Intel lancia Centrino 2

Il chipmaker di Santa Clara ha introdotto il tanto anticipato aggiornamento alla piattaforma già nota come Sonoma. La nuova versione promette maggiori prestazioni, consumi più ridotti e supporto alle ultime tecnologie per PC


Santa Clara (USA) – Nelle scorse ore Intel ha lanciato una nuova versione della propria piattaforma mobile Centrino, una soluzione all-in-one pensata per il mercato dei notebook.

Conosciuta in precedenza con il nome in codice di Sonoma , la piattaforma Centrino di seconda generazione migliora le prestazioni grafiche e sonore e riduce ulteriormente i consumi, questo anche grazie alla possibilità di rimanere nella modalità a basso consumo “sleep” durante la riproduzione di musica.

Il cuore di Centrino 2 è costituito dal chipset 915 Express, anche noto come Alviso, versione mobile di Grantsdale : questo introduce il supporto a PCI Express, alle memorie DDR2, al bus front-side da 533 MHz, al suono surround Dolby Digital/Dolby 7.1, a Serial ATA e, nel caso dei modelli integranti la sottosezione grafica (GM e GMS), alla tecnologia DirectX 9 e al video ad alta definizione.

I modelli di Pentium M già capaci di supportare la nuova famiglia di chipset 915 Express, e di conseguenza l’FSB a 533 MHz, sono il 730, 740, 750, 760 e 770: questi chip, la cui frequenza di clock è compresa fra 1,6 e 2,13 GHz, hanno 2 MB di cache L2 e includono la tecnologia No eXecute. Ieri il chipmaker ha inoltre lanciato i nuovi modelli di Pentium M 758 e 753: il primo è Low Voltage e ha un clock di 1,5 GHz, il secondo è Ultra-Low Voltage e ha un clock di 1,2 GHz.

Fanno parte di Sonoma anche i due adattatori ProWireless 2915ABG e 2200BG Wi-Fi, rispettivamento in grado di supportare 802.11a/b/g e 802.11b/g. Il nuovo software che li accompagna supporta il nuovo standard per la sicurezza 802.11i, il protocollo crittografico Wireless Protected Access 2 e le specifiche Cisco Extensions 3.0.

Con Sonoma, Intel spera di poter spingere Centrino sul mercato consumer, dunque sui notebook con prezzo inferiore ai 1.500 euro. Al momento sono oltre 80 i prodotti basati su Sonoma che arriveranno sul mercato entro la fine di questo mese: una cifra che secondo Intel per l’inizio dell’estate dovrebbe arrivare a quota 150.

L’erede di Sonoma, il cui debutto è previsto nel 2006, porta il nome in codice di Napa : questa sarà, secondo le previsioni, la prima piattaforma mobile capace di supportare i Pentium M dual-core. Napa includerà anche un nuovo chipset grafico integrato, Calistoga , e un nuovo modulo wireless, Golan .

Uno degli aspetti più importanti delle future piattaforme mobili del gigante dei chip consiste nelle evoluzioni dell’attuale tecnologia di power management. Per il 2010 Intel conta, grazie ad una stretta collaborazione con vari soggetti dell’industria, di riuscire ad estendere l’autonomia di un tipico notebook ad almeno 8 ore.

“L’industria è già impegnata in alcune di queste sfide attraverso il Mobile PC Extended Battery Life Working Group e l’odierno rilascio della specifica ACPI 3.0, ma è tuttavia necessario un ulteriore sforzo cooperativo”, ha affermato Chandrasekher. Uno sforzo che si è concretizzato nel varo del “Battery Life Optimization Program”, iniziativa con la quale Intel si è impegnata a lavorare insieme ai produttori di notebook per risolvere alcuni degli attuali problemi legati all’alimentazione e alla gestione dei consumi.

Nelle scorse settimane AMD ha svelato un nuovo processore, chiamato Turion , che si candida a divenire il maggiore rivale del Pentium M.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Brani
    ... e poi che tipo e/o periodo di musica ti consentiramnno di scaricare?Mah...
  • Anonimo scrive:
    Tassa sul P2P
    Io sono disposto a pagare una modica tassa annuale se tutti i produttori di materiale audio video giochi programmi etc mettano a disposizione tutto il materiale originale per il download sul p2p. Si spende meno si ottiene di piu, almeno tutti ci guadagnano, se si va avanti cosi prima o poi qualcuno ci lascia le penne, ma per cosa alla fin fine? Per niente! E' solo un piccolo risvolto di vita gia di per se corta...Vediamo di semplificarci e migliorarci un po la vita.
  • MassimoDecimo scrive:
    Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
    bhe, senza scomodare impianti esagerati, amplificatori valvolari o altri estremismi esoterici, secondo me la differenza tra un mp3 e un wave estratto da CD si sente benissimo anche con uno stereo da qualche centinaio di euro. In ogni caso va benissimo vendere mp3, il problema è che non ci sono alternative all'mp3, o quello o ti compri il CD.Mettiamo su noi un bel negozio oline di wave ?:)
    • jokanaan scrive:
      Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
      - Scritto da: MassimoDecimo
      bhe, senza scomodare impianti esagerati,
      amplificatori valvolari o altri estremismi
      esoterici, secondo me la differenza tra un
      mp3 e un wave estratto da CD si sente
      benissimo anche con uno stereo da qualche
      centinaio di euro. In ogni caso va benissimo
      vendere mp3, il problema è che non ci
      sono alternative all'mp3, o quello o ti
      compri il CD.

