Intel aggiorna la piattaforma UMPC

Il gigante dei chip ha svelato la sua nuova piattaforma dedicata ai computer ultraportatili x86, a cui presto aggiungerà il supporto ufficiale a Linux

Pechino – Non si può dire che gli Ultra-Mobile PC (UMPC) abbiano spopolato da quando sono stati lanciati , lo scorso anno, eppure sia Microsoft che Intel sembrano decise ad investire moltissimo su questa giovane piattaforma.

Ieri, nel corso dell’Intel Developer Forum di Pechino, il chipmaker di Santa Clara ha rivelato maggiori dettagli sulla propria Ultra Mobile Platform 2007 , prima nota col nome in codice McCaslin , annunciando che i primi dispositivi basati su tale tecnologia arriveranno nel corso dell’estate.

La rinnovata piattaforma verrà utilizzata in una più ampia gamma di dispositivi ultraportatili rispetto al passato, tra i quali rientra anche la categoria delle cosiddette “mobile Internet device” (MID), che potranno essere dotate di tastiera a scomparsa (e che, in certi casi, richiameranno alla memoria il classico design dei vecchi handheld in stile Psion).

L'HTC Shift basato su Intel Ultra Mobile platform 2007 Questa nuova generazione di dispositivi utilizzerà i pocessori a 65 nanometri A100 e A110 e i chipset 945GU Express Chipset e ICH7U I/O Controller Hub. Nel 2008 arriveranno invece processori per UMPC da 45 nm, che dovrebbero ridurre sensibilmente i consumi energetici.

Sotto il lato del software la grande novità è data dal supporto ufficiale a Linux : i primi distributori ad aver aderito al programma di certificazione di Intel sono la cinese Red Flag Linux e l’inglese Canonical , sviluppatrice di Ubuntu. I primi modelli di MID e UMPC basati sul Pinguino arriveranno però il prossimo anno: per quest’anno, dunque, l’unica opzione resta la piattafforma Origami di Microsoft, fondata su una versione “lite” di Windows Vista.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    si vede che vendono solo i lettori
    [/img]http://img406.imageshack.us/img406/415/screenshot1ma7.png[/img]BR anche in usa docet
  • Anonimo scrive:
    scaricare è reato (e caricare?)
    è divertente questa sfida fra HD e BD, me ne ricorda altre altrettanto divertenti:- spectrum vs commodore- la gia' citata VHS vs Betamax, con V2000 buon terzo- CB vs Radioamatori (sfida in tono minore)- CD vs Vinile (i puristi del vinile odiavano i CD, uno una volta mi disse: "il Cd?un'invenzione inutile che fra qualche hanno tutti avranno dimenticato"- ultimamente LCD vs Plasma per gli schermi TV HD- MAC vs PC con gli irriducibili del MAC ancora a sostenere che il loro sistema è il migliore- Linus vs Windows (questa è la sfida più accesa, i due mondi sono nemici)- DVD+R e DVD-R (sfida inutile, i due supporti sono ormai trasparenti ai lettori/masterizzatori)e ora udite uditeBD vs HD la mia opinione è che putroppo ne rimarranno 2 (o nessuno)Voglio aggiugere una terza ipotesi: e se alla massa non gliene fregasse un cazzo dell'alta definizione? (vedi Super VHS che credo di averlo comprato solo io, fra l'altro lo ho ancora NV280 Grundig) il tutto comunque si gioca sulla copiabilità: il sistema che consentirà di far copiare i film sarà quello che vincerà. ps: hei voi, chi copia o scarica i film da internet commette un reato, ruberesti mai un libro, ruberesti mai un orologio, scaricheresti mai un film da internet? chi scarica i film da internet commette un reato punibile con una multa di 5164,56 euro
    • Anonimo scrive:
      Re: scaricare è reato (e caricare?)
      il sistema che consentirà di far
      copiare i film sarà quello che vincerà.




      ps: hei voi, chi copia o scarica i film da
      internet commette un reato, ruberesti mai un
      libro, ruberesti mai un orologio, scaricheresti
      mai un film da internet? ne avessi l'opportunità certamentetu no?
    • Anonimo scrive:
      Re: scaricare è reato (e caricare?)

      ps: hei voi, chi copia o scarica i film da
      internet commette un reato, ruberesti mai un
      libro, ruberesti mai un orologio, scaricheresti
      mai un film da internet? chi scarica i film da
      internet commette un reato punibile con una multa
      di 5164,56
      euroMa a dire la verità scaricare e basta non è un reato, è un illecito civile... Fare upload si.
    • Anonimo scrive:
      Re: scaricare è reato (e caricare?)
      - Scritto da:

