In Giappone il PC si controlla via cellulare

Un software IBM e la rete i-Mode DoCoMo consentono alle imprese giapponesi di accedere al PC attraverso un telefonino Java-based
Un software IBM e la rete i-Mode DoCoMo consentono alle imprese giapponesi di accedere al PC attraverso un telefonino Java-based


Tokyo (Giappone) – Se ne parla da tempo ma, fino ad oggi, il controllo remoto di un PC attraverso un telefono cellulare è stato frenato dai limiti delle attuali tecnologie mobile. Dal Giappone, patria delle prime reti mobile 2,5-3G, IBM ha ora lanciato “Desktop On-Call Gateway Version 1.0”, una piattaforma che permette di accedere ad un PC appartenente ad una rete aziendale attraverso la semplice connessione ad un server.

Visualizzando alcune parti dello schermo di un PC su di un telefono cellulare di nuova generazione, Big Blue sostiene che l’utente può controllare remotamente un computer attraverso i bottoni dell’apparecchio, simulando così il doppio click o altre funzioni tipiche delle interfacce grafiche di un PC. Il sistema rende inoltre possibile connessioni protette di tipo telnet.

La parte client mobile di Desktop On-Call gira per il momento solo su quei pochi cellulari che supportano i-Appli, il recente servizio offerto dell’operatore giapponese NTT DoCoMo con cui è possibile scaricare e far girare su un telefonino alcune piccole applicazioni in linguaggio Java. Il servizio, che ha da tempo superato i 10 milioni di abbonati, sfrutta la preesistente rete mobile i-Mode.

IBM ha spiegato che il suo nuovo software può essere installato in server localizzati nelle “zone demilitarizzate” di una rete aziendale ed è in grado di comunicare con PC posti anche dietro un firewall. Sul lato della sicurezza, Desktop On-Call Gateway supporta lo standard SSL e adotta un sistema di autenticazione basato sul numero seriale integrato in ogni telefono cellulare.

Big Blue sostiene che il server è in grado di supportare fino a 300 utenti per CPU ed un numero massimo di utenti contemporanei pari a 30. Il software lato server è compatibile con AIX 4.3.3, Windows 2000 e Red Hat Linux 7.2.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 06 2002
Link copiato negli appunti