      Mettiamo su noi un bel negozio oline di wave
      ?
      :)mettiamola così:i modelli psicoacustici permettono di scartare informazioni che comunque non sono percepite/ibili dalla maggior parte delle persone, sia perché spesso gli impianti di persone normali non riuscirebbero a riprodurle adeguatamente, sia perché il filtro del timpano, del sistema incudine martello staffa, di tutto l'apparato uditivo insomma, e infine la reinterpretazione compiuta dal cervello, causano di loro una perdita di informazioni, insomma certe cose la media non le sente.un modello psicoacustico ideale dovrebbe essere scalabile da un lossless a bitrate pari al 50% del pcm non compresso circa (ovvero i vari codec loseless, flac, ape, ecc) alla massima qualità, a bitrates sempre più bassi dove la trasparenza (ovvero la possibilità del file compresso di esser identico all'ascolto col file non compresso) sia percepita da sempre meno persone.innanzitutto diciamolo, esistono delle persone che sentiranno SEMPRE differenze. Sono le stesse in grado di sentire le differenze tra un impianto da 45keuro e 50keuro. Non sono persone normali. Anche il cinema va a 27fps e ad alcuni dà fastidio (a me per esempio tanto). Ma sono un'esiguità. Sono davvero pochi quelli che sono in grado di riconoscere un file audio compresso alla massima qualità con un codec come mpc da un wave.Il mio discorso quindi esulerà dalla considerazione che esistono anche certe persone.Purtroppo l'mp3 si basa su modelli psicoacustici vecchi. Qualsiasi bitrate, anche il massimo, che è 320kbps per gli encoders diffusi adesso (potrebbe essere di più, ma sarebbe inutile), introducono artefatti che li rendono diversi, ad un orecchio attento e addestrato, ad un wave.diversamente i codec più moderni, come ogg, aac, wma9 e mpc, scalano molto meglio.ognuno ha il suo pro:wma9 e aac hanno appoggi da due sw molto grosse, il ché può presentare problemi di licensing e drm, ma anche vantaggi in termini di facilità di diffusione nell'hw portatile e nel mercato legaleogg è un codec opensource molto buono, con un fottìo di caratteristiche positive (possibilità di streaming, tagging evoluto), purtroppo gode poco l'appoggio dei produttori di hw, anche per colpa della complessità dell'implementazione hw a quanto ho capito.io appoggio mpc perché dalla sua ha una qualità audio davvero fantastica ad alti bitrates,
      160kbps, inoltre pare richiedere 1/5 di potenza cpu rispetto ad un mp3, il ché significa che players portatili mpc potrebbero montare hw meno potente e più morigerato nei consumi, con un consistente aumento nell'autonomia, oppure una riduzione consistente del peso della batteria a parità di autonomia.Inoltre mpc è diventato opensource (e quelli della xiph.org pare non se ne siano mai accorti, maledetti).qualunque formato ti piàccia, sono tutti molto più evoluti di mp3, e quasi sicuramente esisterà un bitrate ed un formato che ti potrebbe soddisfare.la musica non compressa è un relitto del passato. Ti spiego perché. Perché, se è possibile far stare un cd in un decimo del suo spazio, hai mai pensato, nello spazio di un cd intero, che razza di qualità si potrebbe inserire registrando a frequenze di campionamento e bits maggiori e comprimendo direttamente il master a bitrates adeguati? Quindi finiamola di dire che la compressione audio è in conflitto con la qualità. La compressione audio migliora la qualità ottenibile in un numero limitato di bytes. Ed è sicuro come l'oro.dimenticavo: se ti va di fare qualche blind-test, su http://www.hydrogenaudio.org hanno tutto il necessario ;)==================================Modificato dall'autore il 21/01/2005 1.31.06
      • Anonimo scrive:
        Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
        http://www.mindawn.com/Vendono musica in formato FLAC (Free Lossless Audio Codec) (http://flac.sourceforge.net/), come altri siti indicati qui, (http://flac.sourceforge.net/links.html#music); come dice il nome, senza perdita di qualità.
  • MassimoDecimo scrive:
    Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WAVE
    no, mi piace molto ascoltare dischi in vinile a casa di mio padre, ma nella mia nuova casa non è mai entrato un giradischi, stupendi, ma troppo delicati.
  • Anonimo scrive:
    Re: sistemi legali
    - Scritto da: YureW

    - Scritto da: Anonimo

    Weblisten

    prova questo

    Già più semplice, grazie!Mmmmh, iTunes è sicuramente il più semplice di tutti e il più completo, permette il preview di tutte le tracce e non scarichi mp3 ma aac.NON funziona via browser e c'è solo per Mac e Wincrost, quindi con Linux non puoi neanche provarlo.Su Windows e Mac non ho trovato niente che sia paragonabile a questo, su Linux non ho ancora neanche cercato....
  • Anonimo scrive:
    Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
    - Scritto da: Anonimo
    si ok
    ma 256 di bitrate è un conto..........
    1 ? per un 128 con drm è un'altroEd è per questo che su iTMS non si trovano mp3 ma aac..... ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: chi ha paura del Mulo cattivo?
    - Scritto da: Anonimo
    MP3: Mulo... che hard disk grande che hai...

    MULO: E' per scaricarti meglio...

    MP3: Mulo... che banda larga che hai...

    MULO: E' per condividerti meglio...

    MP3: Mulo... che algoritmo MD5 forte che
    hai...

    MULO: E' per rintracciarti meglio...

    MP3: Mulo... che leggi liberticide che
    stanno facen... ???

    MULO: GNAM! chomp chomp chomp.....