      Voglio aggiugere una terza ipotesi: e se alla
      massa non gliene fregasse un cazzo dell'alta
      definizione? In effetti è proprio quello che sto pensando.Il DVD così com'è va già molto bene e costa poco.In effetti, al di là delle fanfare di Sony e Toshiba il mercato dell'HD è microbico, molto meno dell' 1% del mercato dei normali DVD.Intendiamoci, io non credo che l'HD sia destinato a fare la fine del Betamax o del Laserdisk, ma crescerà in modo lento man mano che la gente si doterà dei televisori adatti.In altre parole la HD da sola non invoglia la gente a cambiare i propri apparecchi. Lo si farà solo quando si sostituiranno gli apparecchi rotti e comunque quando i prezzi dei componenti HD (DVD compresi!!) saranno come quelli dei componenti normali.Diciamo dunque 10 anni almeno, e con calma.
    • Anonimo scrive:
      Re: scaricare è reato (e caricare?)
      - Scritto da: [...]
      Voglio aggiugere una terza ipotesi: e se alla
      massa non gliene fregasse un cazzo dell'alta
      definizione? (vedi Super VHS che credo di averlo
      comprato solo io, fra l'altro lo ho ancora NV280
      Grundig)LOL! Ne ho uno anch'io: Grundig SV680VPT.S-VHS non ha decollato anche perché erano troppo cari sia gli apparecchi che le cassette.
    • Anonimo scrive:
      Re: scaricare è reato (e caricare?)
      - Scritto da:
      - spectrum vs commodoreLotta che non è mai esistita, il Sinclair non esisteva al di fuori di Italia e Inghilterra.
      - la gia' citata VHS vs Betamax, con V2000 buon
      terzoPuff. V2000 non è neanche entrato in campo per tirare un rigore...
      - CB vs Radioamatori (sfida in tono minore)tutto diverso. CB era una moda, radioamatori sono una cosa seria.
      - CD vs Vinile (i puristi del vinile odiavano i
      CD, uno una volta mi disse: "il Cd?un'invenzione
      inutile che fra qualche hanno tutti avranno
      dimenticato"Beh, non ha detto quanto vale "qualche" anno. Ci ha messo tanto tempo, ma sta VICENDO IL VINILE. Davvero. Il CD sta morendo, distrutto da scaricamenti, SACD e DVD-A hanno fallito, è rimasto solo il Vinile con un futuro davanti! Vai a chiedere a qualsiasi negozio di hi-fi, se non hanno tutti chiuso, è grazie al vinile che è vivo e vegeto.
      - ultimamente LCD vs Plasma per gli schermi TV HDNon c'è lotta: hanno perso tutti e due, ha vinto l'OLED...
      - MAC vs PC con gli irriducibili del MAC ancora a
      sostenere che il loro sistema è il
      miglioreIl Mac sta vincendo, mi pare evidente.
      - Linus vs Windows (questa è la sfida più accesa,
      i due mondi sono
      nemici)Falso. E' una sfida virtuale. Linux ha quote di mercato irrilevanti. Deve prima cercare di raggiungere il Mac al secondo posto, poi può (se ci riesce) cominciare a PENSARE di dare l'assalto a Windows.
      - DVD+R e DVD-R (sfida inutile, i due supporti
      sono ormai trasparenti ai lettori/masterizzatori)
      e ora udite uditeSi era capito fin dall'inizio che era una sfida finta, bastava leggere le caratteristiche: sono praticamente uguali, visto che comunque un disco masterizzato o dall'uno o dall'altro COMUNQUE va letto da un lettore DVD.

