Inflazione bassa? Colpa dell'ecommerce

E se l'ecommerce potesse avere un ruolo fondamentale nel tenere bassa quell'inflazione che l'Europa sta cercando a tutti i costi di alzare? Si chiama effetto Amazon e Adobe lo ha misurato.

L’ ecommerce è al tempo stesso rischio (per alcuni) ed opportunità (per altri), entrambi proporzionalmente commisurati all’impeto con cui il commercio online è andato imponendosi. Ma ora c’è un nuovo tassello che va ad aggiungersi a questo tipo di valutazione bipolare: l’ inflazione , elemento fin qui non sufficientemente valutato nelle analisi sul commercio elettronico. Che ecommerce ed inflazione avessero qualche strana relazione in corso era cosa in realtà ipotizzata da tempo, ma i dati non avevano mai suffragato questa teoria così come avviene ora.

Il rischio è infatti che il commercio elettronico, con le sue dinamiche e la sua forte impronta nel determinare i prezzi sul mercato, possa aver avuto un effetto mai sufficientemente contemplato dalle analisi di mercato e dalle conseguenti politiche economiche. Tutto gira attorno al concetto di prezzo medio e trova nei dati Adobe la conferma delle teorie sulla bassa inflazione delineate negli ultimi anni.

Inflazione ed ecommerce

L’inflazione è, per definizione, il tasso con cui aumentano i prezzi dei beni di consumo scambiati sul mercato. Per misurare l’inflazione non si registrano però le singole transazioni, né si contemplano tutti i beni disponibili: non sarebbe tecnicamente possibile. Gli economisti si accontentano pertanto di indici e analisi in grado di fotografare lo stato dei fatti in uno determinato momento, partendo anzitutto da un paniere di beni scelti ad hoc per fornire uno spaccato credibile del mercato. Esistono poi varie declinazioni del paniere, pesando in modo differente o meno (ad esempio) i costi dell’energia, dei beni di lusso o dei beni di prima necessità.

Secondo una ricerca del National Bureau of Economic Research , il dito potrebbe ora dover essere puntato contro il commercio online. Non si tratta di una “colpa”, quanto di una “responsabilità”: l’ecommerce, fattore non sufficientemente fotografato all’interno degli indici di misurazione dell’inflazione, avrebbe infatti un peso importante nella definizione della variazione dei prezzi. La ricerca, co-firmata da Austan D. Goolsbee e Peter J. Klenow, focalizza l’analisi sui flussi dell’economia cercando di mettere in evidenza le cause che rendono spesso vani i tentativi di tenere l’inflazione vicina al tasso (definito naturale e ritenuto desiderabile) del 2% circa.

Un’analisi che arriva dagli USA, quindi, che non può che interessare da vicino anche quell’Europa che da anni combatte contro gli stessi impulsi deflazionistici e che proprio nelle prossime settimane dovrà capire come, se e quando uscire dal Quantitative Easing voluto dalla Banca Centrale guidata da Mario Draghi. Lo stesso Draghi ammetteva l’esistenza di questo effetto “depressivo” dell’ecommerce sui prezzi fin dal 2016, quando indicava come cause del fenomeno l’aumento della globalizzazione, della trasparenza dei prezzi e della concorrenzialità tra gli attori sul mercato. Le teorie espresse da Draghi prima e da Powell (FED) poi, trovano ora dimostrazione pratica nei dati misurati: l’ effetto Amazon non si può più ignorare.

Effetto Amazon

Lo studio utilizza i dati ricavati dal cosiddetto Digital Price Index, indice dei prezzi compilato da Adobe Systems, e li mette in correlazione al Consumer Price Index, indice dei prezzi relativo al tasso di inflazione standard. È sufficiente una fotografia dell’andamento dei prezzi negli anni 2014-2017 per notare differenze abnormi tra i due indici, con una conseguenza evidente ed immediata: l’indice dei prezzi misurato online indica una deflazione ben più profonda rispetto all’indice dei prezzi misurato in modo tradizionale.

L’ecommerce, forte della sua prepotente spinta all’abbassamento dei prezzi (frutto di un mercato sempre più globale), potrebbe quindi essere un forte motore a pulsione deflazionistica, cosa che tuttavia sfuggirebbe alle tradizionali logiche di misurazione delle variazioni dei prezzi. Un esempio lampante: se il CPI ha valutato nel triennio 2014/17 un calo dei prezzi dei beni tecnologici nell’ordine del 10%, il DPI ha invece misurato un valore quasi tre volte più ampio. Il che non solo conferma i timori che la Federal Reserve avrebbe avanzato già in passato, ma pone il mercato di fronte ad un quadro deflazionistico che le politiche economiche degli ultimi tempi non hanno sicuramente affrontato in modo frontale. Il rapporto tra i due indici è in molti casi superiore ad un fattore 2,5X.

Ci si trova insomma di fronte alla necessità di ammettere l’esistenza del cosiddetto “effetto Amazon”, una sorta di price-cap connaturato all’esistenza del commercio elettronico . Il che va analizzato nel lungo periodo (l’ecommerce è qui per rimanere) e che forse costringerà a rivedere il concetto stesso di tasso naturale di inflazione. Le politiche economiche del prossimo futuro non potranno insomma ignorare il fatto che esista un sistema concorrenziale al mercato tradizionale e che i volumi scambiati per via elettronica debbano giocoforza essere ponderati assieme a quelli del mondo offline.

Qual è l’inflazione reale?

Qual è dunque il tasso di inflazione reale in questo momento? Dipende da cosa intendiamo per “inflazione reale”, a questo punto, nonché dalla metodologia usata per misurare quanto definito sotto questo nome. I dati racconti da Adobe sembrano parlare chiaro e l’analisi della NBER intende porvi su l’accento: l’inflazione misurata online è dell’1% più bassa rispetto a quella misurata secondo i metodi tradizionali, portando tale valutazione fino al 2% basandosi su modelli di confronto ancor più affinati. Se si considera che l’inflazione USA odierna è nell’ordine del 2,8% annuo, ciò significherebbe che si agisce con ottica espansiva all’interno di un’economia che in realtà è vicina alla stagnazione. E in Europa si potrebbe pertanto verificare una situazione nella quale si lotta contro una stagnazione che in realtà si avvicina ad una timida deflazione.