    &nb
    COSA TI SEI FUMATO??????????????????????????????????????????????????????????????MI SA CHE IL PUSHER TI HA DATO ROBA SCADENTE!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    E dopo Suprnova...Mininova!!!
    E si continua.....Come disse un vecchio detto popolare, morto un Papa....Leggetevi un po' il disclaimer.....About mininovaMininova is the alternative to the well-known SuprNova, which is not longer available. Visitors of this site can anonymously upload torrents to this site, tracked by any BitTorrent tracker. Scrape data (amount of seeds/peers) is collected every 30 minutes. See the FAQ for more information. DisclaimerNone of the files shown here are actually hosted on this server. The links are solely provided by the users of this website. These BitTorrent files are meant for the distribution of backup files. By downloading the BitTorrent file, you are claiming that you own the original file. The administrator of this site holds no responsibility for misuse of these files in any way.If you are affiliated with any government, anti-piracy group or any other related group, don't send us mail with removal requests. Such requests are in violation with code 431.322.12 of the Internet Privacy Act signed in 1995 by Bill Clinton. This means that you can not threaten our ISP(s) or any person(s) or company storing these files, and cannot prosecute any person(s) affiliated with this page which includes family, friends or individuals who run or visit this website.If you do not agree to these terms, please do not use this service.
  • Anonimo scrive:
    Re: chi ha paura del Mulo cattivo?
    [CUT]Grande è bellissima!Lele
  • MassimoDecimo scrive:
    A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WAVE
    Personalmente posso ascoltare mp3 mentre faccio jogging o alzo qualche manubrio in palestra, e per questo non ho intenzione di pagare una lira. Se vogliono che paghi mi devono vendere della musica vera, da ascoltare nell'impianto di casa o ancora meglio nel super impianto dell'auto, devono vendermi un file che abbia una qualità almeno pari al CD, quindi solo file audio Wave senza compressioni schifose.Allora sì che posso pagare anche 1 euro a canzone.Come si fa a sborsare 0,99 per un mp3 ?bleahh:s
    • TADsince1995 scrive:
      Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
      - Scritto da: MassimoDecimo
      o ancora
      meglio nel super impianto dell'auto, Io ci penserei bene a confrontare l'impianto dell'auto con quello di casa... L' HiFi in auto è pura utopia. A meno che tu per HiFi non intendi i subwoofer da 500 watt che tanto piacciono ai ragazzini.
      devono
      vendermi un file che abbia una
      qualità almeno pari al CD, quindi
      solo file audio Wave senza compressioni
      schifose.Ripeto: per ascoltarlo in macchina? in ogni caso un mp3 in encodato con lame in stereo puro (no joint stereo) a un bitrate di almeno 256 kbit/s non è niente male...TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
        si okma 256 di bitrate è un conto..........1 ? per un 128 con drm è un'altro
      • Anonimo scrive:
        Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
        Joint stereo coding methods try to increase the coding efficiency when encoding stereo signals by exploiting commonalties between the left and right signal. There are two usual joint stereo coding algorithms, namely mid-side (ms) stereo coding and intensity stereo coding. Ms stereo applies a matrix to the left and right channel signals, computing sum and difference of the two original signals. Whenever a signal is concentrated in the middle of the stereo image, ms stereo can achieve a significant saving in bitrate. Even more important is the fact that by applying the inverse matrix in the decoder the quantization noise becomes correlated and falls in the middle of the stereo image where it is masked by the signal. Intensity stereo coding is a method that achieves a saving in bitrate by replacing the left and the right signal by a single representing signal plus directional information. This replacement is psychoacoustically justified in the higher frequency range since the human auditory system is insensitive to the signal phase at frequencies above approximately 2kHz. Intensity stereo is by definition a lossy coding method thus it is primarily useful at low bit rates. For coding at higher bit rates only ms stereo should be used.A quanto pare joint stero non significa necessariamente perdita di qualitàe cmq è anacronistico usare gli mp3 quando c'è l'mpc...o i codec lossless...Scsi3
      • Anonimo scrive:
        Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
        ....pur essendo un grande appassionato di hi fi in possesso di un ottimo (al momento) impianto home, ti devo contraddire...l'HI FI in auto non è proprio utopia come dici tu, o meglio, non puoi considerare la cosa come un fenomeno che piace ai soli ragazzini...non sono un ragazzino e da una vita investo parecchio in elettroniche da casa, ma se ti fai un giro ad una manifestazione dove vi sono professionisti del settore car che espongono quanto da loro creato, al tuo ritorno a casa ti viene voglia di buttare nella monnezza qualsiasi integrato giapponese e simili, materiale posseduto, tra l'altro, dai più...concordo con la lamentela dell'amico...Saluti
    • jokanaan scrive:
      Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
      - Scritto da: MassimoDecimo
      Personalmente posso ascoltare mp3 mentre
      faccio jogging o alzo qualche manubrio in
      palestra, e per questo non ho intenzione di
      pagare una lira. Se vogliono che paghi mi
      devono vendere della musica vera, da
      ascoltare nell'impianto di casa o ancora
      meglio nel super impianto dell'auto, devono
      vendermi un file che abbia una
      qualità almeno pari al CD, quindi
      solo file audio Wave senza compressioni
      schifose.
      Allora sì che posso pagare anche 1
      euro a canzone.
      Come si fa a sborsare 0,99 per un mp3 ?