      BD vs HD la mia opinione è che putroppo ne
      rimarranno 2 (o nessuno)Se rimangono tutti e 2, vuol dire che hanno perso entrambi, come SACD e DVD-A.
      Voglio aggiugere una terza ipotesi: e se alla
      massa non gliene fregasse un cazzo dell'alta
      definizione? Può essere. Visto che si comprano gli LCD e i Plasma, è evidente che hanno problemi visivi, visto che si vede meglio il CRT. ( e pure tanto )
      (vedi Super VHS che credo di averlo
      comprato solo io, fra l'altro lo ho ancora NV280
      Grundig) Se, non esageriamo...di Grundig con la centralina di montaggio S-Video ne avevo 2 ai tempi ( per fare i riversamenti ), e anche i JVC, i primi S-VHS usciti, ne ho ancora uno..
      il tutto comunque si gioca sulla
      copiabilità: il sistema che consentirà di far
      copiare i film sarà quello che vincerà.Mi pare evidentemente messo meglio l'HDDVD da questo punto di vista. Tra l'altro, non dimentichiamo che è pure REGION FREE, il BD andrebbe boicottato per principio da chi (a parole) dice di odiare i DRM, poi come un cojone si compra la PS3 perchè è convinto di aver raggiunto un obiettivo nella vita, per il semplice fatto di essere in grado di comprare un oggetto da 600 Euro sostanzialmente inutile (inutile finchè non ci sono giochi decenti, e quando ci saranno costerà meno, ma proprio non hanno imparato un cazzo dalla storia della PS2 ??? )
      chi scarica i film da
      internet commette un reato punibile con una multa
      di 5164,56
      euroEstiquaatsi..
    • Pierluigi Sandonnini scrive:
      Re: scaricare è reato (e caricare?)
      Per la nostra legge scaricare file protetti dal diritto d'autore è reato. Una legge sbagliata. Rubare è reato ("Ruberesti mai un libro?".. certo che no), CONDIVIDERE non è reato. Tutti ci siamo fatti prestare e abbiamo prestato i dischi per fare delle copie. Se scarico un film o un brano NON LO RUBO da un negozio, da una casa produttrice, da un artista. Solo, usufruisco del favore di un "amico" che me lo mette e disposizione tramite rete informatica. Forse lui commette qualche illecito, utilizzando impropriamente un prodotto che non prevede tale utilizzo. Non IO che lo scarico. Per questo quella legge è palesemente sbagliata. Volutamente sbagliata, solo per proteggere le case produttrici di contenuti dal dilagare della pratica del p2p. Se al posto del peer-to-peer utilizzassimo cd e dvd spediti per posta, cosa potrebbero farci??? Sarebbe la stessa cosa... La verità è che una industria multimiliardaria non può pretendere di chiamare "ladri" gli altri...
  • Anonimo scrive:
    il declino di Punto - Informatico
    e mi spiace molto, agli inizi era un giornale indipendente e serio ma da quando si e' riempito di pubblicita' microsoft, prima solo di piccoli banner per arrivare a megaschermi flash che occupano mezzo articolo ormai e' diventata una pelle peggiori testate di informatica online, cosa peraltro ormai riconosciuta a livello nazionale. Un'altra storica rivista avviata ad un rapito declino.Qualcuno ha da suggerire un'alternativa valida dove spostarsi? ciao e grazie
    • Giambo scrive:
      Re: il declino di Punto - Informatico
      - Scritto da:
      e mi spiace molto, agli inizi era un giornale
      indipendente e serio ma da quando si e' riempito
      di pubblicita' microsoft, prima solo di piccoli
      banner per arrivare a megaschermi flash che
      occupano mezzo articoloPerche' io non vedo nulla ?Ah, vero:https://addons.mozilla.org/en-US/firefox/addon/10
      ormai e' diventata una
      pelle peggiori testate di informatica online,Una "pelle" ?
      cosa peraltro ormai riconosciuta a livello
      nazionale.Certo, c'e' stato pure un'intervento dell'On. Pippolo al senato :D !
      Qualcuno ha da suggerire un'alternativa valida
      dove spostarsi?boingboing.netslashdot.orgCiao !!
      • Kirisuto scrive:
        Re: il declino di Punto - Informatico
        - Scritto da: Giambo

        - Scritto da:

        e mi spiace molto, agli inizi era un giornale

        indipendente e serio ma da quando si e' riempito

        di pubblicita' microsoft, prima solo di piccoli

        banner per arrivare a megaschermi flash che

        occupano mezzo articolo

        Perche' io non vedo nulla ?
        Ah, vero:
        https://addons.mozilla.org/en-US/firefox/addon/10
        I banner non mi disturberebbero molto, ma ho notato che quelli Flash, dopo un po' che ciclano, mi interferiscono col driver audio, e si innesca un conflitto, che in altri modi non avviene mai, che interrompe senza rimedio (o per lo meno, finora i tentativi che ho fatto di fermare e riavviare servizi non hanno posto rimedio alla cosa) l'accesso alla rete e mi tocca riavviare. Mi sa che dovrò installarlo 'sto adblock.
        • Giambo scrive:
          Re: il declino di Punto - Informatico
          - Scritto da: Kirisuto
          I banner non mi disturberebbero molto,A me tantissimo, infatti la mia configurazione di adBlock e' "fine-tuned" per bloccare quasi tutto :)
          Mi sa che dovrò installarlo 'sto
          adblock.Si :) Poi aggiungici http://ad.it.doubleclick.net/http://ad.punto-informatico.it/ads/E magari purehttp://pagead2.googlesyndication.com/pagead/E vedrai che la vita ti sorridera' ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: il declino di Punto - Informatico

