In Italia cresce anche l'uso del telefono fisso

Secondo l'Authority TLC, cresce il traffico via cellulari, ma a dominare è la rete fissa, perlopiù con Telecom Italia
Secondo l'Authority TLC, cresce il traffico via cellulari, ma a dominare è la rete fissa, perlopiù con Telecom Italia


Roma – Gli ultimi anni hanno segnato il boom delle telecomunicazioni. E’ il Garante delle Comunicazioni a sostenerlo, dati alla mano: nel 2000 ogni italiano ha speso ben 1.355.000 lire in traffico telefonico di qualsiasi tipo, ossia il 14% in più rispetto l’anno precedente.

Una statistica molto confortante per le imprese che puntano nella crescita del mercato in Italia, paese che si è spesso rivelato più restio di altri per la promozione delle nuove tecnologie. Secondo un’indagine statistica, infatti, Italia e Spagna sono gli ultimi , tra i paesi più avanzati, a sostenere la crescita e l’innovazione dei servizi d’ultima generazione.

Gli italiani spendono sempre più, però, per le telecomunicazioni: questo risultato incoraggerà il progresso tecnologico? Il mercato dei cellulari sostiene maggiormente la crescita dei consumi: in Italia gli abbonati ai servizi di telefonia mobile sono più di 42 milioni, costituendo un affare da 11,5 miliardi d’euro; un italiano spende in media per il cellulare più d’ogni altro cittadino europeo. Crescono anche i minuti di traffico telefonico effettuato dagli utenti di rete mobile: l’aumento è dell’84% dal 1998 al 2000.

Gli italiani non hanno però dimenticato la tradizionale telefonia di rete fissa, il cui utilizzo è cresciuto del 44% tra il ’98 e il 2000: tutto il settore delle telecomunicazioni è in crescita, secondo l’Authority. I telefoni sono quindi solo il settore trainante di un mercato globalmente in espansione.

Le statistiche del Garante riflettono tuttavia la persistenza d’alcune costanti tradizionali sul mercato italiano delle telecomunicazioni: Telecom Italia , ex monopolista, detiene ancora una maggioranza schiacciante rispetto i concorrenti. E’ tuttavia un valore in ribasso: l’anno scorso quest’operatore vantava il 98% del mercato di telefonia fissa, adesso “solo” l’89%. Le pratiche per la liberalizzazione dell’ultimo miglio sono ancora all’inizio: si assisterà a un ribaltamento dei rapporti di forza?

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 07 2001
Link copiato negli appunti