Intel spinge Linux via Red Hat

Red Hat e Intel si sono alleate per promuovere Linux fra le aziende di tutto il mondo, e per farlo hanno aperto centri dappertutto per il test e la sperimentazione di soluzioni basate su Linux e hardware Intel


Boston (USA) – Intel ha ormai superato ogni timidezza nel suo approccio con il mondo open source. Il colosso dei chip, infatti, ha appena annunciato una partnership con Red Hat che ha per obiettivo la promozione di Linux sui principali mercati mondiali.

Le due aziende hanno creato un programma globale per aiutare gli utenti a pianificare, accelerare e ottimizzare l’installazione di soluzioni Linux. L’iniziativa, che le due partner considerano prima nel suo genere, si focalizzerà inizialmente sullo sviluppo e la distribuzione di tool per la virtualizzazione della piattaforma ed il grid computing .

“Il programma di Solution Acceleration di Red Hat e Intel offrirà ai clienti accesso in tempo reale alle informazioni critiche, ai tool ed al supporto di cui hanno bisogno per costruire e ottimizzare soluzioni Linux ad alto valore aggiunto su piattaforme Intel”, ha commentato Jon Bork, director of Open Source Program Office di Intel. “Questo programma aiuterà i clienti a trarre vantaggio velocemente ed efficacemente dalle nuove piattaforme e tecnologie Intel non appena queste arrivano sul mercato”.

Oltre che on-line, il programma Solution Acceleration è attivo presso centri che includono McLean negli USA, Mumbai in India, Monaco in Germania ed altre 14 località distribuite nel mondo: qui i clienti di Red Hat potranno sperimentare nuove soluzioni e tecnologie basate su Linux in congiunzione con l’hardware di Intel. Questi centri saranno dotati di server basati su processori Itanium e Xeon, PC desktop basati su processori Pentium 4, laptop basati sulla piattaforma Centrino e dispositivi di storage sempre firmati da Intel.

Tra i servizi che verranno offerti dalle due società vi sono training, benchmarking, seminari, prova di tecnologie proof of concept, accesso ad informazioni sulle soluzioni già testate o realizzate, testing e porting di applicazioni, certificazione di prodotti e promozione di nuovi progetti open source. Ad esempio, nei laboratori di Intel e Red Hat verranno avviati progetti pilota che sperimenteranno l’uso della Virtualization Technology di Intel con il software di virtualizzazione Xen su Fedora Core 5 e Red Hat Enterprise Linux 5.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Attenzione pero'
    - Scritto da: Anonimo
    le finestre di
    kde non saranno BELLE in gnome (e viceversa) ma?Si vedono benissimo. Grazie anche a gtk-qt-engine.
  • Anonimo scrive:
    Re: Attenzione pero'
    - Scritto da: Solvalou
    Chi non avesse provato un desktop linux potrebbe
    pensare che ora come ora le applicazioni kde e
    gnome non si integrino. Invece si aprono
    tranquillamente le applicazioni kde in gnome e
    viceversa, con tanto di cut and paste. Tra
    l'altro sul mio pc il mix di applicazioni gnome
    kde gira perfettamente su desktop xfce...

    Non che avere una libreria che permetta di
    scrivere applicazioni che si adattano al look and
    feel della piattaforma non sia fico.esattamente quel che volevo dire. le finestre di kde non saranno BELLE in gnome (e viceversa) ma non ho mai avuto particolari progremi nell'utilizzare mix?
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non c'è mai stato problem
    Zeta è la vers commerciale diretta discendenteHaiku la riscrittura open sourceHaiku e Zeta in futuro tenderanno a diventare una cosa solaRiguardo ai cosidetti linux per desktop permettimi di disentire: prendere un sistema operativo nato per funzionare da server ed aggiurgergli open office e kde non vuol dire aver creato un linux per desktop. Se devo considerare valido questo ragionamento allora prendo windows 98 gli piazzo sopra apache, bulletprof, unrealdirc ecc. ed ho creato un sistema operativo server.Secondo me server e desktop non si possono mischiare come si vuol fare su linux perchè dal lato server si crea un sistema più debole mentre dal lato client si crea una cosa poco utilizzabile per gli utenti comuni.
  • Sgabbio scrive:
    Re: Secondo me non c'è mai stato problem
    - Scritto da: Anonimo
    Haiku è il nuovo BeOS se hai mai provato quel
    sistema non puoi capire quanto è avantic'è già in germania è si chiama Zeta.Cmq ti vorrei ricordare che ci sono Distrio di linux studiate per il Desktop... Mandrive, ubuntu, suse..ecc ec..
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non c'è mai stato /b
    Ti rispondo solo all'ultimo punto perchè negli altri semplicemente deliri.Si crea uno standard per creare un linux studiato per il mondo desktop. Questo standard semplicemente deve prendere linux, smontarlo e valutare ciò che è pratico per una persona normale abituata ad altri mondi più pratici e che in caso di passaggio non vuole sbattersi più di tanto.Fatto questo scrive delle linee base in una sorta di certificazione e cerca di mettersi in contatto con il mondo del software commerciale che orbita intorno a linux e che punta a creare un vero polo alternativo in ambito desktop e non solo scientifico/enterprise come succede adesso con oracle e mathlab.In accordo poi con queste società che svilupperanno seguendo quelle specifiche che puntano all'interoperabilità completa ed all'accessibilità produttiva immediata (trio di paroline magiche che fanno di windows il successo commerciale che è) viene rilasciato una specie di bollino al quale tutte le distro che punteranno al desktop dovranno attenersi, diversamente queste non verranno prese in considerazione e di conseguenza scartate in ambito lavorativo dove ricordo ciò che conta è la produttività nel minor tempo possibile (ecco perchè dico che se la scatola dice di usare quella distro, sistemista, direttore o donna delle pulizie con la passione dell'informatica che sia si installa quella distro e non un'altra che forse può andare: semplicemente per evitare il rischio che se qualcosa non va non si debba perdere tempo a cercare di risolvere riducento il fattore della produttività che in azienda vuol dire soldi non complimenti sul forum opensorcio di turno).Claro ?Haiku è pienamente indirizzato sotto questo aspetto perchè tutto il lavoro è progettato e coordinato dall'alto. Non servono smanettoni che tirino fuori l'ennesimo editor di testo ma gente che collabori con gli altri per completare le parti del sistema che ancora non sono pronte. Lo stesso discorso vale nel cad: si deve progettare un oggetto composto da più parti e tutti si dividono i compiti ma sempre supervisionati da un elemento di riferimento unico così alla fine le parti si uniscono e l'oggetto viene fuori. Chi fa per i cavoli suoi non produce e procura danno e questo è quello che succede in linux come i fatti hanno ampiamente dimostrato.
  • zirgo scrive:
    Re: per gli utenti kde
    Bel lavoro thanks :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non c'è mai stato problem
    - Scritto da: Anonimo
    I fatti parlano chiaro. Linux nel desktop non si
    diffonde.E' un problema per te che non si diffonda?
    Ma ovviamente siete talmente ciechi da dare la
    colpa a microsoft ed al monopolio. Strano
    concetto di monopolio quando chi vuole linux deve
    solo fare un salto dal giornalaio se non ha una
    linea abbastanza veloce da scaricarsi qualche
    iso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non c'è mai stato problem
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Ma quante cassate che scrivi...


    Motiva te genio



    - Scritto da: Anonimo


    Secondo me invece sarebbe ora che lo facesse.
    Il


    mondo linux è troppo libero



    cassata numero 1

    Ah davvero ? Ci sono + di 500 distribuzioni e
    tutte fanno le stesse cose. Solo in pochi e
    nobili casi si trovano distro specializzate in
    qualcosa (phalk e RHEL), le altre sono
    praticamente la stessa con il nome diverso tanto
    che alla fine passa anche la voglia di provarle.Se sono la stessa cosa quale è il problema?


    spesso e volentieri sfiora l'anarchia



    cassata numero 2.

    motiva.

    Come sopra, troppe distribuzioni, troppe desktop,
    troppi editor di testo, troppo di tutto ed alla
    fine fanno tutti le stesse cose. Non è un caso se
    nel 2006 molta gente preferisce utilizzare ancora
    viUn chissenefrega no? Usa quello che ti pare, non esistono problemi, neanche se un tizio sconosciuto nella sua cantina usa vi per editare fstab.


    Se andiamo a cercare quei pochi


    programmi commerciali professionali che gli


    vengono convertiti sopra vediamo semplicemente

    la


    tristezza: richiesto suse linux pro/red hat.



    Un chissenefrega no? Guarda che funziona anche
    su

    debian/etc.


    Sicuro sicuro sicuro?Certo, non sparo mica cassate come te.Provati opera. Provati mathematica. Provati matlab. Provati quel che vuoi e vedi che funzia. A dispetto delle cassate che dici.
    Sempre rimanendo in tema
    di anarchia tra debian e RH/suse ci stanno tante
    differenze come il giorno e la notte. Se sei un
    imprenditore che vuole produttività non stai a
    perdere tempo: ti dicono che il programma gira
    con quella versione di linux e te metterai quella
    senza pensarci due volte.Buonanotte, ciao. Resta in tema.
    Se invece vuoi fare lo
    smanettone non finisci nenache a lavare le scale
    dell'azienda dell'imprenditore di prima.OT. Olte che essere una Trollata.


    Semplicemente uno scempio: si scappa da un


    monopolio (windos) per infilarsi dentro
    un'altro



    cassata numero 3. Monopolio dove ci sono 2

    aziende (che non fanno cartello) diverse?

    Monopolio perchè su 500 distro "diverse" alla
    fine i produttori commerciali hanno scelto
    tacitamente quelle due (che poi una è basata
    sull'altra quindi sono praticamente la stessa).
    Strano concetto di libertà quando kernel e
    librerie sono in buona parte uguali (ma
    implementate in maniera divesa)Studia cosa vuol dire monopolio, poi torna.


    e questo perchè nessuno si sbatte per creare


    delle specifiche



    cassata numero 4. nessuno crea le specifiche, no

    no.

    A parte il LSB cosa c'è di standarizzato in linux
    ?Niente, lo dici tu. Secondo te se compilo un programma sotto debian o sotto suse, perché il collegamento presente nel menu (K o di gnome) compare in entrambi. Non c'è uno standardard, no no.Lo standard dei nomi per i temi delle icone?Filesystem hierarchy?


    alle quali tutti dovrebbero


    attenersi senza rompere e reinventare la ruota


    ogni volta.



    prove che supportino le tue invenzioni?


