Internet, l'Italia fa il punto dopo il WSIS

Incontro

Roma – Alla fine del mese di ottobre, su iniziativa del Segretario Generale delle Nazioni Unite a seguito del Summit mondiale sulla Società dell’Informazione di Tunisi (WSIS), si svolgerà come noto ad Atene la prima riunione del Forum sulla Governance di Internet. I temi in discussione saranno quattro: libertà di espressione, sicurezza, rispetto delle diversità e accesso per tutti.

“Per coinvolgere attivamente la società civile, con un’innovativa modalità di consultazione pubblica – si legge in una nota – il Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione, Luigi Nicolais, ha convocato e presiederà un’assise che si svolgerà a Roma il 12 ottobre, dalle ore 10 alle 17.30, presso la Sala delle Conferenze del Garante per la protezione dei dati personali a Piazza di Monte Citorio, 123 A”.

La partecipazione all’evento è aperta a tutti i cittadini ed ai rappresentanti delle organizzazioni italiane interessate ai temi in discussione, nei limiti della capienza della sala. È già possibile registrarsi online dal sito di ISOC, Società Internet.

Per assicurare comunque a tutti la possibilità di contribuire al dibattito è stata aperta anche una consultazione pubblica virtuale . Inoltre, i lavori dell’assise del 12 ottobre saranno trasmessi in diretta in video streaming.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    un'altra ancora?
    e basta.ci son più distro che utilizzatori
    • Anonimo scrive:
      Re: un'altra ancora?
      Sei proprio un ignorante. Zeroshell, leggendo la documentazione e testandola personalmente ho scoperto che fa cose che le normali distribuzioni non fanno.1) Plug&Play: metti il cd ed e' gia' funzionante; l'hd serve solo per lo storage dei dati2) Captive Portal ready: predisposizione per Internet Point o Alberghi3) Funzioni e gestione completamente da web che non ho trovato in nessuna distribuzione.Inoltre ha altri vantaggi, quali:1) Sicura: la distribuzione e' stata ricompilata da zero a partire dallo stesso compilatore2) Facile utilizzo: l'utilizzo del software e' di facile comprensione ed e' stata concepita per funzionare immediatamente.3) Made in Italy: completamente fatta da un italiano.Spero che questo progetto continui con le implementazioni previste nelle prossime release che metterebbe la stessa distribuzione al top.JML
  • Anonimo scrive:
    Linari provatela
    mi raccomando non potete perdervi la 1225esima distribuzione linux
Chiudi i commenti