Anche l’inflazione andrà dunque analizzata in futuro nell’ottica nuova di un mercato che sta cambiando e che non può più soltanto basare l’analisi dei prezzi sulla composizione di un paniere. Perché il paniere, al giorno d’oggi, lo potrebbe portare un corriere espresso, suonando il campanello e chiedendo una firma: la digital transformation, a volte, avviene in modo del tutto naturale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • seven scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: eleven
    Chi invece può permettersi di rimandare,
    l'avrebbe fatto comunque. Deflazione o meno, ogni
    scusa è sempre buona per
    rimandare.Non è vero, ti faccio un altro esempio: se mi aspetto che i prezzi sul mercato immobiliare siano in discesa, e voglio fare un investimento comprando qualche appartamento, aspetto a comprare.
  • ... scrive:
    Re: Salvini
    Auto-XXXXXXXX, voi zecche ormai non esistete più, l'Italia intera ormai è anti-negri, anti-UE, anti-zecche. :-ohttps://www.corriere.it/politica/18_giugno_16/politica-porti-chiusi-convince-59percento-italiani-elettore-pd-tre-395f07c4-70d2-11e8-8f08-e72858c58491.shtml
  • ... scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: c3d4
    Provato di persona, o solo per sentito dire?Provato di persona.Vuoi venire a verificare?
  • ... scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: panda senza mutanda
    E tu un XXXXXo con l'Iphone non lo mettiamo?Se vuoi, ti ci metto te visto che io l'iPhone non lo posseggo
  • ... scrive:
    Re: windows 10
    - Scritto da: panda rossa
    La risposta a questa domanda e' semplice: zero.
    Gli aggiornamenti non sono mica per risolvere i
    problemi.Infatti servono per impedire il lavoro dei sistemisti che non capiscono una cippa ma postano su PI
    Gli aggiornamenti servono per inserire strumenti
    di spionaggio governativo, estirpazione di dati
    privati, rallentamenti per obsolescenza
    programmata.Detto da un sistemista che capisce una cippa e posta su PI
    I problemi te li tieni, fanno parte di windows da
    quando e'
    nato.Disse il sistemista che non sapeva neanche configurare un browser
    Un forum di informatica decente non dovrebbe
    parlare mai di
    winsozz.Vero dovrebbe parlare di governo, di m5salami di reddito di cittadinanza e truffe varie fatte dai propri amichetti
    Grazie al XXXXX.
    Ti piace vincere facile se fai paragoni tra
    winsozz e IL sistema
    operativo.Di mer.a, ti mancava ala fine del contesto

    Si, tanti auguri!
    Trovare infomazioni tecniche su quel sito e' come
    vincere alla
    lotteria.
    (ci riesce solo zucca vuota infatti).Neanche quello riescia fare? Ma allora confermi che sei un sistemista di poltrone
    E' stato un piacere.E' passato il tuo amico e lo ringrazi per il alvoretto ricevuto?
  • claudio scrive:
    ?????
    il QE invece e' XXXXX!adobe fa proprio schifo.
  • analisi tecnica scrive:
    Re: Mondiali, Brasile flop
    Eppure il Brasile è un buon candidato. Le elezioni sono vicine, il governo favorevole alla grande finanze è in difficoltà per le numerose inchieste per corruzione. Il Breasile ha fortemente bisogno di anestetizzare la popolazioe, secondo me se non vince ci arriva vicino.
  • ... scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: bubba
    - Scritto da: winaro tutta la vita

    anche l'impianto e' gratis?
    se e' un albero, si.E noi come ricaviamo energia da un albero a costo zero ?
  • eleven scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: seven
    Certo, però il mercato immobiliare pesa nell'economia.Ogni mercato pesa nell'economia, e allora?Come già detto, se uno ha necessità immediata di un acquisto immobiliare, lo fa. Punto.Chi invece può permettersi di rimandare, l'avrebbe fatto comunque. Deflazione o meno, ogni scusa è sempre buona per rimandare.
  • c3d4 scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: fuggi fuggi generale
    tolti gli incentivi ovvero i soldi che pantalone
    paga con le accise sulla benzina e nella bolletta
    della corrente aggiungi la durata di 10 anni,
    l'inverter di ricambio, manutenzione e' un
    miracolo arrivare in pari, risultato sono
    scappati tutti.Provato di persona, o solo per sentito dire?
  • fuggi fuggi generale scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina


    Dal costo dell'impianto rientri rivendendo
    l'energia in ecXXXXX
    accumulata. tolti gli incentivi ovvero i soldi che pantalone paga con le accise sulla benzina e nella bolletta della corrente aggiungi la durata di 10 anni, l'inverter di ricambio, manutenzione e' un miracolo arrivare in pari, risultato sono scappati tutti.
  • Gazzetta dello sporc scrive:
    Mondiali, Brasile flop
    Mondiali: Brasile delusione
  • realista scrive:
    Re: Salvini
    Notare. Spagna, da poco insediato nuovo governo a guida socialista, grande gesto di accogliere gli immigrati respinti dall'Italia.
  • Gazzetta dello sporc scrive:
    Mondiali, Germania flop
    Mondiali: campioni del mondo flop
  • Dito medio di Galileo scrive:
    Re: Salvini
    È sempre triste vedere come la gente venga raggirata, manipolata e usata dai furboni senza scrupoli. Cercano voti propinandoti il gombottone senza logica, ma infarcito con bel capro espiatorio. Proprio un bel problem solving. Se ne approfittano di chi non sa fare 2+2 e poi qualcuno va pure in giro a ripetere a pappagallo slogan e panzane. Non gli importa di far danno al proprio Paese, tanto, di fronte alla responsabilità, si dileguano come quelli del Brexit e lasciano lì qualche poveretta col cerino in mano a beccarsi le pietre. Il gatto e la volpe si fingono tuoi paladini, ma più che al bene della gente, pensano evidentemente al proprio. Gli infulencer e gli evangelist di questi manipolatori senza scrupoli che se ne approfittano della gente sono delle vere merde.
  • ... scrive:
    Re: Salvini
    XXXXXXXX, guarda che l'unico talmente scemo da rispondersi da solo cambiando nome qui sei tu, e cioè il nazi-XXXXX. :-o
  • realista scrive:
    Re: Salvini
    - Scritto da: Dito medio di Galileo
    - Scritto da: Lotta dura senza paura

