In Sardegna si parla di storia del DNA

Presentata l'attività di ricerca svolta dai laboratori di archeologia molecolare, cui si aggiungeranno gli interventi di alcuni fra i massimi esperti del settore

Collinas – Si svolgerà a partire dalle 9:30 del 22 maggio 2009, al Museo del Territorio Sa Corona Arrubia, l’evento riguardante l’archeologia molecolare denominato Dna: una catena lunga una vita . Il museo, situato lungo la strada comunale Mogoro Lunamatrona presso Collinas, nella provincia del Medio Campidano, ospita infatti laboratori di archeologia molecolare che portano avanti progetti di ricerca sulle origini della popolazione sarda studiando campioni di DNA.

L’evento, organizzato da un gruppo di operatori altamente qualificati, prevede una ricca agenda al cui interno si collocheranno gli interventi di autorità regionali e locali tra i quali spiccano quelli del Presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci e il Presidente della Provincia del Medio Campidano Fulvio Tocco.

All’incontro interverranno anche Professori di biologia e genetica, come Piero Benedetti dell’Università di Padova, Mario Pirastu dell’Istituto di Genetica delle Popolazioni del CNR e David Caramelli dell’Università di Firenze, che illustreranno le opportunità offerte dal Laboratorio di Archeologia Molecolare nel campo della ricerca e della divulgazione scientifica.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito del museo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • redshift72 scrive:
    Re: non ce lo voglio nel mio PC
    non mi sembra che dopo un temporale le persone si sentano male. Neanche con l'aria di montagna si sentono male. In entranbi i casi respiri aria ionizzata e quindi anche azoto ionizzato, per l'esattezza anioni, molecole ionizzate negativamente. Gli ionizzatori fanno questo e servono per purificare l'aria. Inoltre l'azoto è una molecolo molto stabile che non si sognerebbe mai di ossidarsi a temperatura normale. Gli ossidi di azoto, NOx, si formano solo con la combustione ad alta temperatura, quindi semmai in piccolissima parte con i fornelli di casa.
    • saravero scrive:
      Re: non ce lo voglio nel mio PC
      Beh, tu e gli altri che son ben certi della qualità dell'azoto ionizzato respiratelo pure senza paura. Io no!Ah, continuate pure a lavarvi i dentini con il dentifricio al fluoro, chissà, prima o poi potreste brillare al buio e risparmiare sull'illuminazione...
      • OldDog scrive:
        Re: non ce lo voglio nel mio PC
        - Scritto da: saravero
        Ah, continuate pure a lavarvi i dentini con il
        dentifricio al fluoro, chissà, prima o poi
        potreste brillare al buio e risparmiare
        sull'illuminazione...Stai trollando a tutta forza! :DAvanti così, contro gli scogli! (E' tutta colpa del fluuuuuuoooooooooro!)
  • Kurtz77 scrive:
    In sostanza...
    ...é un sistema di aria condizionata per la cpu con l'azoto al posto del freon? :) ciao
    • NOOOOOOOO scrive:
      Re: In sostanza...
      L' AZOTO e' il 78% dell' aria che respiriamo! (geek)
      • Kurtz77 scrive:
        Re: In sostanza...
        Sì questo l'ho capito. Ma se viene ionizzato in un circuito chiuso dentro la cpu stiamo parlando di un sistema condizionato di raffreddamento. Potrei aver capito male ma non mi pare che nell'articolo c'era scritto che il sistema avrebbe ionizzato l'azoto in sospensione nell'aria che respiriamo. Dove sbaglio? :) ciao
        • redshift72 scrive:
          Re: In sostanza...
          L'articolo non è del tutto esauriente, ma considerando alcune parole, come l'accumolo di polvere ed altro, sembra che NON si tratterebbe di un sistema al coperto, dentro il package della cpu per interderci. Si tratta a mio parere di ionizzare un fluido, in questo caso l'azoto presente nell'aria, e di muoverlo con l'uso di un sistema magnetodinamico. Basta interporre un campo magnetico ortogonale alla direzione del moto del fluido ionizzato per ottenere un'accelerazione di quest'ultimo. Poi per attrito, le molecole di azoto trascinerebbero nel moto anche il resto dei gas contenuti nell'aria. Il mio dubbio semmai è il tasso d'umidità dell'aria, che a mio parere influirebbe in maniera fortemente negativa.cmq l'idea è buona per il campo d'impiego scelto ma non particolarmente originale visto che nelle centrali nucleari si sono più volte sperimentate pompe con sali allo stato liquido di tipo magneto-fluido-dinamico che usano lo stesso principio.
          • nome e nome scrive:
            Re: In sostanza...
            Come la propulsione dell'Ottobre Rosso :-)
          • Mr.God scrive:
            Re: In sostanza...
            - Scritto da: redshift72
            L'articolo non è del tutto esauriente, ma
            considerando alcune parole, come l'accumolo di
            polvere ed altro, sembra che NON si tratterebbe
            di un sistema al coperto, dentro il package della
            cpu per interderci. Si tratta a mio parere di
            ionizzare un fluido, in questo caso l'azoto
            presente nell'aria, e di muoverlo con l'uso di un
            sistema magnetodinamico. Basta interporre un
            campo magnetico ortogonale alla direzione del
            moto del fluido ionizzato per ottenere
            un'accelerazione di quest'ultimo. Poi per
            attrito, le molecole di azoto trascinerebbero nel
            moto anche il resto dei gas contenuti nell'aria.
            Il mio dubbio semmai è il tasso d'umidità
            dell'aria, che a mio parere influirebbe in
            maniera fortemente
            negativa.
            cmq l'idea è buona per il campo d'impiego scelto
            ma non particolarmente originale visto che nelle
            centrali nucleari si sono più volte sperimentate
            pompe con sali allo stato liquido di tipo
            magneto-fluido-dinamico che usano lo stesso
            principio.Quante parole forbite per uno che non ha capito di cosa si parla. Ionizzano l´aria? Hahahaha, due torrette tesla nella CPU mettono :D
          • certochesi scrive:
            Re: In sostanza...
            Ridi ridi. Non sai nulla. E ridi! Mai sentito parlare dell'effetto corona?http://thefutureofthings.com/articles/46/ionic-wind-chillin-the-pc.htmlCerto che per ionizzare l'aria è necessaria una differenza di potenziale di alcune migliaia di Volt. Certo. Se no come la ionizzi? Con l'alito alla cipolla?Ridi meno e informati di più, saccente dell'ultima ora.
          • petengy scrive:
            Re: In sostanza...
            ma ti dai pure la pena di rispondergli????
  • SkyO scrive:
    Re: non ce lo voglio nel mio PC
    se consideri la quantita' di gas che puo essere contenuta nelle dimensioni di un dissipatore da portatile/pc, e' piu probabile che ti debba preoccupare dalla cattiva combustione dei fornelli di casa tua, che non di 2cm cubici di gas peraltro chiusi in un circuito.
    • Marco scrive:
      Re: non ce lo voglio nel mio PC
      Considera fra l'altro che vendono, a scopo sanitario, gli ionizzatori d'aria, e non penso che vadano a elio :) Credo che sia innocuo l'azoto ionizzato.
  • Stefano P scrive:
    già visto qua:
    http://www.inventgeek.com/Projects/IonCooler2/overview.aspx
  • ciro scrive:
    Ma l'azoto?
    L'azoto nel pc? E se si esaurisce?Se sono ignorante io chiedo venia :)
  • Petologo scrive:
    Un'idea da Kamasutra!
    Niente di meglio di una umida yoni (love)(love)(love) per rinfrescare la vostra CipPU rovente!!! O) :D
  • nomeisaname scrive:
    Raffreddamento laser
    Il futuro del raffreddamento sta piuttosto in laser e campi magnetici quadrupolari, a quando ?
    • nonloso scrive:
      Re: Raffreddamento laser
      - Scritto da: nomeisaname
      Il futuro del raffreddamento sta piuttosto in
      laser e campi magnetici quadrupolari, a quando
      ?Quando ci sarà il motore a curvatura e il faser
      • lroby scrive:
        Re: Raffreddamento laser
        - Scritto da: nonloso
        - Scritto da: nomeisaname

