InTheField, giornalismo diffuso open source

Un ricercatore dell'Università di Stanford sta sviluppando una piattaforma open source per trasformare qualsiasi utente di videofonino in un produttore di notizie, attraverso un'interfaccia semplice ed intuitiva

San Francisco (USA) – Erik Sundelof , ricercatore dell’ Università di Stanford , crede che moblog e videofonini possano innescare un mutamento genetico nella struttura dell’ informazione giornalistica online . Sundelof fa parte del programma Reuters Digital Vision Fellow e sta sviluppando una piattaforma aperta, battezzata InTheField , che permette di coinvolgere tutti i possessori di videofonino nel cosiddetto “flusso informativo”: uno scatto, una chiamata al cellulare e l’evento notiziabile è subito online.

L’idea non suona certo nuova a chiunque abbia esperienza nel mondo dei blog e dei cosiddetti grassroot media , ma come si legge in una intervista rilasciata all’emittente statunitense PBS , Sundelof desidera rendere più accessibili tecnologie già molto diffuse.

Dietro al progetto del ricercatore c’è Reuters , apparentemente interessata alla figura del “reporter diffuso”: semplici cittadini che, con l’invio di materiale multimediale, possano integrare il lavoro dei giornalisti professionisti. Un esempio delle potenzialità dei “reporter diffusi” viene da Greenpeace UK , che ha utilizzato cellulari equipaggiati con fotocamera per raccontare in diretta una mobilitazione di massa a Londra.

“Uno dei problemi maggiori del giornalismo diffuso”, ha detto Sundelof, “è dato dalla difficoltà di filtrare le informazioni provenienti dalla base degli utenti”. In pratica, ha spiegato l’esperto, il pluralismo informativo conseguente ad una sovrabbondanza di fonti, come nel caso del giornalismo diffuso, va bilanciato con un’attività di selezione e controllo.

“Con il mio progetto, che coinvolge l’uso di terminali cellulari, tutto questo sarà più semplice”, ha detto Sundelof, “perché qualsiasi notizia inviata viene identificata dal numero del cellulare e dai dati dell’utente”. In pratica, InTheField dovrebbe funzionare da punto di passaggio tra il “reporter diffuso” e gli editori, facilitando l’invio ed al tempo stesso il controllo di qualità.

Il sistema, ancora in fase sperimentale, è stato utilizzato in India per dotare l’associazione Video Volunteers di una struttura d’editoria multimediale. “Loro stanno in India, hanno l’attrezzatura audiovisiva per catturare notizie, gli insegno come utilizzarle e poi tutto quello che resta da fare è chiamare un numero di telefono”, ha spiegato Sundelof. I dettagli tecnici del sistema non sono stati ancora rivelati e non è ben chiaro come possa avvenire l’invio di informazioni tra reporter ed editore.

“Quel che vorrei”, ha poi concluso il creatore di InTheField, “è che le persone fossero in grado di utilizzare questo software per adattarlo alle proprie esigenze, così da poter usare lo strumento per inviare materiale multimediale dal proprio cellulare in modo intuitivo e sfruttando una molteplicità di canali: foto, video, testo”. Il sogno di Sundelof potrà realizzarsi? Avrà un impatto reale sul mondo dell’informazione? Le file dei sostenitori della “rivoluzione” introdotta dai nuovi media contano già centinaia di migliaia di entusiasti.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fsfs
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-prince-c-9]Rolex Prince watches[/url], Rolex Prince watches
  • Anonimo scrive:
    e via, rippati invece che screener
    scommetto che li diffonderanno rippati da dvd , su mercati dove costano di più, invece che rippati da schermo
  • Anonimo scrive:
    LI VOGLIAMO ANCHE NOI!!!!!
    Che siamo più SCEMI QUI IN ITALIA???? :@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: LI VOGLIAMO ANCHE NOI!!!!!
      - Scritto da:
      Che siamo più SCEMI QUI IN ITALIA????
      :@ :@ :@No, siamo + fichi perchè glieli paghiamo da 25 euri l'uno in su!
  • Anonimo scrive:
    a questo punto piratiamo anche noi!!
    così potremmo finalmente avere dei film originali a basso costo. E le major incasserebbero i loro bei soldini (a quel punto guadagnati giustamente)!!!
  • MeMedesimo scrive:
    Ci guadagnano anche a 1 euro??... beh..
    ...allora si vergognino!!In tutti i forum sono anni che si parla di prezzo equo, quantificandolo in ben di più di un euro ed è sempre sembrato IMPOSSIBILE...
  • Anonimo scrive:
    Il prezzo giusto in Italia
    3/5 Euro
    • Alucard scrive:
      Re: Il prezzo giusto in Italia
      3/5 Euro
      Al mio battito di mani cesserai di essere sotto ipnosi.*CLAP CLAP CLAP*Quei prezzi li mi sa che non li vedremo prima di 5-10 anni :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Il prezzo giusto in Italia
        - Scritto da: Alucard
        Al mio battito di mani cesserai di essere sotto
        ipnosi.
        *CLAP CLAP CLAP*grazei per l'applauso O)
        Quei prezzi li mi sa che non li vedremo prima di
        5-10 anni
        :(io posso anche aspettare, chi vende no.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il prezzo giusto in Italia

        Quei prezzi li mi sa che non li vedremo prima di
        5-10 anniDipende a che velocità l'Italia continuerà ad argentinizzarsi
  • Anonimo scrive:
    Ma scusate
    Se la warner diffonderà questo sistema solo in oriente, quanto ci metterano i pirati a prendere il video in qualità dvd e muxargli l'audio in italiano preso dal cinema e mettendo sulla rete un prodotto di qualità?Magari daranno una spallata alla Cina ma in occidente invece.......
  • Anonimo scrive:
    Ma allora ci prendono per il culo!
    A chi ruba fanno prezzi speciali a chi paga fanno prezzi maggiori e lo obbligano e subirsi disclaimer minacciosi ogni volta che vuole vedersi un film (stra)pagatoChesifottanostibastàrdi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma allora ci prendono per il culo!
      Ci ho ripensato.C'è una sottile indicazione che non avevo colto: volete i DVD a un euro? Non comprate mai più DVD che costino più di un euro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma allora ci prendono per il culo!

      A chi ruba fanno prezzi speciali a chi paga fanno
      prezzi maggiori e lo obbligano e subirsi
      disclaimer minacciosi ogni volta che vuole
      vedersi un film (stra)pagato
      Chesifottanostibastàrdi!Quoto l'iradiddio
    • MeMedesimo scrive:
      Re: Ma allora ci prendono per il culo!
      ...come la storia dei DRM: chi scarica illegalmente con gli MP3 ci fa quello che vuole, quando io invece voglio comprare un MP3 legalmente, ho tutte le limitazioni possibili...A me pare assurdo.. - Scritto da:
      A chi ruba fanno prezzi speciali a chi paga fanno
      prezzi maggiori e lo obbligano e subirsi
      disclaimer minacciosi ogni volta che vuole
      vedersi un film
      (stra)pagato

