In Umbria legge regionale sul software libero

Per la prima volta una regione italiana si dota di una normativa specifica per consentire ai cittadini di accedere ai servizi senza dover ricorrere a software proprietario. La legge spinge sulla diffusione del software libero

Perugia – Gli uffici pubblici della Regione Umbria dovranno adottare software a codice aperto per produrre documenti e servizi, in modo tale da garantirne un accesso senza ostacoli da parte dei cittadini. Questo uno dei punti chiave di una nuova normativa, la prima in una regione italiana, che promuove nei fatti la diffusione del software libero.

La norma approvata dalla Regione al primo articolo promuove il pluralismo informatico e qualora la pubblica amministrazione dovesse ricorrere a programmi proprietari dovrà motivarne la scelta e adoperarsi in ogni caso per adottare “un formato dei documenti più possibile prossimo a formati a sorgente aperto”. Entro tre anni l’amministrazione regionale dovrà aver adeguato le proprie strutture informatiche e avviato programmi di formazione del personale.

A parte questi obblighi, la norma spinge gli uffici regionali ad adottare software aperto anche nelle procedure interne. Ad esempio nel caso del trattamento dei dati dei cittadini , “la cui diffusione o comunicazione a terzi non autorizzati possa comportare pregiudizio per la pubblica sicurezza”.

Di interesse che, proprio nel caso del trattamento dei dati, l’informativa sulle modalità della procedura dovranno comprendere anche le modalità di reperimento e le denominazioni dei software a codice aperto utilizzati dall’amministrazione.

La nuova normativa, favorita dall’orientamento espresso già nella scorsa legislatura dal ministero all’Innovazione per la promozione dell’open source nella PA, impone all’amministrazione nuovi obblighi anche in fase di acquisto di software . Nell’analizzare quanto necessario ai servizi pubblici sarà infatti necessario includere nella valutazione il software libero.

Altri elementi comprendono l’incentivazione alla realizzazione di progetti open source in enti pubblici e scuole, la promozione del concetto stesso di open source nei programmi didattici e istituisce un fondo per lo sviluppo open source .

Infine, attraverso un centro di competenza sull’open source si lavorerà con istituzioni pubbliche, sviluppatori e associazioni professionali per “lo studio, la promozione e la diffusione delle tecnologie” aperte.

La legge, disponibile in pdf , è frutto di una proposta di normativa avanzata dal consigliere regionale Oliviero Dottorini (Verdi e Civici) che spiega: “Prima fra tutte le regioni d’Italia (l’Umbria, ndr.) si dota di una legge che ha come finalità quella di garantire al cittadino il pluralismo informatico e di rompere i monopoli che di fatto ingessano il mercato, costringendo la pubblica amministrazione a investimenti spropositati e allo stesso tempo inevitabili”.

Il riferimento, sottolinea l’esponente del Sole che ride, è alle ingenti spese oggi sostenute per l’acquisizione di licenze per software proprietario : “Dal 2005 ad oggi la nostra regione ha speso circa un milione e mezzo di euro per il rinnovo e l’acquisto di nuove licenze software, di cui il novanta per cento prodotti targati Microsoft, azienda che è bene ricordare l’Unione Europea ha condannato per abuso di monopolio nel mercato europeo dell’informatica”.

“Grazie a questa legge ? conclude Dottorini – i progetti di diffusione e adozione del software libero possono contare sui trenta mila euro già stanziati a gennaio, grazie al nostro emendamento al Dap, che auspichiamo possano aumentare per il prossimo anno”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    inutile, c'è il drm, e allora fanc
    il dvd originale STAMPATO dura una vitaquello li ha il DRM quindi non posso copiarlo e il dvd dura circa 6 anni, a quanto si dice in giro.se va come una volta che i princo duravano UN anno, sai che affaronedevono essere SENZA DRM, così li copi dove vuoi, quanto vuoi, li ricodifichi, li giri sotto sopra, fai quello che vuoi PERCHE' HAI COMPRATO E DEVI POTER FARE QUELLO CHE VUOI!!!!!!!** NO DRM!! **
    • Anonimo scrive:
      Re: inutile, c'è il drm, e allora fanc

      PERCHE' HAI COMPRATO E DEVI POTER FARE QUELLO CHE
      VUOI!!!!!!!