    La strategia del PD ( e dei massoni che li

    controllano) era chiara: eliminazione

    dell'articolo 18 e immigrazione sfrenata

    dall'africa, chiunque in grado di fare due +
    due

    e' in grado di immaginare gli effetti a lungo

    termine.
    (rotfl)
    Il bello è che c'è perfino qualcuno che ci crede
    davvero a questa XXXXXXXta. :) Basta fare 2 + 2
    per capire che non sta in piedi, ma i furboni se
    ne approfittano e raccontano balle per
    abbindolare la gente. Trolli e ti rispondi da solo per dire che è tutto complottismo?Nota un piccolo particolare, l'immigrazione dall'Africa non è sfrenata, ma è particolarmente visibille. Che ci fanno tanti ambulanti in centro e vicino ai monumenti a vendere selfie sticks? Pensi davvero che riescano a campare vendendo merce che nessuno vuole?
  • a1b2 scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: winaro tutta la vita
    anche l'impianto e' gratis?Dal costo dell'impianto rientri rivendendo l'energia in ecXXXXX accumulata.
  • Dito medio di Galileo scrive:
    Re: Salvini
    - Scritto da: Lotta dura senza paura
    La strategia del PD ( e dei massoni che li
    controllano) era chiara: eliminazione
    dell'articolo 18 e immigrazione sfrenata
    dall'africa, chiunque in grado di fare due + due
    e' in grado di immaginare gli effetti a lungo
    termine.(rotfl) Il bello è che c'è perfino qualcuno che ci crede davvero a questa XXXXXXXta. :) Basta fare 2 + 2 per capire che non sta in piedi, ma i furboni se ne approfittano e raccontano balle per abbindolare la gente. :
  • ... scrive:
    Re: Salvini
    Ecco ma adesso il PD al governo non c'è, e fra cinque anni vediamo in che stato è l'Italia. Vediamo se siete solo dei cazzari o no.
  • Lotta dura senza paura scrive:
    Re: Mondiali, Argentina flop
    - Scritto da: Gazzetta dello sporc
    Mondiali: Messi flopMessi porta un sacco di soldi alla federazione Argentina, influenza qualsiasi scelta, crea un clima del tutto sfavorevole e una mentalita' negativa intorno alla squadra, non e' piu' una squadra ma solo undici singoli che fanno fatica a guardarsi in faccia, l'opposto dell'islanda
  • Lotta dura senza paura scrive:
    Salvini
    La strategia del PD ( e dei massoni che li controllano) era chiara: eliminazione dell'articolo 18 e immigrazione sfrenata dall'africa, chiunque in grado di fare due + due e' in grado di immaginare gli effetti a lungo termine.
  • analisi delle mazzette scrive:
    Re: Mondiali, Argentina flop
    - Scritto da: Gazzetta dello sporc
    Mondiali: Messi flopL'Argentina userà la crisi del debito per mettere sotto controllo la popolazione. Non ha bisogno del mondiale (e neanche i soldi per pagarselo).
  • panda senza gomme scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: ten
    - Scritto da: seven


    "In realtà la deflazione innesca un circolo

    vizioso che si autoalimenta e che alla lunga fa

    male a tutti: i prezzi in calo generano

    unaspettativa di ulteriori cali futuri dei

    prezzi, questo porta i singoli individui a

    posticipare gli acquisti (ognuno pensa «se

    aspetto costerà meno») e la somma di queste

    aspettative generali comportano una diminuzione

    generale dei consumi. Per paradosso in una

    situazione in cui gli acquisti diventano più

    convenienti la gente non compra!"

    Tra la teoria e la pratica ci sta di mezzo il
    mare, se non
    l'oceano.
    Quello è un paradosso squisitamente teorico,
    stile paradosso del mentitore e
    simili.
    La realtà dei fatti è che, come già detto, ci
    sono spese/acquisti che non possono essere
    posticipati più di tanto, altri proprio per
    niente.

    Ovvio che in una spirale deflazionaria, ci sarà
    chi cercherà di rimandare il più possibile alcuni
    dei suoi acquisti (non tutti). Ma visto che
    nessuno vive in eterno, tale tattica attendista
    non può proseguire all'infinito, e alla fine
    acquisterà quel che voleva/doveva. E' solo
    questione di
    tempo.Ma sei demente?
  • panda senza mutanda scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: panda rossa
    - Scritto da: seven




    Inflazione negativa poi non ne parliamo: se
    so

    che i prezzi sono in discesa, ritarderò il
    più

    possibile i miei acquisti perché aspettando
    il

    mio potere d'acquisto aumenta, quindi
    consumi
    in

    contrazione, PIL in discesa, stipendi in
    discesa

    e

    licenziamenti.

    Se sei ignorante, non e' obbligatorio mostrarlo
    sui forum in cui
    scrivi.

    I prezzi SONO SEMPRE in discesa.