      bleahh

      :sil prezzo è sproporzionato, ma converrai con me che 3 euro ad album per un album compresso in codec di ultima generazione (aac o mpc) a bitrate
      160kbps (192 va bene?) e senza drm che impediscano il transcoding (a quella qualità di partenza, e considerato il target ideale dei transcoders, ovvero i possessori di vecchi lettori a 128 e 64mb, la pratica di transcodificare a bitrates molto inferiori non è da deprecare), secondo me ci fanno i soldi a palate.per i puristi dell'hifi vero, quello a quattro cifre e oltre, dovrebbero vendere dvd audio, che sulla carta offrono tantissimo, peccato che i watermark, le protezioni, i costi assurdi (dovrebbero costare quanto i cd attuali, ma ovviamente non accade), e la lotta con la stupida sony e lo stupido sacd ne impediscono la diffusione.
    • Anonimo scrive:
      Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WAVE
      sei un audiofilo feticista dei vinili, vero? :-P
    • Macs scrive:
      Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
      Allora devi scericarti file in formato FLAC. In pratica compressione LOSSLESS di file audio. Ovviamente i file sono piu' grossi dei soliti mp3 ma cmq molto meno di scaricarsi un file wav.
    • Anonimo scrive:
      Re: A me gli mp3 fanno schifo, vorrei WA
      Beh, la compressione mp3, certo fatta bene e con un buon bitrate, non è affatto male!In ogni caso, senza entrare nel merito di chi ha un udito da delfino e impianti di diffusione degni dell'Enterprise e non digerisce nemmeno gli mp3 ben fatti e con un alto bitrate, bisogna semplicemente prendere atto che l'mp3 è una compressione lossy, cioè taglia informazioni, non recuperabili dall'originale.Lo fa certo in base ad algoritmi particolari e con ottimi risultati, ma è un po come il jpg per le immagini: le informazioni perse, per quanto irrilevanti, non si possono più ricostruire esattamente allo stesso modo.Anche per l'audio comunque ci sono algoritmi di compressione non lossy, come il monkey, che sono più simili ad una compressione zip come principio: i dati non sono casuali, quindi non hanno l'entropia massima consentita per la loro dimensione, quindi possono essere descritti da un file con pari entropia ma di dimensioni inferiori (detto molto alla buona), questi algoritmi sono specificatamente pensati per descrivere un .wav in meno byte ma senza alterarne le informazioni iniziali, cioè attuare una copressione non lossy, (almeno teoricamente) reversibile al 100% e conenente il 100% delle informazioni.Come livello di compressione però al momento sono abbastanza meno efficienti dell'mp3, cmq riducono di 2 o 3 volte le dimensioni di un wav senza perdita di informazioni (quindi la qualità non è più un fatto soggettivamente percepito).
  • JackMauro scrive:
    Datemi un motivo
    per comprare un file musicale invece di scaricarlo gratis da un qualsiasi P2P...Vantaggi di un acquisto legale:- Nessun rischio di Galera.- Supporto economico all'autore.Vantaggi di un download illegale:- File non protetto da DRM.- Tassa sul CD non "sprecata".- Nessun software "strano" da installare per l'ascolto.- Qualità audio spesso superiore a quello acquistato- Nessun soldo aggiuntivo alla SIAE che già ne ha molti!- Non necessito di carta di credito (e relativo costo annuale)Cosa conviene fare? rischiare la galera o pagare per un prodotto inferiore?--Jackhttp://jack.logicalsystems.it/homepage
    • Anonimo scrive:
      Re: Datemi un motivo
      - Scritto da: JackMauro
      per comprare un file musicale invece di
      scaricarlo gratis da un qualsiasi P2P...


      Vantaggi di un acquisto legale:
      - Nessun rischio di Galera.
      - Supporto economico all'autore.

      Vantaggi di un download illegale:
      - File non protetto da DRM.
      - Tassa sul CD non "sprecata".
      - Nessun software "strano" da installare per
      l'ascolto.
      - Qualità audio spesso superiore a
      quello acquistato
      - Nessun soldo aggiuntivo alla SIAE che
      già ne ha molti!
      - Non necessito di carta di credito (e
      relativo costo annuale)

