla difficolta' degli
      esami.

      Io trovo che una buona base teorica valga
      piu' degli esami MS, che sono peculiarmente
      orientati al loro prodotto, e ne coprono i
      dettagli particolari. La stessa MS ti
      rimanda a testi piu' "classici" per molti
      argomenti, visto che per la maggior parte
      dei casi si limitano ad implementare, in
      tutto o in parte, degli standard realizzati
      da altri.

      Per mia esperienza, ho risolto situazioni
      piu' per conoscenza dell'argomento, che
      dell'implementazione specifica MS.

      Visto che ora lavori, difficilmente avrai la
      possibilita' futura di farti altri sei mesi
      di studio continuativo: viene da chiederti
      se, impegnando lo stesso tempo in un corso
      SERIO di informatica teorica ed applicata,
      saresti giunto a risultati simili, inferiori
      o superiori.

      Un plauso a MS per il loro servizio
      informativo (Technet e MSDN), assolutamente
      indispensabili per la politica con cui
      operano.
  • Anonimo scrive:
    COME CARTA DEVE ESSERE BUONA
    SPECIE SE HAI BISOGNI URGENTILe università serie .........gli OS se li sviluppano da sole vedi Berkley e Cambridge Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Solo un paese sottosviluppato adotta MS per la didattica ............Anche in Italia c'è qualche esempio :L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix MS va bene per un client ........ per un END USER e in questo caso la certificazione serve ....... come da oggettoma se vogliamo un futuro nell'Informatica studiate e fate studiare Unix e i suo derivati liberi .........
    • Anonimo scrive:
      Re: COME CARTA DEVE ESSERE BUONA
      Secondo me sbagli una cosa: parli solo di università. Eppure fai una considerazione importante quando accenni ai client. Le aziende, soprattutto nel nord-est, non sono fatte di solo di server ma anche di operatori che attualmente non hanno molte scelte possibili sul SO. E quando le aziende cercano una persona che li aiuti gli fa tanto comodo avere uno che almeno sulla carta è preparato. Inoltre ti ricordo che la laurea oggi come oggi "vale" anche molto meno di una certificazione MS visto che i possessori sono spesso per strada o a spaccarsi il sedere in aziende sfruttatrici. La verità la sappiamo tutti ovvero i titoli hanno un'importanza relativa.- Scritto da: Pino Pallino
      SPECIE SE HAI BISOGNI URGENTI


      Le università serie .........gli OS se li
      sviluppano da sole vedi Berkley e Cambridge

      Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix
      Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix
      Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix Unix
      Unix Unix Unix

      Solo un paese sottosviluppato adotta MS per
      la didattica ............

      Anche in Italia c'è qualche esempio :
      L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix
      L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix
      L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix
      L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix
      L'APE Unix L'APE Unix L'APE Unix

      MS va bene per un client ........
      per un END USER e in questo caso la
      certificazione serve ....... come da oggetto