    Si chiama PROGRESSO, ed e' quella cosa che
    consente di avere prodotti sempre migliori a
    prezzo sempre piu'
    basso.

    http://www.freeby50.com/2009/04/cost-of-computers-

    (Ovviamente questo concetto non vale per gli
    applefan, per i quali il prezzo raddoppia, pur
    diminuendo spessore e
    prestazioni)

    Il futuro che ci aspetta sara' un mondo a prezzo
    ZERO.L'unica cosa che puoi ricevere a costo ZERO e il XXXXX nel XXXX.
  • panda senza mutanda scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: ...
    - Scritto da: panda rossa

    - Scritto da: Fetente


    il punto è proprio questo, la benzina.

    Secoli

    di


    teorie degli economisti si stanno
    rivelando


    sbagliate, hanno confuso la causa con

    l'effetto.


    Il motore dell'economia non è il denaro
    o


    l'inflazione o i prestiti. Il motore è

    l'energia.


    Ora l'energia non manca, ma sta
    diventando

    sempre


    meno efficiente: quasi tutta deriva da

    petrolio

    e


    carbone, e richiede pozzi sempre più

    profondi,


    oleodotti più lunghi, miniere più
    profonde
    e

    meno


    redditizie, eccetera. Quindi serve
    sempre
    più


    energia per ricavare energia! di
    conseguenza

    ne


    rimane di meno per il resto


    dell'economia.



    Chi invece usa l'energia gratuita non ha di

    questi

    problemi.

    Un grazie al XXXXX non ce lo mettiamo ? (rotfl)

    Un chi ruba auto non ha bisogno di comprarne una
    non lo mettiamo
    ?

    Un chi ruba il wifi del vicino non ha bisogno di
    un collegamento internet neanche
    ?

    Un Panda Rossa é un XXXXXXXX nemmeno ?E tu un XXXXXo con l'Iphone non lo mettiamo?
  • panda senza mutanda scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: Fetente
    il punto è proprio questo, la benzina. Secoli di
    teorie degli economisti si stanno rivelando
    sbagliate, hanno confuso la causa con l'effetto.
    Il motore dell'economia non è il denaro o
    l'inflazione o i prestiti. Il motore è l'energia.
    Ora l'energia non manca, ma sta diventando sempre
    meno efficiente: quasi tutta deriva da petrolio e
    carbone, e richiede pozzi sempre più profondi,
    oleodotti più lunghi, miniere più profonde e meno
    redditizie, eccetera. Quindi serve sempre più
    energia per ricavare energia! di conseguenza ne
    rimane di meno per il resto
    dell'economia.A noi interessa piùXXXXX! Poi se tu sei gay razzi tuoi.
  • panda senza mutanda scrive:
    Re: Mondiali, Argentina flop
    - Scritto da: Gazzetta dello sporc
    Mondiali: Messi flopMondiali, seguito da teste di XXXXX di pallonari!
  • Gazzetta dello sporc scrive:
    Mondiali, Argentina flop
    Mondiali: Messi flop
  • economia scrive:
    Re: Verissimo
    Pesa nel senso che è lo strumento più forte per creare disuguaglianze. Tra i lavoratori dipendenti (e a contratto) c'è una forte percentuale di coppie dove sia marito che moglie devono lavorare per pagare il mutuo che va dai 20 ai 30 anni.Pesa anche perché i prezzi delle case e degli affitti costringono milioni di persone a vivere da pendolare sprecando una bella fetta della loro vita negli spostamenti.
  • seven scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: Izio01
    Parli del mercato immobiliare e in effetti lì è
    già diverso, ma certo non rappresenta tutta
    l'economia.Certo, però il mercato immobiliare pesa nell'economia.
  • seven scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: panda rossa
    Il futuro che ci aspetta sara' un mondo a prezzo
    ZERO.certo, è la reeeete, in Germania è già così(rotfl)
  • bubba scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: winaro tutta la vita
    anche l'impianto e' gratis?se e' un albero, si.
  • winaro tutta la vita scrive:
    Re: Verissimo

    Il futuro che ci aspetta sara' un mondo a prezzo
    ZERO.tutto ha un prezzo, siamo talmente abituati ad andare a debito che le persone non lo ricordano più, non solo a livello finanziario ma anche in risorse naturali.
  • winaro tutta la vita scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    anche l'impianto e' gratis?
  • sole scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: panda rotta
    - Scritto da: panda rossa

    Chi invece usa l'energia gratuita non ha di

    questi

    problemi.

    Non esiste l'energia gratuita.
    Torna a studiare termodinamica, XXXXXXXX.[img]http://www.bergamonews.it/photogallery_new/images/2017/01/sole-562795.660x368.jpg[/img]
  • panda rotta scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: panda rossa
    Chi invece usa l'energia gratuita non ha di
    questi
    problemi.Non esiste l'energia gratuita.Torna a studiare termodinamica, XXXXXXXX.
  • ... scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: panda rossa
    Chi invece usa l'energia gratuita non ha di
    questi problemi.Certo, sappiamo che tu hai il sedere molto energetico e gratuito, visto la mole di ca..te che posti, ma non tutti hanno la tua fortuna
  • ... scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: panda rossa
    - Scritto da: Fetente

    il punto è proprio questo, la benzina.
    Secoli
    di

    teorie degli economisti si stanno rivelando

    sbagliate, hanno confuso la causa con
    l'effetto.

    Il motore dell'economia non è il denaro o

    l'inflazione o i prestiti. Il motore è
    l'energia.

    Ora l'energia non manca, ma sta diventando
    sempre

    meno efficiente: quasi tutta deriva da
    petrolio
    e

    carbone, e richiede pozzi sempre più
    profondi,

    oleodotti più lunghi, miniere più profonde e
    meno

    redditizie, eccetera. Quindi serve sempre più

    energia per ricavare energia! di conseguenza
    ne

    rimane di meno per il resto

    dell'economia.

