Internet ed i magnifici sette miliardi di Renzi

Tra risorse comunitarie, nazionali e regionali il Governo punta a rivoluzionare il piano nazionale per la banda larga. Con la speranza di portare la fibra a tutto il paese, come ci chiede l'Europa

Roma – Dopo aver portato la questione a Bruxelles, il Governo Renzi sembra pronto a mettere concretamente mano alle infrastrutture di connessione del Paese: con il piano “banda ultra larga 2014-2020”, che sarà completato entro il 15 ottobre, promette – tra fondi comunitari, regionali e nazionali – di mettere sul piatto sette miliardi di euro.

Questo budget con introiti da più fonti e fondi sarà affidato al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio, che ha già riferito che è in corso la ricognizione sulle infrastrutture e che proprio in queste ore è stato chiuso l’accordo di partnerariato. “L’Europa ci ha chiesto di progettare diversamente. Made in italy, salute, smart communities, industria sostenibile i pilastri della nuova programmazione”: una volta messi i puntini sulle i a questa partnership ed al piano governativo di spesa – ha spiegato Delrio – “convocheremo gli operatori privati per un piano comune che porti alla rivoluzione digitale”.

Proprio il coordinamento con i privati sembra una delle caratteristiche dei progetti del Governo: nell’ultima settimana , per esempio, Vodafone ha avviato un investimento nella rete in fibra ottica e Fastweb ha annunciato un’estensione della propria. Due punti da cui si può partire.

Rispetto in generale ai privati, d’altra parte, che mirano da soli a coprire il 70 per cento di popolazione entro il 2020, il piano del Governo punta a colmare le zone della rete dove gli operatori non sono interessati a investire: dunque banda ultra larga e digital divide, lì cioè dove non conviene all’operatore commerciale intervenire. Il nuovo piano nazionale, inoltre, sembra voler prendere atto della predilizione degli utenti italiani per la navigazione internet in mobilità: i fondi serviranno infatti anche per potenziare, con fibra ottica, le antenne cellulari (reti 4G) e per installarci sopra hot spot WiFi (utilizzabile come mezzo alternativo di accesso a internet).

L’obiettivo, nel complesso , è di portare i 100 Megabit al 50 per cento della popolazione e i 30 Megabit al 100 per cento entro il 2020 , secondo i dettami dell’Agenda digitale europea: per il momento si tratta di belle ambizioni e poco più, dal momento che i ritardi accumulati dal Paese vedono coperto solo circa il 20 per cento, contro una media europea che ha superato il 50 per cento. I sette miliardi di cui si parla non sono tuttavia casuali: gli studi hanno individuato proprio in questa cifra quella necessaria a realizzare tali obiettivi, poco meno della metà dei 15 miliardi di euro di fondi pubblici necessari secondo una precedente valutazione ora superata dall’evoluzione delle tecnologie ed dai nuovi piani di investimento dei privati.

Nel dettaglio, buona parte delle risorse sembrano destinate ad arrivare dai fondi europei destinati alle aree affette dal divital divide: 300 milioni di euro da quelle agreicole coperte dal Feasr e 1,7 miliardi provenienti da quelle di sviluppo regionale interessate dal Fesr). Starà in ultima battuta tuttavia alle Regioni decidere come spendere tali risorse e tale non sembra essere un problema da poco dal momento che sono diverse le esigenze a cui devono cercare di rispondere con le medesime risorse. A questi canali di finanziamento, poi, vanno aggiunti i co-finanziamenti statali ed gli 1,5 miliardi derivanti dai risparmi del bando per il Sistema pubblico di connettività, generato dalle gare di appalto di Consip, e infine gli investimenti generati dal credito di imposta previsto dal decreto Sblocca Italia.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • maxsix scrive:
    Il post trionfante [cit.]
    Eccolo qua CollioneTieni:http://www.reddit.com/r/technology/comments/2ifbjb/yahoo_got_hacked_this_morning_hooray_for/Sto ancora aspettando spiegazioni esaustive su Reddit eh.Ah si Collione, leggevo che secondo te è meglio che Yahoo si dia la colpa per uno script farlocco (di cui ha il controllo) piuttosto che attribuire il tutto a shellshock (di cui non ha il controllo).Eh si, è proprio meglio così, ma a parte te e i tuoi amichetti qua in giro, non ci crede nessuno.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 ottobre 2014 22.42-----------------------------------------------------------
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Il post trionfante [cit.]
      <i
      "Dopo aver esaminato la situazione appieno, è venuto fuori che i server non erano stati attaccati tramite Shellshock", fa sapere in una nota Alex Stamos, capo della sicurezza informatica di Yahoo!, "al momento non abbiamo trovato prove di danni ad altri sistemi o della violazione di account di utenti; è stata una falla specifica e relativa a un limitato numero di macchine ed è stata sistemata". </i
      Maxsix, ritenta, sarai più fortunato ...
    • panda rossa scrive:
      Re: Il post trionfante [cit.]
      - Scritto da: maxsix
      Eccolo qua Collione