      ma se vogliamo un futuro nell'Informatica
      studiate e fate studiare Unix e i suo
      derivati liberi .........
      • Anonimo scrive:
        Re: COME CARTA DEVE ESSERE BUONA
        - Scritto da: Alessandro
        Secondo me sbagli una cosa: parli solo di
        università. Eppure fai una considerazione
        importante quando accenni ai client.
        Leaziende, soprattutto nel nord-est, non sono
        fatte di solo di server ma anche di
        operatori che attualmente non hanno molte
        scelte possibili sul SO.Se sono Operatori ....... farebbero bene a farsi un corso sul loro programma di contabilità fatturazione magazzino ,piuttosto che spendere soldi per imparare un os che dovrebbe..... essere a prova di cretino .
        E quando le aziende
        cercano una persona che li aiuti gli fa
        tanto comodo avere uno che almeno sulla
        carta è preparato. Su cosa ......???????Io faccio il 90% dei miei interventi di assistenza ......... per sanare problemi legati alla troppa flessibilità dei sistemi MS , a Word è sparita la toolbar,il tizio ha installato il programmino x preso da internet ,caio si crede un sistemista e ha sfrugugliato nel registro,sempronio a installato l'ultimo browser e ha perso le e-mail ...........che palle ............Vai a spiegare all'imprenditore di quella piccola azienda che ......la maggior parte dei problemi che ha con il suo sistema informativo li ha perchè ,win2010 ha raggiunto le 10000 funzioni di cui 99900 a lui non servono .....lui riponderà ... ma il mio vecchio sistema basato su Xenix e terminali seriali tutte queste rogne non me le dava ....... io riponderò ...come sono daccordo con lei ........ma questo è quello che passa il mercato oggi .....e sembra che non rispettarlo ...sia una bestemmia ......[il re è in mutande ndr]
        Inoltre ti ricordo che la
        laurea oggi come oggi "vale" anche molto
        meno di una certificazione MS visto che i
        possessori sono spesso per strada o a
        spaccarsi il sedere in aziende sfruttatrici.
        La verità la sappiamo tutti ovvero i titoli
        hanno un'importanza relativa.
        Lunga vita ai VAR,agli Assemblatoriai Small Series Electronic Engineer ......che in Linux troveranno lo sfogo alle loro fantasie .........Peccato che MS le assorbirà dopo qualche anno ...rivendicandone la paternità ......ma come disse qualcuno ........Solo il passato si può copiare ........il futuro è tutto da creare .......
        • Anonimo scrive:
          Re: COME CARTA DEVE ESSERE BUONA
          - Scritto da: Pino Pallino
          - Scritto da: Alessandro
          Su cosa ......???????
          Io faccio il 90% dei miei interventi di
          assistenza ......... per sanare
          problemi legati alla troppa flessibilità dei
          sistemi MS , a Word è sparita la toolbar,
          il tizio ha installato il programmino x
          preso da internet ,caio si crede un
          sistemista e ha sfrugugliato nel registro,
          sempronio a installato l'ultimo browser e ha
          perso le e-mail ...........
          che palle ............
          Vai a spiegare all'imprenditore di quella
          piccola azienda che ......la maggior parte
          dei problemi che ha con il suo sistema
          informativo li ha perchè ,win2010 ha
          raggiunto le 10000 funzioni di cui 99900 a
          lui non servono .....No. Semplicemente gli devi spiegare che esistono dei meccanismi per limtare la liberta' di fare danno dell'utente e che si chiamano policy. Su un sistema che deve avee un TCO basso non puoi cacciare il CD, installare e andartene. Ci va un lavoro di standardizzazione del client che, quando e' fatto, abbatte il costo di gestione a livelli tali che l'investimento fatto per realizzare l'infrastruttura viene ammortizzato nel giro di qualche mese.
          lui riponderà ... ma il mio vecchio sistema
          basato su Xenix e terminali seriali tutte
          queste rogne non me le dava ....... io
          riponderò ...
          come sono daccordo con lei ........
          ma questo è quello che passa il mercato oggi
          .....AAA Professionista serio cercasi.
          • Anonimo scrive:
            Re: COME CARTA DEVE ESSERE BUONA
            - Scritto da: Darth Vader


            - Scritto da: Pino Pallino

            - Scritto da: Alessandro

            Su cosa ......???????

            Io faccio il 90% dei miei interventi di

            assistenza ......... per sanare

            problemi legati alla troppa flessibilità
            dei

            sistemi MS , a Word è sparita la toolbar,

            il tizio ha installato il programmino x

            preso da internet ,caio si crede un

            sistemista e ha sfrugugliato nel registro,

            sempronio a installato l'ultimo browser e
            ha

            perso le e-mail ...........

            che palle ............

            Vai a spiegare all'imprenditore di quella

            piccola azienda che ......la maggior parte

            dei problemi che ha con il suo sistema

            informativo li ha perchè ,win2010 ha

            raggiunto le 10000 funzioni di cui
            99900 a

            lui non servono .....

            No. Semplicemente gli devi spiegare che
            esistono dei meccanismi per limtare la
            liberta' di fare danno dell'utente e che si
            chiamano policy. Su un sistema che deve avee
            un TCO basso non puoi cacciare il CD,
            installare e andartene. Ci va un lavoro di
            standardizzazione del client che, quando e'
            fatto, abbatte il costo di gestione a
            livelli tali che l'investimento fatto per
            realizzare l'infrastruttura viene
            ammortizzato nel giro di qualche mese.


            lui riponderà ... ma il mio vecchio
            sistema

            basato su Xenix e terminali seriali tutte

            queste rogne non me le dava ....... io

            riponderò ...

            come sono daccordo con lei ........

            ma questo è quello che passa il mercato
            oggi

            .....

