Intel, ecco i chip del 2006

Districandosi tra roadmap più o meno ufficiali è oggi possibile tracciare una mappa dei processori Itanium, Xeon e Pentium M che Intel si prepara a lanciare sul mercato a partire dall'anno nuovo. Piccolo viaggio tra Montecito, Dempsey e Yonah


Roma – Grazie a indiscrezioni provenienti da varie fonti, è oggi possibile conoscere quella che dovrebbe essere l’imminente roadmap di Intel per i processori Itanium, Xeon e Yonah.

Come ormai ben noto, l’Itanium di nuova generazione che succederà all’attuale Madison porta il nome di Montecito . Questo sarà il primo chippone IA-64 di Intel ad adottare un’architettura a doppio core e una tecnologia di processo a 90 nanometri. Secondo Intel, Montecito fornirà, rispetto ai suoi predecessori, fino al doppio delle performance, fino a tre volte la larghezza di banda e fino a due volte e mezzo la quantità di cache su chip. Grazie poi alla migliorata tecnologia di power management, l’imminente Itanium a doppio core promette di ridurre i consumi del 20%.

News.com afferma di aver potuto visionare un documento interno di Intel che mostra in dettaglio i piani di uscita dei vari modelli di Montecito: questi conserveranno il nome commerciale di Itanium 2 e adotteranno uno schema di denominazione a quattro cifre simile a quello che verrà adottato dal chipmaker per l’imminente Xeon MP dual-core .

I primi tre modelli di Montecito , che faranno capolino sul mercato tra la fine di questo anno e l’inizio del prossimo, saranno il 9010 (a singolo core), il 9020 (dual-core) e il 9040 (dual-core): i tre chip avranno rispettivamente una frequenza di clock di 1,6 GHz, 1,4 GHz e 1,6 GHz, mentre la quantità di cache sarà di 6 MB per il modello a singolo core e di 18 MB per quelli a doppio core.

Nel corso del 2006, queste tre stesse versioni di Itanium verranno aggiornate con la nuova tecnologia di risparmio energetico denominata Foxton , e cambieranno il proprio nome in Montvale . Evoluzione dell’attuale SpeedStep, Foxton sarà in grado di variare dinamicamente voltaggio e clock di tutti i core del processore ottimizzandone il funzionamento sulla base della domanda e del carico di lavoro. Intel ha spiegato che rispetto all’attuale tecnologia di gestione dei consumi, Foxton sarà più efficiente e potrà intervenire sulle regolazioni del processore in modo maggiormente preciso. Grazie a questa tecnologia, il chipmaker di Santa Clara sarà in grado di incrementare il clock dei tre suddetti processori di 200 MHz.

Sempre secondo la roadmap trapelata dagli uffici di Intel, nel secondo trimestre del prossimo anno sono attesi altri quattro modelli di Montecito : 9011, 9021, 9041 e 9055. I primi tre non saranno altro che versioni dei precedenti 90×0 con un front-side bus più veloce: 667 MHz contro i 400 MHz e i 533 MHz dei predecessori. L’Itanium 2 9011 conserverà un’architettura a singolo core, e si rivolgerà alla fascia medio-bassa del mercato: con questo chip il colosso californiano tenterà di farsi strada anche in quei segmenti del settore server dove oggi la fanno da padrone le architetture x86.

Il nuovo modello top di gamma, il 9055, avrà un clock di 1,8 GHz (2 GHz la versione con Foxton) e ben 24 MB di cache.

Intel lancerà anche due modelli midrange , il 9030 e il 9031, con una frequenza rispettivamente di 1,7 e 1,8 GHz e dotati di 8 MB di cache. Il secondo si distinguerà dal primo per l’adozione di Foxton e del bus di sistema a 667 MHz.

Ecco gli altri modelli di Montecito e le roadmap di Xeon e Pentium M.


Sempre nel secondo trimestre del 2006 dovrebbe fare la sua apparizione una versione di Montecito a basso voltaggio , identificata dal numero di modello 9018, che avrà una frequenza di 1,2 GHz (1,4 GHz con Foxton), un front-side bus di 400 MHz e 12 MB di cache. Questo modello low-voltage consumerà al massimo 62 watt, circa la metà rispetto ai 130 watt del Montecito top di gamma.

Sebbene i primi modelli di Montecito potrebbero arrivare sul mercato già nel corso dell’autunno, la loro produzione in volumi non avverrà che a partire dal prossimo anno.

Montecito avrà il non facile compito di rivitalizzare il mercato di Itanium e rinnovare la competizione nei confronti dell’ultima generazione di processori UltraSparc di Sun, Power di IBM e Opteron di AMD.

Per quanto riguarda Xeon, la tabella di marcia di Intel prevede il rilascio dei primi modelli di Dempsey nel primo trimestre del 2006. Questa nuova generazione di Xeon dual-core farà parte della serie 5000 e si caratterizzerà per l’adozione di 2 MB di cache per ciascun core.

Stando a quanto riportato da News.com, i modelli di Dempsey saranno almeno sei : i due top di gamma, 5070 e 5060, avranno una frequenza rispettivamente di 3,4 GHz e 3,2 GHz e un front-side bus a 1.066 MHz; gli altri modelli, 5050, 5040, 5030 e 5020, avranno un clock rispettivamente di 3 GHz, 2,83 GHz, 2,66 GHz, e 2,5 GHz, e un front-side bus a 667 MHz. Il loro prezzo andrà da 209 a 851 dollari.

Per quanto riguarda la già annunciata serie Xeon 7000 , la roadmap “ufficiosa” di Intel prevede l’arrivo di quattro modelli: due, il 7041 e il 7030, con bus a 800 MHz e clock rispettivamente a 3 GHz e 2,8 GHz; gli altri due, il 7040 e il 7020, con bus a 667 MHz e clock rispettivamente di 3 GHz e 2,66 GHz. Tutti e quattro i chip avranno una doppia cache da 1 MB tranne il 7041, che l’avrà di 2 MB.

Ieri DigiTimes.com , citando come fonte un produttore di schede madri taiwanese (rimasto anonimo), ha svelato l’elenco dei modelli di Yonah che dovrebbero arrivare sul mercato all’inizio del 2006. Come si ricorderà, Yonah è il nome in codice di un processore dual-core a basso consumo derivato dall’attuale generazione di Pentium M. Secondo la tabella pubblicata in questa pagina del sito asiatico, i chip Yonah saranno almeno una dozzina, suddivisi per classe di consumo: il suffisso “E” contraddistinguerà i modelli con consumo massimo superiore a 50 watt; “T” quelli con consumo compreso fra 25 e 49 watt; “L” quelli da 15-24 watt; e “U” quelli sotto i 14 watt. Le frequenze di clock andranno dagli 1,66 GHz del modello ultra-low voltage ai 2,33 GHz del modello top di gamma, destinato ai PC desktop e ai notebook desktop replacement.