    KDE, Gnome, Xfce, FluxBox, Wmaker + almeno un
    altro centinaio di window manager e desktop mai
    completamente finite possono bastare ?E' un problema per te?
    Mettersi attorno un tavolo e creare un Knome, GDE
    o quello che si vuole ma che finalmente metta
    tutti d'accordo per la gioia anche di chi vuole
    programmarci sopra senza fermarsi al programmino
    testuale è troppo difficile ?Obbligali te a non sviluppare al posto di trollare su PI.


    Bisogna finirla con questo sistema che invece
    di


    creare una comunità mette su una rete di sette


    fanatiche che alla fine fanno il gioco dei
    loro


    nemici.



    cassata numero 5.


    Ari daje ogni volta che esce una discussione
    sulle desktop chi patteggia per kde, chi per
    gnome chi per vattelapesca affari che poi
    ottemperano tutti ad uno stesso scopo: muovere
    una ca__o di freccia su dei ca__o di disegnini su
    uno schermo. Se non è una sciocca tifoseria ai
    livelli di una setta, questa non so cosa lo sia
    allora.Hai problemi di comprensione?Cassata perché "mette su una rete di sette fanatiche che alla fine fanno il gioco dei loro nemici".


    Alle ortiche kde e le sue peculiarità, alle


    ortiche gnome e le sue, xfce e company.



    cassata numero 6. Peculiarità = *qualità*

    distintiva.

    Buttiamo via quello che c'è di buono, lo dici
    tu.



    Qualità distintiva?
    http://xwinman.org/others.php acchiappa qualche
    link a caso oltre i soliti noti, se quella è
    qualità distintiva non mi stupisco che windows
    domini.Usa quello che ti pare, ti fai problemi?
    Stesso discorso per gli editor di testo: vi, vim,
    kate, gedit, nano, pico (questo poi capolavoro:
    nano con un nome diverso ! un genio chi ha avuto
    questa brillante idea --
    peculiarità = qualità
    distintiva) e tutti che fanno le stesse cose con
    metodi leggermente diversi: creare un editor solo
    è troppo complicato vero ?Usa quello che ti pare, ti fai problemi?Obbligali te a non sviluppare.


    Si creano


    delle specifiche base e tutti le rispettano



    Guarda, nessuno ci ha mai pensato, meno male che

    sei venuto te a dire su questo forum che
    qualcuno

    deve fare le specifiche, difatti adesso non

    esistono nè specifiche, nè linee guida.




    Hanno più spessore le linee guida dettate dal
    Papa la domenica in quest'epoca di eretici.Addio troll.
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non c'è mai stato problem
    I fatti parlano chiaro. Linux nel desktop non si diffonde.Ma ovviamente siete talmente ciechi da dare la colpa a microsoft ed al monopolio. Strano concetto di monopolio quando chi vuole linux deve solo fare un salto dal giornalaio se non ha una linea abbastanza veloce da scaricarsi qualche iso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non c'è mai stato problem
    - Scritto da: Anonimo

    Ma quante cassate che scrivi...
    Motiva te genio

    - Scritto da: Anonimo

    Secondo me invece sarebbe ora che lo facesse. Il

    mondo linux è troppo libero

    cassata numero 1Ah davvero ? Ci sono + di 500 distribuzioni e tutte fanno le stesse cose. Solo in pochi e nobili casi si trovano distro specializzate in qualcosa (phalk e RHEL), le altre sono praticamente la stessa con il nome diverso tanto che alla fine passa anche la voglia di provarle.



    spesso e volentieri sfiora l'anarchia

    cassata numero 2.
    motiva.Come sopra, troppe distribuzioni, troppe desktop, troppi editor di testo, troppo di tutto ed alla fine fanno tutti le stesse cose. Non è un caso se nel 2006 molta gente preferisce utilizzare ancora vi



    Se andiamo a cercare quei pochi

    programmi commerciali professionali che gli

    vengono convertiti sopra vediamo semplicemente
    la

    tristezza: richiesto suse linux pro/red hat.

    Un chissenefrega no? Guarda che funziona anche su
    debian/etc.
    Sicuro sicuro sicuro ? Sempre rimanendo in tema di anarchia tra debian e RH/suse ci stanno tante differenze come il giorno e la notte. Se sei un imprenditore che vuole produttività non stai a perdere tempo: ti dicono che il programma gira con quella versione di linux e te metterai quella senza pensarci due volte. Se invece vuoi fare lo smanettone non finisci nenache a lavare le scale dell'azienda dell'imprenditore di prima.


    Semplicemente uno scempio: si scappa da un

    monopolio (windos) per infilarsi dentro un'altro

    cassata numero 3. Monopolio dove ci sono 2
    aziende (che non fanno cartello) diverse?Monopolio perchè su 500 distro "diverse" alla fine i produttori commerciali hanno scelto tacitamente quelle due (che poi una è basata sull'altra quindi sono praticamente la stessa).Strano concetto di libertà quando kernel e librerie sono in buona parte uguali (ma implementate in maniera divesa)



    e questo perchè nessuno si sbatte per creare

    delle specifiche

    cassata numero 4. nessuno crea le specifiche, no
    no.A parte il LSB cosa c'è di standarizzato in linux ?



    alle quali tutti dovrebbero

    attenersi senza rompere e reinventare la ruota

    ogni volta.

    prove che supportino le tue invenzioni?
    KDE, Gnome, Xfce, FluxBox, Wmaker + almeno un altro centinaio di window manager e desktop mai completamente finite possono bastare ?Mettersi attorno un tavolo e creare un Knome, GDE o quello che si vuole ma che finalmente metta tutti d'accordo per la gioia anche di chi vuole programmarci sopra senza fermarsi al programmino testuale è troppo difficile ?