        boingboing.net
        slashdot.org
        non centra nulla cmq un easter egg al volodigitate ./ nella barra indirizzi di opera :)
        • Giambo scrive:
          Re: il declino di Punto - Informatico
          - Scritto da:
          digitate ./ nella barra indirizzi di opera :)./ ? No, e' /. :D !
          • Anonimo scrive:
            Re: il declino di Punto - Informatico
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            digitate ./ nella barra indirizzi di opera :)

            ./ ? No, e' /. :D !No? :ohttp://www.dotslash.org/
          • Giambo scrive:
            Re: il declino di Punto - Informatico
            - Scritto da:


            digitate ./ nella barra indirizzi di opera :)



            ./ ? No, e' /. :D !

            No? :o
            http://www.dotslash.org/(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: il declino di Punto - Informatico

        Perche' io non vedo nulla ?
        Ah, vero:
        https://addons.mozilla.org/en-US/firefox/addon/10suggerisco noscript sempre x firefox
    • Anonimo scrive:
      Re: il declino di Punto - Informatico
      - Scritto da:
      e mi spiace molto, agli inizi era un giornale
      indipendente e serio ma da quando si e' riempito
      di pubblicita' microsoft, prima solo di piccoli
      banner per arrivare a megaschermi flash che
      occupano mezzo articolo ormai e' diventata una
      pelle peggiori testate di informatica online,
      cosa peraltro ormai riconosciuta a livello
      nazionale.

      Un'altra storica rivista avviata ad un rapito
      declino.Mi ricorda un po' Micro & Personal Computer quando, dopo oltre 12 anni di onorata carriera difese l'indifendibile intel per il bug FDIV del Pentium (il direttore David Iaschi arrivò a un capolavoro di leccamento a intel con un "grazie di esistere" nell'editoriale del n.166, che conservo) i lettori l'abbandonarono e fallì in pochi mesi.Oppure MC Microcomputer, che proprio mentre MS schiacciava con tutte le tattiche più scorrette le altre suite concorrenti di Office, iniziò a pubblicare una rubrica dedicata a Office, mentre le altre suite si dovevano accontentare delle rubriche generiche dedicate alle categorie della produttività da ufficio.MC non aveva lettori pecoroni da pamphlet pubblicitario e questa mossa non le giovò, poi continuò a snaturarsi e anch'essa fallì.

      Qualcuno ha da suggerire un'alternativa valida
      dove spostarsi?
      Per ora direi di no.D'altra parte neppure "Chip" nei periodi migliori ha potuto sostituire degnamente MC.E neppure Byte è più quella di una volta.Rassegnamoci o... rabbrividiamo! :'( :| :p
      • Anonimo scrive:
        Re: il declino di Punto - Informatico
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e mi spiace molto, agli inizi era un giornale

        indipendente e serio ma da quando si e' riempito

        di pubblicita' microsoft, prima solo di piccoli

        banner per arrivare a megaschermi flash che

        occupano mezzo articolo E come pensi che si reggano le riviste se non con la pubblicita'?

        ormai e' diventata una

        pelle peggiori testate di informatica

        online,Visto che non la paghi ti puoi accontentare

        cosa peraltro ormai riconosciuta a livello

        nazionale.



        Un'altra storica rivista avviata ad un




        rapito

        declino.

        Mi ricorda un po' Micro & Personal Computer
        quando, dopo oltre 12 anni di onorata carriera
        difese l'indifendibile intel per il bug FDIV


        del
        Pentium (il direttore David Iaschi arrivò a un
        capolavoro di leccamento a intel con un "grazie
        di esistere" nell'editoriale del n.166, che
        conservo) i lettori l'abbandonarono e fallì in
        pochi
        mesi.
        Oppure MC Microcomputer, che proprio mentre MS
        schiacciava con tutte le tattiche più scorrette
        le altre suite concorrenti di Office, iniziò a
        pubblicare una rubrica dedicata a Office, mentre
        le altre suite si dovevano accontentare delle
        rubriche generiche dedicate alle categorie della
        produttività da
        ufficio.
        MC non aveva lettori pecoroni da pamphlet
        pubblicitario e questa mossa non le giovò, poi
        continuò a snaturarsi e anch'essa
        fallì.




        Qualcuno ha da suggerire un'alternativa valida

        dove spostarsi?