Yonah assume particolare importanza nelle strategie di Intel perché darà avvio alla convergenza fra tecnologie mobili e desktop: questo sarà infatti il primo Pentium M ad indirizzarsi sia ai tablet PC e ai notebook, sia ai PC desktop e ai server blade.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Massimo Decker scrive:
    telecamere ip megapixel
    La tecnologia delle telecamere ip è ben spiegata sul sito http://www.telecamere.megapixel.com . Le telecamere ip megapixel contribuiscono alla creazione di una nuova era della videosorveglianza dove qualità, scalabilità, gestibilità ed economicità convivono a patto che i progetti siano seguite da società con i giusti know how.
  • Anonimo scrive:
    le cam a torino...lol
    leggendo questo articolo nn ho saputo resistere e segnalare come a torino vengono messe alcune telecamere!!In una zona di torino,purtroppo malfamata,piena di gentaglia che nn si fa nessun problema a rubare,spacciare o dare fastidio alle ragazze ( zona Porta Palazzo) hanno installato sopra il ponte pedonale che passa sopra la Dora,allinizio di Lungo Dora Firenze una telecamera per monitorare la situazione. Son avvenuti scippi e sotto il ponte ci viveva parecchia gentaglia che dava fastidio alle persone,di pomeriggio molti immigrati dell'est si davano appuntamento sulle panchine per ubriacarsi....La telecamera c'è........ma PUNTA NEL FIUME,sorveglia i pesci della Dora!!!!E questo da parecchio tempo, forse più di un anno.....
  • Anonimo scrive:
    Ci stiamo veramente perdendo.
    Stiamo perdendo la conoscenza del gusto della libertà: avete idea che significa avere 40 telecamere puntate 24h sul suolo pubblico?Stiamo perdendo le consapevolezze sudate in passato: le strategie del controllo non funzionano!Stiamo perdendo la capacità di analizzare i problemi: vi state facendo le pippe mentali sui costi reali (vogliamo parlare di un linksys wrt54g da 70 euro, 22mbit di troughput e linux a bordo?), sui costi delle licenze... sulla "potenza da 2,4GHz"... LA PRIVACY DIO BUONO!!! Quello è il problema principale, e poi viene lo sperpero di denaro pubblico... 200 MILA EURO... datemene la metà e vi monto 120 telecamere.Il Sig. Rossi è spacciato ormai, è solo questione di tempo.
  • Anonimo scrive:
    Strano...
    ...che nessun lettore di PI si sia inalberato gridando alla violazione della privacy...Quando la violazione della privacy serve per difendere il diritto d'autore, tutti pronti a ribellarsi. Qui pioppano telecamere a gogo, ma siccome si basano su linux...EVVIVA LE TELECAMERE....
  • Anonimo scrive:
    Perchè non dite una cosa?
    La soluzione su Linux serve solo per fidelizzare il cliente che non saprà assolutamente come metterci le mani, quello che si risparmia in licenze lo si spenderà in assistenza.Attenzione, non dico che manchino le competenze, dico che ho visto decine di installatori fare ognuno a suo modo per la scelta dei pacchetti, degli aggiornamenti delle configurazioni ecc ecc, alla fine si ottiene un prodotto talmente personalizzato che ci vogliono 8 ore solo per capire solo come funziona.Può darsi che mi sbaglio per il caso specifico, però sono i casi che ho visto maggiormente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non dite una cosa?
      - Scritto da: Anonimo
      La soluzione su Linux serve solo per fidelizzare
      il cliente che non saprà assolutamente come
      metterci le mani, quello che si risparmia in
      licenze lo si spenderà in assistenza.Hmm. Metterci le mani? Per fare che?Qui nella mia azienda è pieno di prodotti che girano su Windows e si tratta sia di roba marchiata Microsoft che di altra realizzata da un variegato numero di software house più o meno grandi e su nessuno di questi prodotti "si mettono le mani" (a parte il normale utilizzo) e si spendono comunque cifroni per l'assistenza."Linux" non vuol dire che ogni prodotto software che vi gira deve essere per forza "qualcosa su cui mettere le mani".In questo caso Linux può essere stato scelto per far girare un prodotto proprietario sul quale "non si devono mettere le mani", sempre a parte il normale utilizzo. Prodotto che avrebbe potuto girare su Windows, ma che oltre al prezzo del prodotto (ed assistenza) avrebbe richiesto anche il pagamento della licenza del sistema operativo.E poi ci sono le caratteristiche tecniche dei due diversi sistemi operativi, che possono aver fatto preferire Linux :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non dite una cosa?

        Hmm. Metterci le mani? Per fare che?
        Perchè si rompe un disco? perchè bisogna aggiornare il sistema? perchè per motivi X non funziona più?
        Qui nella mia azienda è pieno di prodotti che
        girano su Windows e si tratta sia di roba
        marchiata Microsoft che di altra realizzata da un
        variegato numero di software house più o meno
        grandi e su nessuno di questi prodotti "si
        mettono le mani" (a parte il normale utilizzo) e
        si spendono comunque cifroni per l'assistenza.
        Se metti su un Server Windows 2003 con ISA server 2003 trovi diverse persone che nel giro di pochi minuti sanno metterci le mani, se metti una distro linux con iptables ci sono tante persone che sanno metterci le mani però prima devono capire che kernel usa, che distro c'è, qual'è il pannello che utilizza per la conf (turtle o altri), se può collegarsi in locale o ssh ecc ecc
        "Linux" non vuol dire che ogni prodotto software
        che vi gira deve essere per forza "qualcosa su
        cui mettere le mani".
        No, intendevo che in caso di necessità è più difficile cambiare ditta che ti dà assistenza
        In questo caso Linux può essere stato scelto per
        far girare un prodotto proprietario sul quale
        "non si devono mettere le mani", sempre a parte
        il normale utilizzo. Prodotto che avrebbe potuto
        girare su Windows, ma che oltre al prezzo del
        prodotto (ed assistenza) avrebbe richiesto anche
        il pagamento della licenza del sistema operativo.
        Daccordo, però sono proprio i sostenitori di linux che mi dicono che più concorrenza dà più libertà (e prezzi più bassi), a cosa serve per me azienda non spendere 1000 euro in licenze se poi sono costretto a rimanere con lo stesso fornitore in balie delle sue tariffe?
        E poi ci sono le caratteristiche tecniche dei due
        diversi sistemi operativi, che possono aver fatto
        preferire Linux :DSicuro, anche se dubito che questa sia un'applicazione così critica...
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè non dite una cosa?
          - Scritto da: Anonimo



          Hmm. Metterci le mani? Per fare che?



