In Cina più cellulari che linee fisse

L'epidemia di telefonini ha reso la Cina il paese dove il numero di nuovi cellulari cresce come nessun altro. 65 milioni di nuovi utenti all'anno
L'epidemia di telefonini ha reso la Cina il paese dove il numero di nuovi cellulari cresce come nessun altro. 65 milioni di nuovi utenti all'anno


Pechino – Sono numeri impressionanti quelli snocciolati dall’agenzia Xinhua a proposito della diffusione della telefonia mobile in Cina. Sebbene si tratti di dati governativi, ai quali è sempre difficile fare la tara per togliere dai numeri la propaganda, sono cifre che fanno discutere.

Stando al ministero dell’Industria dell’informazione, infatti, nel 2004 il numero di abbonati a servizi di telefonia mobile è salito in Cina a quota 334 milioni. Questo significa che tra il 2003 e il 2004, cioè in soli dodici mesi, il numero di utenti è salito di 65 milioni.

La crescita degli abbonamenti è emblematica dell’espansione dell’economia cinese che non solo è sempre più attiva sui mercati internazionali, soprattutto grazie a politiche del lavoro e produttive assai meno onerose di quelle tipiche dei paesi evoluti, ma sta anche scoprendo la forza di un mercato interno che traina sempre più.

I numeri ufficiali affermano che in forte espansione sono anche le linee telefoniche fisse. Queste sono salite di 53 milioni nel 2003 arrivando a quota 316 milioni. Ed è certo interessante notare come ormai la crescita della telefonia mobile sia superiore persino all’imperioso impulso della telefonia fissa.

Le previsioni del Ministero per il 2005 parlano di un aumento di abbonati mobili ancora più consistente: entro la fine dell’anno si ipotizzano 402 milioni di utenti. Questo significherebbe, fanno notare gli osservatori, che mediamente un cinese su tre disporrà di un telefonino.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 01 2005
Link copiato negli appunti