Intel svela il notebook Speedy Gonzales

Il chipmaker di Santa Clara ha mostrato all'opera una nuova tecnologia di caching che sfrutta una memoria flash per velocizzare il caricamento del sistema operativo e delle applicazioni e per ridurre i consumi energetici dei portatili


Taipei (Taiwan) – Il sogno cullato da Samsung, che vede gli hard disk soppiantati dalle memorie flash , è ancora ben lungi dall’avverarsi, ma Intel ha mostrato una tecnologia di caching che potrebbe fare da anticamera all’avvento, sul mercato di PC e laptop, dei dischi a stato solido .

Chiamata con il nome in codice di Robson , la tecnologia di Intel utilizza una memoria di tipo NAND flash per ridurre sensibilmente sia il caricamento del sistema operativo che l’avvio delle applicazioni. Il concetto alla base di Robson è simile, anche se non identico, a quello delle memorie cache : “parcheggiare” i dati e le applicazioni utilizzati più di frequente su di una memoria temporanea, in questo caso di tipo flash, che permetta di recuperare le informazioni in tempi inferiori a quelli permessi da un hard disk.

Sebbene una memoria flash non possa competere, in velocità, con i tradizionali buffer degli hard disk, il suo costo è decisamente inferiore e, in più, offre il vantaggio di poter conservare i dati anche a computer spento. Questa caratteristica è proprio ciò che permette alla tecnologia Robson di velocizzare l’avvio di Windows: prima dello spegnimento del sistema, infatti, il software di gestione registra sulla memoria cache alcune delle porzioni del sistema operativo che vengono caricate in fase di boot.

Intel ha spiegato che nei notebook, primi beneficiari della sua tecnologia, Robson è anche in grado di prolungare la durata delle batterie: minori accessi al disco, infatti, si traducono in minor consumo di corrente.

Almeno per il momento Intel non sembra intenzionata a mandare in pensione i drive magnetici, e questo per almeno due buoni motivi: l’ancor scarsa densità di memorizzazione delle memorie flash, oggi reperibili con tagli massimi di 4 GB, e il loro ancora elevato costo per megabyte. Il colosso di Santa Clara ritiene che il compromesso migliore sia al momento rappresentato dall’uso sinergico di memorie flash e hard disk. Sembra pensarla così anche una partner di vecchia data del chipmaker californiano, Microsoft , che lo scorso anno ha svelato una funzionalità di Longhorn capace di gestire cache basate su memorie flash. All’epoca, il big di Redmond ha proposto l’integrazione di tali cache direttamente all’interno dei dischi fissi, ma questo non è indispensabile per il buon funzionamento della tecnologia: Robson potrebbe infatti sfruttare proprio le peculiarità del futuro Windows Vista.

Intel ha mostrato il primo notebook basato su di un prototipo di Robson durante il suo recente Developer Forum di Taipei: il portatile, che conteneva 128 MB di memoria flash, è stato in grado di avviare Windows in pochi secondi e di caricare applicazioni piuttosto pesanti, come Adobe Reader e Quicken, con una velocità dalle 3 alle 15 volte superiore rispetto a quella tipica. La memoria flash del notebook può essere sostituita per mezzo di speciali schede ed espansa fino a 4 GB: è chiaro che maggiore è la quantità di cache a disposizione, maggiore è il numero di applicazioni che possono trarre vantaggio da Robson.

