Internet (ora) non induce alla depressione

Alcuni scienziati tre anni fa sostenevano il contrario. Ma ora studi degli stessi studiosi rovesciano il verdetto. Si parla di stress

Pittsburgh (USA) – Tre anni fa Robert Kraut, psicologo della prestigiosa università americana Carnegie Mellon, aveva affermato in un proprio studio che l’uso di internet poteva, in certe condizioni, indurre alla depressione. Ora Kraut, alla luce di un nuovo studio, sostiene qualcosa di molto diverso.

“O internet è cambiata – afferma lo psicologo – oppure gli utenti hanno imparato ad usarla in modo più costruttivo, oppure entrambe le cose”. Kraut si è difeso per lungo tempo contro gli attacchi di altri studiosi secondo i quali lo studio di tre anni fa non era sufficientemente accurato.

Kraut spiega che tre anni fa, su un campione di giovani e di adulti di 93 diverse famiglie che si connettevano ad internet da almeno 12 mesi e da non più di 18, si rilevò che più la rete veniva utilizzata, più “pesante” era la depressione che coglieva gli individui…

Secondo il nuovo studio, chi è in rete da due o tre anni non si deprime né si sente solo ma, avverte Kraut, in generale si noterebbe un aumento dello stress. Gli studiosi sostengono che ora la rete è maggiormente integrata alla vita, anche sociale, di ogni giorno, grazie all’email o all’instant messaging, ma lo stress c’è, eccome. “Gli utenti – sostiene Kraut – si stressano perché la rete diventa una cosa in più nella loro lista delle cose di cui occuparsi”.

Nel dettaglio, secondo Kraut gli estroversi beneficiano più degli introversi dall’andare online. In particolare, per i primi l’uso della rete si tradurrebbe in un umore migliore, in minore sensazione di solitudine e in un accrescimento della stima personale. Nel secondo caso, invece, infelicità e solitudine aumenterebbero con l’aumentare del tempo di connessione. Non solo, se un estroverso utilizza la rete soprattutto per contatti sociali, un introverso tenderebbe ad utilizzarla più che altro per l’intrattenimento.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti