Informatica e Arte a Bologna

Il 6 dicembre l'appuntamento annuale


Roma – Il 6 dicembre 2002 si svolgerà a Bologna il settimo convegno annuale su Informatica e Arte, dal titolo “La scrittur@ dell’invisibile”. Parteciperanno numerosi esponenti dell’informatica, dell’arte e della ricerca, nonchè direttori d’impresa e imprenditori.

Notizie sugli appuntamenti precedenti sono disponibili qui

Informazioni sul prossimo appuntamento sono invece pubblicate qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Retelilliput OFF-LIne
    come da titolo, dalle 15 non entro...
  • Anonimo scrive:
    NO ALLE ARMI!
    Le armi attirano... armi.La violenza attira... violenza.L'aggressività attira... aggressività.E la paura porta a compiere atti di violenza.No alle armi!
    • Anonimo scrive:
      Re: NO ALLE ARMI!
      Ti è saltato in mente che uno può anche usare un arma per sparare al poligono di tiro contro un foglio di carta, per puro divertimento?
  • Anonimo scrive:
    SVEGLIA RAGAZZI !!! FATEVI UN PORTO D'ARMI!
    ahahahhahahhahahahahh sto morrendo dal ridere....chi vi difende dai malviventi? Lo Stato? ahahhahahahahahaha1-La libertà di possedere armi è in strettissima relazione con tutte le altre libertà fondamentali (non è un caso che nei paesi totalitari il monopolio delle armi da fuoco spetti allo Stato); 2-l'arma di per se' è uno strumento come gli altri (quindi mi si risparmino le filippiche sulla pericolosità intrinseca di un'arma da fuoco);3-La sicurezza privata (in primis quella fatta "in proprio") è infinitamente più efficiente di quella statale;4-altre ma ho sonno...:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: SVEGLIA RAGAZZI !!! FATEVI UN PORTO D'ARMI!

      1-La libertà di possedere armi è in
      strettissima relazione con tutte le altre
      libertà fondamentali (non è un caso che nei
      paesi totalitari il monopolio delle armi da
      fuoco spetti allo Stato); quindi la cina della rivoluzione culturale che apri gli arsenali al popolo era un esempio di democrazia..Mao
    • Anonimo scrive:
      Re: SVEGLIA RAGAZZI !!! FATEVI UN PORTO D'ARMI!
      - Scritto da: RAMBO
      1-La libertà di possedere armi è in
      strettissima relazione con tutte le altre
      libertà fondamentali (non è un caso che nei
      paesi totalitari il monopolio delle armi da
      fuoco spetti allo Stato); Be', sinceramente non ce la vedo proprio come liberta' "fondamentale"...Nei paesi di cui parli il divieto di possedere armi serve solo per evitare rivolte popolari.
      2-l'arma di per se' è uno strumento come gli
      altri (quindi mi si risparmino le filippiche
      sulla pericolosità intrinseca di un'arma da
      fuoco);Gia', come tutte le cose la sua pericolosita' e' in funzione di chi la usa, e in particolare della sua integrita' morale e psichica. Ma forse dimentichi quanto facilmente un'arma puo' finire nelle mani sbagliate (all'insaputa del legittimo proprietario).
      3-La sicurezza privata (in primis quella
      fatta "in proprio") è infinitamente più
      efficiente di quella statale;Se per efficiente intendi "veloce e con maggiori probabilita' di commettere errori" non c'e' dubbio. Usare un'arma, anche per legittima difesa, equivale ad accettare la pena di morte senza processo, e quindi senza dare all'imputato la minima possibilita' di difendersi (e non venirmi a dire che "basta mirare alle gambe" perche' voglio vederti a ragionare cosi' a sangue freddo in quei momenti... oltre naturalmente a possedere le necessarie capacita' balistiche!).Personalmente sono contrario.
      4-altre ma ho sonno...:-) 'notte...bye, Andrea
      • Anonimo scrive:
        Re: SVEGLIA RAGAZZI !!! FATEVI UN PORTO D'ARMI!