            AAA Professionista serio cercasi.

            si vabbè .........!come dici tu ......... !
  • Anonimo scrive:
    non trovo il link
    leggendo il vs. articolo sono andato sul sito microsoft, però non trovo nessuna informazione per quanto riguarda questi corsi per disoccupati, potreste essere più precisi?? Grazie
  • Anonimo scrive:
    quanto costa?!
    So che tante persone hanno ottenuto queste licenze trendone forti vantaggi, ma quanto costano?!?! Sapete, per caso, se è possibile sostenere l'esame senza frequentare il corso?Grazie!
    • Anonimo scrive:
      Re: quanto costa?!
      - Scritto da: ladybit
      So che tante persone hanno ottenuto queste
      licenze trendone forti vantaggi, ma quanto
      costano?!?! Sapete, per caso, se è possibile
      sostenere l'esame senza frequentare il
      corso?
      Grazie!I costi variano... a casa ho il fascicolo dei corsi di Mondadori Informatica. (me lo inviano a casa ogni 6 mesi con la pubblicità... non è che lavoro per loro e quindi faccio pubblicità. ^_^;; )Se vuoi stasera ti posto i costi medi, così puoi farti un'idea.Si, è possibile sostenere gli esami da autodidatta.ByeeZeross
      • Anonimo scrive:
        Re: quanto costa?!
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: ladybit

        So che tante persone hanno ottenuto queste

        licenze trendone forti vantaggi, ma quanto

        costano?!?! Sapete, per caso, se è
        possibile

        sostenere l'esame senza frequentare il

        corso?

        Grazie!


        I costi variano... a casa ho il fascicolo
        dei corsi di Mondadori Informatica. (me lo
        inviano a casa ogni 6 mesi con la
        pubblicità... non è che lavoro per loro e
        quindi faccio pubblicità. ^_^;; )
        Se vuoi stasera ti posto i costi medi, così
        puoi farti un'idea.

        Si, è possibile sostenere gli esami da
        autodidatta.


        Byee
        ZerossHEILA, SGANCIAMI UN DECA A ME CHE TE LO DO IO IL CERTIFICATO
  • Anonimo scrive:
    certificazioni MS ma anche Unix
    Ho letto il commento di Alessandro che dice checonviene certificarsi con Microsoft perche` cosi`si vale qualcosa nel mondo del lavoro e altrimentisi rimane "smanettoni qualunque" indipendentementedai sistemi operativi che si conoscono.Che sia vero questo o no decidetelo voi, ma cmqvorrei ricordare che vengono fatte anche certificazioni per i sistemi Unix, in particolare suwww.unixcert.net li trovate tutti.Qui in Italia ci sono molte aziende che li fanno come ad esempio, a Bologna, www.greenteam.it che fa i corsi di certificazione su Linux, oltre ai gia` noti MCP MSCE eccetera.Non siete obbligati a certificarvi su un OS che vi fa schifo ;-))
    • Anonimo scrive:
      Re: certificazioni MS ma anche Unix
      Giustissimo.Però purtroppo se il datore di lavoro è ignorante... vi lascio trarre le conclusioni. - Scritto da: Pardo
      Ho letto il commento di Alessandro che dice
      che
      conviene certificarsi con Microsoft perche`
      cosi`
      si vale qualcosa nel mondo del lavoro e
      altrimenti
      si rimane "smanettoni qualunque"
      indipendentemente
      dai sistemi operativi che si conoscono.

      Che sia vero questo o no decidetelo voi, ma
      cmq
      vorrei ricordare che vengono fatte anche
      certificazioni per i sistemi Unix, in
      particolare su
      www.unixcert.net li trovate tutti.

      Qui in Italia ci sono molte aziende che li
      fanno come ad esempio, a Bologna,
      www.greenteam.it che fa i corsi di
      certificazione su Linux, oltre ai gia` noti
      MCP MSCE eccetera.

      Non siete obbligati a certificarvi su un OS
      che vi fa schifo ;-))
    • Anonimo scrive:
      Re: certificazioni MS ma anche Unix
      Ciao, non ho proprio detto così, ho detto che è un trampolino di lancio importante. Io dopo tre anni di esperienza (anche se sono pochi lo so) mi posso permettere di mettere le mani su sistemi di rete basati su NT e Linux, proporre Firewall basati o file-server su Linux ecc. Probabilmente se avessi iniziato nel 1998 con Linux (per dirne uno) non avrei trovato lavoro così facilmente e sopratutto così vicino casa. La formazione è un mio "pallino" e ti ringrazio per la segnalazione, di certificazioni Unix ne ho sentito parlare ma non ho mai approfondito, sarà questa l'occasione.- Scritto da: Pardo
      Ho letto il commento di Alessandro che dice
      che
      conviene certificarsi con Microsoft perche`
      cosi`
      si vale qualcosa nel mondo del lavoro e
      altrimenti
      si rimane "smanettoni qualunque"
      indipendentemente
      dai sistemi operativi che si conoscono.

      Che sia vero questo o no decidetelo voi, ma
      cmq
      vorrei ricordare che vengono fatte anche
      certificazioni per i sistemi Unix, in
      particolare su
      www.unixcert.net li trovate tutti.