        Per ora direi di no.
        D'altra parte neppure "Chip" nei periodi migliori
        ha potuto sostituire degnamente
        MC.
        E neppure Byte è più quella di una volta.
        Rassegnamoci o... rabbrividiamo! :'( :| :pSe volete consultare riviste online, cioe' gratis, dovete accettare che ci siano sponsor, altrimenti andate in edicola e comprate quello che vi garba. Le leggi del mercato sono queste, che ci piaccia o no
        • Anonimo scrive:
          Re: il declino di Punto - Informatico
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          e mi spiace molto, agli inizi era un giornale


          indipendente e serio ma da quando si e'
          riempito


          di pubblicita' microsoft, prima solo di
          piccoli


          banner per arrivare a megaschermi flash che


          occupano mezzo articolo

          E come pensi che si reggano le riviste se non con
          la pubblicita'?




          ormai e' diventata una


          pelle peggiori testate di informatica


          online,

          Visto che non la paghi ti puoi accontentare



          cosa peraltro ormai riconosciuta a livello


          nazionale.





          Un'altra storica rivista avviata ad un






          rapito


          declino.



          Mi ricorda un po' Micro & Personal Computer

          quando, dopo oltre 12 anni di onorata carriera

          difese l'indifendibile intel per il bug FDIV




          del

          Pentium (il direttore David Iaschi arrivò a un

          capolavoro di leccamento a intel con un "grazie

          di esistere" nell'editoriale del n.166, che

          conservo) i lettori l'abbandonarono e fallì in

          pochi

          mesi.

          Oppure MC Microcomputer, che proprio mentre MS

          schiacciava con tutte le tattiche più scorrette

          le altre suite concorrenti di Office, iniziò a

          pubblicare una rubrica dedicata a Office, mentre

          le altre suite si dovevano accontentare delle

          rubriche generiche dedicate alle categorie della

          produttività da

          ufficio.

          MC non aveva lettori pecoroni da pamphlet

          pubblicitario e questa mossa non le giovò, poi

          continuò a snaturarsi e anch'essa

          fallì.







          Qualcuno ha da suggerire un'alternativa valida


          dove spostarsi?






          Per ora direi di no.

          D'altra parte neppure "Chip" nei periodi
          migliori

          ha potuto sostituire degnamente

          MC.

          E neppure Byte è più quella di una volta.

          Rassegnamoci o... rabbrividiamo! :'( :| :p

          Se volete consultare riviste online, cioe'
          gratis, dovete accettare che ci siano sponsor,
          altrimenti andate in edicola e comprate quello
          che vi garba. Le leggi del mercato sono queste,
          che ci piaccia o
          noForse rispondi a quello sbagliato: io non ho nulla contro la pubblicità, anzi, quando la rete era molto più lenta, le pubblicità di MC e M&P, spesso con listini e liste di prodotti, le trovavo molto utili.E ti dirò di più, a quei tempi, quando Borland aveva lo strapotere sui compilatori, ma si concentrava sul Pascal, MS coi suoi compilatori C e C++ piuttosto economici rispetto ai migliori, ma inarrivabili per l'utente comune, era la benvenuta.A maggior ragione ben venga la pubblicità che sostiene una pubblicazione gratuita.Ma è quando quelle storiche riviste hanno iniziato a farsi "sconti" sulla loro indipendenza e a fare le ruffiane con intel e MS che non mi sono più piaciute.
        • Anonimo scrive:
          Re: il declino di Punto - Informatico


          E come pensi che si reggano le riviste se non con
          la pubblicita'?




          ormai e' diventata una


          pelle peggiori testate di informatica


          online,

          Visto che non la paghi ti puoi accontentare
          forse non hai capito cosa intendeva dire... ben venga la pubblicita' ma quando da cosa scrivi dipende il tuo stipendio (e il tuo stipe e' pagato da microsoft) il risultato e' questo. Articoli di parte, leccaculismo, disinformazione. Che senso ha continuare a far vivere una non-rivista cosi'?
          • Anonimo scrive:
            Re: il declino di Punto - Informatico
            quando da cosa scrivi
            dipende il tuo stipendio (e il tuo stipe e'
            pagato da microsoft) il risultato e' questo.
            Articoli di parte, leccaculismo, disinformazione.
            Che senso ha continuare a far vivere una
            non-rivista
            cosi'?quoto in pieno
          • Anonimo scrive:
            Re: il declino di Punto - Informatico
            - Scritto da:
            quando da cosa scrivi

            dipende il tuo stipendio (e il tuo stipe e'

            pagato da microsoft) il risultato e' questo.

