Infostrada riapre il fronte ADSL

Con le sue promozioni, la compagnia telefonica rende ufficiale la battaglia sull'ADSL che in queste settimane acquista nuovo vigore. Infostrada sconta tutto fino a fine marzo. Sulle orme di Tiscali, Telvia, Micanet e MC-Link
Con le sue promozioni, la compagnia telefonica rende ufficiale la battaglia sull'ADSL che in queste settimane acquista nuovo vigore. Infostrada sconta tutto fino a fine marzo. Sulle orme di Tiscali, Telvia, Micanet e MC-Link


Roma – Infostrada ha presentato nuovi listini e condizioni assieme alle sue promozioni per i servizi ADSL all’utenza domestica e business. Un annuncio che ufficializza quanto stava ormai apparendo evidente: sull’ADSL è ricominciata la battaglia degli operatori e le conseguenze, sulla carta, non possono che essere positive per l’utente finale.

A segnalare che l’ADSL è un mercato sul quale i maggiori provider italiani intendono giocare tutte le proprie carte per assicurarsi la più alta percentuale di utenza a cui veicolare i “servizi a valore aggiunto” ci aveva pensato Tiscali lo scorso 19 febbraio.

A ruota, nei giorni immediatamente successivi, hanno rimesso a nuovo le proprie offerte Micanet , Telvia e la scorsa settimana anche MC-Link . Una competizione che si riapre, dunque, anche dopo le mosse dell’Autorità, e che dovrebbe portare ad una migliore qualità generale del servizio a fronte di prezzi più competitivi e dunque più bassi.

Infostrada ha rivisto verso il basso le tariffe dei suoi servizi ADSL e azzera per alcuni di essi il costo dell’attivazione.

I servizi all’utenza “domestica” ora sono riuniti in “Libero ADSL”, in contrapposizione a “Verde ADSL”, offerte dedicate al mondo business. Le attivazioni sono quasi tutte gratuite per chi si abbona ai servizi Infostrada entro il 31 marzo 2001. Dopo quella data, il costo una tantum per l’attivazione tornerà a costare alcune centinaia di migliaia di lire.

Infostrada sostiene anche di offrire una banda garantita. “Infostrada – si legge infatti in una nota – configura per ciascun utente una banda minima per l’accesso alle rete di trasporto ATM di 50 Kbps per Libero ADSL e Verde ADSL Pro, e di 100 Kbps per Verde ADSL Lan”.


Libero ADSL può essere “acquistato” in due diverse versioni.

La prima non comprende il modem ADSL e costa 118.800 lire al mese (Iva inclusa). La seconda, invece, comprende sia il modem che telefonate urbane illimitate per un canone mensile di 178.800 lire (Iva inclusa).

In entrambi i casi Infostrada offre, oltre all’accesso ad Internet, 3 mailbox (limite massimo 30 megabyte ciascuna), e in entrambi i casi, per richiedere il servizio, occorre disporre di una carta di credito o di un conto corrente bancario.

Verde ADSL comprende i profili delle offerte dedicate alle aziende.

In particolare, la “formula” Verde ADSL Pro viene ora proposta ad un canone di 118.800 lire (Iva inclusa) contro le 138mila lire precedenti con un costo di attivazione azzerato per chi si abbona entro il 31 marzo 2001 ma solo se non ha bisogno di un modem ADSL. Per chi, invece, vuole sfruttare Verde ADSL Pro e necessita di un modem ADSL, Infostrada prevede fino alla fine di marzo di fornirlo in comodato d’uso con un costo di attivazione di 120mila lire (Iva inclusa).

Condizioni in parte simili quelle proposte per Verde ADSL LAN, una offerta promozionale per le imprese che sono già titolari di un contratto di telefonia Infostrada “Verde Facile”. In questo caso, infatti, fino alla fine di marzo il costo dell’attivazione che normalmente è di 1.078.800 lire viene completamente abbattuto.


La versione Verde ADSL Pro standard, quella senza modem, oltre all’accesso di uno o più utenti, offre dieci caselle di posta elettronica personalizzate e gestibili via Web che possono gestire fino a 100 megabyte di spazio nel loro complesso. All’interno di questa offerta è prevista anche la registrazione di un dominio Internet italiano (.it) ma solamente per la creazione di indirizzi di posta elettronica personalizzati. Questa versione di Verde ADSL Pro viene offerta ad un canone mensile di 118.800 lire (Iva inclusa).

L’altra versione, quella con il modem ADSL, prevede le stesse condizioni ma un canone mensile maggiorato a quota 159.600 lire (Iva inclusa). E se si richiede assistenza per l’installazione, Infostrada addebiterà altre 238.800 lire.

L’offerta Verde ADSL LAN prevede router in comodato d’uso, assistenza e installazione, personalizzazione e gestione del DNS, venti caselle di posta elettronica per 200 MB totali, configurabili anche via Web.

Come opzioni possono essere acquistati fino a 8 indirizzi IP statici contigui (per 24mila lire al mese, Iva inclusa) e un firewall di protezione configurato in modo personalizzato (48mila lire al mese, Iva inclusa).
Il tutto “in cambio” di un canone mensile da 358.800 lire.

I servizi ADSL di Infostrada sono oggi disponibili in 21 aree urbane, e per la precisione: Bergamo, Como, Modena, Pavia, Salerno, Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Roma, Torino, Trieste, Venezia e Verona. A breve anche Catania, Monza, Pescara, Reggio Emilia e Udine.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 03 2001
Link copiato negli appunti