      ** NO DRM!! **La cosa e' piuttosto sottile, loro non ti vendono un prodotto ma solo il "diritto" di guardarlo non puoi fare copie o altro solo guardarlo.Se vuoi ridistribuirlo gratis a tutto il mondo puoi farlo, contatti i detentori dei diritti a fatti fare un preventivo. :|
  • Anonimo scrive:
    Non funziona
    Avanti un'altra (major)
  • Anonimo scrive:
    Perche regalare 8.99$ ?
    Perche' devo regalare 8.99$ a cui va aggiunto il tempo che ci perdo a cercare il film in rete, il costo della adsl per scaricarlo, il costo del supporto (comprensivo di tassa siae in italia) per masterizzarci sopra il film, per poi poterlo vedere solo per 24 ore,quando per 12.90 mi compro un vero DVD con tanto di serigrafia, custodia, che mi posso vedere piu' volte, riascoltare con l'audio originale e magari se ci sono gli extra mi posso vedere pure quelli?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche regalare 8.99$ ?
      - Scritto da:
      quando per 12.90 mi compro un vero DVD con tanto
      di serigrafia, custodia, che mi posso vedere piu'
      volte, riascoltare con l'audio originale e magari
      se ci sono gli extra mi posso vedere pure
      quelli?e puoi anhce rivenderlo recuperando il 40/60% della spesa
    • vince65 scrive:
      Re: Perche regalare 8.99$ ?
      - Scritto da:
      Perche' devo regalare 8.99$ a cui va aggiunto il
      tempo che ci perdo a cercare il film in rete, il
      costo della adsl per scaricarlo, il costo del
      supporto (comprensivo di tassa siae in italia)
      per masterizzarci sopra il film, per poi poterlo
      vedere solo per 24
      ore,

      quando per 12.90 mi compro un vero DVD con tanto
      di serigrafia, custodia, che mi posso vedere piu'
      volte, riascoltare con l'audio originale e magari
      se ci sono gli extra mi posso vedere pure
      quelli?Sottoscrivo in pieno. Senza contare che per vedere i film che compro dal sito devo avere Windows XP e Windows Media Player 10...Fazit: 'na schifezza!
  • Anonimo scrive:
    Fluxdvd, che cos'e'?
    Pensavo che il dvd finale prodotto fosse standard, ma questa parola mi fa venire dei sospetti, di che si tratta?Davvero l'industria vuole uccidere il fair use? Se e' quello che penso non mi sembra un bel passo avanti.
  • Anonimo scrive:
    teste di legno..
    Non riescono proprio a capire che se io acquisto un prodotto poi ne faccio quello che mi pare?? E' giusto che gli autori vengano ricompensati, ma che mi venga imposto un drm no. Si toglie.. se non si puo' togliere non compro l'opera.
    • Anonimo scrive:
      Re: teste di legno.. [concordo]
      - Scritto da:
      Non riescono proprio a capire che se io acquisto
      un prodotto poi ne faccio quello che mi pare?? E'
      giusto che gli autori vengano ricompensati, ma
      che mi venga imposto un drm no. Si toglie.. se
      non si puo' togliere non compro
      l'opera.quoto 100%
  • SardinianBoy scrive:
    Soldi sprecati
    La notizia di cui sotto mi sembra un poco chiara e tuffaldina :"Si tratta di una grande novità rispetto al servizio precedente, con cui i film divenivano inutilizzabili dopo 24 ore dal download, e non era possibile diffonderli in rete o copiarli su una qualsiasi unità di memoria. Ora, una volta masterizzato, il film avrà tutte le caratteristiche dei DVD tradizionali: dai contenuti speciali ai dispositivi antipirateria."Domanda : io spendo diversi soldi per acquistare l film, altrettanti per acquistare il dvd vuoto per masterizzare, e poi magari mi devo comprare un lettore apposito solo per questo genere di film?No no no ! Ho speso già un bel pacco di soldi per comprare un home theather + video proiettore e ora devo gettare tutto a mare? Assolutamente no!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 luglio 2006 08.23-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Soldi sprecati
      Modificato dall' autore il 20 luglio 2006 08.23
      --------------------------------------------------sono andato sul sito di FluxDVD e c'è scritto che una volta scritto in maniera coretta (non Crea DVD dati-inserisci file-masterizza) è completamente compatibile con i normali lettori DVD
  • Anonimo scrive:
    Sulla qualita' dvd.
    Sulla news in inglese avevo letto che la qualita' sara' inferiore a quella dvd poiche' si tratta di files compressi, e cozza con la notizia di oggi.Volendo trovar euna spiegazione provo a supporre che 1) il formato con cui verra' scaricato sara' propietario e iperprotetto per cui non siamo in grado di sapere almeno in questo momento quale sia la reale perdita. 2) siano disponibili 2 versioni di cui una di dimensione da 2.5 a 4 volte dell'altra da scegliere in base alle proprie possibilita'.Da ricordare inoltre il miglioramento dei codec disponibili, piu' volte ho avuto modo di confrontare lo stesso episodio compresso in avc/h264 e in divx con il risultato che con il primo dei due si riesce a tagliare via una bella quantita' di dati; non ho ancora fatto conti o statistiche ma mi pare aver visto pari qualita' fa 140mb e 220mb per 20 minuti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sulla qualita' dvd.
      - Scritto da:

