Indymedia/ Libertà di informare e comunicare

Domenica a Bologna un incontro promosso da Indimedya, network di informazione indipendente, sul diritto all'informazione, la nuova legge sull'editoria, i fatti di Napoli e le censure giornalistiche


Roma – Si chiama Comunicare 0.1 “Libertà all’informazione e alla comunicazione” un incontro organizzato da Indymedia , il network internazionale dell’informazione indipendente. Si parte dai fatti di Napoli del 17 marzo e dal come sono emersi sulla “stampa ufficiale” e si prosegue con l’analisi della genesi della legge sull’editoria. Ecco l’annuncio integrale dell’incontro:

“Incontro/dibattito promosso da INDYMEDIA BOLOGNA
A Napoli il 17 marzo numerosi mediattivisti, fotografi e giornalisti sono stati brutalmente attaccati dalle forze dell’ordine mentre svolgevano il loro lavoro d’informazione.

Il 4 Aprile è stata approvata una nuova legge (n.62 del 7/03/01) che estende al mondo di internet, senza averne preso in considerazione le specificità, le regolamentazioni sull’editoria e sui prodotti editoriali.
A partire da questi fatti che rappresentano una chiara volontà di limitazione del diritto all’informazione da parte delle istituzioni abbiamo intenzione di aprire un dibattito sulle nuove frontiere del diritto alla comunicazione.

L’obiettivo che vorremmo porci è da un lato quello di denunciare l’attacco istituzionale al diritto d’informazione che si palesa nelle piazze senza dimenticarci comunque delle forti pressioni all’interno delle redazioni, cercando quindi di individuare le possibili strategie che assicurino dovunque il rispetto del diritto all’informazione.

Dall’altro lato pensiamo che sia importantissimo porre l’accento sull’ampliamento del concetto di diritto all’informazione, alla luce delle profonde innovazioni della tecnologia delle comunicazioni. Oggi è possibile a tutti superare lo stato di esclusivo fruitore dell’informazione in quanto si ha la possibilità concreta di essere produttori e diffusori di informazione.

Questa è la grande possibilità che la tecnologia delle comunicazioni di massa ci offre, ma perché diventi reale, perché tutte le possibilità della tecnologia siano realmente diffuse e accessibili a tutti c’è bisogno di ripensare, collettivamente e dal basso, il concetto e la pratica di diritto all’informazione e alla comunicazione.

Invitiamo dunque tutte le realtà e i singoli che si occupano di informazione e comunicazione e tutti coloro che ritengono fondamentale che in una società civile il diritto all’informazione e alla comunicazione sia esteso e accessibile, di partecipare alla costruzione di questo incontro/dibattito che si terrà a Bologna il 6 Maggio al Teatro Polivalente Occupato di viale Lenin 3.

Per info e adesioni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Accessibilita' Min. Industria
    Su questo argomento e' interessantehttp://www.softwarelibero.org/ministeri/industria/index.shtml
  • Anonimo scrive:
    Confusione sui termini
    L'accessibilità *NON E'* l'usabilità, e viceversa. I due termini non si possono usare come sinonimi perché semplicemente non lo sono. L'accessibilità è una questione prettamente tecnica: se non ci vedo e mi trovo davanti un sito il cui contenuto è rappresentato da immagini non ci capirò un gran che. Se ho un computer lento e mi trovo davanti un sito pesantissimo, che richiede il browser xx e i plugin yy, mentre io ho un terminale in facoltà con un browser testuale (tipo Lynx), non ci capirò un gran che. Non potrò *accedere* alle informazioni.Altro è invece l'usabilità: quanta fatica devo fare per svolgere il mio compito - in questo caso su un sito? Quanto sforzo mi serve per capire dove sono le cose che sto cercando?Mentre l'accessibilità è un concetto riferito al lato /tecnico/ delle cose, l'usabilità è riferita al lato /psicologico/ e di interazione. Le direttive WAI hanno a che vedere con l'accessibilità, non con l'usabilità e il sito del Tesoro, dopo una prima pagina "accessibile", ripropone le stesse pagine "inaccessibili" ai propri utenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Confusione sui termini
      - Scritto da: Antonio Cavedoni
      L'accessibilità *NON E'* l'usabilità, e
      viceversa. I due termini non si possono
      usare come sinonimi perché semplicemente non
      lo sono.Lo so.Non era mia intenzione confondere i due termini (e non mi sembrava di averlo fatto) e del resto anche la circolare a cui faccio riferimento chiarisce abbastanza bene la differenza fra accessibilita' ed usabilita'.Quello che volevo sottolineare nell'articolo era da una parte l'esistenza di una iniziativa positiva come la circolare sull'accessibilita'-usabilita' e dall'altra la poca rispondenza dei siti pubblici a queste indicazioni.Evidentemente sono stato poco chiaro... a volte succede.ciaoGiuseppe
      • Anonimo scrive:
        Re: Confusione sui termini