    Chi invece usa l'energia gratuita non ha di
    questi
    problemi.Un grazie al XXXXX non ce lo mettiamo ? (rotfl)Un chi ruba auto non ha bisogno di comprarne una non lo mettiamo ?Un chi ruba il wifi del vicino non ha bisogno di un collegamento internet neanche ?Un Panda Rossa é un XXXXXXXX nemmeno ?
  • ... scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: panda rossa
    C'e' chi fa le cose a mano (i XXXXXXXX come te)
    e chi sa usare i computer (i sistemisti).Che tradotto si legge:io faccio un c...o perché non riesco ad arrivare al livello di un cog.ne e perché non capisco come si usi un computer anche se mi spaccio per sistemista, ma da quello che posto si capisce che sono una capra
  • ... scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: panda rossa
    - Scritto da: panda rotta

    - Scritto da: panda rossa


    io non tengo memorizzato proprio


    niente in locale delle mie sessioni di


    navigazione, tor o non


    tor.



    Quindi hai fatto login 38 mila volte, giusto
    per

    evitare di mantenere la

    sessione.



    Ottimo lavoro da scimmietta.

    C'e' chi fa le cose a mano (i XXXXXXXX come te)
    e chi sa usare i computer (i sistemisti).O lo fai a mano o l'hai memorizzato da qualche parte, visto che hai sempre dato dimostrazione di non capire un XXXXX di "sistemistica" sei una scimmietta. Una scimmietta cogliona oltre tutto.
  • panda rossa scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    - Scritto da: Fetente
    il punto è proprio questo, la benzina. Secoli di
    teorie degli economisti si stanno rivelando
    sbagliate, hanno confuso la causa con l'effetto.
    Il motore dell'economia non è il denaro o
    l'inflazione o i prestiti. Il motore è l'energia.
    Ora l'energia non manca, ma sta diventando sempre
    meno efficiente: quasi tutta deriva da petrolio e
    carbone, e richiede pozzi sempre più profondi,
    oleodotti più lunghi, miniere più profonde e meno
    redditizie, eccetera. Quindi serve sempre più
    energia per ricavare energia! di conseguenza ne
    rimane di meno per il resto
    dell'economia.Chi invece usa l'energia gratuita non ha di questi problemi.
  • panda rossa scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: panda rotta
    - Scritto da: panda rossa

    io non tengo memorizzato proprio

    niente in locale delle mie sessioni di

    navigazione, tor o non

    tor.

    Quindi hai fatto login 38 mila volte, giusto per
    evitare di mantenere la
    sessione.

    Ottimo lavoro da scimmietta.C'e' chi fa le cose a mano (i XXXXXXXX come te)e chi sa usare i computer (i sistemisti).
  • Fetente scrive:
    Re: tranquilli che ora ci pensa la benzina
    il punto è proprio questo, la benzina. Secoli di teorie degli economisti si stanno rivelando sbagliate, hanno confuso la causa con l'effetto. Il motore dell'economia non è il denaro o l'inflazione o i prestiti. Il motore è l'energia. Ora l'energia non manca, ma sta diventando sempre meno efficiente: quasi tutta deriva da petrolio e carbone, e richiede pozzi sempre più profondi, oleodotti più lunghi, miniere più profonde e meno redditizie, eccetera. Quindi serve sempre più energia per ricavare energia! di conseguenza ne rimane di meno per il resto dell'economia.
  • panda rotta scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: panda rossa
    io non tengo memorizzato proprio
    niente in locale delle mie sessioni di
    navigazione, tor o non
    tor.Quindi hai fatto login 38 mila volte, giusto per evitare di mantenere la sessione.Ottimo lavoro da scimmietta.
  • ... scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: panda rossa
    giusto per creare un
    dialogo.

    Invece siccome sono XXXXXXXX e teste di XXXXX,
    arrivano, insultano me, e se ne
    vanno.Avere un dialogo con te ? Ma quando mai sei riuscito ad avere un dialogo con qualcuno quando anche tutti i simpatizzanti dell'open source ti prendono a pesci in faccia (quando vogliono essere gentili) ?
  • ... scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: panda rossa
    Perche' altrimenti la gente li riconosce per i
    XXXXXXXX che
    sono.Come fai tu, ormai é inutile usare altri nick, lo sanno tutti il XXXXXXXX che sei quindi tanto vale proseguire. 8)
  • panda rossa scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: unaltropunt inato

    Di chi stai parlando che tu sei un XXXXXXXX

    anonimo senza palle mai visto prima di

    oggi?



    Sto parlando di te, pirletti!
    Ma secondo te è più XXXXXXXX che usa tor browser
    e quindi non memorizza nessun dato di sessione, o
    un pirletti che ci tiene a identificarsi con il
    suo nick per 38600
    messaggi?Premesso che i XXXXXXXX come te sanno che esiste un tor browser solo perche' ne hanno letto qualcosa sul forum di PI, e comunque non hanno la piu' pallida idea di che cosa sia, di come si usa, e manco ci gira sul loro sistema operativo preinstallato, io non tengo memorizzato proprio niente in locale delle mie sessioni di navigazione, tor o non tor.

    Lo sai perche' i XXXXXXXX senza palle non

    registrati cambiano nick tutti i giorni per
    non

    farsi

    riconoscere?

    Perché non memorizzano dati di sessione e sono
    anonimi. E sono pure XXXXXXXX, perche' altrimenti userebbero un nick riconoscibile anche se non registrato, giusto per creare un dialogo.Invece siccome sono XXXXXXXX e teste di XXXXX, arrivano, insultano me, e se ne vanno.
    Ti dico invece perché un tizio scrive
    38600 messaggi usando lo stesso nick? Perché,
    esattamente come per i social network, cerca una
    sua identità in un mondo virtuale cercando
    approvazione pubblica.Approvazione de che, se cerco in ogni modo di tener separato quello che faccio su PI da quello che faccio altrove?
    Quando questa approvazione
    non arriva infatti, è evidente, si cade nella
    frustrazione e ci si lascia andare a turpiloquio
    e altri dettagli che identificano bene i problemi
    della persona, tipo MrMechano che grazie a Dio è
    sparito... o forse
    no?Qui non si tratta di approvare o non approvare.Qui si tratta che i gran XXXXXXXX come te insultano.