          Perchè si rompe un disco? perchè bisogna
          aggiornare il sistema? perchè per motivi X non
          funziona più?
          Vale per qualsiasi S.O.,per qualsiasi applicazione,per qualsiasi server,per qualsiasi desktop.

          Qui nella mia azienda è pieno di prodotti che

          girano su Windows e si tratta sia di roba

          marchiata Microsoft che di altra realizzata da
          un

          variegato numero di software house più o meno

          grandi e su nessuno di questi prodotti "si

          mettono le mani" (a parte il normale utilizzo) e

          si spendono comunque cifroni per l'assistenza.

          Questi prodotti sono auto-installanti,auto-configuranti,si auto-riparano,in caso di errore lo correggono autonomamente??Ogni software richiede l'installazione,la configurazione,la manutenzione.

          Se metti su un Server Windows 2003 con ISA server
          2003 trovi diverse persone che nel giro di pochi
          minuti sanno metterci le mani, se metti una
          distro linux con iptables ci sono tante persone
          che sanno metterci le mani però prima devono
          capire che kernel usa, che distro c'è, qual'è il
          pannello che utilizza per la conf (turtle o
          altri), se può collegarsi in locale o ssh ecc ecc
          Buona abitudine vorrebbe che si utilizzassero i vecchi e (per me)amati file di configurazione da editare con VI(ostico ma indispensabile).

          "Linux" non vuol dire che ogni prodotto software

          che vi gira deve essere per forza "qualcosa su

          cui mettere le mani".

          Vale lo stesso discorso di prima,i prodotti non si auto-ordinano (ricordate una vecchia pubblicità IBM?) e non si auto-installano.

          No, intendevo che in caso di necessità è più
          difficile cambiare ditta che ti dà assistenza
          Perchè?

          In questo caso Linux può essere stato scelto per

          far girare un prodotto proprietario sul quale

          "non si devono mettere le mani", sempre a parte

          il normale utilizzo. Prodotto che avrebbe potuto

          girare su Windows, ma che oltre al prezzo del

          prodotto (ed assistenza) avrebbe richiesto anche

          il pagamento della licenza del sistema
          operativo.


          Sistema informatico funzionante=hardware+SO+ore uomo per l'installazione+software applicativo+ore uomo per installazione software applicativo+manutenzione ordinaria(quindi ore uomo)+manutenzione straordinaria(alre ore uomo).
          Daccordo, però sono proprio i sostenitori di
          linux che mi dicono che più concorrenza dà più
          libertà (e prezzi più bassi), a cosa serve per me
          azienda non spendere 1000 euro in licenze se poi
          sono costretto a rimanere con lo stesso fornitore
          in balie delle sue tariffe?
          Cerca una ditta che ti offre professionalità e serietà,non fumo ed effetti luccicanti.

          E poi ci sono le caratteristiche tecniche dei
          due

          diversi sistemi operativi, che possono aver
          fatto

          preferire Linux :D
          Vero,non esiste un S.O. perfetto!I vari produttori si collocano in diverse fasce di mercato e offrono features diverse.Non dimentichiamo che esistono altri S.O. (Sun Solaris,Apple Mas OSx,UNIX,etc....etc....)
          Sicuro, anche se dubito che questa sia
          un'applicazione così critica...Bisognerebbe avere più dettagli
  • Anonimo scrive:
    [OT] E se manca la corrente...
    Chi gira la manovella ?
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] E se manca la corrente...
      - Scritto da: Anonimo
      Chi gira la manovella ?a turno....
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] E se manca la corrente...
      - Scritto da: Anonimo
      Chi gira la manovella ?o quando iniziate con le boiate, le tirati avanti per anni!
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] E se manca la corrente...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Chi gira la manovella ?

        o quando iniziate con le boiate, le tirati avanti
        per anni!e dai! un po' di umor!mica si puo' esser sempre seriosi!
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] E se manca la corrente...
          l'importante è farle funzionare per 24 ore, con i soldi ricavati dalle multe si procede all'installazione degli UPS
  • Anonimo scrive:
    se il mio comune....
    se il mio comune ( in prov. di Bergamo) butta i miei soldi per montare sta roba (e non mi sono sbilanciato...) e nel frattempo se ne frega che gran parte dei cittadini sono obbligati al 56k, dovrà pensare ad un sistema molto ridondante, poichè tali telecamere non staranno attaccate a lungo ai loro pali......
    • Anonimo scrive:
      Re: se il mio comune....
      - Scritto da: Anonimo
      se il mio comune ( in prov. di Bergamo) butta i
      miei soldi per montare sta roba (e non mi sono
      sbilanciato...) e nel frattempo se ne frega che
      gran parte dei cittadini sono obbligati al 56k,
      dovrà pensare ad un sistema molto ridondante,
      poichè tali telecamere non staranno attaccate a
      lungo ai loro pali......hehehehe...do you need hardware???
  • Anonimo scrive:
    W i sistemi di videosorveglianza!!!
    W i sistemi di videosorveglianza -a patto ovviamente che rispettino la privacy- !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: W i sistemi di videosorveglianza!!!
      Bravo, hai appena scritto un ossimoro.
      • Anonimo scrive:
        Re: W i sistemi di videosorveglianza!!!
        riassumendo tutto:le telecamere portano tre vantaggi:- la prevenzione- la possibilità di essere informati real-time di un crimine e coordinare le operazioni d'intervento- le indagini post criminele telecamere hanno uno svantaggio:- la privacyPenso che si possa risolvere tutto impedendo l'accesso alle immagini se non tramite "un mandato". Però si perderebbe il vantaggio più importante delle telecamere: il fatto di venire a conoscenza del crimine nel momento stesso (es. donna che sta per essere violentata). Anche questo punto si potrebbe risolvere facendo gestire tutto da un software, che segnala i casi sospetti, e a questo punto é una persona che decide.Come al solito non é la tecnologia che é sbagliata, ma l'utilizzo, quindi smettetela di dire "telecamere cattive", piuttosto dovreste preoccuparvi del fatto che avete paura delle persone che vi governano, hanno potere immenso sulla vostra vita e che voi semplicemente pagate e sceglieteSalutiEx Cardinale Ratzinger
  • Anonimo scrive:
    Ma che gente competente ...
    "hanno una potenza di 2,4 Ghz" ma dico, come si fa a pubblicare l'articolo di un tipo del genere che non sa nemmeno la differenza tra frequenza e potenza ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che gente competente ...
      - Scritto da: Anonimo
      "hanno una potenza di 2,4 Ghz" ma dico, come si
      fa a pubblicare l'articolo di un tipo del genere
      che non sa nemmeno la differenza tra frequenza e
      potenza ...già, e aggiungierei che sono normalissime telecamere wireless sui 2,4Ghz...ne ho un paio anch'io...bha...
  • exsinistro scrive:
    Questo da una idea....
    .... della preparazione di chi scrive questi articoli."...hanno una potenza di 2,4 Ghz ....."Una Potenza? :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo da una idea....
      beh... forse intendeva dire che i micro dentro le telecamere channo una frequenza di 2,4 Ghz.... o che la frequenza di trasmissione e' 2,4 ghz... BreezeNET B14 e B28 (frequenza dei 5,4 GHz) per creare le dorsali dai comuni verso il centro stella.....ehm... no... :) era la frequenza di clock dei micro delle telecamere.... :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    basato su linux??
    il sistema non è basato su linux, le telecemare lo sono, ma in realtà quasi tuttue le ipcam usano linux embedded...E' tra l'altro non è ne il primo (ci sono decine di impianti di questo tipo, anche più grandi, e installati anche 3 anni fa), ne il più tecnologico (i filmati sono sequenze JPEG e non MPEG4)...Non capisco il senso di questo articolo...
    • Anonimo scrive:
      Re: basato su linux??
      - Scritto da: Anonimo
      il sistema non è basato su linux, le telecemare
      lo sono, ma in realtà quasi tuttue le ipcam usano
      linux embedded...
      E' tra l'altro non è ne il primo (ci sono decine
      di impianti di questo tipo, anche più grandi, e
      installati anche 3 anni fa), ne il più
      tecnologico (i filmati sono sequenze JPEG e non
      MPEG4)...
      Non capisco il senso di questo articolo...tant'è vero che:http://www.google.com/search?q=inurl:%22ViewerFrame%3FMode%3DRefresh%22http://www.google.com/search?q=inurl:%22axis-cgi/jpg%22provate anche (su google)inurl:"axis-cgi/mjpg"che figata il google!
  • Anonimo scrive:
    Il Grande Fratello ti osserva
    L'incubo orwelliano diventa realtà mentre il garante della privacy scalda la poltrona e ruba lo stipendio... :(
  • Anonimo scrive:
    Se sono spiati da Linux......
    ..........i kompagni tacciono, eh? :@ Scommetto 200 € che se l'os fosse stato Windows, sarebbe caduto il mondo: discussioni, invettive, bestemmie, accidenti e quant'altro proferiscono i "difensori" dei diritti e della privacy azionati a telecomando.Invece, basta che ci sia qualcosa di cantinaro ed i commenti si contano sulle dita di una mano.W gli ipocriti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se sono spiati da Linux......
      Lo spionaggio e il controllo della popolazione sono indecenti indipendentemente dalla piattaforma software utilizzata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se sono spiati da Linux......
        - Scritto da: Anonimo
        Lo spionaggio e il controllo della popolazione
        sono indecenti indipendentemente dalla
        piattaforma software utilizzata.Sono d'accordo, ma spesso qui su PI si affoga nell'indecenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se sono spiati da Linux......
      Non riesco a capire che attinenza c'e' con l'argomento...Mi sembra che il problema vero sia un altro ;)- Scritto da: Anonimo
      ..........i kompagni tacciono, eh? :@



      Scommetto 200 ? che se l'os fosse stato
      Windows, sarebbe caduto il mondo: discussioni,
      invettive, bestemmie, accidenti e quant'altro
      proferiscono i "difensori" dei diritti e della
      privacy azionati a telecomando.

      Invece, basta che ci sia qualcosa di cantinaro ed
      i commenti si contano sulle dita di una mano.

      W gli ipocriti.
  • Anonimo scrive:
    E' basato su Linux!
    Questo cosa dovrebbe far pensare ai cari winari?Sarà un caso che ormai le pubbliche amministrazioni, le scuole, i dispositivi embedded e altri campi applicativi ne fanno uso massiccio?E' forse la volta buona per mandare Winsux al museo dell'informatica?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' basato su Linux!

      Sarà un caso che ormai le pubbliche
      amministrazioni, le scuole, Eddai... sappiamo bene che succede solo dove c'è qualche insegnate o ATA che di notte smanetta con i brufolosi del lug locale... nun t'allargà...
      i dispositivi
      embedded meno malee altri campi applicativi ne fanno uso
      massiccio?aridaje... nun t'allargaaaa
      E' forse la volta buona per mandare Winsux al
      museo dell'informatica?Forse è la volta buone per mandare te a letto.Valà valà
      • Anonimo scrive:
        Re: E' basato su Linux!
        - Scritto da: Anonimo

        Sarà un caso che ormai le pubbliche

        amministrazioni, le scuole,

        Eddai... sappiamo bene che succede solo dove c'è
        qualche insegnate o ATA che di notte smanetta con
        i brufolosi del lug locale... nun t'allargà...


        i dispositivi

        embedded

        meno male

        e altri campi applicativi ne fanno uso

        massiccio?

        aridaje... nun t'allargaaaa


        E' forse la volta buona per mandare Winsux al

        museo dell'informatica?

        Forse è la volta buone per mandare te a letto.
        Valà valàRosica wintonto rosica.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' basato su Linux!
          - Scritto da: Anonimo
          Rosica wintonto rosica.Ma cosa vuoi che rosichi? Gli frega assai!Linux è roba di ultranicchia; non impensierisce nessuno.
  • Anonimo scrive:
    BASSO COSTO???
    HANNO RISPARMIATO INSTALLATO LINUX?ma .. per cortesia .. la centrale e' 1 sola .. magari con 2 o 3 PC in rete .. e hanno risparmiato le licenze di 3 windows per risparmiare? .. e certo.. su oltre 200mila euro di budget .. risparmiare un centinaio di euro di licenze windows ha abbassato i costiMa .. signori .. che castroneria state dicendo!!Inoltre ... 40 telecamere wifi che sparano su una banda wifi .. stiamo parlando di .. non piu' di 800 euro di singola telecamera .. che normalmente e' interrogabile da remoto perche' dispone di un webserver iterno .. quindi .. 800x40 = 32000 euro + 2 o 3 pc .. ok .. mettiamo siamo arrivati a 40k euro .. fortuna che hanno risparmiato 200 euro di licenzepoi ci sono quasi 200k di lavoro di sviluppo .. e si .. per fortuna che hanno usato qualcosa a basso costo ...
    • Anonimo scrive:
      Re: BASSO COSTO???
      - Scritto da: Anonimo
      HANNO RISPARMIATO INSTALLATO LINUX?

      ma .. per cortesia .. la centrale e' 1 sola ..
      magari con 2 o 3 PC in rete .. e hanno
      risparmiato le licenze di 3 windows per
      risparmiare? .. e certo.. su oltre 200mila euro
      di budget .. risparmiare un centinaio di euro di
      licenze windows ha abbassato i costi

      Ma .. signori .. che castroneria state dicendo!!

      Inoltre ... 40 telecamere wifi che sparano su una
      banda wifi .. stiamo parlando di .. non piu' di
      800 euro di singola telecamera .. che normalmente
      e' interrogabile da remoto perche' dispone di un
      webserver iterno .. quindi .. 800x40 = 32000 euro
      + 2 o 3 pc .. ok .. mettiamo siamo arrivati a 40k
      euro .. fortuna che hanno risparmiato 200 euro di
      licenze

      poi ci sono quasi 200k di lavoro di sviluppo .. e
      si .. per fortuna che hanno usato qualcosa a
      basso costo ...Ma l'hai letta bene la notizia? E quelle telecamere wifi secondo te come sono collegate tra loro? Il costo maggiore sta proprio nella realizzazione della dorsale di collegamento, ma lo sai quanto costano i BreezeNet... e lo studio necessario per realizzare a regola d'arte un simile collegamento? prima di parlare ragiona un pochino... e rileggi l'articolo attentamente ;)Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: BASSO COSTO???
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        HANNO RISPARMIATO INSTALLATO LINUX?



        ma .. per cortesia .. la centrale e' 1 sola ..

        magari con 2 o 3 PC in rete .. e hanno

        risparmiato le licenze di 3 windows per

        risparmiare? .. e certo.. su oltre 200mila euro

        di budget .. risparmiare un centinaio di euro di

        licenze windows ha abbassato i costi



        Ma .. signori .. che castroneria state dicendo!!



        Inoltre ... 40 telecamere wifi che sparano su
        una

        banda wifi .. stiamo parlando di .. non piu' di

        800 euro di singola telecamera .. che
        normalmente

        e' interrogabile da remoto perche' dispone di un

        webserver iterno .. quindi .. 800x40 = 32000
        euro

        + 2 o 3 pc .. ok .. mettiamo siamo arrivati a
        40k

        euro .. fortuna che hanno risparmiato 200 euro
        di

        licenze



        poi ci sono quasi 200k di lavoro di sviluppo ..
        e

        si .. per fortuna che hanno usato qualcosa a

        basso costo ...


        Ma l'hai letta bene la notizia? E quelle
        telecamere wifi secondo te come sono collegate
        tra loro? Il costo maggiore sta proprio nella
        realizzazione della dorsale di collegamento, ma
        lo sai quanto costano i BreezeNet... e lo studio
        necessario per realizzare a regola d'arte un
        simile collegamento? prima di parlare ragiona un
        pochino... e rileggi l'articolo attentamente ;)

        Ciao!ma l'hai letta la prima riga?"hanno installato installando linux"?dimezza pure i 200k o riducili a un terzo .. ma la differenza fra usare linux o win .. e', nell'arco del progetto, lo 0.5 % .. quindi trascurabile .. si risparmiava di piu' levando 1 telecameraPoi .. occorre vedere se quell'HW e' stato comperato, offerto, se magari nn c'e' stata una "spinta" a usare proprio quello .. insomma ...Se l'hw la fa da padrone in questa soluzione ... e il costo del sistema operativo e' sotto l'1% dei costi .. perche' si bullano cosi tanto di aver usato linux?
        • Anonimo scrive:
          Re: BASSO COSTO???
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          HANNO RISPARMIATO INSTALLATO LINUX?





          ma .. per cortesia .. la centrale e' 1 sola ..


          magari con 2 o 3 PC in rete .. e hanno


          risparmiato le licenze di 3 windows per


          risparmiare? .. e certo.. su oltre 200mila
          euro


          di budget .. risparmiare un centinaio di euro
          di


          licenze windows ha abbassato i costi





          Ma .. signori .. che castroneria state
          dicendo!!





          Inoltre ... 40 telecamere wifi che sparano su

          una


          banda wifi .. stiamo parlando di .. non piu'
          di


          800 euro di singola telecamera .. che

          normalmente


          e' interrogabile da remoto perche' dispone di
          un


          webserver iterno .. quindi .. 800x40 = 32000

          euro


          + 2 o 3 pc .. ok .. mettiamo siamo arrivati a

          40k


          euro .. fortuna che hanno risparmiato 200 euro

          di


          licenze





          poi ci sono quasi 200k di lavoro di sviluppo
          ..

          e


          si .. per fortuna che hanno usato qualcosa a


          basso costo ...





          Ma l'hai letta bene la notizia? E quelle

          telecamere wifi secondo te come sono collegate

          tra loro? Il costo maggiore sta proprio nella

          realizzazione della dorsale di collegamento, ma

          lo sai quanto costano i BreezeNet... e lo studio

          necessario per realizzare a regola d'arte un

          simile collegamento? prima di parlare ragiona un

          pochino... e rileggi l'articolo attentamente ;)



          Ciao!

          ma l'hai letta la prima riga?

          "hanno installato installando linux"?

          dimezza pure i 200k o riducili a un terzo .. ma
          la differenza fra usare linux o win .. e',
          nell'arco del progetto, lo 0.5 % .. quindi
          trascurabile .. si risparmiava di piu' levando 1
          telecamera

          Poi .. occorre vedere se quell'HW e' stato
          comperato, offerto, se magari nn c'e' stata una
          "spinta" a usare proprio quello .. insomma ...

