Internet cresce a rilento (ma è sempre più utile)

Secondo uno studio Ipsos, nell'ultimo anno la popolazione mondiale online è cresciuta solo del 5%. Cresce invece l'uso delle ultime tecnologie: VoIP, RSS e WiFi sempre più popolari. In Giappone, 9 persone su 10 sono online


New York (USA) – L’ultimo studio sullo sviluppo di Internet condotto da Ipsos offre risultati per certi versi sorprendenti: Internet si espande lentamente , in netta controtendenza rispetto al passato più recente. Nel 2005 la popolazione mondiale online è cresciuta solo del 5% , rispetto al 20% che Ipsos ha registrato nel 2004.

Malgrado questo rallentamento, il ruolo della Rete all’interno dei meccanismi economici e sociali dei paesi industrializzati è sempre più rilevante.

Dati da prendere con le pinze? Forse: i ricercatori hanno effettuato lo studio su un campione casuale di 6.500 persone in 12 paesi (Cina, Giappone, Corea del Sud, India, Russia, Germania, Francia, Regno Unito, Stati Uniti, Canada, Messico, Brasile). Un campione forse troppo esiguo, vista l’ampiezza della questione. Ipsos ha comunque scoperto che il rallentamento telematico non ha bloccato la diffusione dello stile di vita digitale .

Lettori RSS, tecnologie WiFi e telefonia VoIP sono infatti tecnologie sempre più diffuse. Nella maggior parte dei paesi economicamente avanzati più di una persona su due utilizza Internet almeno per un’ora al giorno e, specialmente nell’America settentrionale, lettori multimediali e computer portatili godono di un successo strepitoso.

Il record assoluto di diffusione della Rete va al Giappone, dove quasi 9 persone su 10 sono online e spendono mediamente due ore al giorno tra siti web e messaggistica personale. Forte di questo dato, il Giappone strappa simbolicamente lo scettro alla Corea del Sud, che molti studiosi hanno sempre considerato il paese con la più grande diffusione di Internet.

Gli utenti più hardcore sono invece i 110 milioni di cinesi che usano mediamente Internet per 18 ore alla settimana . Nella grande Repubblica Popolare, considerata il mercato più promettente per le aziende del settore ITC, la Rete è utilizzata regolarmente da una persona su due.

La Francia è invece la rivelazione sul panorama europeo, indagato da Ipsos soltanto attraverso i rilevamenti in Germania, Regno Unito ed appunto nella terra d’oltralpe. I cugini francesi hanno effettuato un balzo in avanti nell’uso di Internet: il numero di utenti è cresciuto del 40% rispetto al 2004.

Russia, India e Brasile, i tre più importanti paesi in via di sviluppo sulla strada della digitalizzazione, chiudono la classifica: la penetrazione e l’uso di Internet oscilla tra il 15% indiano ed il 21% brasiliano, collocandosi ad una distanza quasi impressionante da Canada e Stati Uniti, dove oltre il 70% della popolazione utilizza quotidianamente la Rete.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Che str..zata!
    zitto, italiano !
  • lkl scrive:
    yawn...
    ancora, come nei cinema...ma prima dell'avvento dei cellulari, la gente moriva a bizzeffe nei luoghi pubblici ove la buona educazione (che diminuisce all'aumentare dei telefonini acquistati) richiederebbe di tenerli spenti?poveracci coloro che non riescono a fare a meno del telefonino.
  • awerellwv scrive:
    Re: boh...
    - Scritto da: Anonimo
    ... credo proprio che a parte l'essere "bandito"
    non cambierà nulla e tutti continueranno a fare
    come prima: cellulare acceso e silenzioso....
    (ossia come è sempre stato: ognuno i propri
    "interessi"...)ma io mi chiedo, ma sei a scuola, cosa cappero te ne frega di avere il cellulare acceso? (parlo in generale) lo spegni e appena esci da scuola lo accendi e ti arrivano tutti i messaggini e le notifiche di chiamata. ai mess rispondi subito e hai qualcosa da fare nel tragitto per tornare a casa e le chiamate se erano importanti richiameranno loro... semplice, perche' bastonarsi da soli?

    ...pero' chi sarà "sgamato"...eheh :D :D :D
    ... guai in arrivo!! p)appunto...
  • awerellwv scrive:
    Re: Che str..zata!
    - Scritto da: Anonimo
    Quindi se uno sta morendo o c'è un incendio,
    prima devo andare a cercare un professore per
    chiedere se posso usare il cell per chiamare
    ambulanza/pompieri??Dato che sei in una scuola da bravo studente non vai dalla profe a chiedere se puoi chiamare l'ambulanza con il cellulare. Avvisi direttamente la prof che un tuo compagno di scuola sta male e ci pensano loro!!!