            Articoli di parte, leccaculismo,
            disinformazione.

            Che senso ha continuare a far vivere una

            non-rivista

            cosi'?

            quoto in pienoNon e' questione di leccaculismo. Rassegnatevi: guardate quanta roba c'e' ancora in giro che sarebbe dovuta gia' sparire: SCO, Novell, Tru64, OS/390, AS/400... Non si puo' non parlare di Microsoft che continua a piacere ai clienti ( ormai sempre piu' nel mondo server ).
    • Anonimo scrive:
      Re: il declino di Punto - Informatico

      Un'altra storica rivista avviata ad un rapito
      declino.Probabilmente rosichi, fatti curare non basta sfogarsi, poi la rabbia ti mangia dentro
    • Anonimo scrive:
      Re: il declino di Punto - Informatico
      ah ecco quando la gente dice cose che non ti vanno allora è perchè sono in malafede....che fai di professione il politico ?IPK
      • Anonimo scrive:
        Re: il declino di Punto - Informatico
        - Scritto da:
        ah ecco quando la gente dice cose che non ti
        vanno allora è perchè sono in malafede....che fai
        di professione il politico
        ?

        IPKSì ma a me sembra assurdo che non gli azzerino il commento, tutta questa liberalità non la capisco (newbie)
  • Anonimo scrive:
    Ma articoli seri no eh?
    Questa e' una mera copia di un articolo apparso su un altro giornale online inglese.. da 'balle' come: "Per quanto riguarda l'Europa, HD DVD sembra cavarsela decisamente meglio del proprio avversario, anche se qui "l'effetto PS3" deve ancora farsi sentire."Ma da dove arriva questa voce? ma su quali statistice si basa? almeno dove l'avete letta?PI="ormai solo una fonte di disinformazione".
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma articoli seri no eh?
      - Scritto da:
      Questa e' una mera copia di un articolo apparso
      su un altro giornale online inglese.. da 'balle'
      come: "Per quanto riguarda l'Europa, HD DVD
      sembra cavarsela decisamente meglio del proprio
      avversario, anche se qui "l'effetto PS3" deve
      ancora farsi
      sentire."

      Ma da dove arriva questa voce? ma su quali
      statistice si basa? almeno dove l'avete
      letta?

      PI="ormai solo una fonte di disinformazione".Quoto totalmente, una volta una buona rivista.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma articoli seri no eh?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Questa e' una mera copia di un articolo apparso

        su un altro giornale online inglese.. da 'balle'

        come: "Per quanto riguarda l'Europa, HD DVD

        sembra cavarsela decisamente meglio del proprio

        avversario, anche se qui "l'effetto PS3" deve

        ancora farsi

        sentire."



        Ma da dove arriva questa voce? ma su quali

        statistice si basa? almeno dove l'avete

        letta?



        PI="ormai solo una fonte di disinformazione".

        Quoto totalmente, una volta una buona rivista.quoto pure io
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma articoli seri no eh?
      - Scritto da:
      Questa e' una mera copia di un articolo apparso
      su un altro giornale online inglese.. da 'balle'
      come: "Per quanto riguarda l'Europa, HD DVD
      sembra cavarsela decisamente meglio del proprio
      avversario, anche se qui "l'effetto PS3" deve
      ancora farsi
      sentire."

      Ma da dove arriva questa voce? ma su quali
      statistice si basa? almeno dove l'avete
      letta?

      PI="ormai solo una fonte di disinformazione".Ma dai, solo perché si sono dimenticati di scrivere "Inserto redazionale a cura di MS Italia"...
  • Anonimo scrive:
    Perché seminare illusioni?
    Per male che sia andata, la sola PS3 col suo lettore BD, senza contare i BD stand-alone, batte ovunque i lettori HD-DVD fino a 10 a 1, io lo definirei "cappotto".Se non staccare subito la spina al respiratore di HD-DVD può servire a far calare più rapidamente i prezzi di BD, allora ben venga, meglio per noi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché seminare illusioni?
      Piuttosto, corri a staccare la spina alla PS3, quando riproduci un video BD la rotella del contatore ENEL comincia a girare come un trottolino...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché seminare illusioni?
        - Scritto da:
        Piuttosto, corri a staccare la spina alla PS3,
        quando riproduci un video BD la rotella del
        contatore ENEL comincia a girare come un
        trottolino...un trottolino amoroso du du da da da...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché seminare illusioni?
        - Scritto da:
        Piuttosto, corri a staccare la spina alla PS3,
        quando riproduci un video BD la rotella del
        contatore ENEL comincia a girare come un
        trottolino...non mi pare che il consumo di lampadina e mezza abbia fatto girare i contatori enel piu' di veloci delle p**le di chi ha comprato un lettore hd-dvd e non ha film da farci girare
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché seminare illusioni?

