Intel: nel 2005 chip da 1 Mld di transistor

Il chipmaker afferma che i progressi tecnologici degli ultimi due anni le consentiranno di accelerare i tempi e anticipare la produzione di processori da 1 miliardo di transistor già a partire dal prossimo anno

San Francisco (USA) – Già a partire dal prossimo anno all’interno dei PC potrebbe battere un cuore di silicio contenente 1 miliardo di transistor, un numero otto volte maggiore a quello che caratterizza il Pentium 4 Prescott. La scommessa arriva da Intel , un colosso che soltanto un paio d’anni fa contava di raggiungere tale traguardo non prima del 2007 .

La méta del miliardo di transistor è del resto già stata raggiunta dei chip di memoria DRAM da 1 gigabit (poco più di 1 miliardo di bit): qui, infatti, ogni bit viene memorizzato utilizzando un transistor e un condensatore.

“Inizialmente il nostro obiettivo era quello di produrre un processore da 1 miliardo di transistor nel 2007. Il nuovo obiettivo è ora quello di costruirne uno già a partire dal 2005”, ha affermato in una recente conferenza Jai Hakhu, vice president del Technology Manufacturing Group di Intel. “Ci sono stati sensibili progressi negli ultimi anni”.

Progressi legati soprattutto alla tecnologia Extreme Ultraviolet Lithography (EUV) (fotolitografia), utilizzata per creare pattern di circuiti attraverso l’uso della luce.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti