InfiniBand, il super bus è già qui

La tecnologia di interconnessione per i server, InfiniBand, sarà sul mercato prima della fine dell'anno e promette di spezzare quelle catene che oggi frenano le prestazioni dei server. Bus PCI addio


Santa Clara (USA) – InfiniBand diverrà una realtà già a partire da quest’anno. A dirlo è il server marketing manager di Compaq, Rhys Austin, che ha spiegato come questa architettura di interconnessione per server si spingerà ben oltre le potenzialità degli attuali bus consentendo la connessione fra loro di array di server.

Secondo IDC, InfiniBand diverrà la principale tecnologia di bus per i server nel giro di tre anni, e questo grazie all’appoggio di colossi del calibro di Intel, IBM, Compaq, HP, Dell e Sun.

InfiniBand differisce moltissimo dalle architetture a bus tradizionali come PCI: la prima tecnologia infatti utilizza solo connessioni punto a punto e non condivide un solo bus di comunicazione fra più dispositivi. La struttura di InfiniBand somiglia a quella di una micro rete comandata da uno switch in grado di gestire tutte le connessioni.

I primi server dotati di bus InfiniBand usciranno entro la fine di quest’anno, mentre la produzione in volumi inizierà a partire dal 2002.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Frank scrive:
    film in streaming
    Ciao voglio segnalarvi il sito :http://www.italian-streaming.blogspot.com/dove potete vedere film , anime e tanto altro in streamingBuona Visione !!!
  • Anonimo scrive:
    Per Max, il fesso sei tu!
    Caro max il fesso sarai tu che forse pagherai l'abbonamento a napter, io per conto mio mi dirigerò verso altri programmi, come ad es. gnutella e continuerò a non pagare un bel niente.Un giorno forse saremo costretti, ma per ora non ti preoccupare che non pago e nenche tutti gli altri che non sono fessi come te!
  • Anonimo scrive:
    RE:Napster lo pagherai 4,5 dollari al mese CARO **
    Rispondo a Max che, per il linguaggio utilizzato è stato censurato. Lo censuro pure io, ma gli vorrei puntualizzare una cosa: NON HAI CAPITO NIENTE.Il discorso NON E' pagare o non pagare: è PAGARE IL GIUSTO.
    Napster lo pagherai 4,5 dollari al mese CARO
    *****
    di Max del 12/02/01 (19:12)

    Tu che parli di libertà,
    vedrai che BELLA ********
    RICEVERAI da Napster.

    Da Giugno/Luglio si paga!