      Chesifottanostibastàrdi!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma allora ci prendono per il culo!
        Raga scusate ...ma a quanto euivale un euro in cina??? ...non mi piacciono molto le cose che si dicono in parte... solo per gridare allo scoandalo :
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma allora ci prendono per il culo!
          - Scritto da:
          Raga scusate ...ma a quanto euivale un euro in
          cina??? ...non mi piacciono molto le cose che si
          dicono in parte... solo per gridare allo
          scoandalo
          :Che ai cinesi la costi come 10 stipendi o come un chicco di riso è irrilevante.Le major non sono in Cina.
        • Anonimo scrive:
          Costo o mungitura?
          - Scritto da:
          Raga scusate ...ma a quanto euivale un euro in
          cina??? ...non mi piacciono molto le cose che si
          dicono in parte... solo per gridare allo
          scoandalo
          :Ok, forse per un cinese un euro è un importo significativo, ma questo cosa significa? Che le Major impetosite dal fatto che i cinesi non possano permettersi di comprare DVD originali si mettono in perdita e sottocosto vendono milioni di copie? Oppure che il prezzo da noi non è funzione del costo produttivo e distributivo, più un ragionevole margine di guadagno, ma rialzato tanto quanto si può "mungere la vacca" cliente?Ok, se leggo ancora una di quelle lagne sui mancati guadagni che stanno mandando in rovina le aziende, prendo su le mammelle e le mie corna e vado a insultare questi ipocriti... 8)
          • sylvaticus scrive:
            Re: Costo o mungitura?
            In economia si dice che si pappano tutta la disponibilità a pagare del consumatore..
  • Anonimo scrive:
    Ipocrisia....
    Ma allora quella di mantenere i profitti sono tutte bufale... non raccontatemi che la Warner o gli autori possano campare vendendo film a 1 euro....Se lo possono fare in Cina, perchè devono "spennare" i consumatori occidentali ?
    • Alucard scrive:
      Re: Ipocrisia....
      - Scritto da:
      Ma allora quella di mantenere i profitti sono
      tutte bufale... non raccontatemi che la Warner o
      gli autori possano campare vendendo film a 1
      euro....
      Se lo possono fare in Cina, perchè devono
      "spennare" i consumatori occidentali
      ?Perchè la cina è più avanti d noi ormai
  • Anonimo scrive:
    DVD autodistruggenti
    in alcuni ipermercati ho visto dei dvd a 6/7 euro stile "Missione Impossibile":dopo 48 ore dall' apertura dello stesso il supporto diventa inutilizzabile.se è una mossa anti-pirateria, non mi sembra granchè e in ogni caso i pirati sembrano essere diventati gli "infedeli" per le major !
    • Anonimo scrive:
      Re: DVD autodistruggenti
      Conoscendo la legge italiana se ne fai una copia sfruttando i soliti tool di sprotezione e la tieni sempre accompagnata all'originale illeggibile sei perfettamente in regola.E' comunque sbagliato, quello dovrebbe essere il prezzo finale di un dvd comune e mi pare comunque un po' altino.
    • MeMedesimo scrive:
      Re: DVD autodistruggenti
      Mi sembra assurdo pagare 7 euro per un film che posso vedere solo per due serate quando dopo qualche mese a 10 euro mi compro la versione normale.Tra l'altro non è neppure competitivo con il noleggio, giacchè i titoli escono DOPO rispetto ai vari Blockbuster e simili...non credo che - a questi prezzi - possa durare.Per i DVD a tempo davvero 2/3 euro è il massimo prezzo che si possa pagare... (paragonabile ad un film sul digitale ppw)
  • VaffanCina scrive:
    La verità sulla pirateria in Cina!
    VaffanCinaLa verità sulla Cina...http://www.bloggers.it/mavvaffancina/index.cfm?blogaction=permalink&id=73F7F5BA-961F-622C-D7DD5C2768D24FB5Un articolo sulla pirateria a Pechino che racconta la verità...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 luglio 2006 08.12-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: La verità sulla pirateria in Cina!
      Modificato dall' autore il 20 luglio 2006 08.12
      --------------------------------------------------
      • imorgillo scrive:
        Re: La verità sulla pirateria in Cina!
        E io che credevo di aver fatto un affarecomprando Kill Bill originale a 8 euro!!In pratica, nonostante il risparmio, mihanno fottuto 7 euro!!Che schifo!
    • Anonimo scrive:
      Re: La verità sulla pirateria in Cina!
      VaffanCina quando puoi, continua ad aggiornare il tuo blog, è interessantissimo!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Paga da fame. Hai voglia a dire Cina.
    La Cina sta tenendo banco in molti servizi televisivi, a prescindere da quale sia lo scopo visto che l'informazione televisiva e' sempre subdola, pilotata e con uno scopo.Comunque, quel che volevo dire, da questi servizi si scopre che la paga di un operaio in un acquedotto e' di 60 euro al mese ed un contadino se gli va bene ne guadagna 30.Facciamo anche qualche proporzione.Non sognamoci film a uno o due euro,"decisamente".-- mnmin
    • Anonimo scrive:
      Re: Paga da fame. Hai voglia a dire Cina
      - Scritto da:
      La Cina sta tenendo banco in molti servizi
      televisivi, a prescindere da quale sia lo scopo
      visto che l'informazione televisiva e' sempre
      subdola, pilotata e con uno
      scopo.