    Bisogna finirla con questo sistema che invece di

    creare una comunità mette su una rete di sette

    fanatiche che alla fine fanno il gioco dei loro

    nemici.

    cassata numero 5.
    Ari daje ogni volta che esce una discussione sulle desktop chi patteggia per kde, chi per gnome chi per vattelapesca affari che poi ottemperano tutti ad uno stesso scopo: muovere una ca__o di freccia su dei ca__o di disegnini su uno schermo. Se non è una sciocca tifoseria ai livelli di una setta, questa non so cosa lo sia allora.


    Alle ortiche kde e le sue peculiarità, alle

    ortiche gnome e le sue, xfce e company.

    cassata numero 6. Peculiarità = *qualità*
    distintiva.
    Buttiamo via quello che c'è di buono, lo dici tu.
    Qualità distintiva ? http://xwinman.org/others.php acchiappa qualche link a caso oltre i soliti noti, se quella è qualità distintiva non mi stupisco che windows domini.Stesso discorso per gli editor di testo: vi, vim, kate, gedit, nano, pico (questo poi capolavoro: nano con un nome diverso ! un genio chi ha avuto questa brillante idea --
    peculiarità = qualità distintiva) e tutti che fanno le stesse cose con metodi leggermente diversi: creare un editor solo è troppo complicato vero ?


    Si creano

    delle specifiche base e tutti le rispettano

    Guarda, nessuno ci ha mai pensato, meno male che
    sei venuto te a dire su questo forum che qualcuno
    deve fare le specifiche, difatti adesso non
    esistono nè specifiche, nè linee guida.

    Hanno più spessore le linee guida dettate dal Papa la domenica in quest'epoca di eretici.
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non c'è mai stato problem
    Secondo me invece sarebbe ora che lo facesse. Il mondo linux è troppo libero, spesso e volentieri sfiora l'anarchia e questo non fa bene alla sua diffusione. Se andiamo a cercare quei pochi programmi commerciali professionali che gli vengono convertiti sopra vediamo semplicemente la tristezza: richiesto suse linux pro/red hat.Semplicemente uno scempio: si scappa da un monopolio (windos) per infilarsi dentro un'altro e questo perchè nessuno si sbatte per creare delle specifiche alle quali tutti dovrebbero attenersi senza rompere e reinventare la ruota ogni volta.Bisogna finirla con questo sistema che invece di creare una comunità mette su una rete di sette fanatiche che alla fine fanno il gioco dei loro nemici.Alle ortiche kde e le sue peculiarità, alle ortiche gnome e le sue, xfce e company. Si creano delle specifiche base e tutti le rispettano, solo così linux aumenterà la sua base installata
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me non c'è mai stato problem
      Ma quante cassate che scrivi...- Scritto da: Anonimo
      Secondo me invece sarebbe ora che lo facesse. Il
      mondo linux è troppo liberocassata numero 1
      spesso e volentieri sfiora l'anarchiacassata numero 2.motiva.
      Se andiamo a cercare quei pochi
      programmi commerciali professionali che gli
      vengono convertiti sopra vediamo semplicemente la
      tristezza: richiesto suse linux pro/red hat.Un chissenefrega no? Guarda che funziona anche su debian/etc.
      Semplicemente uno scempio: si scappa da un
      monopolio (windos) per infilarsi dentro un'altrocassata numero 3. Monopolio dove ci sono 2 aziende (che non fanno cartello) diverse?
      e questo perchè nessuno si sbatte per creare
      delle specifichecassata numero 4. nessuno crea le specifiche, no no.
      alle quali tutti dovrebbero
      attenersi senza rompere e reinventare la ruota
      ogni volta.prove che supportino le tue invenzioni?
      Bisogna finirla con questo sistema che invece di
      creare una comunità mette su una rete di sette
      fanatiche che alla fine fanno il gioco dei loro
      nemici.cassata numero 5.
      Alle ortiche kde e le sue peculiarità, alle
      ortiche gnome e le sue, xfce e company.cassata numero 6. Peculiarità = *qualità* distintiva.Buttiamo via quello che c'è di buono, lo dici tu.
      Si creano
      delle specifiche base e tutti le rispettanoGuarda, nessuno ci ha mai pensato, meno male che sei venuto te a dire su questo forum che qualcuno deve fare le specifiche, difatti adesso non esistono nè specifiche, nè linee guida.
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    le programmano quasi per dovere, non ne hanno

    voglia, per loro il top è lo schermo nero a
    linea

    di comando.

    Sono completamente d'accordo con te.
    L'intuitività di un sistema i programmatori linux
    attuali non sanno nemmeno cosa sia.Concordo ! In effetti, per quanto riguarda l'intuitività d'uso, il registro di sistema di Windows è una pietra miliare dell'informatica !!!
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Semplicemente la riga di comando e' spesso piu'

    veloce, c'e' poco da fare.