        Non era mia intenzione confondere i due
        termini (e non mi sembrava di averlo fatto)Ti cito:"Oggi, tra i termini più á la page c'è sicuramente "accessibilità" (o usabilità)".E ancora, nel titolo:"Pubblica caccia all'usabilità", e poi nel sottotitolo "Il Governo vara la direttiva sull'accessibilità dei siti istituzionali".Ultima cosa, la circolare non era "sull'usabilità", ma appunto "Linee Guida per l'organizzazione, l'usabilità e l'accessibilità dei siti web delle pubbliche amministrazioni".
        Quello che volevo sottolineare nell'articolo
        era da una parte l'esistenza di una
        iniziativa positiva come la circolare
        sull'accessibilita'-usabilita' e dall'altra
        la poca rispondenza dei siti pubblici a
        queste indicazioni.

        Evidentemente sono stato poco chiaro... a
        volte succede.Sopravviveremo tutti egregiamente, Giuseppe, non ti preoccupare.Scusa se il tono dei miei messaggi puo' risultare eccessivamente /acido/, sto solo cercando di chiarire un po' la questione. Chiedo ancora venia :-)Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Confusione sui termini
          - Scritto da: Antonio Cavedoni
          Ti cito:
          "Oggi, tra i termini più á la page c'è
          sicuramente "accessibilità" (o usabilità)".Si questa espressione poteva essere ambigua, ma e' *l'unica*.
          E ancora, nel titolo:
          "Pubblica caccia all'usabilità", e poi nel
          sottotitolo "Il Governo vara la direttiva
          sull'accessibilità dei siti istituzionali".I titoli ed i sottotitoli di solito vengono messi dalla Redazione e non dall'autore...
          Ultima cosa, la circolare non era
          "sull'usabilità", ma appunto "Linee Guida
          per l'organizzazione, l'usabilità e
          l'accessibilità dei siti web delle pubbliche
          amministrazioni".Qui mi sembra proprio che esageri la circolare riguardava accessibilita' ed usabilita' ed io ho usato il secondo termine perche' avevo gia' adoperato piu' volte l'altro!
          Scusa se il tono dei miei messaggi puo'
          risultare eccessivamente /acido/, sto solo
          cercando di chiarire un po' la questione.Nessun problema, voglio solo dire che nell'articolo ho usato 4 volte il termine "accessibilita'" e 2 volte il termine "usabilita'" e solo in quella prima frase, poco felice, poteva essere frainteso.Il tuo chiarimento sara' stato sicuramente utile a chi non conosce i termini ma il titolo che hai scelto ("confusione sui termini") continua a sembrarmi decisamente eccessivo.ciaoGiuseppe
          • Anonimo scrive:
            Re: Confusione sui termini
            Now there is the internet. And I really appreciate people like you who take their chance in such an excellent way to give an impression on certain topics. Thanks for having me here.Poker
          • Anonimo scrive:
            Re: Confusione sui termini
            Excellent, that was really well explained and helpfulPoker
        • Anonimo scrive:
          Re: Confusione sui termini
          Now there is the internet. And I really appreciate people like you who take their chance in such an excellent way to give an impression on certain topics. Thanks for having me here.Poker
        • Anonimo scrive:
          Re: Confusione sui termini
          Hey I really like your site.
    • Anonimo scrive:
      Re: Confusione sui termini
      sottolinerei una cosa che dici.l'accessibilità non è solo relativa a chi ha problemi di handicap!!questo invece è il messaggio che traspare dalla direttiva...
      • Anonimo scrive:
        Re: Confusione sui termini
        HI, Wow.. this is a very informative website!I enjoy your site very much! Keep up the good work!Kasino Online
Chiudi i commenti