      Cosa conviene fare? rischiare la galera o
      pagare per un prodotto inferiore?
      --
      Jack
      href="http://jack.logicalsystems.it/homepage"No, non c'è alcun buon motivo per preferire l'acquisto legale, né facendo considerazioni puramente economiche, né, a mio avviso, facendo considerazioni etiche.Di fatto, per come stanno le cose, i discografici usano la forza per costringerti a prendere le loro ciofeche.
  • Anonimo scrive:
    Curiosità: hai mai usato questi servizi?
    Mi piacerebbe capire quanti di voi si sono mai avvalsi di un servizio a pagamento per scaricarsi la musica.Così, giusto per fare 2 conti in tasca di chi vende musica.Parto per primo: IO MAI e tra tutte le persone che conosco nessuno l'ha mai fatto, al massimo qualche cd a noleggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Curiosità: hai mai usato questi serv
      Ma non era vietato il noeggio dei cd?O meglio: era legale, ma molti anni fa.
      • BigSam scrive:
        Re: Curiosità: hai mai usato questi serv
        282 brani da iTunes. Molto soddisfatto: ho trovato artisti e compilation che in un negozio (o con limewire) non mi sarei mai sognato neanche di cercare.Voto:9 molto affidabile e piacevole da usare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Curiosità: hai mai usato questi serv
          45 brani Itunes voto: 7,5 50 brani Tiscali (streaming) voto 75 album Emusic (provateli sono gratis) voto 5,5 (catalogo obsoleto)
      • Anonimo scrive:
        Re: Curiosità: hai mai usato questi serv
        Sì il noleggio è vietato ma la formula "presa in visione con facoltà d'acquisto" è valida.Oppure devi comprare il primo e te lo ricomprano dopo un giorno. Ci sono diversi sistemi, ma questo è un'altro discorso.Comunque non pensavo che ci fosse già una simile cultura.- Scritto da: Anonimo
        Ma non era vietato il noeggio dei cd?
        O meglio: era legale, ma molti anni fa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Curiosità: hai mai usato questi serv
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe capire quanti di voi si sono
      mai avvalsi di un servizio a pagamento per
      scaricarsi la musica.
      Così, giusto per fare 2 conti in
      tasca di chi vende musica.
      Parto per primo: IO MAI e tra tutte le
      persone che conosco nessuno l'ha mai fatto,
      al massimo qualche cd a noleggio.Neanch'io, ma ho già iniziato a comprare libri, CD e giochi all'estero, tanto per non dare soldi alla SIAE, meglio che niente...
    • anrapa scrive:
      Re: Curiosità: hai mai usato questi serv
      Io ne ho scaricati centinaia di brani (compresi quelli del MIO cd in vendita su internet...) e devo dire che grazie a iTunes ho riscoperto il gusto di comprare CD, io non ne compravo più da oltre 4 anni per il fastidio di trovare nei negozi solo la roba "commerciale" e non la musica classica per esempio.Certo iTunes non ha in catalogo tutto il repertorio del mondo ma sicuramente meglio di Ricordi a Torino...Ho appena scaricato l'ultimo Cd di Chris Botti (trombettista jazz come me :-D )9.99euro BEN spesi, e non sono neanche dovuto uscire di casa per andare a scoprire che da Ricordi non c'è...
    • Anonimo scrive:
      Re: Curiosità: hai mai usato questi serv
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe capire quanti di voi si sono
      mai avvalsi di un servizio a pagamento per
      scaricarsi la musica.
      Così, giusto per fare 2 conti in
      tasca di chi vende musica.
      Parto per primo: IO MAI e tra tutte le
      persone che conosco nessuno l'ha mai fatto,
      al massimo qualche cd a noleggio.Io ho comprato 28 brani da Itunes (che uso attualmente) e 3 brani da Messaggerie Musicali (drm pesante e catalogo scarso)
  • Ataru73 scrive:
    Re: sistemi legali
    - Scritto da: Anonimo
    Con Linux non puoi comprare niente, per
    accedere allo store devi avere per forza
    iTunes che non esiste per il pinguino.In realtà puoi farlo girare usando crossover della Codeweavers (almeno così dicono, mai provato personalmente)
  • JoJo79 scrive:
    Re: chi ha paura del Mulo cattivo?
    Dovrebbe far ridere?! :s
    • Anonimo scrive:
      Re: chi ha paura del Mulo cattivo?
      *******-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 16.12-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Il problema è ben diverso
    Se sono un musicista emergente posso accedere a questi servizi (come faceva MP3.COM) ?Chi decide cosa possiamo scaricare e cosa no ?Questa è privazione della libertà (o lavaggio del cervello).Marco Radossevich
  • Anonimo scrive:
    Re: Napster
    - Scritto da: Anonimo
    Ma quando diamine arriva in Italia?
    quella sì che è un offerta
    interessante..................insomma...nulla a che
    vedere con il download del brano che hanno
    itunes,messaggerie,tiscali ecc...
    un servizio simile è Rapsody
    però pure quello nisba qui..........eh, già....peccato che sono servizi solo per utenti Windows..."PC only, Windows XP/2000, Microsoft Internet Explorer 5.1 or higher, Windows Media Player 7.1 or higher, Internet connectivity":|
  • Anonimo scrive:
    Re: sistemi legali

    Però ho dato un occhiata ad itunes, e
    devo dire una cosa: non ho capito come
    funziona, non so se posso limitarmi a
    scaricare, pagare e basta, se posso farlo o
    meno con Linux, non so neppure in che
    formato vengono frorniti i file, Con Linux non puoi comprare niente, per accedere allo store devi avere per forza iTunes che non esiste per il pinguino.Se vuoi farci un giro provo con un pc e un mac, con installato iTunes.
  • Anonimo scrive:
    Re: sistemi legali
    - Scritto da: Anonimo
    Weblisten
    prova questoGià più semplice, grazie!
  • Anonimo scrive:
    Napster risponde..
    ad una mia mail nella quale chiedevo informazioni circa un loro possibile arrivo nel nostro paese:testuale-------------------------------------------------------------------------------------Thanks for contacting Napster Support.Your comments and feedback are important to us. Please keep in mind that we arecontinually working to expand the Napster experience. Your feedback will beforwarded to the proper department. Please feel free to contact us with anyquestions you may have.Thanks for using Napster! Greg R. The Napster team
    • Anonimo scrive:
      Re: Napster risponde..
      - Scritto da: Anonimo
      ad una mia mail nella quale chiedevo
      informazioni circa un loro possibile arrivo
      nel nostro paese:
      testuale

      ---------------------------------------------
      Thanks for contacting Napster Support.

      Your comments and feedback are important to
      us. Please keep in mind that we are
      continually working to expand the Napster
      experience. Your feedback will be
      forwarded to the proper department. Please
      feel free to contact us with any
      questions you may have.

      Thanks for using Napster!
      Greg R.
      The Napster teamè una risposta automatica, si vede lontano un trilione di km :) Cioè non gliene frega un cass0 ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Napster risponde..
      Guarda che NON ti hanno risposto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Napster risponde..
      - Scritto da: Anonimo
      ad una mia mail nella quale chiedevo
      informazioni circa un loro possibile arrivo
      nel nostro paese:
      testuale

      ---------------------------------------------
      Thanks for contacting Napster Support.

