Intel collabora allo sviluppo di GNU GCC

Tre risorse prestate allo sviluppo del compilatore free per eccellenza. Ma lo sforzo del chipmaker servirà pure a portare avanti l'evoluzione delle librerie e del debugger del progetto alla base di tutto l'ecosistema GNU e non solo
Tre risorse prestate allo sviluppo del compilatore free per eccellenza. Ma lo sforzo del chipmaker servirà pure a portare avanti l'evoluzione delle librerie e del debugger del progetto alla base di tutto l'ecosistema GNU e non solo

Negli ultimi anni Intel ha “prestato” sviluppatori a diversi progetti open source, tra cui X.org e Moblin, mentre fino ad oggi aveva completamente ignorato il GNU Compiler Collection ( gcc ), cuore pulsante di ogni distribuzione GNU/Linux. Ma da alcuni giorni non è più così.

Intel ha infatti deciso di contribuire al progetto GCC con tre sviluppatori che lavoreranno a tempo pieno allo sviluppo del celebre compilatore GNU. Con questa mossa Intel si unisce così ad un gruppo di supporter commerciali di GCC che comprende, tra gli altri, le rivali AMD e IBM.

Il nome di uno dei tre sviluppatori di Intel che sta collaborando con il progetto GCC è già noto: si tratta di Melanie Blower, che di recente ha inviato una email e Free Software Foundation per richiedere i copyright assignment forms , moduli attraverso cui i maggiori contribuenti ai progetti GNU devono – secondo le raccomandazioni di FSF – dichiarare la paternità dei propri contributi.

Blower afferma che nei prossimi mesi collaborerà ai progetti gcc, binutils, gdb (GNU debugger) e glibc (GNU C library).

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 04 2009
Link copiato negli appunti