        Be', sinceramente non ce la vedo proprio
        come liberta' "fondamentale"... "Una ben organizzata Milizia, essendo necessaria alla Sicurezza di uno Stato libero, il diritto dei cittadini di possedere e portare Armi, non potrà essere violato." Costituzione USA, 2° emendamento della Carta dei Diritti. (1789)
        • Anonimo scrive:
          Re: SVEGLIA RAGAZZI !!! FATEVI UN PORTO D'ARMI!
          - Scritto da: RAMBO
          "Una ben organizzata Milizia, essendo necessaria
          alla Sicurezza di uno Stato libero, il diritto
          dei cittadini di possedere e portare Armi, non
          potrà essere violato."

          Costituzione USA, 2° emendamento della
          Carta dei Diritti. (1789)La mia era un'opinione personale. E poi non mi sembra il caso di tirare in ballo proprio gli Stati Uniti...Tra l'altro, io leggo 1789: e' triste pensare che dopo piu' di 200 anni "una ben organizzata Milizia" sia ancora "necessaria alla Sicurezza di uno Stato libero"...bye, Andrea
    • Anonimo scrive:
      Re: SVEGLIA RAGAZZI !!! FATTI UN CERVELLO NUOVO!!
      Frocioooo!se hai bisogno di un'arma per difenderti dimmi dove abiti che pensero' ben bene cosa fare a casa tua!a parte gli scherzi, mi disgusti con questi post!vattene negli u.s.a e non rompere qui in italia che non c'è proprio bisogno.cià
    • Anonimo scrive:
      Re: SVEGLIA RAGAZZI !!! FATEVI UN PORTO D'ARMI!

      ahahahhahahhahahahahh
      sto morrendo dal ridere....
      chi vi difende dai malviventi? Lo Stato?
      ahahhahahahahahahasolo una notizia (da vedere da piu angoli): in usa c'e un coglione che spara alla gente con un fucile di precisione...(chiariamo anche che non sono contrario alle armi, pero non voglio vedere le camicie verdi andare in giro armate, combinano abbastanza guai anche senza);-)
    • Anonimo scrive:
      Analfabetismo (era Re: SVEGLIA RAGAZZI !!!)
      - Scritto da: RAMBO
      ahahahhahahhahahahahh
      sto morrendo dal ridere....
      chi vi difende dai malviventi? Lo Stato?
      ahahhahahahahahaha

      1-La libertà di possedere armi (cut)La petizione non e' contro il possesso di armi ma per i controlli sul loro commercio.Torna a dormire, va'.salutiAndrea
  • Anonimo scrive:
    Imparate a leggere
    O molti lettori hanno una giovane età e farebbero bene ad esercitarsi a leggere o la situazione è ancora piu' grave.Spesso molti lettori rispondono in modo tale da far capire che non hanno capito un fico secco di quel che hanno letto.L'oggetto dell'articolo non è se sia giusto possedere armi o meno.L'oggetto dell'articolo è se la vendita delle armi debba essere documentabile o nascosta al cittadino.Quante cose dovremmo sapere e ci vengono occultate perché sanno che l'opinione pubblica sarebbe contraria?Se avete visto Report ieri sera avreste scoperto che la pasta Italiana viene fatta al 50% solamente con grano Italiano.E sulle etichette non si ha l'obbligo di scrivercelo.Nulla in contrario ad usare il grano estero,ma permettete che saperlo mi lascia piu' libero di scegliere che non saperlo?E la provenienza della carne?L'occultamento di informazioni,dettagli ecc.ecc. serve solo a manipolare il cittadino,con la scusa che tanto non gli importa sapere.Non è vero...e chi ha qualcosa da nascondere lo sa meglio di tutti
  • Anonimo scrive:
    Non le vogliono ma le usano
    Indipendentisti nordirlandesi: guerriglia armata;Indipendentisti baschi: guerriglia armata;Cina: regime dittatoriale, pena di morte;Cuba: regime dittatoriale, pena di morte;Chiapas: guerriglia armata;I comunisti dicono di non volere le armi eppure le usano, dicono di non volere la pena di morte eppure ammazzano. L'ignobile doppiezza del diavolo comunista.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non le vogliono ma le usano
      Chi ama soltanto la vita e' SOLO comunista secondo te?Chi pensa che una parola vale piu' di mille pallottole e' comunista secondo te?Chi non la pensa come te e' comunista?Parla con le associazioni cattoliche, con i missionari, con gli scout e ti accorgerai che il fronte pacifista ha molte piu' sfaccettature di quanto immagini (leggi libri e riviste e non fermarti alle informazioni 'parziali' delle televisioni).A proposito, ti risulta che l'Italia abbia venduto armi all'ETA? all'IRA? agli Zapatisti?Guarda quante armi vendiamo all'India, al Pakistan, all'Africa.E poi non stupirti se queste persone scappano dai propri paesi (e chi non lo farebbe?) da guerre incivili e 'armate' da noi.Ciao amico- Scritto da: Di
      Indipendentisti nordirlandesi: guerriglia
      armata;
      Indipendentisti baschi: guerriglia armata;
      Cina: regime dittatoriale, pena di morte;
      Cuba: regime dittatoriale, pena di morte;
      Chiapas: guerriglia armata;

      I comunisti dicono di non volere le armi
      eppure le usano, dicono di non volere la
      pena di morte eppure ammazzano. L'ignobile
      doppiezza del diavolo comunista.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non le vogliono ma le usano
      Aio!Tra tutti i due mi sembra siate un po' troppo radicati su posizioni ancronistiche ...E lavorare insieme per un mondo più consapevole no eh?Cla
      • Anonimo scrive:
        Re: Non le vogliono ma le usano
        con rispetto, mi associo all'invito a lavorare sul presente e non sui testi di storia e/o emotività che hanno reciporcamente ragione di essere.a prestoniuno
        • Anonimo scrive:
          Re: Non le vogliono ma le usano
          Guarda che nella Germania Nazista e nella Cina Comunista hanno bruciato i libri di storia per non far ragionare la gente....medita....e pensa a quello che la storia potrebbe insegnarti (non solo la storia scritta dai vincitori).Ciao amico
  • Anonimo scrive:
    Basta con le armi... usiamo gli estintori!
    mal che vada, si diventa martiri (di che cosa, poi?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con le armi... usiamo gli estintori!
      Se invece tutti usassero anche 1 neurone non si vedrebbero questi post.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con le armi... usiamo gli estintori!
        Cosa vuoi, a forza di estintori pacifisti in testa mi si sono rovinati tutti... Beato che che hai tanti neuroni; a patto che li usi, pero'!
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con le armi... usiamo gli estintori!
      E' bello vedere gli intellettuali che scrivono...Comunque qui si parla di traffico internazionale di armi e di normative che lo regolamentano, lo so che per alcune persone e' meglio usare la forza che la testa, comunque questa sappi che e' una democrazia fondata sul diritto, non su "vince chi e' piu' forte" o chi etichetta con slogan piu' efficaci chiunque non la pensi come te...Buona giornata :-)
  • Anonimo scrive:
    Sì alle armi IN CASA per DIFENDERSI
    Ragazzi non concepisco l´uso delle armi per attaccare ma per difendersi si!Non possiamo vivere nel terrore e lasciarci importunare dai ladri etc!Meglio io al processo che loro al mio funerale!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì alle armi IN CASA per DIFENDERSI
      La legge in oggetto non regolamente l'uso personale delle armi ma il loro commercio internazionale.Allo stato attuale è complesso rifornire di cannoni, mitragliatrici ecc. un esercito al soldo di un dittatore, se la legge viene modificata diventerà più semplice e quindi più remunerativo.- Scritto da: loll
      Non possiamo vivere nel terrore e lasciarci
      importunare dai ladri etc!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì alle armi IN CASA per DIFENDERSI
      - Scritto da: loll
      Ragazzi non concepisco l´uso delle armi per
      attaccare ma per difendersi si!
      Non possiamo vivere nel terrore e lasciarci
      importunare dai ladri etc!
      Meglio io al processo che loro al mio
      funerale!Allora facciamo giustizia da soli.....Mi hai tagliato la strada ... una pallottola in fronte...Ma si torniamo nel far west......
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì alle armi IN CASA per DIFENDERSI
        ... bhe ... e che ci sarebbe di male ??!!??... anzi, sai che ti dico...... se ti becco ti sparo una bazookata nel c**o !!!Così la smetti di fare il pacifista :OW la guerra !!!Sangue... sangue... sangue...
Chiudi i commenti