          non mi pare che il consumo di lampadina e mezza
          abbia fatto girare i contatori enel piu' di
          veloci delle p**le di chi ha comprato un lettore
          hd-dvd e non ha film da farci
          girareSei mai uscito dai confini? No giusto per dirti ch enegli states (cosi' per dire) nel mese di arile sono usciti 70 titoli in HD-DVD..http://dvd.themanroom.com/dvd-newsview.php?id=525Solo per citarne uno..Non diciamo fesserie solo per tirare acqua al mulino di Sony eh fanboy?
          • Giambo scrive:
            Re: Perché seminare illusioni?
            - Scritto da:
            No giusto per dirti
            ch enegli states (cosi' per dire) nel mese di
            arile sono usciti 70 titoli in
            HD-DVD..
            http://dvd.themanroom.com/dvd-newsview.php?id=525No, l'articolo dice "70 HD DVD titles expected in stores between now and July", quindi tra Aprile e Luglio (4 mesi)
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché seminare illusioni?
            - Scritto da:



            non mi pare che il consumo di lampadina e mezza

            abbia fatto girare i contatori enel piu' di

            veloci delle p**le di chi ha comprato un lettore

            hd-dvd e non ha film da farci

            girare

            Sei mai uscito dai confini? No giusto per dirti
            ch enegli states (cosi' per dire) nel mese di
            arile sono usciti 70 titoli in
            HD-DVD..
            http://dvd.themanroom.com/dvd-newsview.php?id=525

            Solo per citarne uno..

            Non diciamo fesserie solo per tirare acqua al
            mulino di Sony eh
            fanboy?Sai leggere le pagine che citi?Titolo:"70 HD DVD Titles Announced Through July "e se il titolo non bastasse, ti cito il passo saliente:"70 HD DVD titles expected in stores between now and July "Sono 70 in 4 mesi (la notizia è di fine Marzo), NON in uno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché seminare illusioni?
        - Scritto da:
        Piuttosto, corri a staccare la spina alla PS3,
        quando riproduci un video BD la rotella del
        contatore ENEL comincia a girare come un
        trottolino...Per 180W, ma dai, c'è gente che ha PC con alimentatori da 1000W, i P4 Prescott da soli consumavano 130W.Certo, per una console che fa solo la console, 180W sarebbero un po' troppi, ma visto che fa un sacco di altre cose e in pratica è pure un PC...
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché seminare illusioni?
          - Scritto da:
          Per 180W, ma dai, c'è gente che ha PC con
          alimentatori da 1000W, Possono anche avere alimentatori da 40 KW, ma non vuol dire che consumano costantemente 40 KW :D
          i P4 Prescott da soli
          consumavano
          130W.A pieno carico, guardando film restavano sul 4-5% massimo di utilizzo
          Certo, per una console che fa solo la console,
          180W sarebbero un po' troppi, ma visto che fa un
          sacco di altre cose e in pratica è pure un
          PC...Poi il consumo vero è nel monitor lcd non nel pc in se (certo a meno che non hai due 8800 GTX in SLI e un quad core...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché seminare illusioni?
        - Scritto da:
        Piuttosto, corri a staccare la spina alla PS3,
        quando riproduci un video BD la rotella del
        contatore ENEL comincia a girare come un
        trottolino...Consuma pochi Watt (5?) più della XBox360.Senti, maaaaaaaaaaaaa... se alla XBox360 aggiungi il lettore HD-DVD, a quanti Watt si arriva?200? 210?Avviso alla Microsoft: se siete in ascolto, i vostri astroturfer pagateli e preparateli meglio, che fanno delle magre, ultimamente si fanno sempre prendere in castagna :$ :$ :$
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché seminare illusioni?
      il tuo ragionamento parte da un presupposto errato (o ci fai o ci sei): la verità è che chi ha comprato la ps3 se ne sbatte 9 volte su 10 del lettore br per vedere i film.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché seminare illusioni?
        - Scritto da:
        il tuo ragionamento parte da un presupposto
        errato (o ci fai o ci sei): la verità è che chi
        ha comprato la ps3 se ne sbatte 9 volte su 10 del
        lettore br per vedere i
        film.Sinceramente mi sembri un po' troppo drastico, ti concedo che a molti, magari anche al 50% degli utenti PS3 possa non fregare niente, al 90% mi sembra troppo, quando hai una feature disponibile compresa nel prezzo, e non è qualche gadget di nicchia, come la titolatrice incorporata del mio vecchio S-VHS (a quanto pare non sono il solo, siamo almeno in due ad averlo comprato :p http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1961976&m_id=1962349&r=PI), è facile che la provi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché seminare illusioni?