    Un click è molto più veloce che digitare comandi
    incompresibili!Peccato che con un click fai poco... al massimo dau un 'OK', ma a cosa ?Alla fine ti riduci a fare un click per aprire un menù, poi un altro click ad aprire un altro submenù, poi un terzo click per aprire un terzo submenù. Al quarto click finalmente si apre un wizard dove devi rispondere ad una serie di domande continuando a cliccare su 'OK'. Magari devi pure introdurre dei numeri o delle stringhe, quindi devi togliere la mano destra dal mouse per poggiarla comunque sulla tastiera. Alla fine a digitare un semplice comando con qualche opzione è molto più rapido.Tieni poi conto che la linea di comando mostra le maggiori potenzialità non nell'esecuzione di un comando singolo, ma nell'automatizzazione di una serie di comandi dove magari l'output di uno deve servire come input di un altro. Fare una cosa del genere con una GUI è praticamente impossibile.Poi per altre operazioni, come ad esempio selezionare dei file sparsi, una GUI è effettivamente più comoda. L'ideale quindi è avere a disposizione sia la linea di comando che la GUI.
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Non se lo chiede nessuno : e' stato
    ampliamente


    dimostrato che l'abuso di posizione dominante


    per cui la microsoft e' stata condannata e'
    la fonte


    del poco uso di linux e di tutti gli altri SO.


    balle!

    link ?http://processo.microsoft.oasi.asti.it/
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Non se lo chiede nessuno : e' stato ampliamente

    dimostrato che l'abuso di posizione dominante
    per

    cui la microsoft e' stata condannata e' la fonte

    del poco uso di linux e di tutti gli altri SO.

    balle!Chiudo glio occhi e ti penso..... ed ho in mente te ee ee e ee ... Linux. .
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Nessuno a casa tua, forse



    95% windows, 3% linux, 2% mac

    Fonte? tuo cugggino?www.google.com
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo
    le programmano quasi per dovere, non ne hanno
    voglia, per loro il top è lo schermo nero a linea
    di comando.Sono completamente d'accordo con te.L'intuitività di un sistema i programmatori linux attuali non sanno nemmeno cosa sia.
  • TADsince1995 scrive:
    Re: E xfce?

    xfce è paragonabile a windows 3.1Ma lo hai mai provato? Non avrà tutte le cosine che hanno KDE e Gnome, ma in compenso ha una velocità spaventosa, io l'ho provato su Slamd64 ed è davvero incredibile, le stesse applicazioni fatti per kde e gnome partono pure più velocemente. E in tutto questo mantiene sempre un aspetto gradevole e moderno. Velocità a poco prezzo!TAD
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Non se lo chiede nessuno : e' stato ampliamente

    dimostrato che l'abuso di posizione dominante

    per cui la microsoft e' stata condannata e' la fonte

    del poco uso di linux e di tutti gli altri SO.
    balle!link ?
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Semplicemente la riga di comando e' spesso piu'

    veloce, c'e' poco da fare.

    Un click è molto più veloce che digitare comandi
    incompresibili!Se tu sei incapace, non è colpa delle finestre. E poi, tab completion, questo sconosciuto.
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo
    Non se lo chiede nessuno : e' stato ampliamente
    dimostrato che l'abuso di posizione dominante per
    cui la microsoft e' stata condannata e' la fonte
    del poco uso di linux e di tutti gli altri SO.balle!
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Lascia stare vivono con il concetto che se una

    cosa è piu' nuova deve essere per forza
    migliore.

    Anche MS ha abbandonato questo concetto infatti

    sta potenziando le sue shell :-D, a qualnto pare

    i proseliti di MS non si tengono aggiornati

    Nuova? Diosanto, usavo l'FVWM quando i miei amici
    giocavano con msdos sui 486...Ma loro l'hanno vista adesso... Sai come sono i winari... Arrivano un po' dopo...
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Nessuno a casa tua, forse

    95% windows, 3% linux, 2% macFonte? tuo cugggino?
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo
    Nessuno a casa tua, forse95% windows, 3% linux, 2% mac
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    le programmano quasi per dovere, non ne hanno

    voglia, per loro il top è lo schermo nero a

    linea di comando.
    E poi si chiedono perchè linux nonostante sia da
    più di 10 anni sul mercato, non lo usa nessuno.Non se lo chiede nessuno : e' stato ampliamente dimostrato che l'abuso di posizione dominante per cui la microsoft e' stata condannata e' la fonte del poco uso di linux e di tutti gli altri SO.
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo
    E poi si chiedono perchè linux nonostante sia da
    più di 10 anni sul mercato, non lo usa nessuno.Nessuno a casa tua, forse
  • Anonimo scrive:
    Re: E xfce?
    - Scritto da: Anonimo
    E tu ad un topolinoQuoto, soprattutto il QI.(Uno che usa Xfce)
  • Anonimo scrive:
    Re: E xfce?
    E tu ad un topolino
  • Anonimo scrive:
    Re: E xfce?
    - Scritto da: TADsince1995
    Non capisco perchè non si dia abbastanza spazio
    anche allo splendido xfce che offre una qualità
    notevole e contemporaneamente una leggerezza
    allucinante, tutto è istantaneo e anche bello
    graficamente...xfce è paragonabile a windows 3.1
  • Anonimo scrive:
    Re: PIU CHE UN PONTE MI SEMBRA..

    Se non sai installare un sistema semplice e
    veramente plug & play come Windows basato su NT
    con chi te la prendi ?Veramente è plug & pray, perché devi pregare e sperare che niente vada storto
  • Solvalou scrive:
    Re: PIU CHE UN PONTE MI SEMBRA..

    Per garantire una compatibilita' tra due window
    manager che hanno intrapreso tra loro una guerra
    fratricidia, immagino gia' una serie di patch, e
    infite ricompilazioni del kernel tra busg e
    intabilita' di ogni genere!Cicci, se devi trollare almeno fallo come si deve:- non sono incompatibili- non sono window managers- non si ricompila il kernel- imparare l'italiano non sarebbe una brutta cosa
  • Solvalou scrive:
    Re: Finalmente qualcuno l'ha capita
    Tra l'altro l'installazione delle librerie e' automatico per le distribuzioni che usano apt e quasi sicuramente per tutte le altre.
  • Anonimo scrive:
    Re: PIU CHE UN PONTE MI SEMBRA..
    - Scritto da: Le-ChuckITA

    - Scritto da: rock and troll



    beh piu' che un ponte mi sembra l'ennesimo

    TUNNEL DELLA DISPERAZIONE ETERNA!



    Un'altro dei terribili gironi infernali che solo

    dante, il sommo poeta italico avrebbe potuto

    immaginare in modo così terribile e straziante!



    Per garantire una compatibilita' tra due window

    manager che hanno intrapreso tra loro una guerra

    fratricidia, immagino gia' una serie di patch, e

    infite ricompilazioni del kernel tra busg e

    intabilita' di ogni genere!



    Meglio l'inferno che usare windows con 3
    schermate blu al giorno, debugger che si aprono a
    casaccio basta che hai installato visual studio e
    diventi immediatamente un hacker a ogni crash di
    applicazione - e ce ne sono di continui - e poi a
    fine anno sempre la richiesta del pizzo
    all'azienda, anche se poi quando compri un
    portatile paghi la licenza due volte, una per
    l'azienda che ha l'abbonamento "protezione" e
    l'altro per la casa produttrce del portatile che
    giustamente ha l'abbonamento "protezione" anche
    lei.

    Meno microsoft, meno mafia...Se non sai installare un sistema semplice e veramente plug & play come Windows basato su NT con chi te la prendi ?
  • rock and troll scrive:
    kkkkkkkkk
    kkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 00.31-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: PIU CHE UN PONTE MI SEMBRA..
    Ma con i nuovi forum tu come farai? Ti troverai un nuovo hobby?
    • Anonimo scrive:
      Re: PIU CHE UN PONTE MI SEMBRA..
      - Scritto da: Anonimo
      Ma con i nuovi forum tu come farai? Ti troverai
      un nuovo hobby?Speriamo che si suicidi per la delusione... Il mondo ne trarrebbe notevole vantaggio. Senza contare l'improvviso innalzarsi dell'intelligenza media della specie umana.
  • rock and troll scrive:
    PIU CHE UN PONTE MI SEMBRA..
    beh piu' che un ponte mi sembra l'ennesimo TUNNEL DELLA DISPERAZIONE ETERNA!Un'altro dei terribili gironi infernali che solo dante, il sommo poeta italico avrebbe potuto immaginare in modo così terribile e straziante! Per garantire una compatibilita' tra due window manager che hanno intrapreso tra loro una guerra fratricidia, immagino gia' una serie di patch, e infite ricompilazioni del kernel tra busg e intabilita' di ogni genere!
    • AranBanjo scrive:
      Re: PIU CHE UN PONTE MI SEMBRA..
      - Scritto da: rock and troll[CUT]
      Per garantire una compatibilita' tra due window
      manager che hanno intrapreso tra loro una guerra
      fratricidia, immagino gia' una serie di patch, e
      infite ricompilazioni del kernel tra busg e
      intabilita' di ogni genere!Almeno se devi trollare, fallo un po' meglio.Un window manager è divero dal kernel. Al massimo ricompili le librerie per quel WM.Su, dai, un po' di impegno.....Ciao
    • Le-ChuckITA scrive:
      Re: PIU CHE UN PONTE MI SEMBRA..
      - Scritto da: rock and troll

      beh piu' che un ponte mi sembra l'ennesimo
      TUNNEL DELLA DISPERAZIONE ETERNA!

      Un'altro dei terribili gironi infernali che solo
      dante, il sommo poeta italico avrebbe potuto
      immaginare in modo così terribile e straziante!