      Qui in Italia ci sono molte aziende che li
      fanno come ad esempio, a Bologna,
      www.greenteam.it che fa i corsi di
      certificazione su Linux, oltre ai gia` noti
      MCP MSCE eccetera.

      Non siete obbligati a certificarvi su un OS
      che vi fa schifo ;-))
  • Anonimo scrive:
    Sono un docente CTEC. Chiariamo qualcosa...
    Allora, come premesso sono un docente di Windows 2000 presso un CTEC che opera a livello nazionale e di cui non diro' il nome per ovvi motivi di Netiquette.Premettiamo che le certificazioni Microsoft MCP su un prodotto non hanno scadenza. Se io mi certifico Mcp su NT 4 lo rimarro' per sempre.Aggiungo che basta 1 esame per avere questa certificazione.Quanto poi sara' valida a livello pratico questa certificazione fra 5 anni, lo lascio alla vostra immaginazione.Altro discorso e' la certificazione MCSE che e' un titolo aggiuntivo che Microsoft rilascia alla fine di un percorso ben dettagliato e definito da MS stessa.Questa ha una scadenza, dato che non dipende dalla piattaforma. Ora io sono certificato MCSE e lo rimarro' fino alla fine dell'anno. Se per allora saro' riuscito a prendere le 7 certificazioni sul percorso Win 2000, allora rimarro' MCSE, cosa che mi sembra giusta dato che le aziende cercano figure professionali aggiornate.Sul valore delle certificazioni sul piano del cercolavoro, da quello che mi dicono le persone a cui ho fatto i corsi, non c'e' dubbio. Molti di loro hanno infatti trovato lavoro subito dopo aver finito i corsi ed aver preso le certificazioni Mcp.Sulle tariffe poi c'e' un discorso a parte. Ogni azienda privata e' libera di offrire i corsi al prezzo che vuole, ma non necessariamente la piu' pubblicizzata e' anche la migliore o la piu' economica.Invito chi sia interessato a cercare sul sito Microsoft alla voce certificazioni e CTEC TUTTE le aziende che erogano corsi e poi di fare un raffronto tra i prezzi di ciascuna. Da notare inoltre che ci sono in Italia un sacco di CTEC che si proclamano tali ma poi non lo sono su tutte le sedi, cosa da non trascurare.Invito chi sia interessato ad ulteriori info di postare altri mex in questo forum.
  • Anonimo scrive:
    dove??
    Milano, Roma, sembra che le esigenze siano sempre solo lì. Qualcuno sa indicarmi se è previsto qualche corso anche in veneto. Io non sono riuscito a trovarlo......GraziePox
    • Anonimo scrive:
      Re: dove??
      - Scritto da: Pox
      Milano, Roma, sembra che le esigenze siano
      sempre solo lì. Qualcuno sa indicarmi se è
      previsto qualche corso anche in veneto. Io
      non sono riuscito a trovarlo......
      Grazie
      PoxREDMOND, DALLE PARTI DI VENEZIA, IN MEZZO ALLA LAGUNA, ISOLOTTO DELL' ARSENALE.
      • Anonimo scrive:
        Re: dove??
        - Scritto da: Alien


        - Scritto da: Pox

        Milano, Roma, sembra che le esigenze siano

        sempre solo lì. Qualcuno sa indicarmi se è

        previsto qualche corso anche in veneto. Io

        non sono riuscito a trovarlo......

        Grazie

        Pox

        REDMOND, DALLE PARTI DI VENEZIA, IN MEZZO
        ALLA LAGUNA, ISOLOTTO DELL' ARSENALE.
    • Anonimo scrive:
      Re: dove??
      Li fanno presso i centri CNOS-FAP, in pratica gli oratori don Bosco. Per gli esami si va a Verona. Purtroppo non ci sono sempre quelli finanziati (io ho avuto la fortuna di farlo), prova ad informarti, ciao.- Scritto da: Pox
      Milano, Roma, sembra che le esigenze siano
      sempre solo lì. Qualcuno sa indicarmi se è
      previsto qualche corso anche in veneto. Io
      non sono riuscito a trovarlo......
      Grazie
      Pox
  • Anonimo scrive:
    sbaglio?
    ma dove si parla dell'offerta sul sito?sembra che l'offerta sia stata annullata(o posticipata,boh!!non si riesce ad avere ulteriori info)
  • Anonimo scrive:
    Troppo Bello !!!
    E' incredibile,si puo' diventare un venditore di soluzioni Microsot a GRATIS !!!Troppo Bello !!!Insomma, la UE (con i nostri soldi) co-finanzia la "formazione" dei futuri venditori di "soluzioni Microsoft". Non c'e' dubbio che per l'Europa sia una mossa strategica e lungimirante.Ringrazio sentitamente gli autori di questa iniziativa.
  • Anonimo scrive:
    informazioni
    se uno lo vuole fare mentre lavora, cioé non é disoccupato quanto gli viene a costare?
  • Anonimo scrive:
    Operazione di marketing
    Certo che è una operazione di marketing, ma permette anche di acquisire conoscenza su determinati prodotti.Come tutti gli esami di certificazione, certificano il prodotto alla release corrente, e quindi hanno una scadenza.Ma la conoscenza acquisita quella non scade.
  • Anonimo scrive:
    SW gratis
    bravi, bravi...come quando hanno fatto l'accordo per distribuire i loro sw invenduti e obsoleti al governo italiano, e noi grulli tutti contenti a pagaree a dire grazie.Bel paese, proprio.giusto due link:http://www.microsoft.com/italy/stampa/cs/gen98/mpi_ms.htmhttp://napoli.linux.it/articolo_1.html
  • Anonimo scrive:
    Manco Gratis
    Manco gratis ci andra' la gente
  • Anonimo scrive:
    Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!
    Di persè sembra una bella cosa: i fondi CEE ci sono, pochi li utilizzano, bene o male meglio spenderli. Certo che ti avvicino al mio prodotto ed al mio S.O., chi sono BAbbo Natale? (o solo un "babbo").Si provi ad iscrivere un giornalista di PI, chiaramente in incognito o segua qlc che lo fa, preferibilmente non completamente a digiuno, così da saggiarne i costi ed i valori. Poi si vede se il trucco c'è, se è solo una mossa di marcheting, la solita bufala o quant'altro (che diamine, nessuno fa niente per niente!).Questo è giornalismo, P.I.!P.S.: certo che la certificazione DEVE avere una scadenza: lo volete qualcuno certificato in win 95/98, adesso che con XP (2002?) cambia tutto? Come, l'informatica corre ed io sto fermo???
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!

      P.S.: certo che la certificazione DEVE avere
      una scadenza: lo volete qualcuno certificato
      in win 95/98, adesso che con XP (2002?)
      cambia tutto? Come, l'informatica corre ed
      io sto fermo???BEh... hai ragione e hai torto. NEl senso che se mi certificano Win95, allora se tra 10 anni qualcuno ha bisogno di un esperto win95 vado bene anch'io, magari meglio di un'altro certificato win3000.D'altro canto, date le innumerevoli patch applicate ai prodotti M$, è d'obbligo indicare una scadenza, dopo la quale un prodotto non è più tale e quale a prima.Comunque, più semplicemente, una scadenza implica un maggiore introito a M$ in futuro.Questa penso sia l'unica vera motivazione per applicare un "limite temporale alla conoscenza".
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!

      P.S.: certo che la certificazione DEVE avere
      una scadenza: lo volete qualcuno certificato
      in win 95/98, adesso che con XP (2002?)
      cambia tutto? Come, l'informatica corre ed
      io sto fermo???Non sono d'accordo. Allora introduciamo anche la laurea in informatica con scadenza?Una volta certificato sta al professionista aggiornarsi e seguire corsi. Sono questi nuovi diplomi e le capacita' sul lavoro ad attestare il valore del professionista, non di certo un certificato ottenuto 5-10 anni prima. Ma non per questo una certificazione dovrebbe scadere. Secondo me.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!

      P.S.: certo che la certificazione DEVE avere
      una scadenza: lo volete qualcuno certificato
      in win 95/98, adesso che con XP (2002?)
      cambia tutto? Come, l'informatica corre ed
      io sto fermo???Chiaro, io propongo la scadenza anche per laureee. Cacchio, te lo vedi uno laureato 20 anni fa a insegnare? Facciamo la revisione della laurea e del diploma ogni 5 anni.Eppoi io la geografia l'ho studiata alle medie e un poco al liceo, significa 10 anni fa. Cavolo, ne sono cambiate di cose. Facciamo che il mio dioloma di maturita' e' scaduto?In fondo chi lo vuole a lavorare uno che da quando e' caduto il muro di berlino non ha idea di cosa sia la geografia dell'europa??Cmq, i corsi microsoft fanno pena. Sapere quanto costa con CEPU, partner di microsoft, fare il percorso completo per la certificazione Microsoft? 60 milionicini, lira + lira -.Considerato che i contenuti sono scarsi (avete mai letto programmi? Ti piazzano li sono tecnologie propietarie, da cui il valore del corso risulta nullo), la necessita' di rifare tutto dopo 5-6 anni, il fatto che per ammortizzare 60 cubi alche a 3 milioni al mese, ammesso che viviamo d'aria, ci metto 20 mesi... ma chi me lo fa fare?????Blame Microsoft...Wishmerhill
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!

