Internet, Marconi sapeva ed era ottimista

La figlia dell'ingegnere che ha cambiato la storia delle telecomunicazioni sostiene che suo padre sapeva già cosa sarebbe accaduto. E dice che aveva previsto un vertiginoso sviluppo tecnologico

Roma – Guglielmo Marconi, premio nobel 1909, è scomparso nel 1937 ma secondo la figlia aveva già previsto tutto quello che sarebbe successo nel mondo delle telecomunicazioni e sapeva che il passo di sviluppo della tecnologia sarebbe stato rapidissimo.

Elettra Marconi, intervenuta alla Fiera di Vicenza a “Sat Expo”, ha spiegato che “mio padre aveva previsto tutte queste innovazioni e che la tecnologia avrebbe avuto uno sviluppo veloce, proprio com’è avvenuto”.

Secondo la figlia Elettra: “Mio padre era molto ottimista nei confronti delle innovazioni tecnologiche perché pensava che sarebbero servite per migliorare la condizione dell’umanità. Nei suoi racconti – ha detto Elettra – trasmetteva un forte entusiasmo, che vorrei ritrasmettere a tutti, soprattutto ai giovani”.

In occasione delle sue “esternazioni”, alla figlia Elettra l’azienda Eutelsat ha comunicato che i prossimi due satelliti (Altantic Bird 1 e 2) che la società attiverà per gestire il traffico dati saranno dedicati al padre Guglielmo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti