Intel sgrana il wi-fi da certi chipset

Grantsdale non sarà più access point. Lo ha deciso Intel, che non integrerà le funzionalità di access point Wi-Fi nelle sue ultime famiglie di chipset, mossa dettata dallo scarso interesse mostrato dai produttori di PC
Grantsdale non sarà più access point. Lo ha deciso Intel, che non integrerà le funzionalità di access point Wi-Fi nelle sue ultime famiglie di chipset, mossa dettata dallo scarso interesse mostrato dai produttori di PC


Santa Clara (USA) – Dopo averne dapprima ritardato l’uscita, Intel ha ora ufficialmente comunicato la definitiva cancellazione dei chipset Grantsdale (915) e Alderwood (925) con funzionalità di access point wireless .

Il chipmaker ha così abbandonato il piano di commercializzare i componenti software e hardware necessari per abilitare le funzionalità wireless dei chipset della famiglia 915 e 925, funzionalità che erano state inizialmente proposte come soluzione a basso costo per trasformare i PC in una stazione base Wi-Fi.

Intel ha motivato il proprio dietro-front con il fatto che la stragrande maggioranza dei produttori di PC ha mostrato scarso interesse verso una soluzione Wi-Fi integrata su chipset. Gli analisti hanno del resto fatto notare come il mercato offra già soluzioni simili a prezzi molto concorrenziali, e come molti produttori di computer siano anche venditori di access point stand-alone.

Il chipmaker di Santa Clara ha voluto sottolineare come alla base della propria mossa non vi sia alcun problema legato alla produzione dei chip o all’implementazione della tecnologia. C’è però chi sospetta che la decisione sia stata influenzata dalla recente rivendicazione di Symbol Technologies della tecnologia di risparmio energetico alla base di tutti gli access point Wi-Fi: l’azienda intende infatti chiedere una royalty del 6% a tutti i produttori di tali apparecchi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 09 2004
Link copiato negli appunti