    Perche' altrimenti la gente li riconosce per
    i

    XXXXXXXX che

    sono.

    Certo certo, è anche vero che io posso essere
    XXXXXXXX oggi e magari domani scrivo una cosa e
    tu mi dici bravo, e chissà quante volte mi hai
    pure dato ragione, magari proprio in questi
    ultimi giorni quando si parlava di windows..Quando posso discutere sulle idee, lo faccio piu' che volentieri.
    chissà.. Invece tu sei etichettabile subito, per
    i vecchi utenti grazie al tuo nick, per i nuovi
    basta leggere la boiata quotidiana, tipo oggi che
    ti addentri nei meandri dell'economia e grazie ad
    un grafico che indica un decremento del prezzo
    dei computer deduci che la vita sarà a costo
    zero. E perche' non vai a rispondere la' dove ho postato il messaggio, se vuoi discutere di quello?
    Se per curiosità mi metti anche un grafico
    di quanto costano le case adesso rispetto a 500
    anni fa magari la tua teoria assolutamente
    affascinante sarà più
    chiara.Questo e' un forum di informatica, non di edilizia.E 500 anni fa non c'erano le case di oggi, come non c'erano i computer di oggi, quindi che cosa vuoi comparare?
    PS: attento, mi raccomando di andare a dire a di
    maio e salvini anche questa tua verità, perché
    dicono che noi italiani stiamo morendo di fame e
    ci vogliono abbassare le tasse, vagli a dire che
    non serve che tanto la vita costa zero, attento a
    non sbagliarti e dirgli "la vita vale zero" che
    salvini già lo sa
    questo.

    PS2: a proposito di vari XXXXX in XXXX ecc ecc,
    hai visto rocco casalino come è sempre bello
    attento accanto a conte? Mi piace tanto il suo
    sguardo profondo mentre il premier parla, a te
    non eccita avere un premier che parla benissimo
    inglese in modo da poter dire in maniera perfetta
    quel che gli passa rocco in italiano? è un bel
    passo avanti, sono tutto
    eccitatoSei un piddino. Che XXXXX vuoi capire tu di politica?
  • Izio01 scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: seven
    - Scritto da: Izio01

    - Scritto da: nota bene


    Si certo, è tutta colpa
    dell'e-commerce,
    la


    trasforamzione del lavoro in una serie
    di


    contratti precari non c'entra


    niente.



    Già. Io sono ignorante per quanto riguarda

    l'economia, ma perché dovrei essere contento
    di

    un aumento dei prezzi, visto che il mio
    stipendio

    resta

    fisso?

    Perché se c'è inflazione moderatamente positiva
    (circa
    +2%):
    - cresce il PIL (per definizione di PIL)
    - cresce la propensione al consumo, che alimenta
    a sua volta il PIL

    E il PIL può essere visto come la somma dei
    redditi di tutta l'economia.
    Quindi se il tuo stipendio non segue il PIL, il
    reddito di qualcun altro aumenterà quanto il PIL
    più quello che non hai avuto tu.
    Ti ringrazio per la spiegazione, però alla fine si ricasca sempre sul famoso pollo di Trilussa :)"(...) Me spiego: da li conti che se fannoseconno le statistiche d'adessorisurta che te tocca un pollo all'anno:e, se nun entra nelle spese tue,t'entra ne la statistica lo stessoperch'è c'è un antro che ne magna due."E quindi, secondo me, una lieve inflazione è positiva solo se la stragrande maggioranza dei redditi sale in maniera analoga, la media aritmetica dice poco o nulla. Se al 99% della popolazione toccano zero polli e all'1% ne toccano centomila, bè, non facendo parte di quell'1%, preferisco l'inflazione zero.

    Inflazione negativa poi non ne parliamo: se so
    che i prezzi sono in discesa, ritarderò il più
    possibile i miei acquisti perché aspettando il
    mio potere d'acquisto aumenta, quindi consumi in
    contrazione, PIL in discesa, stipendi in discesa
    e licenziamenti.Anche secondo me questo è più che altro qualcosa di teorico. Mica sospendo le uscite al cinema, in pizzeria, le gite al lago o l'acquisto del tablet perché l'anno prossimo potrebbe costare il 3% in meno. Difficilmente ci sarà una deflazione tale da spingermi a ritardare gli acquisti, piuttosto colgo al balzo qualche promozione al 25%, che mi fa risparmiare sicuramente di più.Parli del mercato immobiliare e in effetti lì è già diverso, ma certo non rappresenta tutta l'economia.
  • unaltropunt inato scrive:
    Re: Verissimo

    Di chi stai parlando che tu sei un XXXXXXXX
    anonimo senza palle mai visto prima di
    oggi?
    Sto parlando di te, pirletti!Ma secondo te è più XXXXXXXX che usa tor browser e quindi non memorizza nessun dato di sessione, o un pirletti che ci tiene a identificarsi con il suo nick per 38600 messaggi?
    Lo sai perche' i XXXXXXXX senza palle non
    registrati cambiano nick tutti i giorni per non
    farsi
    riconoscere?Perché non memorizzano dati di sessione e sono anonimi. Ti dico invece perché un tizio scrive 38600 messaggi usando lo stesso nick? Perché, esattamente come per i social network, cerca una sua identità in un mondo virtuale cercando approvazione pubblica. Quando questa approvazione non arriva infatti, è evidente, si cade nella frustrazione e ci si lascia andare a turpiloquio e altri dettagli che identificano bene i problemi della persona, tipo MrMechano che grazie a Dio è sparito... o forse no?