    Prepara la paghetta
    :-P
  • Anonimo scrive:
    Napster über alles!
    Javol, piccoli diricenti tetèski föi krede che commercio illegare di mp3 si blokka così ja?NEIN!In tutto mondo cente skambia file di musik und interi CD's gratis!Föstre piccole contromosse essere ferämente penose und ich ridere di molto!Io dice voi VIEL GLÜCK perché nicht riuscirete a fermare der skambio di MP3 perché si fà in tutto der mondo!AufWiedersehen!
  • Anonimo scrive:
    Non è compito dei provider...
    ...Controllare come gli utenti usano lo spazio web.Hanno detto di aver sviluppato un "Rights Protection System"? Bene, allora che sia questo sistema tanto intelligente ad occuparsi della caccia degli illegali!!!E ricordate che:- chiuso un sito, ne nascono altri due- per scambiare MP3, c'è anche l'email o i vari drive virtualimARCOs
  • Anonimo scrive:
    Napster non morirà mai!!!
    La musica è cara! La musica sarà sempre cara!La pirateria è sempre esistita e sempre esisterà!Per una tecnologia (di controllo) che nasce, dieci migliori illegali ne nasceranno.Non vi preoccupate noi potremo scaricare ancora per molto tempo musica gratis!Il "mercato" richiede musica gratis e gli "acquirenti" l'avranno!
    • Anonimo scrive:
      Napster lo pagherai 4,5 dollari al mese CARO FESSO
      Tu che parli di libertà,vedrai che BELLA INCULATARICEVERAI da Napster.Da Giugno/Luglio si paga!Prepara la paghetta:-P
  • Anonimo scrive:
    Invece di fare ste stro**ate...
    Invece di fare ste stro**ate perchè non cercate di eliminare i siti pedofili che quelle sono cose ben piu gravi.E SOPRATUTTO ABBASSATE QUEI PREZZI, NON POTETE PRETENDERE £ 40000 PER UN CD E PENSARE CHE LA GENTE SE NE STIA LI COME DEI DEFI**NTI HA COMPRARE GLI ORIGINALI
    • Anonimo scrive:
      Re: Invece di fare ste stro**ate...
      BRAVO!- Scritto da: ER}M{AC
      Invece di fare ste stro**ate perchè non
      cercate di eliminare i siti pedofili che
      quelle sono cose ben piu gravi.
      E SOPRATUTTO ABBASSATE QUEI PREZZI, NON
      POTETE PRETENDERE £ 40000 PER UN CD E
      PENSARE CHE LA GENTE SE NE STIA LI COME DEI
      DEFI**NTI HA COMPRARE GLI ORIGINALI
  • Anonimo scrive:
    fame di soldi
    Solito problema,sono stufo di questi Cartelli della musica.Come sono stufo dei cartelli del software, degli hotdog, delle auto, delle medicine, della vacca pazza ... piu' questi prodotti sono costruiti su larga scala (dalle multinazionali per intenderci), piu' sale il prezzo e peggiora vorticosamente la qualita'.Un esempio per tutti sulla musica:Qual'e' il disco in testa al certe classifiche italiane?semplicemente e' musica di 30 anni fa, "UNO" dei Beatles!!! scandaloso.Scarlight
    • Anonimo scrive:
      Re: fame di soldi
      Dimenticavo il commento alla notizia:visto che le multinazionali producono musica di bassa qualita', che' la devo anche pagare salata?Delle multinazionali me ne frego (come rubare ai ladri, non si fa peccato),e' dei politici che mi preoccupo.Questi politici sapranno resistere alla tentazione di consegnare internet al controllo di poche multinazionali, in nome della globalizzazione?Scarlight
  • Anonimo scrive:
    Gia' pronta la legge versione 2.0
    L'ambasciata tedesca a gia' reso noto la versione 2.0 Alpha di questa legge : ti mettono un grosso lucchetto sul modem, e se sei cattivo, non te lo fanno piu' aprire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia' pronta la legge versione 2.0
      - Scritto da: Vyger
      L'ambasciata tedesca a gia' reso noto la
      versione 2.0 Alpha di questa legge : ti
      mettono un grosso lucchetto sul modem, e se
      sei cattivo, non te lo fanno piu' aprire.e poi tu dimentika fiaccio omaccio in kampo di laforo, ya! :)Mio dio quante fesserie che sento da quando gli squali incravattati hanno messo le loro pelose grinfie su internet. Solo loro sono capaci di cercare di imporre la loro sudicia logica pseudocommerciale, per non parlare poi del lecchinaggio di deretani che costantemente fanno alle lobby.Blah... disgustoso, sono proprio senza nessuna dignita'BeRToZ
  • Anonimo scrive:
    Vergognatevi
    Scaricare MP3 dalla rete senza avere gli originali (anche se non ne vedo l'utilita' se si ha gia' il CD) e' un reato bello e buono, cosi' come scaricare copie illegali di SW, programmi per craccare SW o License-keys, cosi' come 10 anni fa era illegale "farsi le cassettine".Non venitemi a raccontare storie su liberta' di espressione, internet come eldorado del libero scambio, etc. etc!!!Un mio amico si sara' scaricato in 4 anni MIGLIAIA di mp3 senza cacciare un quattrino (nemmeno il telefono, lo faceva dalla ditta), ditemi voi se questa vi sembra una cosa pulita.....Che poi i CD costino uno sproposito e' un altro paio di maniche, anche una bella macchina costa un'esagerazione (se paragonata col mio stipendio) ma non mi pare una buona ragione per rubarne una. Piuttosto vado a piedi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergognatevi
      Quella decina di MP3 che ho scaricato hanno avuto come scopo quello di farmi valutare brani che poi ho acquistato sotto forma di cd originali oppure scartato perchè non di mio gradimento.Portando il mio esempio personale, io ascolto generi musicali non commercialmente "di massa" per cui spesso non ho la possibilità di andare dal mio negoziante e chiedergli di farmeli ascoltare per deciderne l'acquisto. Provate ad esempio, ad andare da Ricordi o in qualche negozio di un povero cristo che è costretto a ripiegare quasi esclusivamente sul commerciale per sopravvivere (grazie alle megatasse), e chiedere di farvi ascoltare qualche brano Kletzmer o Cold Jazz un po'particolare. Auguri.Grazie al file sharing, ho avuto la possibilità di spulciarmene fuori un po'e poi mi sono presentato dal negoziante di cui sopra, ho attivato l'ordine, ho cacciato l'anticipo ed adesso ho il mio bel CD di musica Kletzmer.Ah, anticipo un paio di questioni che mi potrebbero essere sollevate: con i "demo" scaricabili dalle home page delle majors (quei 10 secondi del cazzo durante i quali non capisci niente di un brano particolarmente elaborato con variazioni di tempo, scala, fraseggi & cazzi vari) mi faccio una pippa. Provati una demo dei Dream Theater, per esempio, e dimmi dalla demo se si capisce come si sviluppa il brano...Come per tutte le cose, non c'è il bianco ed il nero ed il file-sharing può dimostrarsi un ottimo strumento di crescita culturale e di marketing.Poi c'è il discorso delle piccole band che si autofinanziano e che tentano di farsi conoscere. Se chiudi loro la possibilità di promuoversi (dai, non ditemi che una paginetta sconosciuta di una band sconosciuta riesce a tirar su visite e download, ma per piacere...) diffondendo i loro brani che NON vogliono far "tutelare" (ah ah) dalla SIAE (anche se adesso, gentilissima, ti costringe a farlo) tu li costringi a rivolgersi ad una casa discografica che se non trova una band da trasformare in commerciale, magari stravolgendo i brani, li prende a scarpate.OK per la tutela (ove però voluto dagli autori e non dalle majors) ma non puoi soffocare la libertà di espressione. Se poi non c'è un sistema per permettere lo sharing senza limitare la pirateria, non puoi certo vietare tutto!E'un po'come se fosse corretto sterminare una città per eliminare la criminalità che vi si nasconde...MahIo credo che la tecnologia ci sia, ma non la si vuole implementare perchè altrimenti darebbe uno spiraglio a coloro che non vogliono promuovere le proprie opere attraverso i canali di business tradizionali.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergognatevi
      Prima di dare del ladro a qualcuno, pensaci un paio di volte!Il prezzo non è un altro paio di maniche.Me lo spieghi per quale cavolo di motivo uno dovrebbe passare ore col modem acceso quando con 15/20.000 avrebbe la stessa musica in elegante confezione?Per quanto riguarda la libertà di espressione, il discorso è un po' più fine... ma forse lo puoi capire anche tu. Prova ad immaginare cosa succederebbe se la gente cominciasse ad utilizzare Internet per conoscere la musica, e bypassasse in gran parte le altre fonti, quelle controllate dalle multinazionali del disco. Sai oggi come si fa a lanciare un brocco? Si tempestano tutti i canali (radio, televisione etc.) del suo brano, finchè entra nel giro dei brani "di moda" e la gente se lo compra. Allora, pensa se radio e televisione diventassero media di serie B, beh, allora la gente come la convinci? come li bombardi? Cavoli! Beh, allora i brocchi (e non solo loro, capiamoci, anche quelli bravi che in ogni caso *devono* essere lanciati) non vendono più tanto, perchè la gente riesce a non ascoltare il pacchetto pubblicitario preparato ad hoc, in quanto ha altra musica da ascoltare... Quanto al tuo amico che scarica file dal posto di lavoro.. beh QUESTO è un altro paio di maniche..ByeAh, per il disgusto, prova un digestivo...- Scritto da: Disgustato
      Scaricare MP3 dalla rete senza avere gli
      originali (anche se non ne vedo l'utilita'
      se si ha gia' il CD) e' un reato bello e
      buono, cosi' come scaricare copie illegali
      di SW, programmi per craccare SW o
      License-keys, cosi' come 10 anni fa era
      illegale "farsi le cassettine".
      Non venitemi a raccontare storie su liberta'
      di espressione, internet come eldorado del
      libero scambio, etc. etc!!!
      Un mio amico si sara' scaricato in 4 anni
      MIGLIAIA di mp3 senza cacciare un quattrino
      (nemmeno il telefono, lo faceva dalla
      ditta), ditemi voi se questa vi sembra una
      cosa pulita.....
      Che poi i CD costino uno sproposito e' un
      altro paio di maniche, anche una bella
      macchina costa un'esagerazione (se
      paragonata col mio stipendio) ma non mi pare
      una buona ragione per rubarne una. Piuttosto
      vado a piedi.
  • Anonimo scrive:
    I PREZZI, I PREZZI!!!!!
    Ma quali liste nere!!! Abbassate i prezzi e la gente utilizzerà il formato MP3 solo per comprimere i PROPRI CD originali!!!
  • Anonimo scrive:
    Adesso ho capito...