      Your comments and feedback are important to
      us. Please keep in mind that we are
      continually working to expand the Napster
      experience. Your feedback will be
      forwarded to the proper department. Please
      feel free to contact us with any
      questions you may have.

      Thanks for using Napster!
      Greg R.
      The Napster teamOttimo rapporto con la clientela attuale e potenziale :|
  • Anonimo scrive:
    Re: sistemi legali
    Weblistenprova questo
  • Anonimo scrive:
    Non mi serve più niente...
    Allora...la discografia anni 50 60 70 80 90 già è in mio possesso .... ho scambiato con i miei "numerosi" amici.....per quanto riguarda la monnezza che gira adesso ve la potete pure tenere ... quando finalmente uscirà un pò di rock serio e sincero... e mi farete pagare un cd 8 euro ne riparliamo....se il prezzo sarà troppo elevato ritorno dai miei "Amici"Ciaooo
  • Anonimo scrive:
    Re: maddai!
    - Scritto da: Anonimo
    "Credo - ha poi ammesso Kennedy - che un
    settore che oggi tocca una percentuale molto
    piccola delle entrate dell'industria
    potrà decollare nei prossimi anni.
    Alla fine la minaccia è diventata
    un'opportunità".

    Quando nuoteranno nelle nuove piscine si
    ricordino delle 7000 denuncie...E si ricordino pure che attacchi DDos e infettare computers con malware all'insaputa dell'utente sono reati per cui si può finire in galera
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi son già fatto la discoteca, grazie!
    - Scritto da: Anonimo
    La mia discoteca è già
    completa. Ho tutto quello che volevo su cd.
    Per quanto riguarda il resto, possono andare
    tutti al diavolo.


    Ci si rivede al prossimo cambio di supporto
    :DAnch'io ho tutto quello che mi interessa. E il cambio di supporto me lo faccio da me senza dare un cent a quei furfanti in giacca e cracatta.:D
  • Anonimo scrive:
    Re: sistemi legali
    - Scritto da: Anonimo
    Per sistema legale si intende scaricare a
    pagamento.
    Se poi tu vai a scaricare da Ro**o Al*ce...