        Il futuro del raffreddamento sta piuttosto in

        laser e campi magnetici quadrupolari, a quando

        ?
        Quando ci sarà il motore a curvatura e il faserStar Trek Docet :DLROBY
      • speration scrive:
        Re: Raffreddamento laser
        guarda che esiste gia' :P
    • petengy scrive:
      Re: Raffreddamento laser
      per il raffreddamento laser parliamo di almeno 30 anni, fu teorizzato nel 1975 (Hansch e Schawlow) e sperimentato nel 1985.per il quadrupolo almeno 20 anni se non piu' (analizzatori gas massa a qudrupolo)adesso c'è da domandarsi come intendi applicarli per raffreddare le CPU ......
  • execcr scrive:
    io...
    Io applicavo lo stesso concetto per far volare una sorta di "navicella" ad una ventina di cm dal suolo (si chiamava lifter) anni fa.Peccato che ci voleva una tensione da 15kv e un 1mA! (avevo usato un vecchio monitor crt)Davvero consumerà meno di una ventola???
    • RunAway scrive:
      Re: io...
      - Scritto da: execcr
      Peccato che ci voleva una tensione da 15kv e un
      1mA! (avevo usato un vecchio monitor
      crt)Bhe se volevi dire davvero 1 mA cioè 1 milliAmpere, con il tuo coso consumavi solo 15W (P[W] = V[V] * I[A]).Quindi è possibilissimo che abbiano reso + efficente il dispositivo.(se invece volevi dire 1A consumavi 15kW ilchè è tutto un altro paio di maniche...)
    • PACO scrive:
      Re: io...
      portebbe essere ma se è quello che credo las ionizzazione provocherà una produzione di ozono (altamente corrosivo)http://inventgeek.com/Projects/IonCooler2/overview.aspxmagari ho capito male e il concetto è diverso (almeno spero)
      • The one that never sleeps scrive:
        Re: io...
        Ho proprio paura di no. Stavo cercando lo stesso link che hai postato su, mi ricordavo di aver visto qualcosa di simile fatto in casa. Tant'è che nell'articolo di inventgeek si guardano bene dall'usare l'aria ionizzata per pomparla dentro al case, bensì usano solo l'aspirazione per rimuovere quella calda da dentro al case. Gli alti voltaggi accumulano quantitativi enormi di polvere, come succede allo schermo dei vecchi televisori CRT... chiedete a vostra mamma quante volte lo spolverava :D
      • p4bl0 scrive:
        Re: io...
        credo che ionizzino solo azoto, non ossigeno
        • PACO scrive:
          Re: io...
          si ma dice che l'azoto ionizzato dovrebbe trascinare l'aria calda con se... in assenza di vapor acqueo l'aria è composta da circa il 75% di azoto... la cosa può funzionare certo ma ancora il dubbio mi rimane su come intendano ionizzare selettivamente solo l'azoto... magari qualche fonte e riferimento in + nell'articolo nn avrebbe fatto male :)
      • Bah scrive:
        Re: io...
        Non è esatto. L'ozono si forma dalla ionizzazione dell'ossigeno che diviene O3(ozono appunto). Inoltre credo che il sistema sia a circuito chiuso(come per i gas refrigeranti tradizionali), non avrebbe alcun senso altrimenti.Ciauz!
Chiudi i commenti