Intel lancia Centrino 2

Il chipmaker di Santa Clara ha introdotto il tanto anticipato aggiornamento alla piattaforma già nota come Sonoma. La nuova versione promette maggiori prestazioni, consumi più ridotti e supporto alle ultime tecnologie per PC
Il chipmaker di Santa Clara ha introdotto il tanto anticipato aggiornamento alla piattaforma già nota come Sonoma. La nuova versione promette maggiori prestazioni, consumi più ridotti e supporto alle ultime tecnologie per PC


Santa Clara (USA) – Nelle scorse ore Intel ha lanciato una nuova versione della propria piattaforma mobile Centrino, una soluzione all-in-one pensata per il mercato dei notebook.

Conosciuta in precedenza con il nome in codice di Sonoma , la piattaforma Centrino di seconda generazione migliora le prestazioni grafiche e sonore e riduce ulteriormente i consumi, questo anche grazie alla possibilità di rimanere nella modalità a basso consumo “sleep” durante la riproduzione di musica.

Il cuore di Centrino 2 è costituito dal chipset 915 Express, anche noto come Alviso, versione mobile di Grantsdale : questo introduce il supporto a PCI Express, alle memorie DDR2, al bus front-side da 533 MHz, al suono surround Dolby Digital/Dolby 7.1, a Serial ATA e, nel caso dei modelli integranti la sottosezione grafica (GM e GMS), alla tecnologia DirectX 9 e al video ad alta definizione.

I modelli di Pentium M già capaci di supportare la nuova famiglia di chipset 915 Express, e di conseguenza l’FSB a 533 MHz, sono il 730, 740, 750, 760 e 770: questi chip, la cui frequenza di clock è compresa fra 1,6 e 2,13 GHz, hanno 2 MB di cache L2 e includono la tecnologia No eXecute. Ieri il chipmaker ha inoltre lanciato i nuovi modelli di Pentium M 758 e 753: il primo è Low Voltage e ha un clock di 1,5 GHz, il secondo è Ultra-Low Voltage e ha un clock di 1,2 GHz.

Fanno parte di Sonoma anche i due adattatori ProWireless 2915ABG e 2200BG Wi-Fi, rispettivamento in grado di supportare 802.11a/b/g e 802.11b/g. Il nuovo software che li accompagna supporta il nuovo standard per la sicurezza 802.11i, il protocollo crittografico Wireless Protected Access 2 e le specifiche Cisco Extensions 3.0.

Con Sonoma, Intel spera di poter spingere Centrino sul mercato consumer, dunque sui notebook con prezzo inferiore ai 1.500 euro. Al momento sono oltre 80 i prodotti basati su Sonoma che arriveranno sul mercato entro la fine di questo mese: una cifra che secondo Intel per l’inizio dell’estate dovrebbe arrivare a quota 150.

L’erede di Sonoma, il cui debutto è previsto nel 2006, porta il nome in codice di Napa : questa sarà, secondo le previsioni, la prima piattaforma mobile capace di supportare i Pentium M dual-core. Napa includerà anche un nuovo chipset grafico integrato, Calistoga , e un nuovo modulo wireless, Golan .

Uno degli aspetti più importanti delle future piattaforme mobili del gigante dei chip consiste nelle evoluzioni dell’attuale tecnologia di power management. Per il 2010 Intel conta, grazie ad una stretta collaborazione con vari soggetti dell’industria, di riuscire ad estendere l’autonomia di un tipico notebook ad almeno 8 ore.

“L’industria è già impegnata in alcune di queste sfide attraverso il Mobile PC Extended Battery Life Working Group e l’odierno rilascio della specifica ACPI 3.0, ma è tuttavia necessario un ulteriore sforzo cooperativo”, ha affermato Chandrasekher. Uno sforzo che si è concretizzato nel varo del “Battery Life Optimization Program”, iniziativa con la quale Intel si è impegnata a lavorare insieme ai produttori di notebook per risolvere alcuni degli attuali problemi legati all’alimentazione e alla gestione dei consumi.

Nelle scorse settimane AMD ha svelato un nuovo processore, chiamato Turion , che si candida a divenire il maggiore rivale del Pentium M.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 01 2005
Link copiato negli appunti