    Perche' altrimenti la gente li riconosce per i
    XXXXXXXX che
    sono.Certo certo, è anche vero che io posso essere XXXXXXXX oggi e magari domani scrivo una cosa e tu mi dici bravo, e chissà quante volte mi hai pure dato ragione, magari proprio in questi ultimi giorni quando si parlava di windows.. chissà.. Invece tu sei etichettabile subito, per i vecchi utenti grazie al tuo nick, per i nuovi basta leggere la boiata quotidiana, tipo oggi che ti addentri nei meandri dell'economia e grazie ad un grafico che indica un decremento del prezzo dei computer deduci che la vita sarà a costo zero. Se per curiosità mi metti anche un grafico di quanto costano le case adesso rispetto a 500 anni fa magari la tua teoria assolutamente affascinante sarà più chiara.PS: attento, mi raccomando di andare a dire a di maio e salvini anche questa tua verità, perché dicono che noi italiani stiamo morendo di fame e ci vogliono abbassare le tasse, vagli a dire che non serve che tanto la vita costa zero, attento a non sbagliarti e dirgli "la vita vale zero" che salvini già lo sa questo.PS2: a proposito di vari XXXXX in XXXX ecc ecc, hai visto rocco casalino come è sempre bello attento accanto a conte? Mi piace tanto il suo sguardo profondo mentre il premier parla, a te non eccita avere un premier che parla benissimo inglese in modo da poter dire in maniera perfetta quel che gli passa rocco in italiano? è un bel passo avanti, sono tutto eccitato
  • sasso che ride scrive:
    Re: Verissimo
    non fare ridere i miei fratelli di pietra , sei rimasto negli anni 70
  • panda rossa scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: puntiniescl amativini

    Se sei ignorante, non e' obbligatorio
    mostrarlo

    sui forum in cui

    scrivi.



    E' DA ANNI CHE TE LO DICIAMO!!!Di chi stai parlando che tu sei un XXXXXXXX anonimo senza palle mai visto prima di oggi?Lo sai perche' i XXXXXXXX senza palle non registrati cambiano nick tutti i giorni per non farsi riconoscere?Perche' altrimenti la gente li riconosce per i XXXXXXXX che sono.
  • puntiniescl amativini scrive:
    Re: Verissimo

    Se sei ignorante, non e' obbligatorio mostrarlo
    sui forum in cui
    scrivi.
    E' DA ANNI CHE TE LO DICIAMO!!!
  • panda rossa scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: seven

    Inflazione negativa poi non ne parliamo: se so
    che i prezzi sono in discesa, ritarderò il più
    possibile i miei acquisti perché aspettando il
    mio potere d'acquisto aumenta, quindi consumi in
    contrazione, PIL in discesa, stipendi in discesa
    e
    licenziamenti.Se sei ignorante, non e' obbligatorio mostrarlo sui forum in cui scrivi.I prezzi SONO SEMPRE in discesa.Si chiama PROGRESSO, ed e' quella cosa che consente di avere prodotti sempre migliori a prezzo sempre piu' basso.http://www.freeby50.com/2009/04/cost-of-computers-over-time.html(Ovviamente questo concetto non vale per gli applefan, per i quali il prezzo raddoppia, pur diminuendo spessore e prestazioni)Il futuro che ci aspetta sara' un mondo a prezzo ZERO.
  • nota bene scrive:
    Re: Verissimo
    Il solito economista dei padroni che ci spaccia per una grande cosa l'XXXXXXXX (il taglio degli stipendi tramite inflazione/svalutazione).
  • panda rossa scrive:
    Re: windows 10
    - Scritto da: anonimo
    Hai ragione, ma secondo me è più importante
    sapere quali aggiornamenti fanno per risolvere i
    tanti problemi del sistema operativo.La risposta a questa domanda e' semplice: zero.Gli aggiornamenti non sono mica per risolvere i problemi.Gli aggiornamenti servono per inserire strumenti di spionaggio governativo, estirpazione di dati privati, rallentamenti per obsolescenza programmata.I problemi te li tieni, fanno parte di windows da quando e' nato.
    Mi pare sia
    un argomento che dovrebbe trattare un forum
    d'informatica decente... Un forum di informatica decente non dovrebbe parlare mai di winsozz.Sarebbe come se un forum di gioielleria dovesse parlare dei braccialetti di plastica.
    io uso per il 95% linux
    e so quali aggiornamenti fanno perchè si leggono
    durante l'installazione. Grazie al XXXXX.Ti piace vincere facile se fai paragoni tra winsozz e IL sistema operativo.
    In windows patch su
    patch e bisogna cercarli sul sito della m$ per
    capirci qualcosa.. Si, tanti auguri!Trovare infomazioni tecniche su quel sito e' come vincere alla lotteria.(ci riesce solo zucca vuota infatti).
    grazie cmq
    dell'intervento.E' stato un piacere.
  • ten scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: seven
    "In realtà la deflazione innesca un circolo
    vizioso che si autoalimenta e che alla lunga fa
    male a tutti: i prezzi in calo generano
    unaspettativa di ulteriori cali futuri dei
    prezzi, questo porta i singoli individui a
    posticipare gli acquisti (ognuno pensa «se
    aspetto costerà meno») e la somma di queste
    aspettative generali comportano una diminuzione
    generale dei consumi. Per paradosso in una
    situazione in cui gli acquisti diventano più
    convenienti la gente non compra!"Tra la teoria e la pratica ci sta di mezzo il mare, se non l'oceano.Quello è un paradosso squisitamente teorico, stile paradosso del mentitore e simili.La realtà dei fatti è che, come già detto, ci sono spese/acquisti che non possono essere posticipati più di tanto, altri proprio per niente.Ovvio che in una spirale deflazionaria, ci sarà chi cercherà di rimandare il più possibile alcuni dei suoi acquisti (non tutti). Ma visto che nessuno vive in eterno, tale tattica attendista non può proseguire all'infinito, e alla fine acquisterà quel che voleva/doveva. E' solo questione di tempo.
  • seven scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: nine

