Intel forgia i rivali di Radeon e GeForce

Secondo diverse fonti taiwanesi, Intel sta per lanciare il guanto di sfida a Nvidia e AMD sotto forma di una linea di GPU in grado di rivaleggiare con i modelli desktop di Radeon e GeForce. Terremoto nel 3D?
Secondo diverse fonti taiwanesi, Intel sta per lanciare il guanto di sfida a Nvidia e AMD sotto forma di una linea di GPU in grado di rivaleggiare con i modelli desktop di Radeon e GeForce. Terremoto nel 3D?

Taipei (Taiwan) – Presto Nvidia e AMD/ATI potrebbero non essere più le uniche a spartirsi il lucroso mercato delle schede grafiche per PC. Secondo il sito taiwanese DigiTimes.com , infatti, Intel si preparerebbe ad entrare con tutto il proprio peso nel settore dei chip grafici discreti , ossia delle GPU che equipaggiano le schede video per PC.

Secondo l’autorevole giornale taiwanese, che cita come fonti (rimaste anonime) diversi vendor di schede grafiche, i nuovi prodotti di Intel si posizioneranno come diretti concorrenti della serie di schede grafiche ATI Radeon e Nvidia GeForce . Inizialmente, tuttavia, pare che il chipamker californiano si concentrerà sulle soluzioni di fascia media , con prezzo intorno ai 300 dollari.

Per essere competitivo con gli attuali prodotti di AMD e Nvidia, Intel dovrà forgiare GPU compatibili con la tecnologia DirectX 10, ed eventualmente basate su un’architettura a shader unificati.

Da sottolineare che oggi Intel possiede già oltre il 50% del mercato dei chipset con grafica integrata . Gli osservatori fanno però notare che il settore della grafica integrata è molto differente, sia per tecnologia che per marketing, da quello della grafica discreta: dominare nel primo non significa necessariamente riuscire a penetrare nel secondo. Certo è che le risorse economiche e tecniche di Intel sono enormi, questo anche se confrontate con quelle di Nvidia e AMD messe insieme.

Se tutto filerà liscio, le prime GPU di Intel dovrebbero arrivare sul mercato intorno al secondo trimestre del 2008 .

I vendor di schede grafiche sembrano aver accolto la notizia con un certo entusiasmo : secondo alcuni portavoce dell’industria, l’ingresso di Intel nel settore dei chip grafici discreti non può che accrescere la competizione e, di conseguenza, accelerare l’evoluzione tecnologica riducendo nel contempo i prezzi delle schede video. Par già di sentire l’urrà dei consumatori.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 06 2007
Link copiato negli appunti