    Che teste di bip!ma anche tu...
  • Anonimo scrive:
    Lo trovo giusto
    Si chiede solo un pò di rispetto e buon senso. La scuola non ha il compito di risolvere i problemi personali dei ragazzi, capita anche che quando segnali qualcosa alle famiglie rischi di essere denunciato!Deve essere la famiglia ad educare i giovani.
  • Anonimo scrive:
    Re: Che str..zata!
    Saranno anche delle teste di bip ma ti diro´ che in Baviera si sta DECISAMENTE bene.Su un provvedimento discutibile qui in Germania ce ne sono almeno 100 intelligenti. Questo non viene detto pero´ ...bisogna provarlo in loco.- Scritto da: Anonimo
    "Resta comunque permesso l'utilizzo in situazioni
    di emergenza, ma solamente previa autorizzazione
    concessa dagli insegnanti."


    Quindi se uno sta morendo o c'è un incendio,
    prima devo andare a cercare un professore per
    chiedere se posso usare il cell per chiamare
    ambulanza/pompieri??

    Che teste di bip!
  • Anonimo scrive:
    Quando andavo a scuola...
    ..non esistevano i cellulari, eppure non è mai morto nessuno e si viveva benissimo come ora. Non è che forse siamo diventati troppo dipendenti?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando andavo a scuola...
      - Scritto da: Anonimo
      ..non esistevano i cellulari, eppure non è mai
      morto nessuno e si viveva benissimo come ora. Non
      è che forse siamo diventati troppo dipendenti?in una società plasmata a immagine del grande fratello, della fattoria, l'isola dei famosi etc........ che ti aspettavi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando andavo a scuola...


        in una società plasmata a immagine del grande
        fratello, della fattoria, l'isola dei famosi
        etc....
        .... che ti aspettavi?oh mamma che bigotto, che pedante!
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando andavo a scuola...
          Mi permetto di farvi notare che i programmi stupidi che sono stati sottocitati NON esistono nelle televisioni tedesche. In qualunque caso programmi di questo genere sono purgati di tutte le boiate che propiniamo noi nelle tv italiane (senza distinzione rai mediaset).Per quanto possa essere piu´ meno discutibile questo e´ un provvedimento giusto. I tedeschi sono cosi´. Ed e´ bello cosi´. In Baviera si sta molto ma molto bene .... provare per credere.- Scritto da: Anonimo




          in una società plasmata a immagine del grande

          fratello, della fattoria, l'isola dei famosi

          etc....

          .... che ti aspettavi?

          oh mamma che bigotto, che pedante!
          • Anonimo scrive:
            Re: Quando andavo a scuola...
            - Scritto da: Anonimo

            Mi permetto di farvi notare che i programmi
            stupidi che sono stati sottocitati NON esistono
            nelle televisioni tedesche. In qualunque caso
            programmi di questo genere sono purgati di tutte
            le boiate che propiniamo noi nelle tv italiane
            (senza distinzione rai mediaset).

            Per quanto possa essere piu´ meno discutibile
            questo e´ un provvedimento giusto. I tedeschi
            sono cosi´. Ed e´ bello cosi´. In Baviera si sta
            molto ma molto bene .... provare per credere.