Il chipmaker non ha specificato se e quando la propria tecnologia raggiungerà gli scaffali dei negozi, ma è probabile che la sua eventuale commercializzazione possa avvenire dopo il lancio di Windows Vista.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    wikisource.org
    Wikisource: http://wikisource.org - The Free LibraryLa versione italiana:http://it.wikisource.org/Wikisource è una raccolta di testi in diverse lingue che si trovano nel Pubblico dominio o che sono rilasciati nei termini della licenza Free Documentation License....Ancora c'e' pochino ma se ci si lavora in breve tempo potrebbe diventare un punto di riferimento tra le biblioteche online.
  • Anonimo scrive:
    E Liber Liber ?
    Ma perché sti statunitensi ci fregano le idee (peggiorandole) ?http://www.liberliber.it/Marco Ravich
    • Slurpolo scrive:
      Re: E Liber Liber ?
      Liberliber non è un'idea "nostra": si ispira al Progetto Gutenberg, che è sempre anglofono. E comunque si tratta di una cosa completamente diversa rispetto a googleprint, dato che offre libri (unicamente di pubblico dominio, quindi in pratica solamente quelli i cui autori siano morti da più di 75 anni) in formato ASCII.
  • EverythingYouKn scrive:
    Tutti a leggere Sacco e Vanzetti!!!!!!!!
    Tutti a leggere Sacco e Vanzetti, oppure Michail BakuninAlexander BerkmanMax StirnerCamillo BerneriCarlo CafieroNoam ChomskyLuigi FabbriFrancisco Ferrer y GuardiaEmma GoldmanWilliam GodwinPietro GoriPëtr KropotkinErrico MalatestaLouise MichelJohann MostPierre-Joseph Proudhonhttp://it.wikipedia.org/wiki/Anarchici
  • nattu_panno_dam scrive:
    Tutti a leggere il Mein Kampf
    (rotfl)http://print.google.com/print?hl=en&id=dGU_ttTvN_cC&pg=PR7&lpg=PR7&dq=Mein+Kampf&prev=http://print.google.com/print%3Fq%3DMein%2BKampf%26btnG%3DSearch%2BPrint%26hl%3Den&sig=n0Xo61GDUJEJOZBha_e35hf6bhE==================================Modificato dall'autore il 19/10/2005 16.52.46
  • Anonimo scrive:
    oramai è ufficiale
    Google + firefox è diventato il baluardo della sinistra mondiale.come mai mondadori non ha aderito, ma solo giunti e feltrinelli, per giunta dichiaratamente di sinistra?
    • Opera scrive:
      Re: oramai è ufficiale
      - Scritto da: Anonimo
      Google + firefox è diventato il baluardo della
      sinistra mondiale.

      come mai mondadori non ha aderito, ma solo giunti
      e feltrinelli, per giunta dichiaratamente di
      sinistra?hooo sta storia di Open = Sinistra Closed = Destra.Io sono un browser Closed, quindi secondo la tua tesi, avrei votato berlusconi?
  • Anonimo scrive:
    L'avete provato? Solo indici e copertine
    Io ho provato a fare un ricerca sui libri che mi interessavano inserendo una parola chiave. Ne è uscito un elenco di libri. Bene ho detto io, ora inizio a leggere... ma con mio grande disappunto ho scoperto de delle millantate pagine dei libri erano accessibili solo le copertine e gli indici...Bella roba sto Google Print!
    • Anonimo scrive:
      Re: L'avete provato? Solo indici e coper
      guarda bene che non è proprio cosìio già ne ho trovati 3 completi (che cercavo)
    • Anonimo scrive:
      Re: L'avete provato? Solo indici e coper
      a me funziona...e leggo quello che clicco :)
    • digitator scrive:
      Re: L'avete provato? Solo indici e coper
      Hai effettuato un accesso con GMAIL ????____________________________________- Scritto da: Anonimo
      Io ho provato a fare un ricerca sui libri che mi
      interessavano inserendo una parola chiave. Ne è
      uscito un elenco di libri. Bene ho detto io, ora
      inizio a leggere... ma con mio grande disappunto
      ho scoperto de delle millantate pagine dei libri
      erano accessibili solo le copertine e gli
      indici...
      Bella roba sto Google Print!
  • gerry scrive:
    Re: boh, sara' una bella cosa ma ...
    - Scritto da: Anonimo
    che me ne
    faccio se non posso leggerli per intero? mi godo
    la pubblicita'? bello l'indice del libro su unix,
    ma non posso leggerlo! belle le due paginette sui
    promessi sposi, edizione 2003, boh! Manzoni e'
    morto da un pezzo, sicuramente prima che morisse
    disney, almeno cosi' mi hanno detto!http://www.liberliber.it/Quello che stai cercando :)
    • Anonimo scrive:
      Re: boh, sara' una bella cosa ma ...
      Si, appunto, su liberliber c'e' manzoni e altri, a parte che su google l'impaginazione sembrava piu' accattivante, ma speravo anche in un po' piu' di scelta.Qualcuno dice di aver trovato qualche libro intero, ora cerco meglio. Forse e' come per i risultati web, prima quelli che pagano e poi i contenuti veri e propri.
      http://www.liberliber.it/
      Quello che stai cercando :)
  • Santos-Dumont scrive:
    Già mi indispone...
    ... il dover necessariamente inserire nome utente e password. Libero significa senza vincoli. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Già mi indispone...
      Ma stai zitto...- Scritto da: Santos-Dumont
      ... il dover necessariamente inserire nome utente
      e password. Libero significa senza vincoli. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Già mi indispone...

