Intel, i 2GHz rischiano di saltare

Nuovi problemi per la mamma dei Pentium: la produzione di chip a 0,13 micron è infatti stata rimandata e a questo punto più nulla è sicuro. Tualatin e P4 a 2 GHz potrebbero slittare di mesi. Se non bastasse, il PIII a 1 GHz non si trova


Santa Clara (USA) – Ahi ahi! Quando i problemi dello scorso anno sembravano ormai solo un ricordo, ecco che Intel deve ora fare nuovamente i conti con importanti problemi di produzione e ritardi.

L’azienda ha infatti ammesso che la produzione di chip a 0,13 micron subirà un sensibile ritardo che rischierà non soltanto di far slittare al prossimo anno l’uscita del Pentium 4 a 2 GHz , ma potrebbe altresì spostare parecchio in avanti l’inizio della produzione in volumi di Tualatin , la nuova linea di PIII.

Pare che gran parte dei problemi sia da imputarsi al grosso ritardo nella consegna, da parte della Silicon Valley Group, del macchinario per la produzione di chip a 0,13 micron. Questo ha costretto Intel a correre ai ripari ed a passare in tutta fretta ad una soluzione alternativa propostale da Numerical Technologies, una soluzione che consentirà ad Intel di produrre chip a 0,13 micron con gli impianti attuali.

Il big di Santa Clara ha dichiarato che il passaggio a questo nuovo sistema produttivo richiederà tempo e introdurrà ritardi. Nel frattempo i produttori di PC si lamentano della scarsità di PIII a 1 GHz.

Naturalmente, tutto questo ripropone ad Intel il problema della grossa lacuna nel mercato low-end del GHz – il P4 è infatti ancora lungi dalla sbarcare sul mercato di massa -, lacuna che ancora una volta andrà a tutto vantaggio della rivale AMD.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti