Innovazione, convegno al CNIPA

Annuncio


Roma – Si terrà il 25 gennaio a Roma presso l?Auditorium della Tecnica (viale Tupini, 65) di Confindustria il Convegno organizzato dal CNIPA dal titolo ?Migliorare la qualità dei beni e servizi nei contratti ICT delle PA? , nell?ambito del ciclo di Convegni denominato ?Dalla informatizzazione all?innovazione? .

Scopo del convegno è presentare le ?Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione? elaborate dal Gruppo di lavoro costituito nel dicembre 2003 dal CNIPA.

“Il documento – si legge in una nota – descrive un approccio all?acquisizione di forniture ICT che facilita la redazione degli atti di gara alle amministrazioni, migliora per il fornitore la valutazione dell?opportunità di partecipare alla gara e semplifica la predisposizione dell?offerta. Ad ogni partecipante verrà distribuito un documento di presentazione delle linee guida unitamente ad un Cd-Rom contenente tutti i manuali”.

“I destinatari del convegno – spiega il CNIPA – sono Dirigenti e funzionari di amministrazioni centrali, Regioni, Enti locali, fornitori di servizi ICT, società di monitoraggio, coinvolti a vario titolo sui temi delle strategie di acquisizione, dell?appalto pubblico, della definizione dei contratti, che intendano approfondire il tema dell?offerta, da parte dei fornitori, e dell?acquisizione, da parte delle amministrazioni, di beni e servizi ICT di qualità”.

Tutte le informazioni e il form per la pre-iscrizione sul sito del CNIPA

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Scusate l'ignoranza...
    ...ma se l'Europarlamento, che in maggioranza è contro i brevetti SW, facesse una LEGGE vera e propria che sancisca la non brevettabilità di SW, algoritmi e idee astratte, detta legge non prevarrebbe su qualsiasi direttiva, cavillo, circolare, papocchio in genere escogitato dal consiglio? E eventualmente, andando in giudizio, un giudice ammetterebbe di obbedire a una circolare che contraddica palesemente una legge?
  • Anonimo scrive:
    Re: RINVIATO!!!!!
    Io ho capito questo, invece.http://www.nosoftwarepatents.com/phpBB2/viewtopic.php?t=314...That new delay opens a window of opportunity for JURI, the legal affairs committee of the European Parliament, to restart the hotly contested legislative process. JURI will meet in Brussels on Wednesday and Thursday of next week (February 2nd and 3rd), and will decide on requesting a restart of the entire legislative process. According to anti-software-patent campaigners, there is a good chance that a majority of JURI members will vote for a restart, and support is said to be broadening. ...e cioè che il ritardo consente al Parlamento Europeo di riconsiderare l'intera normativa tramite la sua commissione legale JURY, che si riunirà il 2 e 3 Febbraio a Bruxelles.
  • Anonimo scrive:
    Re:la denuncia fa paura a chi calunnia
    - Scritto da: Anonimo
    sei pronto a difendere in tribunale le tue
    affermazioni infamanti?

    sarebbe ora che Punto Informatico isolasse questi diffamatori
  • Anonimo scrive:
    Re:la denuncia fa paura a chi calunnia
  • Anonimo scrive:
    Re:la denuncia fa paura a chi calunnia
  • Anonimo scrive:
    Re:la denuncia fa paura a chi calunnia
    sei pronto a difendere in tribunale le tue affermazioni infamanti?
  • Anonimo scrive:
    I brevetti fanno paura a chi copia
  • Anonimo scrive:
    Re: RINVIATO!!!!!
    http://kwiki.ffii.org/Juri050119Enmi perdo nelle sigle, qualcuno mi traduce?
  • Anonimo scrive:
    Re: RINVIATO!!!!!
    Verra' reinserito in A-Item la prossima settimana.
  • Anonimo scrive:
    Re: RINVIATO!!!!!
    E qui sono smentito?http://yro.slashdot.org/article.pl?sid=05/01/24/0651226qui si riferisce che e' stato rimosso da A-item mentre io avevo letto che era stato rimandato di una settimana, qual'e' la versione corretta?per chiarire, se rimane lo stato di A-item l'approvazione e' stata rimandata di una settimana, se lo stato di A-item e' stato tolto allora la legge passa a B-item e deve essere discussa e approvata in parlamento.
  • Anonimo scrive:
    Re: RINVIATO!!!!!
    La prima notizia del rinvio e' arrivata Venerdi' in tardissima serata, il rinvio e' comunque di una sola settimana, ovvero potrebbe essere approvata Lunedi' prossimo se non intenrviene qualcuno.nella posizione di bloccarla sono L'austria, L'italia (con la i minuscola) e la Germania ma nessuno dei 3 sembra volersi muovere nonostante le spinte interne.Mi domando cosa aspettino per accorgersi dei problemi che ne deriveranno, che non sono ristretti al software.
  • Anonimo scrive:
    RINVIATO!!!!!
    http://www.nosoftwarepatents.com/phpBB2/viewtopic.php?t=314Thank you again, Poland.
  • Anonimo scrive:
    Re: e va be'
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    ma ti rendi conto che stanno tentando di

    'infilarla' ovunque ? una volta in una

    direttiva sull'acqua degli sciacquoni
    dei

    water, ora in una direttiva sui
    pesci... in

    pratica tentano a ripetizione fino a
    quando

    troveranno la commissione più

    ignorante in informatica... messe

    così le cose c'è poco da
    fare,

    la direttiva passerà e basta.

    Non capisco questo arrendersi prima del
    tempo.
    Vedila in un altro modo: la stanno infilando
    dovunque perche' sono disperati...
    Adesso ti senti meglio?E comunque non diventa operativa ALL'ISTANTE: deve essere perlomeno ratificata dai Paesi membri, e in sede di ratifica si può trovare il modo per limitare pesantemente le condizioni di brevettabilità o per lo meno l'estensione temporale (3 anni sarebbero già troppi);
  • Anonimo scrive:
    Re: e va be'
    - Scritto da: Anonimo
    ma ti rendi conto che stanno tentando di
    'infilarla' ovunque ? una volta in una
    direttiva sull'acqua degli sciacquoni dei
    water, ora in una direttiva sui pesci... in
    pratica tentano a ripetizione fino a quando
    troveranno la commissione più
    ignorante in informatica... messe
    così le cose c'è poco da fare,
    la direttiva passerà e basta.Non capisco questo arrendersi prima del tempo.Vedila in un altro modo: la stanno infilando dovunque perche' sono disperati...Adesso ti senti meglio?
  • Anonimo scrive:
    Re: Rassegnamoci al peggio
    Il fine ultimo di questa tua lamentela, a parte il dichiarare a tutti che non sei un cuor di leone :p, sarebbe?
  • Anonimo scrive:
    Re: Rassegnamoci al peggio

    La sproporzione delle forze è tale da
    rendere inevitabile un esito a noi fatale.
    Un ulteriore prolungamento dell'agonia non
    ha più alcun senso.Ah tu credi che l'agonia sia questa?Aspetta che passi la direttiva... con la 'morte' non finiranno le sofferenze, è allora che cominceranno davvero.
  • Anonimo scrive:
    Re: e va be'
    - Scritto da: numerone
    - Scritto da: Anonimo

    ... approvatela e basta ! mo' ci avete
    rotto

    con tutti sti' sotterfugi, approvatela,
    dite

    che è un bene, dite che è
    una

    necessità del mercato e basta,
    fate

    morire quel poco di concorrenza che
    esiste

    oggi. Stavolta avete proprio dimostrato
    di

    esere una massa di c***** ...
    approvatela e

    basta! non ci rompete più.

    Possono scocciare in lungo ed in largo ma la
    direttiva NON DEVE passare così com
    é.
    Se non ne puoi più non cliccare su
    link che parlano di queste cose...ma ti rendi conto che stanno tentando di 'infilarla' ovunque ? una volta in una direttiva sull'acqua degli sciacquoni dei water, ora in una direttiva sui pesci... in pratica tentano a ripetizione fino a quando troveranno la commissione più ignorante in informatica... messe così le cose c'è poco da fare, la direttiva passerà e basta.
  • Tony Sarnano scrive:
    Rassegnamoci al peggio
    Rassegnamoci, tanto è una battaglia persa. La lobby dei brevetti persevera con una aggressità senza precedenti, ed ogni occasione ormai pare buona per provare ad introdurre surrettiziamente la brevettabilità all'americana in qualche ordine del giorno.So bene che la brevettabilità estesa finirà per arrecare all'economia europea (alle PME in particolare) un danno incalcolabile, ma purtroppo non mi pare possibile resistere in uno stato di "assedio permanente", contro un avversario le cui risorse sono virtualmente infinite.Il massimo che si può ottenere è il prolungamento dell'agonia, posticipando al massimo di qualche mese ciò che è ormai inevitabile, dato che il sistema consente a pochi individui di decidere alla faccia di qualsiasi tipo di mobilitazione della società civile e di dibattito in sede di Parlamento Europeo. Anche a costo di qualche forzatura dei regolamenti UE.Chiaramente gli interessi in gioco sono tali che la lobby dei brevetti finirà inevitabilmente per trovare gli "argomenti" necessari ad ammorbidire un numero sufficiente di ministri nazionali, e a far passare la normativa. E allora, mestamente, alziamo bandiera bianca e arrendiamoci al più forte e prepotente. La sproporzione delle forze è tale da rendere inevitabile un esito a noi fatale. Un ulteriore prolungamento dell'agonia non ha più alcun senso.
  • numerone scrive:
    Re: e va be'
    - Scritto da: Anonimo
    ... approvatela e basta ! mo' ci avete rotto
    con tutti sti' sotterfugi, approvatela, dite
    che è un bene, dite che è una
    necessità del mercato e basta, fate
    morire quel poco di concorrenza che esiste
    oggi. Stavolta avete proprio dimostrato di
    esere una massa di c***** ... approvatela e
    basta! non ci rompete più.Possono scocciare in lungo ed in largo ma la direttiva NON DEVE passare così com é.Se non ne puoi più non cliccare su link che parlano di queste cose...
  • Anonimo scrive:
    Re: e va be'
    - Scritto da: Anonimo
    che è un bene, dite che è una
    necessità del mercato e basta, fate
    morire quel poco di concorrenza che esiste
    oggi. Stavolta avete proprio dimostrato di
    esere una massa di c***** ... approvatela e
    basta! non ci rompete più.gran rottura 'sti polacchi. Riusciranno ad avere la loro fetta di torta? Dopo si convinceranno anche loro che e' indispensabile.Qualche settimana dopo l'approvazione, nel mondo usa si prendera' consapevolezza della grande preparazione dei tecnici polacchi, cui si offriranno importanti incarichi nelle filiali europee delle multinazionali usa. L'unica speranza che la direttiva non venga approvata e' che i posti non bastino per tutti quelli che hanno fatto finta di protestare!
  • Anonimo scrive:
    e va be'
    ... approvatela e basta ! mo' ci avete rotto con tutti sti' sotterfugi, approvatela, dite che è un bene, dite che è una necessità del mercato e basta, fate morire quel poco di concorrenza che esiste oggi. Stavolta avete proprio dimostrato di esere una massa di c***** ... approvatela e basta! non ci rompete più.
Chiudi i commenti