        Chiaro, io propongo la scadenza anche per
        laureee. Cacchio, te lo vedi uno laureato 20
        anni fa a insegnare? Facciamo la revisione
        della laurea e del diploma ogni 5 anni.D'accordo, come si fa la revisione della patente. Chiamiamo il candidato, verifichiamo se e' in grado di digitare sulla tastiera, di muovere in modo sensato il mouse, se riesce a leggere sul monitor e gli diamo il bollino nuovo da appicciare sulla diploma :-)Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!
        Confermo...anch'io ho volevo certificarmi con CEPU, ma 60 banane sono pur sempre 60 banane. Con la stessa cifra mi compro più di un carretto e vado a vendere frutta e verdura ; ) ( ve la ricordate la catena di qualche tempo fa di quello che doveva fare l'uomo delle pulizie alla microsoft?)E comunque, a parte gli scherzi, la certificazione è sì importante, ma serve solo a dimostrazione che si è seguito un certo percorso di studie si hanno determinate conoscenze, altresì non dimostrabili (vedi il sottoscritto).Sì alla revisione della laurea!Troppi sono gli ingenieri che campano sul "titolo" e che con l'informatica sono fermi all'as/400 (come conoscenze, non come sistema, che, sebbene obsoleto, per alcune cose risulta ancora buono).Francesco
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!

          Troppi sono gli ingenieri che campano sul
          "titolo" e che con l'informatica sono fermi
          all'as/400 (come conoscenze, non come
          sistema, che, sebbene obsoleto, per alcune
          cose risulta ancora buono).Il ftto che tu ritenga AS400 un sistema obsoleto la dice molto lunga sulla TUA preparazione informatica.E' meglio che tu rimanga a spippolare con le finestre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!
        - Scritto da: wishmerhill

        Chiaro, io propongo la scadenza anche per
        laureee. Cacchio, te lo vedi uno laureato 20
        anni fa a insegnare? Facciamo la revisione
        della laurea e del diploma ogni 5 anni.Perchè no?A discrezione del laureato/diplomato, che potrà decidere se aggiornarsi oppure no.Io mi sono diplomato in Chimica Industriale nell'annata 1992/1993.Chissà quante cose saranno cambiate da allora...
        Cmq, i corsi microsoft fanno pena. Sapere
        quanto costa con CEPU, partner di microsoft,
        fare il percorso completo per la
        certificazione Microsoft? 60 milionicini,
        lira + lira -.Io sto studiando per una certificazione, ma non lo faccio certo con CEPU.Un salto in libreria: 1 esame = 1 libro.Costo: in media 100.000 a libro + 120.000 (se non ricordo male) per dare l'esame.Per una certificazione con 4 esami spenderò alla fine poco meno di un milione.Non mi sembra poi molto.Certo che se vai da CEPU... beh... sei proprio un "Del Piero"! ;)ByeeZeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!

          Un salto in libreria: 1 esame = 1 libro.
          Costo: in media 100.000 a libro + 120.000
          (se non ricordo male) per dare l'esame.
          Per una certificazione con 4 esami spenderò
          alla fine poco meno di un milione.
          Non mi sembra poi molto.E qui ti volevo:se i corsi Microsoft (e la relativa certificazione) sono come i libri Microsoft/Mondadori (velo pietoso sulla traduzione), strumenti UFFICIALI per passare l'esame, mi vengono i brividi ad avere un tecnico certificato che mette le mani sui miei server.Vorrei vedere quanti tecnici certificati si sono letti sul serio qualche RFC, se hanno solide basi su reti, protocolli ed altro, e quanto conoscono della lingua inglese ... senza la quale, stare "nell'informatica" e' un percorso perennemente in salita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!
            Il problema è: ti serve studiare le RFC? io non ne sono convinto o meglio credo che l'approfondimento è utile se finalizzato. So "parlare" in SMTP per esempio per motivi di diagnostica, in POP3 no perchè non ne ho mai avuto bisogno anche se so che esiste e cosa fa.Riguardo i libri, nonostante sia uno di quei famosi certificati, preferisco quelli di altri editori, non è come per certi esami universitari dove ti costringono a comprare i libri dei docenti...- Scritto da: Balbo

            Un salto in libreria: 1 esame = 1 libro.

            Costo: in media 100.000 a libro + 120.000

            (se non ricordo male) per dare l'esame.

            Per una certificazione con 4 esami
            spenderò

            alla fine poco meno di un milione.

            Non mi sembra poi molto.

            E qui ti volevo:
            se i corsi Microsoft (e la relativa
            certificazione) sono come i libri
            Microsoft/Mondadori (velo pietoso sulla
            traduzione), strumenti UFFICIALI per passare
            l'esame, mi vengono i brividi ad avere un
            tecnico certificato che mette le mani sui
            miei server.
            Vorrei vedere quanti tecnici certificati si
            sono letti sul serio qualche RFC, se hanno
            solide basi su reti, protocolli ed altro, e
            quanto conoscono della lingua inglese ...
            senza la quale, stare "nell'informatica" e'
            un percorso perennemente in salita.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco cos'è il giornalismo, P.I:!
      sono finanziati dalla ue
  • Anonimo scrive:
    Lezione 2
    Come intervenire in caso di processi bloccati, crash di sistema, periferiche in conflitto ecc.1) CTRL + ALT + DEL2) Riavviare la macchina3) Aspettare, dopo lo scandisk, l'apparire di qualche wizard4) Seguire le indicazioni del wizard e rispondere sempre OK5) Se il problema non si risolve formattare tutto e reinstallare il sistema. Spiegazione da dare al cliente: qualche software ha creato conflitti, o c'e' un difetto nella RAM
  • Anonimo scrive:
    non male
    non mi sembra niente male l'idea visti anche i costi di questi corsi! anche se da una rapida occhiata al sito non ho visto come poter partecipare
    • Anonimo scrive:
      Re: non male

      non mi sembra niente male l'idea visti anche
      i costi di questi corsi! anche se da una
      rapida occhiata al sito non ho visto come
      poter partecipareAttenzione amico, non tutto quello che luccica e' oro!Nessuno ti regala niente, e' solo una mossa di marketing. Se poi e' vero che la certificazione scade e la devi rifare (non penso che te la ofrano una seconda volta), ci butti dentro tanti di quei soldi e tempo che ti conveniva una laurea breve in informatica..
      • Anonimo scrive:
        Re: non male
        - Scritto da: Paolo
        Nessuno ti regala niente, e' solo una mossa
        di marketing. Se poi e' vero che la
        certificazione scade e la devi rifare (non
        penso che te la ofrano una seconda volta),
        ci butti dentro tanti di quei soldiQuanti soldi?
        • Anonimo scrive:
          Re: non male
          Fare un esame costa circa 160.000 + IVA (senza nessun corso), naturalmente devi avere i libri per studiare ma puoi comprare anche quelli che non sono della Mondadori. Poi c'è un il discorso che devi studiare e il tempo è denaro si sa...- Scritto da: GI
          - Scritto da: Paolo

          Nessuno ti regala niente, e' solo una
          mossa

          di marketing. Se poi e' vero che la

          certificazione scade e la devi rifare (non

          penso che te la ofrano una seconda volta),

          ci butti dentro tanti di quei soldi

          Quanti soldi?
      • Anonimo scrive:
        Re: non male
        - Scritto da: Paolo

        Nessuno ti regala niente, e' solo una mossa
        di marketing. Se poi e' vero che la
        certificazione scade e la devi rifare (non
        penso che te la ofrano una seconda volta),
        ci butti dentro tanti di quei soldi e tempo
        che ti conveniva una laurea breve in
        informatica..Allora, sfatiamo sto mito.La certificazione non scade.Se ti certifichi ad esempio su Visual Basic 6.0, sarai sempre certificato per quel prodotto.Semplicemente non lo sarai per le versioni successive che usciranno (mi sembra anche ovvio).E cmq, quando sono disponibili i corsi su un nuovo prodotto, coloro che hanno preso la certificazione per la versione precedente vengono avvertiti della possibilità di aggiornare la loro certificazione.ByeeZeross
  • Anonimo scrive:
    Ammesso che serva a qualcosa...
    ... detto da qualcuno che il corso l'ha fatto (Solution Developer) ma di occasioni concrete non ne ha visto neppure una, tant'è che alla fine la certificazione è scaduta (ricordiamo sempre che le certificazioni Microsoft scadono, per chi non lo sapesse) e piangere sul latte (e il tempo) versato non serve a nulla. Meditate gente, meditate... Specialmente se avete passato la trentina. Occhio ai "corsi Microsoft", sono un pozzo senza fondo dove cadono prima i soldi della CEE, poi i vostri (a meno che non troviate il pigmalione di imprenditore che vi paga gli aggiornamenti in perpetuo).Bye.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ammesso che serva a qualcosa...