        il tuo ragionamento parte da un presupposto
        errato (o ci fai o ci sei): la verità è che chi
        ha comprato la ps3 se ne sbatte 9 volte su 10 del
        lettore br per vedere i film.No, semmai ( ed è ancora più grave per la PS3, come console), chi ha comprato la PS3 si sta ORA comprando solo film in BD, perchè con i 70 Euro di un gioc'emmerda, perchè solo quelli ci sono per ora, si compra 3 film, almeno non ha la coscienza sporca con la moglie/fidanzata/mamma, di aver speso 599 euro solo per giocare.Per questo le statistiche delle vendite BD sono gonfiate, tenendo conto il fatto che il 90% dei lettori BD in commercio sono PS3 e tenendo conto che gli utenti PS3, come giochi, hanno ben poco da ridere per ora, e i prezzi dei giochi sono troppi alti.Aspettate che escano 3-4 giochi decenti, e i finti "amanti Home Cinema" non compreranno più un BD manco regalato, e vediamo come le fanno le vendite, visto che il resto della base installata di lettori BD è quantitativamente ridicolo.Fanno GIUSTO in tempo ad uscire i lettori HDDVD cinesi da 100 Euro, e sono cazzi vostri..
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché seminare illusioni?
      - Scritto da:
      Per male che sia andata, la sola PS3 col suo
      lettore BDAnche questa settimana, in un paese che di tecnologia e soprattutto di VIDEOGIOCHI (vi ricordate o no che la PS3 è UNA CONSOLE??? ) ne capisce un "attimino" in più di noi, cioè il Giappone, ovviamente, e l'HDTV ce l'hanno da una vita, la PS3 continua a prendere mazzate sui denti dal Wii. Questa settimana, è scesa addirittura SOTTO la PS2, e vende metà della PSP e 5 VOLTE MENO del Wii. E in Giappone costa 380 Euro, non la ladrata che costa qui, e in Giappone ha TUTTI E 4 i chip, non la ladrata del chip in meno e del costo quasi doppio.Sta di fatto, che i Jap non si stanno filando la PS3 manco di pezza...Sony sconfitta in casa sua, vergogna...Vi volete davvero sposare ad uno standard più costoso, ovviamente perchè duplicare un BD COSTA DI PIU', e quindi se vince il BD i prezzi dei FILM (sono i prezzi dei film che contano, sveglia...) scenderanno MOLTO più lentamente che se vincesse l'HD-DVD, che si regge in piedi non sulle sue gambe, ma solo su quelle di una console che NON STA ripetendo il successo della PS2, ma noi non ce ne siamo ancora accorti ?
  • Anonimo scrive:
    ne rimarra' solo uno....
    come da film Highlander..
    • Anonimo scrive:
      Re: ne rimarra' solo uno....
      betamax... MiniDisc.... BlueRay(non c'è 2 senza 3)
      • Anonimo scrive:
        Re: ne rimarra' solo uno....
        - Scritto da:
        betamax... MiniDisc.... BlueRay

        (non c'è 2 senza 3)Betamax, Minidisc, UMD... :oAppunto, non c'e' due senza tre. :D
        • Anonimo scrive:
          Re: ne rimarra' solo uno....
          Ci son 2 milioni di ps3 nel mondo e solo 100.000, br ha già vinto.
          • Anonimo scrive:
            Re: ne rimarra' solo uno....
            - Scritto da:
            Ci son 2 milioni di ps3 nel mondo e solo 100.000,
            br ha già vinto.Fammi capire: 2 milioni di PS3 nel mondo contro 100 mila HDDVD, e i film in BD vendono SOLO il 30-40% in più ??? Non dovrebbero vendere 20 volte tanto ?Houston, we have a problem. Sti cazzo di pleistescionari non comprano molti film, mi pare...
      • Anonimo scrive:
        Re: ne rimarra' solo uno....
        aggiungi pure SACD
    • Anonimo scrive:
      Re: ne rimarra' solo uno....
      - Scritto da:
      come da film Highlander..non credo, mi sa che ci toccherà assorbirci un mercato confusionale, come quello dei formati DVD e delle schede di memoria.
Chiudi i commenti