          Se l'hw la fa da padrone in questa soluzione ...
          e il costo del sistema operativo e' sotto l'1%
          dei costi .. perche' si bullano cosi tanto di
          aver usato linux?
          si cavalca sempre l'onda di facili simpatie
        • Anonimo scrive:
          Re: BASSO COSTO???
          - Scritto da: Anonimo

          Se l'hw la fa da padrone in questa soluzione ...
          e il costo del sistema operativo e' sotto l'1%
          dei costi .. perche' si bullano cosi tanto di
          aver usato linux?
          Per consentire a PI di avere una scusa per pubblicare un articolo che fa credere ai suoi storici utenti che Linux sta mietendo un successo dietro l'altro. E loro, poveri utonti, ci credono.
  • Anonimo scrive:
    Non parlo con gli SPIONI
    Anche se usano Linux.
  • Anonimo scrive:
    Frottole da bar
    Il software a disposizione della Polizia municipale è basato su Linux, fatto che, spiegano i responsabili, ha consentito di contenere la spesa.Rolling on the Floor and Laughing My Ass OffRolling on the Floor and Laughing My Ass OffRolling on the Floor and Laughing My Ass OffRolling on the Floor and Laughing My Ass OffRolling on the Floor and Laughing My Ass Offl'abbreviatovo non sarebbe stato altrettanto efficace.Ma c'è ancora qualcuno che crede a queste ragliate da bar ?
    • svista scrive:
      Re: TROFL
      - Scritto da: Anonimo
      Il software a disposizione della Polizia
      municipale è basato su Linux, fatto che, spiegano
      i responsabili, ha consentito di contenere la
      spesa.

      Rolling on the Floor and My Ass Off(troll) (troll1) (troll2) (troll3) (troll4) Trolling on the floor laughing
    • bugybugy scrive:
      Re: Frottole da bar
      Scusa, perchè non dovresti crederci?
      • Anonimo scrive:
        Re: Frottole da bar
        - Scritto da: bugybugy
        Scusa, perchè non dovresti crederci?Perchè se fai quattro conti scopri che hanno risparmiato forse 1000 euro di licenze e in compenso avranno dato chissà quanti denari NOSTRI a dei partner esteri.me par bèn. proprio bèn.Ma quì dentro ci sono talmente tanti cantinari opensorciari e scrocconi, che non sanno che MS ad esempio in casi come questi avrebbe regalato le licenze, e non ti sto parlando per sentito dire.Ovviamente adesso diranno che dietro c'è un secondo fine... ovvio, e quello loro qual'èStanne lontano dal kernel monolitico, la vita ti sorriderà e rosicherai meno.
        • bugybugy scrive:
          Re: Frottole da bar
          - Scritto da: Anonimo
          Ma quì dentro ci sono talmente tanti cantinari
          opensorciari e scrocconi, che non sanno che MS ad
          esempio in casi come questi avrebbe regalato le
          licenze, e non ti sto parlando per sentito dire.Mi fai DEGLI esempi?Grazie..
        • Anonimo scrive:
          Re: Frottole da bar
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: bugybugy

          Scusa, perchè non dovresti crederci?

          Perchè se fai quattro conti scopri che hanno
          risparmiato forse 1000 euro di licenze e in
          compenso avranno dato chissà quanti denari NOSTRI
          a dei partner esteri.Ammesso che sia vero al massimo sarebbero soldi italiani che restano in Italia anziche' andare nelle capienti tasche di Bill Gates.
          • Anonimo scrive:
            Re: Frottole da bar
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: bugybugy


            Scusa, perchè non dovresti crederci?



            Perchè se fai quattro conti scopri che hanno

            risparmiato forse 1000 euro di licenze e in

            compenso avranno dato chissà quanti denari
            NOSTRI

            a dei partner esteri.

            Ammesso che sia vero al massimo sarebbero soldi
            italiani che restano in Italia anziche' andare
            nelle capienti tasche di Bill Gates.
            A parte i soldi delle licenze (ben poco mi pare di capire) il resto sarebbe andato a finire comunque nelle tasche di italiani. A meno che vengano gli americani ad installare le telecamere sui pali...
    • svista scrive:
      Re: TROFL
      ==================================Modificato dall'autore il 14/10/2005 2.28.11
      • Anonimo scrive:
        Re: TROFL
        - Scritto da: svista


        ==================================
        Modificato dall'autore il 14/10/2005 2.28.11che quantità di dati e link!cavolo, non so da che parte iniziare!questa volta hanno proprio fornito tutto!NON possiamo dire che sparano CA%%ATE di fronte a una tale mole di informazioni!!!va giocare a campo fiorito, va....
        • Anonimo scrive:
          Re: TROFL
          Mai sentito parlare di case study ?Comprendo che oltre al LUG e al Wiki non vai, ma cosa credi che siano ?secondo te questo non poteva essere un case study ?Guarda che in quasi tutti i progetti speciali, quale questo(non le chiacchere che sviluppi tu in php, banana!)MS mette a disposizione il proprio SW a prezzi irrisori, altre gratuiti. Ah dimenticavo, hai mai fatto qualche progetto speciale oltre al server GENERAL PURPOSE alla tua parrochhia, al tuo comune alla scuadra di basket del tuo paese vicino ? Con un budget di almento 3-500 mila eur ??? Sorry, continua pure a vivere sopra agli alberi, dove ci stà l'open source e tutti i suoi dev, tieniti il tuo kernel monolitico, la tua libertà e pure tutti i link che ti servono per scoprire che oltre a bash il mondo fa anche qualcos'altro.Ah, e non mi dire che MS lo fa solo per interesse: lo stesso interesse ce l'ha anche chi ti vende il pane o il formaggio ogni giorno, semmai è la tua mentalità che ti fa pensare sia sbagliato.QQ
          • Anonimo scrive:
            Re: TROFL
            l'hai asfaltato di brutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: TROFL
            - Scritto da: Anonimo
            Mai sentito parlare di case study ?
            Comprendo che oltre al LUG e al Wiki non vai, ma
            cosa credi che siano ?
            secondo te questo non poteva essere un case study
            ?