            - Scritto da: Anonimoprima di sparare a zero sul tuo paese informati...http://www.corriere.it/Primo_Piano/Spettacoli/2004/03_Marzo/23/gf_scandalo.shtml
          • Anonimo scrive:
            Meglio quando non c'era la TV...
            ....il mondo era "ovattato" e si viveva meglio. Non sono un vecchio che fa la cantilena e neanche un bigotto. Una persona che ha ascoltato la voce degli anziani ed è un'altra cosa. Esperienza e saggezza sono la linfa vitale del mondo, non tutte queste porcherie tecnologiche che, si, ci avranno reso più semplice la vita di tutti i giorni ma ci stanno rendedo il cervello una massa grigia passiva e non attiva. Per non parlare di tutti i disturbi psichici e nevrotici che ogni giorno ognuno di noi deve affrontare con chi ci sta di fronte.Sarò solo un "chiacchierone" in mezzo a tanti ma questa è la mia semplice opinione da italiota.A voi le critiche...Paolo
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio quando non c'era la TV...
            gia', la gente mi guarda male qu ando dico che il telefono lo accendo solo quando * mi serve * .
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando andavo a scuola...
      Mi suona come i soliti discorsi "Ai miei tempi ..." Siamo diventai vecchi, eh? I cellulari non vanno banditi perché si può stare senza, ma perché a scuola (e soprattutto per gli adolescenti) ci vogliono REGOLE da rispettare (altrimenti il senso civico come spunta fuori?)
  • Anonimo scrive:
    Da noi è prassi comune
    In moltissime scuole, compresa la mia, è prassi comune da anni: agli alunni (in classe anche ai professori) l'uso del cellulare negli edifici scolastici è proibito, e gli stessi devono essere spenti, altrimenti vi è una sanzione disciplinare.Lo scopo, però, era all'inizio solo di permettere un ordinato svolgimento delle lezioni (si era passati da sporadici squilli a concerti continuati).Solo da poco si aggiunto il motivo del rispetto delle persone, da quando cioè si sono diffusi i modelli con cam integrata, che purtroppo tendono ad essere usati, se non si interviene, per scherzi di dubbio gusto e comunque lesivi della privacy, con conseguenti proteste degli interessati, professori ed alunni.
  • Anonimo scrive:
    Che str..zata!
    "Resta comunque permesso l'utilizzo in situazioni di emergenza, ma solamente previa autorizzazione concessa dagli insegnanti."Quindi se uno sta morendo o c'è un incendio, prima devo andare a cercare un professore per chiedere se posso usare il cell per chiamare ambulanza/pompieri??Che teste di bip!
  • EdGreen scrive:
    Re: boh...
    - Scritto da: Anonimo
    ... credo proprio che a parte l'essere "bandito"
    non cambierà nulla e tutti continueranno a fare
    come prima: cellulare acceso e silenzioso....
    (ossia come è sempre stato: ognuno i propri
    "interessi"...)

    ...pero' chi sarà "sgamato"...eheh :D :D :D
    ... guai in arrivo!! p)La gente non risolve più i problemi.Evita solo di averci a che fare.Finchè i problemi non se li mangiano vivi.... :D :s
    • Anonimo scrive:
      Re: boh...
      - Scritto da: EdGreen

      - Scritto da: Anonimo

      ... credo proprio che a parte l'essere "bandito"

      non cambierà nulla e tutti continueranno a fare

      come prima: cellulare acceso e silenzioso....

      (ossia come è sempre stato: ognuno i propri

      "interessi"...)



      ...pero' chi sarà "sgamato"...eheh :D :D :D

      ... guai in arrivo!! p)

      La gente non risolve più i problemi.Evita solo di
      averci a che fare.Finchè i problemi non se li
      mangiano vivi.... :D :sDi quali problemi stiamo parlando esattamente? Da quanto in qua un minore è morto per essersi visto un filmato porno? Non inventiamoci problemi che non esistono se non nella testa dei malati che hanno fatto questa proposta.
      • Anonimo scrive:
        Re: boh...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: EdGreen



        - Scritto da: Anonimo


        ... credo proprio che a parte l'essere
        "bandito"


        non cambierà nulla e tutti continueranno a
        fare


        come prima: cellulare acceso e silenzioso....


        (ossia come è sempre stato: ognuno i propri


        "interessi"...)





        ...pero' chi sarà "sgamato"...eheh :D :D
        :D


        ... guai in arrivo!! p)



        La gente non risolve più i problemi.Evita solo
        di

        averci a che fare.Finchè i problemi non se li

        mangiano vivi.... :D :s

        Di quali problemi stiamo parlando esattamente? Da
        quanto in qua un minore è morto per essersi visto
        un filmato porno? Non inventiamoci problemi che
        non esistono se non nella testa dei malati che
        hanno fatto questa proposta.Tu che dai dei "malati" a chi ha fatto questa proposta devi essere uno che nella sua adolescenza si sparava 4 pornazzi al giorno e magari faticava ad avere relazioni sociali normali con l´esterno.Senti una cosa ...hai mai vissuto in Germania o meglio in Baviera?
      • Anonimo scrive:
        Re: boh...

        Di quali problemi stiamo parlando esattamente? Da
        quanto in qua un minore è morto per essersi visto
        un filmato porno? Non inventiamoci problemi che
        non esistono se non nella testa dei malati che
        hanno fatto questa proposta.Stiamo parlando del ragazzino smaliziato che fa vedere il porno a tua figlia o gli fotografa la mutanda e la fa vedere agli amici.Delle seghe che si fa a casa il ragazzino non frega niente alla scuola.
  • Anonimo scrive:
    boh...
    ... credo proprio che a parte l'essere "bandito" non cambierà nulla e tutti continueranno a fare come prima: cellulare acceso e silenzioso.... (ossia come è sempre stato: ognuno i propri "interessi"...)...pero' chi sarà "sgamato"...eheh :D :D :D ... guai in arrivo!! p)
Chiudi i commenti