Intel bacia la piattaforma open Eclipse

Il chipmaker è entrato a far parte di Eclipse, un consorzio voluto da alcuni giganti del settore per sviluppare una piattaforma aperta capace di integrare più strumenti di sviluppo differenti
Il chipmaker è entrato a far parte di Eclipse, un consorzio voluto da alcuni giganti del settore per sviluppare una piattaforma aperta capace di integrare più strumenti di sviluppo differenti


Assago (Milano) – Intel ha annunciato di aver aderito in qualità di membro sostenitore ad Eclipse , un consorzio fondato nel 2001 da IBM e altre aziende del settore IT con l’obiettivo di creare una piattaforma aperta per l’integrazione degli strumenti di sviluppo software.

Intel sarà rappresentata nella commissione interna di Eclipse da Jonathan Khazam, general manager della Software Products Division, e offrirà plug-in per l’ambiente di sviluppo Eclipse che consentiranno agli sviluppatori di ottimizzare le applicazioni per i sistemi basati sui processori Pentium 4, Xeon e Itanium.

“Intel è entusiasta di partecipare a Eclipse, e intende svolgere un ruolo attivo per favorire l’interoperabilità e l’integrazione dei tool sulla base delle specifiche della struttura Eclipse”, ha commentato Jonathan Khazam. Ed ha proseguito:”Con il nostro impegno verso gli standard aperti e le conoscenze approfondite sull’architettura dei processori, permetteremo agli sviluppatori di software di sfruttare appieno la potenza dei processori Intel per le applicazioni”.

Intel prevede di integrare i propri tool di sviluppo, come ad esempio i compilatori e i tool per l’analisi delle prestazioni, nell’ambiente di sviluppo Eclipse.

“Eclipse apprezza molto la decisione di Intel di adottare la tecnologia Eclipse e di diventare membro sostenitore del consorzio”, ha affermato Skip McGaughey, presidente della commissione interna di Eclipse. “La leadership di Intel e l’esperienza maturata nell’implementazione di processori e tool sono destinate a offrire vantaggi a tutti gli sviluppatori che utilizzano tool e prodotti basati su tecnologia Eclipse”.

Il progetto Eclipse, che oltre a IBM conta società come Borland, HP, SAP, Oracle, QNX, Red Hat e SuSE, ha come obiettivo la creazione di una piattaforma universale di strumenti per lo sviluppo di applicazioni per l’e-business, come i Web service. Eclipse integra tutti i processi di sviluppo, come testing, ottimizzazione e debugging, e tutti gli strumenti per consentire agli sviluppatori di creare applicazioni in modo rapido e avvalendosi della tecnologia realizzata da altre case.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 08 2003
Link copiato negli appunti