    Compreresti casa se la prospettiva del mercato

    immobiliare è di prezzi in calo? (proprio come è

    sucXXXXX)

    Dipende più dalla situazione personale
    contingente, che non dal mercato. Se si ha
    necessità immediata, si acquista nell'imediato.
    Altrimenti si rimanda, indipendentemente dalle
    prospettive su
    prezzi.https://www.money.it/Cos-e-la-deflazione-e-quali-sono-i-suoi-effettiTratto dal link:"In realtà la deflazione innesca un circolo vizioso che si autoalimenta e che alla lunga fa male a tutti: i prezzi in calo generano unaspettativa di ulteriori cali futuri dei prezzi, questo porta i singoli individui a posticipare gli acquisti (ognuno pensa «se aspetto costerà meno») e la somma di queste aspettative generali comportano una diminuzione generale dei consumi. Per paradosso in una situazione in cui gli acquisti diventano più convenienti la gente non compra!"
  • anonimo scrive:
    Re: windows 10
    Hai ragione, ma secondo me è più importante sapere quali aggiornamenti fanno per risolvere i tanti problemi del sistema operativo. Mi pare sia un argomento che dovrebbe trattare un forum d'informatica decente... io uso per il 95% linux e so quali aggiornamenti fanno perchè si leggono durante l'installazione. In windows patch su patch e bisogna cercarli sul sito della m$ per capirci qualcosa.. grazie cmq dell'intervento.
  • nine scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: seven
    Giusto, non tutti implica che alcuni possono
    essere rimandati.La maggioranza degli acquisti non può essere rimandata (generi alimentari, beni necessari quali luce, acqua, gas, benzina, ecc.)Quelli che possono essere rimandati, verrebbero rimandati comunque a prescindere. Magari in attesa di un'offerta migliore o della stagione dei saldi, sconti o altro.
    Compreresti casa se la prospettiva del mercato
    immobiliare è di prezzi in calo? (proprio come è
    sucXXXXX)Dipende più dalla situazione personale contingente, che non dal mercato. Se si ha necessità immediata, si acquista nell'imediato. Altrimenti si rimanda, indipendentemente dalle prospettive su prezzi.
  • seven scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: eight
    - Scritto da: seven


    Inflazione negativa poi non ne parliamo: se so

    che i prezzi sono in discesa, ritarderò il più

    possibile i miei acquisti perché aspettando il

    mio potere d'acquisto aumenta, quindi consumi in

    contrazione, PIL in discesa, stipendi in discesa

    e licenziamenti.

    Peccato che non tutti gli acquisti possono essere
    rimandati, ergo il ragionamento non sta in
    piedi.Giusto, non tutti implica che alcuni possono essere rimandati.Compreresti casa se la prospettiva del mercato immobiliare è di prezzi in calo? (proprio come è sucXXXXX)
  • eight scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: seven
    Inflazione negativa poi non ne parliamo: se so
    che i prezzi sono in discesa, ritarderò il più
    possibile i miei acquisti perché aspettando il
    mio potere d'acquisto aumenta, quindi consumi in
    contrazione, PIL in discesa, stipendi in discesa
    e licenziamenti.Peccato che non tutti gli acquisti possono essere rimandati, ergo il ragionamento non sta in piedi.
  • loglog scrive:
    tranquilli che ora ci pensa la benzina
    avrete anche notato che la benzina era scesa a 40$ da 100. ora che grazie alle manovre usa-arabiasaudita sta risalendo vediamo che succede con l'inflazione.
  • seven scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: Izio01
    - Scritto da: nota bene

    Si certo, è tutta colpa dell'e-commerce, la

    trasforamzione del lavoro in una serie di

    contratti precari non c'entra

    niente.

    Già. Io sono ignorante per quanto riguarda
    l'economia, ma perché dovrei essere contento di
    un aumento dei prezzi, visto che il mio stipendio
    resta
    fisso?Perché se c'è inflazione moderatamente positiva (circa +2%):- cresce il PIL (per definizione di PIL)- cresce la propensione al consumo, che alimenta a sua volta il PILE il PIL può essere visto come la somma dei redditi di tutta l'economia.Quindi se il tuo stipendio non segue il PIL, il reddito di qualcun altro aumenterà quanto il PIL più quello che non hai avuto tu.Inflazione negativa poi non ne parliamo: se so che i prezzi sono in discesa, ritarderò il più possibile i miei acquisti perché aspettando il mio potere d'acquisto aumenta, quindi consumi in contrazione, PIL in discesa, stipendi in discesa e licenziamenti.
  • Izio01 scrive:
    Re: Verissimo
    - Scritto da: nota bene
    Si certo, è tutta colpa dell'e-commerce, la
    trasforamzione del lavoro in una serie di
    contratti precari non c'entra
    niente.Già. Io sono ignorante per quanto riguarda l'economia, ma perché dovrei essere contento di un aumento dei prezzi, visto che il mio stipendio resta fisso?
  • nota bene scrive:
    Verissimo
    Si certo, è tutta colpa dell'e-commerce, la trasforamzione del lavoro in una serie di contratti precari non c'entra niente.
  • panda rossa scrive:
    Re: windows 10
    - Scritto da: anonimo
    ma invece di articoli sull'economia perchè non
    parlate più degli aggiornamenti di
    windows...Perche' non c'e' niente da dire:giga e giga di patch delle patch.Sistemi che dopo l'update obbligatorio seguito da riavvio obbligatorio entrano in loop obbligatorio e bsod.Che cosa dovrebbero scrivere? Che il sole sorge?L'ovvio non fa notizia.
  • anonimo scrive:
    windows 10
    ma invece di articoli sull'economia perchè non parlate più degli aggiornamenti di windows...
Chiudi i commenti