      Per garantire una compatibilita' tra due window
      manager che hanno intrapreso tra loro una guerra
      fratricidia, immagino gia' una serie di patch, e
      infite ricompilazioni del kernel tra busg e
      intabilita' di ogni genere!
      Meglio l'inferno che usare windows con 3 schermate blu al giorno, debugger che si aprono a casaccio basta che hai installato visual studio e diventi immediatamente un hacker a ogni crash di applicazione - e ce ne sono di continui - e poi a fine anno sempre la richiesta del pizzo all'azienda, anche se poi quando compri un portatile paghi la licenza due volte, una per l'azienda che ha l'abbonamento "protezione" e l'altro per la casa produttrce del portatile che giustamente ha l'abbonamento "protezione" anche lei.Meno microsoft, meno mafia...
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo
    questo dimostra che attualmente le GUI x linux nn
    sono all'altezza. :)O che tu non sei neanche in grado di usare quelle.
  • Anonimo scrive:
    Re: per gli utenti kde
    - Scritto da: Anonimo
    senti e invece come fai ad avere quella shell su
    desktop senza kwin ?E semplicemente una normale konsole, solo che ho impostato nelle preferenze che deve essere senza bordo. Poi se vuoi fare una cosa piu' utile, puoi impostare le caratteristiche per un tipo specifico di finestra (titolo, geometria, fuoco ecc..) cliccando con il pulsante destro sul titolo della finestra e poi "Configurazione della finestra"; a questo punto scegli la voce "Impostazioni specifiche della finestra".bye
  • Gusbertone scrive:
    Re: E xfce?
    - Scritto da: TADsince1995
    Non capisco perchè non si dia abbastanza spazio
    anche allo splendido xfce che offre una qualità
    notevole e contemporaneamente una leggerezza
    allucinante, tutto è istantaneo e anche bello
    graficamente...

    All'inizio è un po' spartano ma arricchendolo
    viene fuori una cosa stupenda. Certo, gnome è
    sempre gnome... Al momento sto rsync-ando
    slamd-current, insieme ai pacchetti di
    dropline-gnome x86_64... Speriamo bene!

    TADdavvero, xfce è un gioiellino in termini di pulizia implementativa e modularità, troppo caruccio ^^
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non c'è mai stato problem
    - Scritto da: Anonimo
    attraverso le specifiche di freedesktop.orgfreedesktop.org non rilascia specifiche, anche se molti lo pensano, in realtà è un raccoglitore di idee dove si discute sulle strade da percorrere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente qualcuno l'ha capita
    - Scritto da: Anonimo
    L'unico inconveniente è che lo "stile" delle
    applicazioni kde resta quello se tu le apri sotto
    GNOME che utilizza un altro "stile". E' come se
    tu avessi un'applicazione con il look&feel di
    W2000 su WXP! te capi' ??Cosa non ti è chiaro della frase "problemi di omogeneità"?
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo
    Lascia stare vivono con il concetto che se una
    cosa è piu' nuova deve essere per forza migliore.
    Anche MS ha abbandonato questo concetto infatti
    sta potenziando le sue shell :-D, a qualnto pare
    i proseliti di MS non si tengono aggiornatiNuova? Diosanto, usavo l'FVWM quando i miei amici giocavano con msdos sui 486...
  • Anonimo scrive:
    Re: per gli utenti kde
    senti e invece come fai ad avere quella shell su desktop senza kwin ?
  • Anonimo scrive:
    Secondo me non c'è mai stato problema
    Secondo me non c'è mai stato problema di interoperabilità tra i 2 dm, boh puo darsi che mi sbagli ma a me ha sempre funzionato tutto su qualsiasi dm sia gtk che qt: kde ha proprio una sua gestione delle gtk e gnome mi apre i prog di kde alla perfezione l'unica cosa che cambia è la barra della finestra che invece di essere kwin è quella di gnome
  • Anonimo scrive:
    Re: E xfce?
    xfce e' basato sulle gtk ... quindi no problem, penso che lavorino sull'interoperabilita` delle librerie grafiche, quindi gtk e qt (davvero stupende le qt4) :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: per gli utenti kde
    Le icone le ho fatte sempre io :-)dovrei metterle sul sito fra qualche settimana.Grazie a voibye
  • TADsince1995 scrive:
    E xfce?
    Non capisco perchè non si dia abbastanza spazio anche allo splendido xfce che offre una qualità notevole e contemporaneamente una leggerezza allucinante, tutto è istantaneo e anche bello graficamente...All'inizio è un po' spartano ma arricchendolo viene fuori una cosa stupenda. Certo, gnome è sempre gnome... Al momento sto rsync-ando slamd-current, insieme ai pacchetti di dropline-gnome x86_64... Speriamo bene!TAD
  • zirgo scrive:
    Re: per gli utenti kde
    molto interessanti grazie :)Mi dici poi che tema di icone usi per le cartelle? Thanks :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente qualcuno l'ha capita
    - Scritto da: Anonimo
    In che senso non sono compatibili? Usare
    programmi con librerie diverse non crea problemi
    di compatibilità. Altrimenti non potrei fare
    andare amarok e k3b su gnome.
    Questa cosa risolve problemi di omogeneità.esatto.. compatibilissime.L'unico inconveniente è che lo "stile" delle applicazioni kde resta quello se tu le apri sotto GNOME che utilizza un altro "stile". E' come se tu avessi un'applicazione con il look&feel di W2000 su WXP! te capi' ??bye
  • Anonimo scrive:
    Re: per gli utenti kde
    I professori della mia facolta' danno il materiale didattico in pdf, quindi mi sono stati molto utili per poter maneggiare gli appunti ed i lucidi :-)Enjoy! Tutto in punta di mouse :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: per gli utenti kde
    non sono un amante del PDF cmq grazie! li proverò subito- Scritto da: Anonimo
    ho creato dei service menu per kde che mi sono
    serviti molto, se a qualcuno interessano vada
    qui:
    http://www.kde-look.org/content/show.php?content=3
    http://www.kde-look.org/content/show.php?content=3

    penso di updatare le versioni queso fine
    settimana!

    Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente qualcuno l'ha capita
    - Scritto da: Solvalou

    - Scritto da: Anonimo

    senza risultare compatibili tra di loro.

    Balle, sono compatibili.

    Avanti il prossimo.Caro anonimo, hai mai provato a installare kdelibs su gnome? Non hai badato che per magia le apps per kde vanno anche su gnome? o forse sei solo un troll.
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente qualcuno l'ha capita
    - Scritto da: Anonimo
    senza
    risultare compatibili tra di loro. In che senso non sono compatibili? Usare programmi con librerie diverse non crea problemi di compatibilità. Altrimenti non potrei fare andare amarok e k3b su gnome.Questa cosa risolve problemi di omogeneità.
  • Anonimo scrive:
    Re: si vede che linux le GUI non le vuol
    nonostante tu sia un troll , ti rispondo comunque.Semplicemente la riga di comando e' spesso piu' veloce, c'e' poco da fare.Supponiamo che per un motivo o per l'altro, ti si sia imballato....httpd? ok, facciamolo con kde .CTRL + ESC ... cerchiamo httpd...click....KILL....cerchiamo altra voce....click....KILL....click...KILLriga di comandokillall httpdpoi se ti piace l'avanti avanti ok bene e' una tua scelta, non te lo vieta nessuno, ma rimanere dell'idea che gui e' sempre meglio, e' sbagliata.
    • Anonimo scrive:
      Re: si vede che linux le GUI non le vuol
      - Scritto da: Anonimo
      nonostante tu sia un troll , ti rispondo comunque.

      Semplicemente la riga di comando e' spesso piu'
      veloce, c'e' poco da fare.

      Supponiamo che per un motivo o per l'altro, ti si
      sia imballato....httpd? ok, facciamolo con kde .

      CTRL + ESC ... cerchiamo
      httpd...click....KILL....cerchiamo altra
      voce....click....KILL....click...KILL

      riga di comando

      killall httpd


      poi se ti piace l'avanti avanti ok bene e' una
      tua scelta, non te lo vieta nessuno, ma rimanere
      dell'idea che gui e' sempre meglio, e' sbagliata.Lascia stare vivono con il concetto che se una cosa è piu' nuova deve essere per forza migliore.Anche MS ha abbandonato questo concetto infatti sta potenziando le sue shell :-D, a qualnto pare i proseliti di MS non si tengono aggiornati
    • Anonimo scrive:
      Re: si vede che linux le GUI non le vuol
      questo dimostra che attualmente le GUI x linux nn sono all'altezza. :)
    • Anonimo scrive:
      Re: si vede che linux le GUI non le vuol
      - Scritto da: Anonimo
      Semplicemente la riga di comando e' spesso piu'
      veloce, c'e' poco da fare.Un click è molto più veloce che digitare comandi incompresibili!
  • Solvalou scrive:
    Re: Finalmente qualcuno l'ha capita
    - Scritto da: Anonimo
    senza risultare compatibili tra di loro.Balle, sono compatibili.Avanti il prossimo.
  • Anonimo scrive:
    per gli utenti kde
    ho creato dei service menu per kde che mi sono serviti molto, se a qualcuno interessano vada qui:http://www.kde-look.org/content/show.php?content=37279http://www.kde-look.org/content/show.php?content=37321penso di updatare le versioni queso fine settimana!Saluti
  • Solvalou scrive:
    Attenzione pero'
    Chi non avesse provato un desktop linux potrebbe pensare che ora come ora le applicazioni kde e gnome non si integrino. Invece si aprono tranquillamente le applicazioni kde in gnome e viceversa, con tanto di cut and paste. Tra l'altro sul mio pc il mix di applicazioni gnome kde gira perfettamente su desktop xfce...Non che avere una libreria che permetta di scrivere applicazioni che si adattano al look and feel della piattaforma non sia fico.
  • Anonimo scrive:
    5 --
  • Anonimo scrive:
    si vede che linux le GUI non le vuole
    le programmano quasi per dovere, non ne hanno voglia, per loro il top è lo schermo nero a linea di comando.
    • Anonimo scrive:
      Re: si vede che linux le GUI non le vuol
      - Scritto da: Anonimo
      le programmano quasi per dovere, non ne
      hanno voglia, per loro il top è lo schermo
      nero a linea di comando.Non male, "programmano quasi per dovere" e ne hanno fatte 5 - 6, la gente che programma per denaro e fa SO per guadagnare riesce a mala pena ad implementarne una, incancrenita al sistema che se si pianta devi riavviare e incompatibile con le versioni precedenti.. :D .
    • Anonimo scrive:
      Re: si vede che linux le GUI non le vuol
      - Scritto da: Anonimo
      le programmano quasi per dovere, non ne hanno
      voglia, per loro il top è lo schermo nero a linea
      di comando.E poi si chiedono perchè linux nonostante sia da più di 10 anni sul mercato, non lo usa nessuno.
  • Anonimo scrive:
    5 --
  • Anonimo scrive:
    5 --
Chiudi i commenti