Internet elettrica? Abbandonano i tedeschi

Il gigante dell'energia RWE decide di lasciar perdere Powerline e i modem della Ascom, che sperimenta anche in Italia con ENEL. Secondo i responsabili RWE la rete elettrica è instabile e non convince


Roma – La diffusione di Internet su rete elettrica potrebbe subire un severo rallentamento dopoché dalle sperimentazioni che si stanno conducendo in molti paesi, Italia compresa, è uscito uno dei player di maggiore spessore: il colosso dell’energia tedesco RWE.

Quando RWE ha fatto il suo ingresso nella sperimentazione della rete elettrica non ha usato mezze misure. Ha costituito un’azienda chiamata come la tecnologia utilizzata, Powerline, e ha stretto un accordo apparentemente solidissimo con la svizzera Ascom, l’azienda che produce i “modem elettrici” e che ha accordi con decine di clienti, tra cui l’italiana ENEL.

Anche per questo, per quanto RWE aveva puntato sulla promessa di una connettività a banda larga economica perché capace di sfruttare la rete elettrica, l’uscita dai giochi del colosso tedesco getta una fitta oscurità sul futuro della rete elettrica.

Ascom da parte sua si sta dando da fare per cercare di minimizzare la decisione della RWE, sostenendo che in fondo altro non era che uno dei propri 60 clienti e che proprio in questi giorni è stato firmato un contratto con la russa Energomegasbit O.O.O. per la fornitura di 20mila modem a Zhelesnogorsk, una città che si trova a qualche centinaio di chilometri da Mosca.

Ma su Ascom pesa naturalmente la “scomunica” della RWE che mentre si appresta a dismettere Powerline ha anche dichiarato che i modem utilizzati per la internet elettrica non garantiscono la sufficiente stabilità, un dato che Ascom controbatte con forza, definendo i propri device “tecnicamente stabili”.

Difficile dire come si evolverà la vicenda di un tipo di connettività che è vista da tempo con grandi speranze da tanti per la diffusione sul territorio che già hanno le infrastrutture elettriche. Al momento non è facile neppure prevedere le decisioni dell’ENEL, impegnata nelle proprie sperimentazioni per portare 800 kilobit al secondo sui cavi elettrici di case e aziende…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    vaporWare
    Dico, si baserà su uno straccio di modello,di algoritmi, di astrazioni;ed infine, si baserà su del codice sorgente.Allora, xè non mette tutto open-source così si valuta quanto vaporWare ha creato.x gli psicologi basterà una conferenza a noi necessita documentazione seria.i modelli che stanno dietro a queste panzane,altro che "sto fermo x 10 minuti".Viva gli analisti ... quelli di sw, micagli strizzaCervelli
  • Anonimo scrive:
    Questo è fuori come un balcone!
    !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo è fuori come un balcone!
      Concordo pienamente eheheh :-DQuesto è uno di quei cosiddetti scienzianti che credono che tutto cio' che loro pensano sia realta'...
  • Anonimo scrive:
    grazie per lo spoiler
    -_-
  • Anonimo scrive:
    Siamo alle solite...
    Sarà qualche idiota che è riuscito a rifilare un software al governo... e che, come al solito, non funzionerà...
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo alle solite...

      Sarà qualche idiota che è riuscito a
      rifilare un software al governo... e che,
      come al solito, non funzionerà...Chiamalo fesso... e noi a lavorare come dei pirla! :)Terra2
  • Anonimo scrive:
    Muahahahaha
    Tempo fa al tg avevano parlato di un terrorista kamikaze che appena rifornitosi di dinamite aveva chiesto un passaggio ad un'automobilista per andare nel luogo dove poi si sarebbe fatto esplodere... solo che a quanto pare il kamikaze salendo in auto per errore (magari cercava il fazzoletto x soffiarsi il naso) ha tirato la leva del detonatore e si è fatto saltare in macchina.Ora, secondo me invece di queste cazzate dovrebbero educare la gente a diffidare di certi atteggiamenti.. per esempio non dare mai passaggi agli sconosciuti ;)
  • Anonimo scrive:
    altro che 1984
    e chi definisce gli standard per dire che un comportamento è anomalo o sospetto?si parte con lo stare immobili (mah, e se ho litigato con la moglie o cosa?) e po si potrebbe passare al vestiario: chi ha il piercing o i capelli con codino...potremmo andare avanti all'infinito ma ho le visioni: una folla di persone in attesa del metrò tutte vestite uguali (all'ultima moda spendendo cosi volenti o nolenti un sacco di soldi) che si sorridono educate col terrore di sembrare sospettespero di svegliarmi presto
    • Anonimo scrive:
      Re: altro che 1984
      e nel tentativo di sforzarsi di non essere sospette, appaiono ancora più sospette tanto da impazzire e buttarsi davvero sotto a un treno -_-
  • Anonimo scrive:
    Ocio a non addormentarvi in piedi
    Ocio a non addormentarvi in piedi, se nel futuroavete intenzione di passare per la metro di Londra, altrimenti... son manganellate!!! :)Ma ce voleva pure questa??? Azz!Ciao a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Fermo 10 minuti in metro'... e' normale a Milano
    Con tutti i treni che si rompono, che ritardano, che non arrivano proprio (non solo FS, ma anche ATM) tutti i viaggiatori delle 3 linee del metro di Milano sarebbero considerati potenziali assassini, suicidi, attentatori...se poi ci spostiamo in superficie, i minuti da 10 diventano anche 30 o piu' :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermo 10 minuti in metro'... e' normale a Milano
      - Scritto da: Marina
      Con tutti i treni che si rompono, che
      ritardano, che non arrivano proprio (non
      solo FS, ma anche ATM) tutti i viaggiatori
      delle 3 linee del metro di Milano sarebbero
      considerati potenziali assassini, suicidi,
      attentatori...a Reggio Calabria bisognerebbe allungare il tempo a 12/14 ore e non considerare esseri umani in posizione orizzontale (che dormono sulle panchine della stazione) mentre aspettano il treno in ritardo di una giornata per via degli scioperi per il rinnovo del contrattoE se il sistema venisse usato alle poste? Arresterebbero immediatamente gli addetti agli sportelli i cui movimenti sono talmente lenti da risultare impercettibili considerando un tempo di otturazione della cam di 1/60 di secondoe se ...bah non credo che questa tecnica possa essere usata in Italia
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermo 10 minuti in metro'... e' normale a Mila
      in questo caso per "fermo" penso si sia inteso qualcuno che stia pressochè immobile nella stessa posizione... e non in semplice attesa magari guardandosi intorno e gironzolando... almeno, questo mi sembra di aver capito dall'articolo..
  • Anonimo scrive:
    poniamo che uno abbia le emorroidi...
    e si muova lentamente, in maniera, come dire... contratta...su "Cuore" (chi se lo ricorda?) c'era una rubrica: "BRACCIA RUBATE ALL'AGRICOLTURA"
  • Anonimo scrive:
    lunghezza del tempo in cui rimangono immobili
    ma sta gente invece di rinchiuderla (e per bene) la mandiamo a insegnare all'universita ????misteri di questo mondo...
    • Anonimo scrive:
      Pensare si può?...
      ... pensare per più di 10 minuti mentre si aspetta senza muoversi si può?...
      • Anonimo scrive:
        Re: Pensare si può?...
        - Scritto da: Pirandello
        ... pensare per più di 10 minuti mentre si
        aspetta senza muoversi si può?...Si! Ma devi grattarti la testa con fare nervoso,alternando lunghi massaggi al tuo mento, ovverodevi proprio dare l'impressione di qualcunoche pensa in astratto e non di qualcuno che pensaa qual'e' il posto miglore nel metro per collocare 'na bomba, altrimenti Bammm... giu'di manganelli! :))Dio salvi sti genialoidi, che almeno si ride 'n pochino di tanto in tanto.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Pensare si può?...
        - Scritto da: Pirandello
        ... pensare per più di 10 minuti mentre si
        aspetta senza muoversi si può?..."NOOOOOOO!!!Fermo, perché ti vui buttare sotto un treno? La vita è bella, merita di essere vissuta...Come? Stava pensando a cosa comprare per cena?Ah, ci scusi..."Abituiamoci a scene come queste che ci renderanno più gradevole aspettare una metropolitana... :)
    • Anonimo scrive:
      il progresso
      certo, detto così sembra una gran cavolata, ma è solo un progetto sperimentale.I sistemi di visione artificiale automatizzata sono in pieno sviluppo, ed hanno infinite applicazioni pratiche.Questa è solo una, ed è anche utile. In fondo che cosa fa di male? Quali manganellate?!?!?Se il sistema individua una persona per lui "sospetta" non fa altro che richiamare l'attenzione dell'essere umano che ha di fronte, il quale controllerà con più attenzione nei minuti a seguire le persone inquadrate.Non vedo cosa ci sia di scandaloso.
Chiudi i commenti