    Consiglio mio? ITu*es. Non è un caso
    che sia il leader del mercato.
    E soprattutto non è un caso che nei
    forum quasi nessuno citi Ro**o al*ce...Mah, ho citato rosso alice perché è l'esempio più vicino che avevo. Ho voluto fare una prova, e ci ho rimesso 99 ricchi centesimi. Non ho in realtà bisogno di scaricare musica, o film, neppure con sistemi P2P: il modo più efficace di recuperare roba del genere che ho trovato, finora, è comperare direttamente i CD su Amazon.Però ho dato un occhiata ad itunes, e devo dire una cosa: non ho capito come funziona, non so se posso limitarmi a scaricare, pagare e basta, se posso farlo o meno con Linux, non so neppure in che formato vengono frorniti i file, e questo perché sul sito della apple sono più attenti a illustrare meraviglie con metodi commerciali (cioé sprecare tante parole e tante immagini senza dare informazioni reali) piuttosto che dire: "questo è l'elenco dei file, in questo formato, qui si paga, tanti saluti e baci".Così resta il fatto che dal mio punto di vista la cosa più semplice da fare sarebbe installare un client P2P, cercare quello che mi serve, scaricarmelo, e tanti saluti al secchio. Per lo meno evito le baggianate commerciali (offensive per gli utenti che vengono trattati come deficenti) dei geni del marketing di telecom, apple, compagnia cantante.O no?
  • Anonimo scrive:
    Alla gallina ingorda
    o ie sciupè e goz!!!
  • anrapa scrive:
    Aggiornamento iTunes!!!
    Salve ragazzi, avevo postato la notizia sul forum riguardante il sorpasso dei singoli scaricati da internet rispetto a quelli comprati in negozio. (11/01/2005)Solo per info la mia band (the wimshurst machine) anche GRAZIE A VOI, continua ad essere nella top10 di iTunes sezione electronic, a distanza di 10gg!!! (ieri era seconda dietro ai Depeche Mode, ora che scrivo è sesta)Volevo ringraziarvi e consigliarvi ancora www.cdbaby.com e www.garageband.com se siete musicisti che volete promuovervi ma non avete le Major che vi "spingono" (capisci ammè!!!)Se vi interessa ascoltare le preview andate su www.garageband.com/artist/twmCiao!Tony
    • Anonimo scrive:
      Re: Aggiornamento iTunes!!!
      garageband ha dietro l'Universal, sempre a parlar male della major e poi ci si dimentica che i soldi di garageband (ottima iniziativa) arrivano anche da una major che ha scelto questa strada per cercare talenti
      • anrapa scrive:
        Re: Aggiornamento iTunes!!!
        ooops, sinceramente non lo sapevo!Credo non cambi comunque la sostanza: a costo zero hai la possibilita' di farti conoscere e di arrivare dove altrimenti sarebbe impossibile per la stragrande maggioranza di noi.;)Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: sistemi legali
    telecom guadagna dal p2p mica da rosso alice,quello è lo specchietto per i gonzi come teI soldi veri li fa con la banda larga
  • Anonimo scrive:
    Ma alla fine....
    ...si è saputo più nulla della legalità di www.mp3search.ru e www.allofmp3.com ? Quelli si che sono sistemi di scaricamento seri :)
  • Anonimo scrive:
    sistemi legali
    Cito dalla seconda pagina dell'articolo:" ...I dati raccolti dai discografici segnalano che oggi degli utenti internet solo uno su dieci scarica musica e solo uno su due nella fascia di età 16-29 sa che esistono sistemi di distribuzione legali. ..."Per quanto mi riguarda, quei sistemi di distribuzione legali fanno abbastanza schifo. Se anche la gente non sa che esistono, non si sono persi niente.Installata alice flat, sono andato su rosso alice ed ho visto le canzoncine a 99 cent. Mi son detto "proviamo a tirarne giù una", e naturalmente non potevo farlo perché avrei dovuto avere win xp con IE con media player con drm abilitati. Io non ho niente di tutto questo, non potevo fare il download, ma intanto l'acquisto l'avevo fatto. Mi son detto "poco male, scaricherò dal PC di lavoro", ed invece, dopo una decina di tentativi andati a vuoto senza nessuna spiegazione tranne una finestrella che parlava di non meglio identificati problemi tecnici, "riprova più tardi", ho rinunciato.Ora, se queste figate incredibili sono i "sistemi legali", possono anche tenersele.Per quanto mi riguarda, di quella o altre canzoncine posso fare tranquillamente a meno, come pure dei 99 cent, però che non mi si venga a piangere il morto se il P2P rovina gli affari delle case discografiche. I sistemi di scaricamento legale sono la cagata che sono; l'altro modo di procurarsi musica legalmente sono i negozi di dischi, dove chiedere qualcosa che non sia Britney Spears è quasi un reato. La gente cosa dovrebbe fare? Star dietro alle assurde pretese software dei siti legali o all'incompetenza perniciosa dei negozi di dischi solo per levarsi il gusto di dover pagare per qualcosa che potrebbero ottenere gratis, più facilmente ed in modo più affidabile? ==================================Modificato dall'autore il 20/01/2005 9.09.28
    • Anonimo scrive:
      Re: sistemi legali
      Per sistema legale si intende scaricare a pagamento.Se poi tu vai a scaricare da Ro**o Al*ce...Consiglio mio? ITu*es. Non è un caso che sia il leader del mercato.E soprattutto non è un caso che nei forum quasi nessuno citi Ro**o al*ce...
  • Anonimo scrive:
    Tutte cavolate
    Io credo che tutte le cose dette, che è maggiore il download rispetto all'acquisto, siano una gran baggianata, o che comunque sia una cosa che per il momento riguarda solo gli Stati Uniti (e forse neanche quelli), perchè mi sembra ancora presto per dire che ormai quasi nessuno va a comprare i cd in negozio e la maggior parte scarica da Internet, anzi mi sembra di vedere l'opposto. Ma se molte persone oggi non sanno ancora cos'è Internet! Non mi sembra ci sia stata questa gran rivoluzione dagli anni passati, di gente nei negozi di musica ne vedo ancora tanta e non ho ancora mai sentito nessuno dire "Io la musica la compro su Internet" e comunque non mi venite a dire che le persone che usano Internet scaricano musica a pagamento ben sapendo che ci sono altri mezzi a disposizione gratuiti (avete capito quali).
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte cavolate
      Sisi, c'era anche la marmotta che incartava la cioccolata.Ora vai a spiegare le tue ragioni alle major e se non ti ascoltano batti i piedini per terra!
  • naevus scrive:
    scoperta dell'acqua calda...
    certo che è un settore che tira! internet viene visto come il club dei cioccolatai ma è gente reale, che capisce che per i servizi si deve pagare! certo che potrebbero regalarci un ipod shuffle per fare si che compriamo musica online...
    • Sky scrive:
      Re: scoperta dell'acqua calda...
      L'ho sempre detto, anche per i cellulari, la gente non è "necessariamente contenta" di rubare e se può fare le cose in modo legale le fa: si tratta solo di favorire questo comportamento senza portarsi su posizioni fortemente polemiche verso il proprio mercato (anche se potenziale)I supermercati mettono a disposizione ampi parcheggi (e non a pagamento!) per permettere ai consumatori di accedere alle proprie strutture e... comprare di tutto di più.Se i provider di telefonia regalassero cellulari avrebbero parecchio traffico telefonico in più... e se i fornitori di musica regalassero dei player (o facilitassero in altro modo l'accesso e la fruizione) avrebbero un ritorno, sia in termini di immagine che di quattrino reale, non indifferente.Chiaro che se invece fanno di tutto per "mettere barriere"... non dovrebbero poi lamentarsi se la gente cerca "alternative".
      • Anonimo scrive:
        Re: scoperta dell'acqua calda...
        Vangelo!
      • BigSam scrive:
        Re: scoperta dell'acqua calda...

        Se i provider di telefonia regalassero
        cellulari avrebbero parecchio traffico
        telefonico in più... Lo fanno. Vedi 3. Il mio cellulare da 550 euro me l'ha regalato e consegnato a casa Vodafone (raccolta punti-traffico).e se i fornitori
        di musica regalassero dei player Apple lo fa già :)http://www.apple.com/it/ipodshuffle/
        • Anonimo scrive:
          Re: scoperta dell'acqua calda...
          - Scritto da: BigSam

          Se i provider di telefonia regalassero

          cellulari avrebbero parecchio traffico

          telefonico in più...

