Indynetwork-G8/ Un'altra informazione è possibile?

Questo il nome del progetto di meta-informazione che vive grazie ad internet e che coinvolge numerosi importanti siti italiani. Indynetwork-G8 si propone come la piazza della contro-informazione. Sperimentando il Web con il non-sito
Questo il nome del progetto di meta-informazione che vive grazie ad internet e che coinvolge numerosi importanti siti italiani. Indynetwork-G8 si propone come la piazza della contro-informazione. Sperimentando il Web con il non-sito

Roma – Indynetwork . Così si chiama il nuovo progetto di chi in Rete, in questi ultimi sei mesi, ha concentrato i propri sforzi per garantire controinformazione e che in occasione del vertice G8 ha sviluppato e promosso un’idea semplice: il metasito di tanti siti, e così l’antivertice ha trovato la sua piazza… telematica.

Cosa dicono sul G8 i media indipendenti e socialmente impegnati ? Su quale radio, sito, giornale è meglio navigare per un’informazione libera ed esauriente sul Summit di Genova? Fino adesso era possibile fare riferimento al sito del Genoa Social Forum o, secondo le personali tendenze politiche o conoscenze di Rete, spulciare i molti siti che raccolgono oramai un’infinità di analisi e di proposte.

Per garantire però maggiore accessibilità a tante risorse, una rete di media non profit – da Unimondo a Terre di Mezzo, da Peacelink a Vita, da Bububu.it alla Rete di Lilliput, fino alle Radio indipendenti come Radio Sherwood o Indymedia – hanno deciso di unire sforzi, visitatori, conoscenze e informazioni per convogliare in un unico posto, ma accessibile da ogni sito che voglia ospitarlo, interviste, news, rassegne stampa appuntamenti e reportage sul prossimo G8.

Ma attenzione: Indynetwork non è un sito, è un indice dei servizi d’informazione sul G8 che vive aggiornandosi online e in tempo reale, gestito da una mailing list aperta. Un meta-sito, o più semplicemente un’icona, cliccando la quale si apre una semplice finestra dove sono raccolti i link diretti ai servizi di controinformazione che gli oltre 30 siti indicizzati possono offrire.

L’indice è diviso in varie categorie: Oggi, Infonline, Perché Genova, Come andare a Genova e International. Con un clic del mouse si accede a una lunga serie di sottocategorie relative.

Cercate gli appuntamenti più importanti fra il 18 e il 22 luglio? Con un clic sul libro “Oggi”, compaiono le sottocategorie Appuntamenti, Agenzie e Rassegna Stampa: nella prima, trovate l’agenda del Public Forum e se questi eventi volete seguirli in diretta su Internet, potete farlo collegandovi direttamente alle agenzie stampa sociali sul G8, ad esempio PCK-Altrinformazione, T(N)E, Unimondo, Vita, Redattoresociale. Se, invece, non avete chiari gli obiettivi, la storia e l’importanza del G8, il libro su cui dovete cliccare è “Perché Genova”. All’interno trovate link a tutte le grandi campagne coinvolte – dalla cancellazione del debito estero all’accesso ai farmaci – le schede sul Summit della Rete di Lilliput, approfondimenti e informazioni logistiche a cura del Genoa Social Forum.

In questo caso non si è fatto appello a strumenti o tecnologie particolarmente avanzati, se non fosse che, forse per la prima volta, Indynetwork, un progetto made in Italy, non si propone solo in internet ma cerca di svilupparsi in Freenet, non ci credete? Provate a digitare: freenet:CHK@NQkmQzkkJqahT4UFh-vFMV9ThuYOAwE,BBzX7NGbz~UFaCGM7Idb2g.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 07 2001
Link copiato negli appunti