In Vietnam la telefonia più veloce

Hanoi cerca di spingere sull'acceleratore. Mentre le masse senza telefono accalcano gli internet café il governo chiama Hutchinson Telecommunications per la telefonia 3G


Hanoi (Vietnam) – Una quantità di denaro del governo vietnamita sta per riversarsi nelle casse di Hutchinson Telecommunications , l’azienda scelta con la propria joint-venture locale per dotare il paese di telefonia di terza generazione.

L’investimento iniziale del governo vietnamita dovrebbe aggirarsi intorno all’equivalente di 500 milioni di euro, denaro che Hutchinson Whampoa e Hanoi Telecom utilizzeranno per dar vita alla necessaria rete di stazioni. L’avvio dei lavori, secondo i quotidiani locali, dovrebbe avvenire entro l’estate.

La notizia della commessa ha naturalmente sollevato enorme interesse per ovvie ragioni. Da un lato per le potenzialità del paese in qualità di mercato emergente, dall’altro per il fatto che oggi il Vietnam è ancora ben lontano dai più avanzati paesi asiatici in quanto a telefonia fissa o mobile. Se a fine 2004 erano quasi 5 milioni le utenze mobili, nello stesso periodo solo il 12 per cento della popolazione disponeva di una linea fissa.

E la 3G? In un paese in cui oggi le nuove tecnologie stentano a decollare, sebbene Internet sia piuttosto diffusa anche grazie agli internet café, si ritiene che entro una decina d’anni la telefonia mobile di terza generazione potrebbe raggiungere 2,9 milioni di utenti.

Se i fatti confermeranno le previsioni, sono numeri che annunciano una possibile ulteriore svolta, quella di una comunicazione più libera: se oggi Internet e telefono vengono controllati dal governo con una strategia dal sapore cinese, domani la moltiplicazione dei media della comunicazione renderà tutto questo assai più complicato. E ciò potrebbe aumentare il tasso delle libertà civili nel paese, oggi assai ridotte.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    e in città invece il modemino....
    perchè l'ADSL è un miraggio....ma in campeggio non ci sarebbe altro da fare ???
  • Anonimo scrive:
    Re: Che persone tristi...
    Ed ecco che arriva un moderatore ignorante che letta la parola cornuto elimina il messaggio.Clap clap, Andrea De Andreis dai 5 euro e una stretta di mano a questo grande collaboratore, proponiamolo per il consiglio !
  • Anonimo scrive:
    Re: Che persone tristi...
  • Anonimo scrive:
    Fuga dalla città
    E pensare che la maggior parte di quelli che fanno campeggio in quei parchi lo fa per fuggire per pochi giorni alla vitaccia cittadina. In questo modo il capo ti potrà dire: "Ah! Vai al Sequoia Nat.l Park!!! Lo sai che lì è attivo il wi-fi? Bene, mi raccomando cellulare e portatile sempre pronti in caso di emergenza!". DOH!!!! (alla Homer Simpson) =)))
  • Anonimo scrive:
    E baastaaa!
    Anche le foreste vogliono riempire di antenne!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Che persone tristi...
    E non pensi mai a persone che per il taglio dei costi nell'Edp hanno bisogno di connettività per poter andare in vancanza fuori stagione altrimenti niente? Cioè non pensi che a qualcuno possa essere necessario?
    • Anonimo scrive:
      Re: Che persone tristi...
      - Scritto da: Anonimo
      E non pensi mai a persone che per il taglio
      dei costi nell'Edp hanno bisogno di
      connettività per poter andare in
      vancanza fuori stagione altrimenti niente?
      Cioè non pensi che a qualcuno possa
      essere necessario?Ma secondo te la percentuale di potenziali utenti in queste condizioni qual'è? Oddio tutto può essere ma non credo proprio che la molla che ha spinto alla realizzazione di questo progetto sia stata la solidarietà nei confronti delle persone da te citate, che hanno tutta la mia comprensione tra l'altro.Il mio commento comunque era rivolto a quella parte di turisti che neppure il contatto con la natura riesce a distogliere dalle "esigenze della vita tecnologica".
  • Xnusa scrive:
    Wow!
    Chissà se un giorno doteranno di laptop anche l'orso Yoghi e Bubu :D==================================Modificato dall'autore il 25/01/2005 9.49.08
  • Anonimo scrive:
    Il Wifi é dannoso?
    sento dire da tante voci che il wifi sia dannoso per il cervello...qualcosa a riguardo della memoria a breve termine...poveri animali :-((
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Wifi é dannoso?
      Cosa intendi per "dannoso"?Tutto è in relazione alla potenza ERP che viene irradiata dall'antenna. Per scopi "commerciali" ci si deve attenere scrupolamente a limiti piuttosto stringenti (13-17 dBm, circa 50-80 milliwatt). Ed in questo caso è assolutamente trascurabile la quantità di RF irradiata.Altra cosa è l'attività sperimentale (radioamatoriale) per la quale è possibile utilizzare in trasmissione anche 10 watt ERP, nel caso si installi un access point con funzioni di ripetitore digitale non presidiato. Ma per questo utilizzo è necessario avere ben altre autorizzazioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Wifi é dannoso?
        Grazie delle spiegazioni e delle informazioni, quello che ho scritto si riferiva alle solite leggende metropolitane
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Wifi é dannoso?
      - Scritto da: Anonimo
      sento dire da tante voci che il wifi sia
      dannoso per il cervello...qualcosa a
      riguardo della memoria a breve
      termine...poveri animali :((Poveri animali ?!?!!?La gente s'è rincojonita proprio !
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Wifi é dannoso?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        sento dire da tante voci che il wifi sia

        dannoso per il cervello...qualcosa a

        riguardo della memoria a breve

        termine...poveri animali :((

        Poveri animali ?!?!!?
        La gente s'è rincojonita proprio !Perchè te pensi solo a te stesso? Ovviamente sterminiamo tutti gli animali, gli uomini sono la razza "superiore" :)Egocentrico.
Chiudi i commenti