Intel mette il wireless in un unico chip

Svelato un superchippetto che, in un quadratino di silicio, è in grado di rimpiazzare molti dei chip oggi necessari per i dispositivi mobili e, grazie alla sua potenza, apre la strada ad appliance di nuova generazione


Santa Clara (USA) – Se fino ad oggi per i telefoni cellulari, PDA ed altri dispositivi wireless occorrevano più chip differenti per gestire le varie funzionalità in essi integrate, oggi Intel ha svelato un chippettino che, in pochi cm quadrati di silicio, ha tutto ciò che occorre per gestire interamente una info appliance di questo tipo.

Il nuovo system-on-a-chip di Intel è basato sul processore XScale ed integra in sé una memoria flash ed un DSP MicroSignal Architecture per l’elaborazione dei segnali.

Grazie alla grande scalabilità del processore XScale, il super chippetto può spingersi fino a frequenze di 1 GHz e portare sui telefoni cellulari e sugli smartphone di prossimo arrivo la stessa potenza elaborativa che oggi hanno gli hand held più sofisticati.

In particolare, sarà possibile implementare anche nelle più piccole info appliance, funzionalità di riconoscimento vocale, di streaming multimediale e di connettività a larga banda, il tutto senza dover aumentare le dimensioni dell’apparecchio e a costi più bassi di quelli attuali.

Il chip deriva dal vecchio progetto Timna, un system-on-a-chip per computer desktop che Intel abbandonò lo scorso anno.

“Ciò che sarà possibile fare con chip di questo tipo è limitato soltanto dalla fantasia”, ha dichiarato un portavoce di Intel. “In un unico piccolo apparecchio delle dimensioni di uno smartphone sarà possibile integrare video, audio, connettività wireless a larga banda, GPS, applicativi, videocamere e molto altro ancora”.

Una delle prime aziende ad essersi mostrata interessata al nuovo chip è British Telecom, che ha già annunciato accordi con Intel per lo sviluppo di dispositivi mobili per la collaborazione di gruppo, il peer-to-peer e la videoconferenza wireless.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    A quando un OS serio programmato in asm su ps2?
    C'e' chi e' contento di avere un PC, con il suo bel Windows ultrabuggato e risorse hardware ultrasprecate... io sinceramente confido in Sony, sperando che propongano una reale alternativa allo strapotere/dominio Microsoft... Alla Sony (vedi collaboratori) son molto probabilmente capaci di sfornare un OS vero scritto in ASM (non un'accozzaglia di bug scritti in C)... il fatto che ps2 sia una stazione ludica, un lettore dvd e una stazione multimediale mi fa sperare in un ulteriore passaggio a homecomputer di qualita'... sono un nostalgico utente di Amiga, ma Amiga è morta... che la PS2 possa divenirne il vero erede? Io lo spero, poi se voi siete contenti di essere costretti a usare windows per usufruire della stragrande maggioranza di applicativi coi rischi che ne conseguono... contenti voi! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: A quando un OS serio programmato in asm su ps2?

      nostalgico utente di Amiga, ma Amiga è
      morta... che la PS2 possa divenirne il vero
      erede? Io lo spero, poi se voi sieteMa lo sai quanti la stanno pensando come te? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: A quando un OS serio programmato in asm su ps2
      Sul dreamcast che se non sbaglio è basato su mips, con qualche pedata qui e la hanno fatto bootare netbsd.Chissà per la ps2 se faranno altrettanto. Boh.Lo spero, sarebbe un bell'inizio
      • Anonimo scrive:
        Re: A quando un OS serio programmato in asm su ps2

        Sul dreamcast che se non sbaglio è basato su
        mips, con qualche pedata qui e la hanno
        fatto bootare netbsd.Su Dreamcast hanno gia' fatto bootare AmigaDE (o meglio, TAO/Elate) che e' nativo Hitachi (la CPU del DC)
        • Anonimo scrive:
          Re: A quando un OS serio programmato in asm su ps2
          - Scritto da: el manarie


          Sul dreamcast che se non sbaglio è basato
          su

          mips, con qualche pedata qui e la hanno

          fatto bootare netbsd.

          Su Dreamcast hanno gia' fatto bootare
          AmigaDE (o meglio, TAO/Elate) che e' nativo
          Hitachi (la CPU del DC)Resta cmq il fatto che il s.o. del Dreamcast è basato sul kernel di Windows CE, come potete leggere sulle specifiche tecniche della macchina.ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: A quando un OS serio programmato in asm su ps2

            Resta cmq il fatto che il s.o. del Dreamcast
            è basato sul kernel di Windows CE, come
            potete leggere sulle specifiche tecniche
            della macchina.Non ci piove, ma io stavo parlando di un piccolo hack... Comunque funzionava, eccome...
      • Anonimo scrive:
        Re: A quando un OS serio programmato in asm su ps2
        - Scritto da: c:\windoze
        bug

        Sul dreamcast che se non sbaglio è basato su
        mips, con qualche pedata qui e la hanno
        fatto bootare netbsd.
        Chissà per la ps2 se faranno altrettanto.
        Boh.
        Lo spero, sarebbe un bell'inizio

        NetBSD c'è quasi per qualsiasi piattaforma... E' una cosa allucinante, lo portano d'apperttutto.C'è anche su PSX... lo hanno fatto per fare un cluster a basso costo.Visto che la PSX2 ha lo stesso set di istruzioni + 64 nuove lo faranno.
  • Anonimo scrive:
    Un PC ce l'ho già!
    Hard disk, Networking, IPV6, software del conto corrente. Naaaaaaaa. Grazie un PC ce l'ho già.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un PC ce l'ho già!

      Hard disk, Networking, IPV6, software del
      conto corrente. Naaaaaaaa. Grazie un PC ce
      l'ho già.Si, ma forse questo sara' meglio del tuo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un PC ce l'ho già!
      - Scritto da: CoccoDio
      Hard disk, Networking, IPV6, software del
      conto corrente. Naaaaaaaa. Grazie un PC ce
      l'ho già.Due è meglio di uno
  • Anonimo scrive:
    Pollice verso...
    Finché non vedo non credo. La Sony sta perdendo la faccia di fronte alle decisamente migliori console di Microsoft e Nintendo e sta correndo ai ripari. Ma è troppo tardi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pollice verso...
      - Scritto da: cedic
      Finché non vedo non credo. La Sony sta
      perdendo la faccia di fronte alle
      decisamente migliori console di Microsoft e
      Nintendo e sta correndo ai ripari. Ma è
      troppo tardi.Scusa ma... mi inizi il discorso con "Finché non vedo non credo" e poi mi parli di due consolle (X-Box e GameCube) che sono ancora ben lungi dall'uscire... Senza contare poi che dell'X-Box non si è ancora visto nulla girare in tempo reale: tutti filmati in CG e foto ritoccate (palesemente) con Photoshop...Ma fammi il piacere va...PS: personalmente ho visto le interfaccie di alcuni giochi di prossima uscita realizzate in flashciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Pollice verso...
        Caro... guardati i filmati in arrivo dall'E3 e prepara i fazzoletti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Pollice verso...
          - Scritto da: cedic
          Caro... guardati i filmati in arrivo dall'E3
          e prepara i fazzoletti.Già visti cocco bello...X-Box è e sarà se,pre la sotita merd@ MS...Boccalone!!! datti una svegliata!!!
Chiudi i commenti