    Il reale problema dello sfruttamento illegale di Internet è la musica...E io che pensavo che fosse più grave lo sfruttamento a fini pedopornografici... ma adesso è chiaro, ma certo, bisogna mobilitarsi, bloccare questi "criminali immondi", già che ci siamo, blocchiamo la connessione blocchiamo anche i frigoriferi di chi ha a che fare con i file MP3, blocchiamogli le radiosveglie... si, dai, facciamo una lista nera e blocchiamo le radiosveglie a tutti quelli che condividono musica in rete, così non si svegliano e non vanno a lavorare... daiMa va là...
  • Anonimo scrive:
    Così comincia la CENSURA
    Ma certo... cominciamo pure a censurare.Cominciamo con le liste nere... quando poi si vorranno colpire altri contenuti, la via sarà già stata aperta...
  • Anonimo scrive:
    Pagheranno i provider
    Chiaramente i Provider verranno pagati.Mazzette e via.Quando inizieranno ad opporsi in maniera normale e giusta, gli diranno - allungando banconote polpose - ma che ne dici di ripensarci?E magicamente non si accederà più a nessuna pagina.Era chiaro in vecchi articoli che parlavano di Sony, che avrebbero cercato di colpire alla base il problema.Mi chiedevo solo quando avrebbero iniziato a parlare con Libero, Tin, infinito, Tiscali ecc ecc... fino a passare ai provider tradizionali, uno per uno, capillarmente...FREE PROVIDERS!!!!!!!!Fate il vostro lavoro! Il vostro lavoro è di dare accesso ad internet, non di negarlo!
  • Anonimo scrive:
    Facciamoci prendere ancora in giro...
    MP3 o no, i problemi di sempre restano: il costo troppo elevato dei CD e la scarsa qualita? dei?prodotti musicali? proposti sul mercato. Nessuno ha mai pensato al vecchio vinile e ai suoi alticosti di mastering e stampa, alla manutenzione, all?usura delle parti meccaniche dei complessistrumenti di incisione, senza contare poi i costi di produzione della musica stessa! Quanto costavaprodurre un brano dance negli anni 70? Gli studi, gli strumenti e i vari artifizi tecnologici ancora agli albori, gli arrangiamenti ecc? Ma quanto costerebbe un disco in vinile di (a caso) Moroder, prodotto coi costi della tecnologia di allora ad un utente finale, se proporzionassimo la percentuale di profitto e le spese di produzione a quelle di un ?moderno CD? da 40.000 lire? 300.000 lire? 400.000 lire? Qui c?e?qualche conto che non torna? E questi filibustieri si credono di bloccare la pirateria. Ma quale pirateria! La pirateria vera e? quella di limitare o addirittura sopprimere il diritto sacrosanto (perche? sancito dalle Costituzioni democratiche) all?apprendimento della cultura a chi non puo? permetterselo economicamente. La musica in ogni sua forma e? Arte, e come la letteratura e la saggistica (vedi anche gli alti costi dei libri di testo scolastici..) non puo?essere monopolizzata e pilotata da un manipolo di ?imprenditori? che nei panni di novelli Torquemada sputano anatemi e criminalizzano il ragazzino che va su Napster e si scarica ?capolavori? come ?me cago en el amor? di Carotone, altrimenti in vendita in qualche ?compilescion maffa? e doppia, con bollino ?specialprize? lire 55000, vaselina compresa!Altro che Napster, Audiognome e Gnutella! E se da questa sede dichiarassi che non compro piu?CD da 2 anni ed esortassi gli altri a seguire il mio esempio, potrei essere anche perseguitato daun?orda di ?Hannibal-avvocati? e condannato da qualche tribunale neogotico. Siamo nel 2001 ma il Medio Evo e? ancora qui.Scusate l?off topic, ma quando ce vo?..
  • Anonimo scrive:
    L'importante è che ci credano...
    Sarà la solita idea di qualche sottosegretario, che pressato da qualche lobby (indovinate quale) si è inventato un sistema "verosimile" per dire che si sta occupando attivamente della faccenda. L'importante non è che funzioni, ma che ci credano...
  • Anonimo scrive:
    Piccoli uomini con piccole menti
    Verranno spazzati via dal tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Piccoli uomini con piccole menti
      vorrei crederlo... il fatto è che sono piccoli uomini con piccole menti ma con TANTI soldi... - Scritto da: ×
      Verranno spazzati via dal tempo.
  • Anonimo scrive:
    Togliete le mani dalla rete!
    Maledetti!!!!Spero solo che le aziende che hanno spinto per questo provvedimento possano finire in bancarotta nei prossimi 24 mesi.La resistenza NON è inutile.CiuX
  • Anonimo scrive:
    Sarei poi curioso di sapere come distinguono...
    ...tra un mp3 fatto da un privato, magari mixando un po' di suoni con E-Jay e un qualsiasi MP3 (per dire) degli Eiffel 65... hanno forse il marchietto Siae gli mp3 che sono copie originali ???mah... sara l'ennesima sparata di qualche politico...Lord Auberon
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarei poi curioso di sapere come distinguono...
      guarda... hai mai pensato che potrebbero imporre una tassa anche a chi mette sul web un file mp3 proprio?? Non mi stupirei di niente ormai...Sono limiti da dittatura...- Scritto da: lord auberon
      ...tra un mp3 fatto da un privato, magari
      mixando un po' di suoni con E-Jay e un
      qualsiasi MP3 (per dire) degli Eiffel 65...
      hanno forse il marchietto Siae gli mp3 che
      sono copie originali ???

      mah... sara l'ennesima sparata di qualche
      politico...

      Lord Auberon
Chiudi i commenti