      ... il dover necessariamente inserire nome utente
      e password. Libero significa senza vincoli. :(Certa gente dovrebbe smettere di riempirsi la bocca di parole come "libertà", senza capirne il significato... È questo tipo di gente che finisce per uccidere per la libertà...
      • Anonimo scrive:
        Re: Già mi indispone...
        - Scritto da: Anonimo
        Certa gente dovrebbe smettere di riempirsi la
        bocca di parole come "libertà", senza capirne il
        significato... È questo tipo di gente che finisce
        per uccidere per la libertà...qualche argomentazione?!?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Già mi indispone...
      - Scritto da: Santos-Dumont
      ... il dover necessariamente inserire nome utente
      e password. Libero significa senza vincoli. :(quindi anche se non avesse autenticazione non sarebbe libero perche' ci sarebbe il vincolo di avere installato un web browser, di avere un sistema operativo su cui gira almeno un web browser, di avere una connessione internet, di avere un pc, ecc..
      • Anonimo scrive:
        Re: Già mi indispone...
        Ma basta con tutte queste questioni sulla libertà e cavolate varie.google offre un gran bel servizio e c'è sempre qualcuno che si lamenta.
  • HostFat scrive:
    Re: boh, sara' una bella cosa ma ...
    Pubblicamente google ti mostra solo poche pagina.Ma da quel che ho visto puoi fare cmq ricerche all'interno del libro :)
  • Anonimo scrive:
    Re: boh, sara' una bella cosa ma ...
    - Scritto da: Anonimo
    ma io non riesco ad usarlo, mi aspettavo un
    motore di ricerca per libri, ok, ma cosi' com'e'
    mi bastava amazon o altri italiani, che me ne
    faccio se non posso leggerli per intero? mi godo
    la pubblicita'? bello l'indice del libro su unix,
    ma non posso leggerlo! belle le due paginette sui
    promessi sposi, edizione 2003, boh! Manzoni e'
    morto da un pezzo, sicuramente prima che morisse
    disney, almeno cosi' mi hanno detto!Il motore di Amazon fa abbastanza schifo, con questo è più facile trovare cose interessanti
    • Anonimo scrive:
      Re: boh, sara' una bella cosa ma ...

      Il motore di Amazon fa abbastanza schifo, con
      questo è più facile trovare cose interessantimah, e dopo che le hai trovate? che te ne fai di un manzoni del 2003? capisco che magari l'introduzione puo' essere di un autore interessante o le note possono essere diverse, ma se voglio leggere un classico non coperto da diritti d'autore devo andare da un'altra parte, da google, a questo punto, ci vado solo se voglio comprarlo un libro.Sarebbe una bella idea se vendessero le copertine, gia' me lo vedo, ricoprite il vostro polveroso manzoni con una bella copertina lucida e moderna, scaricatela, a pagamento, da noi ... sarebbero piu' coerenti, io avevo capito che era a favore della cultura, cosi' com'e' potevano donare un miliardino di dollari in beneficenza al povero nanocoso tramite la mondadori ...
      • Anonimo scrive:
        Re: boh, sara' una bella cosa ma ...
        - Scritto da: Anonimo
        io avevo capito che era
        a favore della cultura, cosi' com'e' potevano
        donare un miliardino di dollari in beneficenza al
        povero nanocoso tramite la mondadori ...E' a favore della cultura perchè facilita la scoperta di libri meno conosciuti e diffusi, poi è ovvio che come per ogni cosa di Google dietro c'è un interesse economico, se non altro quello derivante dagli ulteriori dati che fornisci con il nuovo servizio.
  • Anonimo scrive:
    Ci stanno Studiando
    Google diventa sempre più il grande fratelloci stanno studiando forse ci ritengono anche ostili se facciamo ricerche come questa :-)http://www.google.it/search?q=navigazione+anonimaoppurehttp://www.google.it/search?q=anonimato+privacyo magarihttp://www.google.it/search?q=io+vado+su+yahooLa Gmail Controlla la posta la tool bar controlla i siti che visitiamo il desktop search controlla il contenuto del pc. mha speriamo..... bene
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci stanno Studiando
      google desktop indicizza tutti i dati contenuti nell'hd, ma questi non escono mai da locale (almeno stando a za), invece le varie ricerche che facciamo vengono memorizzate, tuttavia è solo una sorta di contatore di massa, le ricerche memorizzate non vengono associate ad un utente
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci stanno Studiando
      ho sbagliato a postare mi riferivo a Nuove norme sulla privacy per google riposto li ( eliminatemi)
Chiudi i commenti