      Tieni:

      http://www.reddit.com/r/technology/comments/2ifbjb

      Sto ancora aspettando spiegazioni esaustive su
      Reddit
      eh.

      Ah si Collione, leggevo che secondo te è meglio
      che Yahoo si dia la colpa per uno script farlocco
      (di cui ha il controllo) piuttosto che attribuire
      il tutto a shellshock (di cui non ha il
      controllo).

      Eh si, è proprio meglio così, ma a parte te e i
      tuoi amichetti qua in giro, non ci crede
      nessuno.Che ci fai qua?Tu devi stare in ginocchio sui ceci.Torna in penitenza fino a quando non uscira' la patch dell'iWorm (che non puoi compilarti da solo @^ )
    • Etype scrive:
      Re: Il post trionfante [cit.]
      - Scritto da: maxsix
      Sto ancora aspettando spiegazioni esaustive su
      Reddit
      eh.Un esperto coem te non sa cos'è ? :D
      Ah si Collione, leggevo che secondo te è meglio
      che Yahoo si dia la colpa per uno script farlocco
      (di cui ha il controllo) piuttosto che attribuire
      il tutto a shellshock (di cui non ha il
      controllo).Pensa ad apple che ne ha avute di grane e fa quasi tutto in casa :DiWorm :D
      Eh si, è proprio meglio così, ma a parte te e i
      tuoi amichetti qua in giro, non ci crede
      nessuno.Così come non credono a te,attetno alla botnet eh :D
    • Darwin scrive:
      Re: Il post trionfante [cit.]
      - Scritto da: maxsix
      Sto ancora aspettando spiegazioni esaustive su
      Reddit
      eh.Reddit è la piazza del villaggio chiamato Internet in cui sono state pubblicate le foto rubate dagli account iCloud bucati.
  • contrario alla policy scrive:
    Cambia il titolo
    "Shellshock, compromessi i server di Yahoo""hanno individuato e sfruttato un bug diverso per impiantare il loro codice malevolo"Il titolo è illogico. Viene smentito dall'articolo stesso :|
    • bubba scrive:
      Re: Cambia il titolo
      - Scritto da: contrario alla policy
      "Shellshock, compromessi i server di Yahoo"
      "hanno individuato e sfruttato un bug diverso per
      impiantare il loro codice
      malevolo"

      Il titolo è illogico. Viene smentito
      dall'articolo stesso
      :|ehhehe... l'apparente nonsense deriva dal fatto che l'omino che si e' messo a scansionare internet per trovare roba buggata, ha concluso che fosse shellshock. E yahoo ha detto "no, e' altro". L'omino tra l'altro non ci crede neanche. yahoo cmq conferma la violazione di alcuni server.
      • contrario alla policy scrive:
        Re: Cambia il titolo

        yahoo cmq conferma la violazione di alcuni
        server.Confermando la violazione e dando la colpa a un loro proprio script fatto in casa si prendono tutta la colpa peggiorando le cose e senza poter fare gli scarica barile. Quindi hanno detto la verità.
        • 2014 scrive:
          Re: Cambia il titolo
          - Scritto da: contrario alla policy

          yahoo cmq conferma la violazione di alcuni

          server.