            Guarda che in quasi tutti i progetti speciali,
            quale questo
            (non le chiacchere che sviluppi tu in php,
            banana!)1) questo non è un progetto speciale.2) non hai idea di che lavoro faccio.
            MS mette a disposizione il proprio SW a prezzi
            irrisori, altre gratuiti. Ah dimenticavo, hai mai
            fatto qualche progetto speciale oltre al server
            GENERAL PURPOSE alla tua parrochhia, al tuo
            comune alla scuadra di basket del tuo paese
            vicino ? si. sistemi bancari.
            Con un budget di almento 3-500 mila eur
            ??? Sorry, continua pure a vivere sopra agli
            alberi, dove ci stà l'open source e tutti i suoi
            dev, tieniti il tuo kernel monolitico, la tua
            libertà e pure tutti i link che ti servono per
            scoprire che oltre a bash il mondo fa anche
            qualcos'altro.sai che i bancomat sono Linux embedded? siamo passati da OS/2 da un po di tempo...
            Ah, e non mi dire che MS lo fa solo per
            interesse: lo stesso interesse ce l'ha anche chi
            ti vende il pane o il formaggio ogni giorno,il fornaio non obbliga ogni negozzietto del paese che vende alimentari ad essere 'compatibile' col suo pane.e chi mi vende il formaggio mi chiede di che tipo lo voglio, non mi rifila solo 1 tipo e basta(senza scelta).
            semmai è la tua mentalità che ti fa pensare sia
            sbagliato.


            QQdiciamo invece che siete dei pigri. vi piace trovare tutto fatto e non avete la minima voglia di imparare, che ne so, un sitema nuovo.Piuttosto che impegnarvi un po' scartate le alternative e le classificate come "mer*a".Ecco, gente come voi li manderei a spasso, che cavolo ce l'hai il PC?ma so anche di perder tempo con trolloidi...Sai che t dico? FAI COME VUOI, HAI RAGIONE TU.aloha.
  • naevus scrive:
    io sono di bergamo
    sono di bergamo e già prevedo che (come tutte le videocamere wired o wireless di bergamo e provincia) questa cam verranno usate per fare multe (ed alimentare le casse dei comuni che cercano nella nostra provincia di fare marciapiedi larghissimi, milioni di rotonde e di scaricare il traffico sui comuni limitrofi) e non per la sicurezza (ho già scritto di questo in un post sul mio blog www.ranzanici.com)
    • bugybugy scrive:
      Re: io sono di bergamo
      - Scritto da: naevus
      sono di bergamo e già prevedo che (come tutte le
      videocamere wired o wireless di bergamo e
      provincia) questa cam verranno usate per fare
      multe (ed alimentare le casse dei comuni che
      cercano nella nostra provincia di fare
      marciapiedi larghissimi, milioni di rotonde e di
      scaricare il traffico sui comuni limitrofi) e non
      per la sicurezza (ho già scritto di questo in un
      post sul mio blog www.ranzanici.com)Molto probabile, in un "famoso" paese dell'interland east di Milano è in funzione un sistema simile :(
    • Anonimo scrive:
      Re: io sono di bergamo
      - Scritto da: naevus
      usate per fare
      multe (ed alimentare le casse dei comuni che
      cercano nella nostra provincia di fare
      marciapiedi larghissimi, milioni di rotonde e di
      scaricare il traffico sui comuni limitrofi) e non
      per la sicurezzaDella sicurezza non gli frega nulla a nessuno, altrimenti pennserebbero a come farlo scorrere, il traffico, invece di ostacolarlo ogni giorno sempre di più.A Firenze siamo messi anche peggio: tutto il territorio comunale è un parcheggio a pago a cielo aperto. TUTTO. Oltre la ZTL abbiamo anche le ZCS (6), i parcheggi scambiatori non serviti, i cantieri aperti, 3 sottopassi schifosi e pericolosissimi, gli autovelox dappertutto compresi i viali e "Telecamere Amiche" sparpagliate per mezza città. La Giunta è di SX ma sembra uscita dalla Germania del '29.
    • Anonimo scrive:
      Re: io sono di bergamo
      Ciao, io abito nella bassa bergamasca e il mio comune ha aderito alla rete di telecamere wireless installate a Caravaggio, Brignano G.A., Bariano, Fornovo S.Giovanni, Misano e Pagazzano.Tutto questo già da un paio di anni, e nel tempo il numero di telecamere è aumentato a dismisura.Non credevo fossimo gli unici al mondo :)
      • Anonimo scrive:
        Re: io sono di bergamo
        sono anch'io di Bg.Voglio segnalare l'assurdità di queste telecomare...A Bg ne sono state piazzate in tutta la città ben 48 ma, evidentemente, nessuna sulla via + frequentata della città (via XX settembre) dove ogni week end pullulano circa una cinquantina di estracomunitari ( a volto scoperto) intenti a vendere merce contraffatta.I casi sono due:O non ci sono telecamere nella via (alla faccia della tanto sbandirata sicurezza)O ci sono e nessuno le guarda.Ps. non vorrei sbagliarni ma sembra di aver letto sull' "Eco della Curia" (o L"Osservatore Bergamasco") che il questore avrebbe affermato l'inutilità del sistema di video sorveglianza...mahhh
        • Anonimo scrive:
          Re: io sono di bergamo
          - Scritto da: Anonimo
          dove
          ogni week end pullulano circa una cinquantina di
          estracomunitari ( a volto scoperto) noooooooooooooooooooo, 50 e.s.t.r.a.c.o.m.u.n.i.t.a.r.i., e tutti 50 a v.o.l.t.o. s.c.o.pe.r.t.o.? ma dove andremo a finire??
          intenti a
          vendere merce contraffatta.ATTENTATOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!
          Ps. non vorrei sbagliarni ma sembra di aver letto
          sull' "Eco della Curia" (o L"Osservatore
          Bergamasco") ....come a dire, ecco perchè le telecamete fanno paura.
          • Anonimo scrive:
            Re: io sono di bergamo
            FORSE, dico forse, hai travisato un po' il mio messaggio.NON HO NIENTE CONTRO I 50 E.S.T.R.A.C.O.M.U.N.I.T.AR.I. CHE VENDONO MERCE CONTRAFFATTA...ANZIVolevo solo mettere in evidenza come (non) funzionano le telecamere piazzate dalla precente amministrazionepeccato tu abbia interpretato il mio msg come un'attacco verso quei 50...- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            dove

            ogni week end pullulano circa una cinquantina di

            estracomunitari ( a volto scoperto)

            noooooooooooooooooooo, 50
            e.s.t.r.a.c.o.m.u.n.i.t.a.r.i., e tutti 50 a
            v.o.l.t.o. s.c.o.pe.r.t.o.?
            ma dove andremo a finire??


            intenti a

            vendere merce contraffatta.

            ATTENTATOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!



            Ps. non vorrei sbagliarni ma sembra di aver
            letto

            sull' "Eco della Curia" (o L"Osservatore

            Bergamasco") ....

            come a dire, ecco perchè le telecamete fanno
            paura.????
          • Anonimo scrive:
            Re: io sono di bergamo
            - Scritto da: Anonimo
            FORSE, dico forse, hai travisato un po' il mio
            messaggio.
            ....
            Volevo solo mettere in evidenza come (non)
            funzionano le telecamere piazzate dalla precente
            amministrazione
            peccato tu abbia interpretato il mio msg come
            un'attacco verso quei 50...
            e allora forse ho mal compreso il tuo intervento.con questa precisazione mi è chiaro.that's all, e bgiornata.
        • Anonimo scrive:
          Re: io sono di bergamo
          aimè irregolari anche loro cercano di vivere in modo piu' o meno diginitoso. Rischiano grosso a volte per mantenere la famiglia poverissima nel loro paese nativo. Evidentemente gli viene lasciato un po' di respiro ogni tanto... Chiedete i costi di un agente da piazzare in ogni via e sostituiteli all'investimento di installazione di una telecamera. Quante sono ? 40 ? 50 ? moltiplicate per questa cifra... poi sappiatemi dire se costa lo stesso o c'e' diversità. Da una sala operativa forse è meglio avere la situazione chiara h24 non trovate ? Deterrente contro scippi, rapine, violenze, spacci, ecc ecc Per di piu' che i filmati registrati sono una prova certa e la parola di una persona contro un altra in assenza di prove ... NO !
        • Anonimo scrive:
          Re: io sono di bergamo
          - Scritto da: Anonimo
          sono anch'io di Bg.
          Voglio segnalare l'assurdità di queste
          telecomare...
          A Bg ne sono state piazzate in tutta la città ben
          48 ma, evidentemente, nessuna sulla via +
          frequentata della città (via XX settembre) dove
          ogni week end pullulano circa una cinquantina di
          estracomunitari ( a volto scoperto) intenti a
          vendere merce contraffatta.
          I casi sono due:
          O non ci sono telecamere nella via (alla faccia
          della tanto sbandirata sicurezza)
          O ci sono e nessuno le guarda.
          Ps. non vorrei sbagliarni ma sembra di aver letto
          sull' "Eco della Curia" (o L"Osservatore
          Bergamasco") che il questore avrebbe affermato
          l'inutilità del sistema di video
          sorveglianza...mahhhPer i 50 extra non servono telecamere,bastrebbe una buona tanica di benzina e un accendino.
          • Anonimo scrive:
            Re: io sono di bergamo
            Buttala su casa tua, la benzina, s t r 0 _n zo !
          • Anonimo scrive:
            Re: io sono di bergamo
            - Scritto da: Anonimo
            Buttala su casa tua, la benzina, s t r 0 _n zo !
            Ripeto,gli inceneritori sono la soluzione più semplice e veloce per sti esseri.
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: io sono di bergamo
            - Scritto da: Anonimo
            Per i 50 extra non servono telecamere,bastrebbe
            una buona tanica di benzina e un accendino.Quello che dico io riguardo ai leghisti.
          • Anonimo scrive:
            Re: io sono di bergamo
            non vale la pensa rispondere, sono solo tentativi di flame. ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: io sono di bergamo
          - Scritto da: Anonimo
          sono anch'io di Bg.
          Voglio segnalare l'assurdità di queste
          telecomare...
          A Bg ne sono state piazzate in tutta la città ben
          48 ma, evidentemente, nessuna sulla via +
          frequentata della città (via XX settembre) dove
          ogni week end pullulano circa una cinquantina di
          estracomunitari ( a volto scoperto) intenti a
          vendere merce contraffatta.Bene visto che io sono il primo a comprare volentieri la loro merce (e se ce l'hanno magari anche un panetto di fumo) :)
    • Anonimo scrive:
      Re: io sono di bergamo
      anche io sono di bergamo provinciae ti posso garantire che già le stanno usando per rilevare le infrazioni del codice della strada esattamente nei pasi dell'isola (presezzo,bonate,terno,etcetc) se leggete il cartello stradale classico ("comune videosorvegliato") sotto alla fine in piccolo c'è scritto anche per rilevazioni delle infrazioni al C.D.S.!!!quindi fate attenzioneciao
    • Anonimo scrive:
      Re: io sono di bergamo
      RI-DI-CO-LOSoldi buttati!!! Al posto di risolvere problemi seri si buttano via soldi in queste cose... o meglio investono soldi ke porteranno altri soldi... (a loro) tutto a sfavore del cittadino!!!A Bergamo per risolvere il problema del traffico, allargano i marciapiedi a dismisura... (fino a 6mt di larghezza) pazzesco!!! tolgono i parkeggi gratuiti e mettono quelli col disco orario!!! ogni svincolo della tangenziale di Bergamo è uguale ad una coda kilometrica ke ogni giorno mi sorbisco!!!Complimenti!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: io sono di bergamo
      - Scritto da: naevus
      sono di bergamo e già prevedo che (come tutte le
      videocamere wired o wireless di bergamo e
      provincia) questa cam verranno usate per fare
      multe (ed alimentare le casse dei comuni che
      cercano nella nostra provincia di fare
      marciapiedi larghissimi, milioni di rotonde e di
      scaricare il traffico sui comuni limitrofi) e non
      per la sicurezza (ho già scritto di questo in un
      post sul mio blog www.ranzanici.com)E poi che genere di "sicurezza" vuoi avere da delle telecamere? Non ho ancora sentito una sola notizia che dica che un rapinatore e' stato preso grazie a quelle cagate ed anche ammesso che servano a qualcosa non capisco perche' la gente comune debba rinunciare alla propria privacy per proteggere qualche gioelliere che, come tutti i suoi colleghi, evade pure il fisco.
      • Anonimo scrive:
        via XX ha le telecamere!
        Ce ne sono tre,una all'inizio della via vicina all'edicola(mi pare sia già via XX),una un pò più avanti (dove sulla destra si allarga)solo che è stata rotta duranteun corteo e mi pare che sia ancora rotta poi una terza verso il fondo della via(prima delle impalcature che ci sono sulla sinistra in prossimità di piazza Pontida ma anche questa mi pare sia stata distrutta durante il corteo..Bye
Chiudi i commenti