      Occhio ai "corsi Microsoft", sono un pozzo
      senza fondo dove cadono prima i soldi della
      CEE, poi i vostri (a meno che non troviate
      il pigmalione di imprenditore che vi paga
      gli aggiornamenti in perpetuo).Dico ma M$ non sara' mica in combutta con Scientology?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ammesso che serva a qualcosa...
      A me sono serviti, ho trovato lavoro subito proprio perchè ci sono tanti titolari che non fanno aggiornare i propri dipendenti e vederne arrivare uno già pronto è molto appetitoso. Il tuo problema secondo me è che la tua specializzazione è rivolta alla programmazione che, oltre ad essere un lavoro infame (nel senso mal retribuito e sfruttato al massimo), è anche un lavoro dove conta molto l'esperienza, probabilmente per un datore di lavoro sono più convenienti altre scelte.E' una mia opinione, dimmi tu..- Scritto da: Monumento al corsista ignoto
      ... detto da qualcuno che il corso l'ha
      fatto (Solution Developer) ma di occasioni
      concrete non ne ha visto neppure una, tant'è
      che alla fine la certificazione è scaduta
      (ricordiamo sempre che le certificazioni
      Microsoft scadono, per chi non lo sapesse) e
      piangere sul latte (e il tempo) versato non
      serve a nulla. Meditate gente, meditate...
      Specialmente se avete passato la trentina.
      Occhio ai "corsi Microsoft", sono un pozzo
      senza fondo dove cadono prima i soldi della
      CEE, poi i vostri (a meno che non troviate
      il pigmalione di imprenditore che vi paga
      gli aggiornamenti in perpetuo).
      Bye.
  • Anonimo scrive:
    Lezione 1.
    -Allora ragazzi, questo è Win2000... vedete è il più sicuro sistema operativo di casa Microsoft!-Ma professore... cosa mi dice di questo articolo che ora le leggo, l'ho trovato su:http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=35992"Microsoft patcha un megabuco di Win2000.Si tratta di una delle più pericolose falle di sicurezza scoperte di recente nei software Microsoft, una voragine che interessa l'accoppiata Win2k/IIS5 e che ora può essere eliminata con una patch. Da installare in tutta fretta"-"EHM VEDI... IO...."[IL PROF SCAPPA DALLA STANZA, RUMORE DI CORSA, MACCHINA CHE SGOMMA E SI ALLONTANA A FOLLE VELOCITA']
    • Anonimo scrive:
      Re: Lezione 1.
      Forse ti spiegano proprio quello ai corsi, non sono spot pubblicitari...- Scritto da: Eolo
      -Allora ragazzi, questo è Win2000... vedete
      è il più sicuro sistema operativo di casa
      Microsoft!
      -Ma professore... cosa mi dice di questo
      articolo che ora le leggo, l'ho trovato su:
      http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=35992
      "Microsoft patcha un megabuco di Win2000.
      Si tratta di una delle più pericolose falle
      di sicurezza scoperte di recente nei
      software Microsoft, una voragine che
      interessa l'accoppiata Win2k/IIS5 e che ora
      può essere eliminata con una patch. Da
      installare in tutta fretta"
      -"EHM VEDI... IO...."
      [IL PROF SCAPPA DALLA STANZA, RUMORE DI
      CORSA, MACCHINA CHE SGOMMA E SI ALLONTANA A
      FOLLE VELOCITA']
  • Anonimo scrive:
    speriamo che per i DNS...
    almeno gli insegnino a metterli su due rami diversi di rete...
    • Anonimo scrive:
      Re: speriamo che per i DNS...
      - Scritto da: munehiro
      almeno gli insegnino a metterli su due rami
      diversi di rete...ahahahahahahahahaha grande munehiro :)))
  • Anonimo scrive:
    Altri clienti MS
    Ecco che con queste abili mosse MS prende due piccioni con una fava. Guadagna sui corsi (finanziati dall'europa, oddio!), e si fa "amici" tanti neolaureati-saputelli che ovviamente faranno pubblicità a non finire.Complimenti, ottima mossa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri clienti MS
      - Scritto da: maik
      Ecco che con queste abili mosse MS prende
      due piccioni con una fava. Guadagna sui
      corsi (finanziati dall'europa, oddio!), e si
      fa "amici" tanti neolaureati-saputelli che
      ovviamente faranno pubblicità a non finire.

      Complimenti, ottima mossa.Che alla M$ fooseromaestri del marketing, è noto:-(
Chiudi i commenti