          Confermando la violazione e dando la colpa a un
          loro proprio script fatto in casa si prendono
          tutta la colpa peggiorando le cose e senza poter
          fare gli scarica barile. Quindi hanno detto la
          verità.Oppure ammettere che erano insieme a tutti i grandissimi sysadXXXXXXXm che NON sanno usare linu$ :D
        • nome e cognome scrive:
          Re: Cambia il titolo

          Confermando la violazione e dando la colpa a un
          loro proprio script fatto in casa si prendono
          tutta la colpa peggiorando le cose e senza poter
          fare gli scarica barile. Quindi hanno detto la
          verità.Invece dicendo a tutti di non aver patchato una falla nota da settimane avrebbero fatto una figura migliore.
      • collione scrive:
        Re: Cambia il titolo
        nooooooo perchè l'hai fatto? io stavo aspettando il post di trionfante di massimino, per poi potergli sbattere in faccia la realtàadesso leggerà il tuo post ed evitare di fare l'ennesima figura di XXXXX.....o no!?! :D
        • evviva scrive:
          Re: Cambia il titolo
          Secondo me ci proverà lo stesso a fare la figura di letame.
          • panda rossa scrive:
            Re: Cambia il titolo
            - Scritto da: evviva
            Secondo me ci proverà lo stesso a fare la figura
            di
            letame.Si, ma prima deve passare tre giorni e tre notti in ginocchio sui ceci per via di iWorm.
          • collione scrive:
            Re: Cambia il titolo
            - Scritto da: panda rossa
            Si, ma prima deve passare tre giorni e tre notti
            in ginocchio sui ceci per via di
            iWorm.e secondo te c'ha tempo per i ceci? starà sudando nel tentativo di disinfettare i suoi icosi (rotfl)
    • Livigno2000 scrive:
      Re: Cambia il titolo
      - Scritto da: contrario alla policy
      "Shellshock, compromessi i server di Yahoo"
      "hanno individuato e sfruttato un bug diverso per
      impiantare il loro codice
      malevolo"

      Il titolo è illogico. Viene smentito
      dall'articolo stesso
      :|Beh, questo per Yahoo, però rimangono i casi di WinZip e Lycos (quest'ultimo citato nell'articolo linkato e stranamente non nell'articolo di PI ...).Che poi i server di Yahoo avessero pure un altro bug che gli attaccanti hanno trovato "mentre cercavano altro" mi sembra una cosa del tipo "pezo el tacon del buso" ...
  • pignolo scrive:
    Errata Corrige
    Il ricercatore ha invidiato uno script in Perl nella directory cgi-bin... Ha individuato...
    • Piu pignolo.. scrive:
      Re: Errata Corrige
      - Scritto da: pignolo
      Il ricercatore ha invidiato uno script in Perl
      nella directory
      cgi-bin...

      Ha individuato...Forse era "ha inviato"???
      • geppetto scrive:
        Re: Errata Corrige
        - Scritto da: Piu pignolo..
        - Scritto da: pignolo

        Il ricercatore ha invidiato uno script in
        Perl

        nella directory

        cgi-bin...



        Ha individuato...


        Forse era "ha inviato"???certamente no
      • pignolo scrive:
        Re: Errata Corrige
        - Scritto da: Piu pignolo..
        - Scritto da: pignolo

        <i
        Il ricercatore ha invidiato uno script in
        Perl

        nella directory

        cgi-bin... </i




        Ha individuato...


        Forse era "ha inviato"???Se il ricercatore potesse "inviare" script nella directory cgi-bin (permesso di scrittura su server remoto!) la falla ci sarebbe, grande come una casa, e non servirebbe andare in cerca di Shellshock o altri bug...Era proprio perché invidiare poteva essere confuso con inviare che avevo scritto il primo commento... (tra l'altro l'articolo ancora non è stato corretto).
    • chiocciola verdolina scrive:
      Re: Errata Corrige
      Hmmmm. Lo stile... citazione in corsivo, La correzione del "grammar nazi"...Mi ricorda qualcuno che oggi è stato un pochino a stecchetto. Uno dei tanti cloni "Legulei".
Chiudi i commenti