      Sulla news in inglese avevo letto che la qualita'
      sara' inferiore a quella dvd poiche' si tratta di
      files compressi, anche quelli del dvd sono compressisono mpeg2
      • Anonimo scrive:
        Re: Sulla qualita' dvd.
        Cerchiamo di paragonare il bitrate a pari qualita':dvd/mpeg 8mbitxvid 3.5 mbitavc/h264 da 2 a 2.5 mbitpossiamo avere un film in h264 per download a 1.5gb in qualita' dvd spaccata oppure prendere una versione supercompressa e lievemente riscalata per 450mb che vista dalla poltrona a 4 mt dal tv sembrauguale alle precedenti.E' solo un esempio.
  • Anonimo scrive:
    Scaricare 8 giga di film??
    anche con la banda larga americana ma quanto ci metti??
    • Brontoleus scrive:
      Re: Scaricare 8 giga di film??
      - Scritto da:
      anche con la banda larga americana ma quanto ci
      metti??Con una T3 (100 Mbit) circa 11 minuti e mezzo (8.5*1024/(100/8)/60). Con una T1 (10 Mbit) meno di due ore.
    • avvelenato scrive:
      Re: Scaricare 8 giga di film??
      - Scritto da:
      anche con la banda larga americana ma quanto ci
      metti??No, saranno 600 mb, probabilmente compressi in h.264 o simili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scaricare 8 giga di film??
      - Scritto da:
      anche con la banda larga americana ma quanto ci
      metti??Si, some le iso di linzozz (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Scaricare 8 giga di film??
        La T3 mica è come la nostra ADSL...cioè non è una rete che hanno a casa tutti...la banda larga è LAN, che è molto più veloce della nostra, ma cmq molto più lenta di un T3...
        • Brontoleus scrive:
          Re: Scaricare 8 giga di film??
          - Scritto da:
          La T3 mica è come la nostra ADSL...cioè non è
          una rete che hanno a casa tutti...la banda larga
          è LAN, che è molto più veloce della nostra, ma
          cmq molto più lenta di un T3...La diffusione della T3 negli USA è più o meno come la fibra di Fastweb da noi, ossia di fatto solo in alcuni grandi capoluoghi e nemmeno completamente (la copertura in fibra di Roma è ridicola, quella di Napoli è buona, Milano ottima, questo per citarti le prime tre).La differenza sostanziale è che una città come New York ha molti più abitanti di una città come Milano (per dirtene una in Italia con una copertura analoga a NY), quindi il bacino di potenziali utenti è alto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scaricare 8 giga di film??
            T3 = 45MbpsT1 = 1MbpsIn europa abbiamo standard diversi,E1,E3 rispettivamente 2 e 24Mbpsi 100Mbps te li sogni a meno che non ti colleghi direttamente sull'anello in fibra DWDM e allora raggiungi velocità ben più alte :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Scaricare 8 giga di film??
            - Scritto da:
            T3 = 45Mbps
            T1 = 1Mbps

            In europa abbiamo standard diversi,E1,E3
            rispettivamente 2 e
            24Mbps

            i 100Mbps te li sogni a meno che non ti colleghi
            direttamente sull'anello in fibra DWDM e allora
            raggiungi velocità ben più alte
            :DVeramente in nord europa degli ISP forniscono 100Mbps di connessione da tempo, ed anche in Asia.
Chiudi i commenti