          Lo fanno. Vedi 3. Il mio cellulare da 550
          euro me l'ha regalato e consegnato a casa
          Vodafone (raccolta punti-traffico).


          e se i fornitori

          di musica regalassero dei player

          Apple lo fa già :)

          href="http://www.apple.com/it/ipodshuffle"
          target="_blank"
          rel="nofollow"
          http://www.apple.com/it/ipodshMI sa che hai capito poco............qui si parla di regali non venditenapster lo fa con un lettore rio per un abbonamento annualeitunes no......
          • Anonimo scrive:
            Re: scoperta dell'acqua calda...
            - Scritto da: Anonimo

            MI sa che hai capito poco............
            qui si parla di regali non venditeil tizio sopra intendeva dire che se acquisti ipod shuffle hai in omaggio dei brani musicali da itms....
            napster lo fa con un lettore rio per un
            abbonamento annualeAbbonamento annuale...pazzesco...
            itunes no......con itunes paghi solo quello che acquisti....e non per accedere al servizio.
          • Anonimo scrive:
            Re: scoperta dell'acqua calda...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            MI sa che hai capito poco............

            qui si parla di regali non vendite

            il tizio sopra intendeva dire che se
            acquisti ipod shuffle hai in omaggio dei
            brani musicali da itms....


            napster lo fa con un lettore rio per un

            abbonamento annuale

            Abbonamento annuale...pazzesco...

            itunes no......

            con itunes paghi solo quello che
            acquisti....e non per accedere al servizio.
            perchè ...ti sembra pazzesco spendere 15euro al mese per avere sul tuo hd tutta la musica che vuoi?bahchi vi capirà mai...............
  • Anonimo scrive:
    Mi son già fatto la discoteca, grazie!
    La mia discoteca è già completa. Ho tutto quello che volevo su cd. Per quanto riguarda il resto, possono andare tutti al diavolo.Ci si rivede al prossimo cambio di supporto :D
  • Anonimo scrive:
    Bravi, bravissimi :-(
    Adesso pero' tornatevene nelle vostre Ferrari e smettetela di corrompere i governi e le polizie di mezzo mondo.La mancetta la avete avuta. Il T.F.R. pure.H.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io lo so ma chemmenefrega??
    - Scritto da: Anonimo
    Il fatto di sapere che è illegale non
    mi impedisce o frena dal farlo... *grin*
    Tanto coso lì, quello del governo, ha
    detto che paghiamo in anticipo sul cd
    vergini per i mancati introiti, quindi io
    capisco che sono autorizzato a scaricare e
    masaterizare... no?Non fa una grinza, hai perfettamente ragione!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo so ma chemmenefrega??
      Yes :)morphxt
      cerca kad
      discografia:D
    • Sky scrive:
      Re: Io lo so ma chemmenefrega??
      Non solo: se scarichi legalmente hai pure pagato una " addizionale del pirata " ingiustamente : e facciamole "rendere" 'ste tasse, no? ;) :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Io lo so ma chemmenefrega??
        - Scritto da: Sky
        Non solo: se scarichi legalmente hai
        pure pagato una "addizionale del
        pirata" ingiustamente: e
        facciamole "rendere" 'ste tasse, no? ;) :DTasse non obbligatorie se, per esempio, prendi i supporti in Germania ;)
      • Ataru73 scrive:
        Re: Io lo so ma chemmenefrega??
        - Scritto da: Sky
        Non solo: se scarichi legalmente hai
        pure pagato una " addizionale del
        pirata " ingiustamente : e
        facciamole "rendere" 'ste tasse, no? ;) :DIn realtà paghi 2 volte... sul brano che scarichi e sul CD dove lo masterizzi :P
  • Anonimo scrive:
    Io lo so ma chemmenefrega??
    Il fatto di sapere che è illegale non mi impedisce o frena dal farlo... *grin*Tanto coso lì, quello del governo, ha detto che paghiamo in anticipo sul cd vergini per i mancati introiti, quindi io capisco che sono autorizzato a scaricare e masaterizare... no?
  • Ekleptical scrive:
    Re: Napster

    Ma quando diamine arriva in Italia?
    quella sì che è un offerta
    interessanteIn effetti è interessante sì, per i music fan più esigenti.Fa un po' (in meglio) quello che faceva OD2 su MTV.it, prima che infaustamente aderiessero al Sonic Selector.Fino a 2 mesi fa potevo scaricarmi le tracce su PC (da sentire solo lì) a prezzi irrisori con l'abbonamento (su Napster mi dice addirittura che il numero di download di questo tipo è compreso nel prezzo e illimitato!).Quando han cambiato mi son girate le scatole!!! (Ero abbonato da quasi 2 anni!).Ora solo download per masterizzare (non me ne può fregare di meno) o streaming (quantomeno quello è rimasto, a differenziare il servizio da iTunes!)
  • Anonimo scrive:
    chi ha paura del Mulo cattivo?
    MP3: Mulo... che hard disk grande che hai...MULO: E' per scaricarti meglio...MP3: Mulo... che banda larga che hai...MULO: E' per condividerti meglio...MP3: Mulo... che algoritmo MD5 forte che hai...MULO: E' per rintracciarti meglio...MP3: Mulo... che leggi liberticide che stanno facen... ???MULO: GNAM! chomp chomp chomp..... burp!
  • Anonimo scrive:
    Napster
    Ma quando diamine arriva in Italia?quella sì che è un offerta interessante..................nulla a che vedere con il download del brano che hanno itunes,messaggerie,tiscali ecc...un servizio simile è Rapsody però pure quello nisba qui..........il servizio decollerà (ancora di più) con questi due shop
  • Anonimo scrive:
    maddai!
    "Credo - ha poi ammesso Kennedy - che un settore che oggi tocca una percentuale molto piccola delle entrate dell'industria potrà decollare nei prossimi anni. Alla fine la minaccia è diventata un'opportunità".Quando nuoteranno nelle nuove piscine si ricordino delle 7000 denuncie...
Chiudi i commenti