      Comunque, quel che volevo dire, da questi servizi
      si scopre che la paga di un operaio in un
      acquedotto e' di 60 euro al mese ed un contadino
      se gli va bene ne guadagna
      30.

      Facciamo anche qualche proporzione.
      Non sognamoci film a uno o due euro,
      "decisamente".

      --
      mnminCome ho già scritto in un post precedente:Ok, forse per un cinese un euro è un importo significativo, ma questo cosa dimostra? Che le Major impetosite dal fatto che i cinesi non possano permettersi di comprare DVD originali si mettono in perdita e sottocosto vendono milioni di copie?Oppure che il prezzo da noi non è funzione del costo produttivo e distributivo, più un ragionevole margine di guadagno, ma rialzato tanto quanto si può "mungere la vacca" cliente?Poi i cinesi hanno standard di vita diversi (e probabilmente più parchi dei nostri), ma mangiano, si vestono, viaggiano e (se vogliono vendergli un DVD) debbono almeno avere un lettore DVD e una TV o un PC. Tutto pagato con i risparmi di un anno su 800 euro totali di stipendio? Se ci pensi un attimo qualcosa non torna, no? P.S. il film ha costi produttivi identici in Cina e in Europa, almeno tranne la nazionalizzazione, e dubito che il doppiaggio in mandarino invece che in italiano sia tutta la parte di denaro che da un euro porta a venti o trenta. (cylon)
  • Anonimo scrive:
    farabutti
    e se è il windows, nei paesi in via di sviluppo per l'alto tasso di pirateria la microsoft abbassa il costo delle licenze, e se sono i dvd:"Il sogno dei cinefili s'è realizzato? Forse, anche se l'iniziativa di Warner Bros. riguarderà soltanto il mercato cinese, che traballa sotto i colpi della pirateria, diffusa ormai a livelli drammatici"favoriscono la cina perchè la pirateria è diffusa, e a noi devono continuare a spremerci? ma sparatevi majors non comprerò più nulla! piratiamo tutto anche noi così cambieranno metodo di vendita, tskè proprio vero uno deve comportarsi male per essere rispettato..
  • Anonimo scrive:
    A quando in italia?
    Anche a 2 sarebbe la fine dei vuucuumprà che vendono i DVD pirata per strada; ed anche per uno dei gioelli del nano: Blockbuster!Ed i CD a quanto? 50 centesimi?
  • Anonimo scrive:
    incentivo
    Diamoci sotto raga, se riusciamo a raggiungere i livelli di pirateria della Cina un giorno anche noi avremo i DVD originali a 1E.Grazie Warner per averci indicato la strada.
  • Anonimo scrive:
    ma quanto ci hanno GUADAGNATO.......?
    .......quanto ci hanno guadagnato fino ad oggi??
    • Anonimo scrive:
      Re: ma quanto ci hanno GUADAGNATO.......
      Diciamo che in questo modo ci perdono meno.
      • HomoSapiens scrive:
        Re: ma quanto ci hanno GUADAGNATO.......
        - Scritto da:
        Diciamo che in questo modo ci perdono meno.finalmente hanno capito :D continuiamo a piratare in italia, può darsi che ci fanno un pensierino pure qua.. :D
        • Masque scrive:
          Re: ma quanto ci hanno GUADAGNATO.......
          - Scritto da: HomoSapiens
          finalmente hanno capito :D continuiamo a piratare
          in italia, può darsi che ci fanno un pensierino
          pure qua..
          :Dla stessa identica cosa che ho pensato pure io! :p
      • ryoga scrive:
        Re: ma quanto ci hanno GUADAGNATO.......
        - Scritto da:
        Diciamo che in questo modo ci perdono meno.Se perdono meno, significa che ne hanno un guadagno.Se non volessero perdere affatto, si ritirerebbero dal mercato.Quindi è giusta l'osservazione.Quanto ci guadagnano vendendo il film a 1? E perche' non possono farlo anche in altri paesi dove ci sono + acquirenti "legali"? ( magari edizione da 1 = "light version" e quella da 20 "normal version" )
  • Jurassic Tunity scrive:
    Che si siano svegliati?
    Se dovesse succede in Europa una cosa del genere penso che la pirateria calerebbe di un bel 50%
    • teddybear scrive:
      Re: Che si siano svegliati?
      - Scritto da: Jurassic Tunity
      Se dovesse succede in Europa una cosa del genere
      penso che la pirateria calerebbe di un bel
      50%Ad un euro al DVD?Considerando che la maggiorparte della gente compra i DVD vergini a prezzi più alti di un euro...
      • Brontoleus scrive:
        Re: Che si siano svegliati?
        - Scritto da: teddybear

        - Scritto da: Jurassic Tunity

        Se dovesse succede in Europa una cosa del genere

        penso che la pirateria calerebbe di un bel

        50%

        Ad un euro al DVD?
        Considerando che la maggiorparte della gente
        compra i DVD vergini a prezzi più alti di un
        euro...Personalmente li pago parecchio meno (i Verbatim), ma se davvero gli originali costassero solo un euro, in più avrei la custodia, la copertina e un supporto che di certo per quanto faccia schifo durerà sicuramente più di un DVD(+/-)R.Senza dire che i DVD DL vuoti costano ancora cari (difficile trovarli sotto i 3 euro quelli di marche decenti) quindi quasi certamente (visto che molti originali sono DL) avrei un DVD DL originale al prezzo di due o tre SL vuoti. E ci può stare ampiamente.Finché i DVD originali nuovi staranno 25, 30 o addirittura in certi casi 35 (e non parlo di quelli doppi per pietà) è ovvio che pochi si sogneranno di comprarli, solo quei pochi che davvero meritano quel prezzo (e sono DAVVERO pochi); il resto si copia.
        • pikappa scrive:
          Re: Che si siano svegliati?
          Aggiungo che io compro tranquillamente film originali pagandoli fino a 14 euro, peccato che per trovarli a quei prezzi mi tocca andare su siti inglesi come play.com
          • Anonimo scrive:
            Re: Che si siano svegliati?
            - Scritto da: pikappa
            Aggiungo che io compro tranquillamente film
            originali pagandoli fino a 14 euro, peccato che
            per trovarli a quei prezzi mi tocca andare su
            siti inglesi come
            play.comMa anche no, vedi ad esempio qui:http://www.dvd-store.it/Offerte.aspsi parte da 7 euro e 90, certo titoli non recentissimi, ma non manca la roba interessante!cia'A.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che si siano svegliati?
            E aggiungo che tutti gli store fanno iniziative simili, non si tratta dunque di casi isolati! Se si vuol risparmiare poi, basta aspettare un po', o andare ai cestoni del mediaworld...Insomma 'sta storia dei 25-30 euro a dvd e' spesso gonfiata per giusticare la pirateria ;-)cia'A.
          • Tyltyl scrive:
            Re: Che si siano svegliati?
            - Scritto da:
            E aggiungo che tutti gli store fanno iniziative
            simili, non si tratta dunque di casi isolati! Se
            si vuol risparmiare poi, basta aspettare un po',
            o andare ai cestoni del
            mediaworld...Mah, io i DVD li compro volentieri e spendo anche un po' solo per avere un bel cofanetto o una confezione fatta un po' bene. Insomma, per il gusto di avere un prodotto presentabile, ma solo perchè mi piace averlo.Certo poi compro anche quelli in offerta :)Ciò non toglie però che spesso le compagnie li facciano pagare un bel po', specie rilasciando edizioni speciali dopo poco tempo o altro.Comunque come iniziativa non mi dispiace.
          • ryoga scrive:
            Re: Che si siano svegliati?
            - Scritto da:
            E aggiungo che tutti gli store fanno iniziative
            simili, non si tratta dunque di casi isolati! Se
            si vuol risparmiare poi, basta aspettare un po',
            o andare ai cestoni del
            mediaworld...

            Insomma 'sta storia dei 25-30 euro a dvd e'
            spesso gonfiata per giusticare la pirateria
            ;-)

            cia'
            A.I troll non muoiono mai.Comunque si..e' vero...trovi anche film originali in dvd a 3 sulla bancarella ( sono quelli riciclati dagli edicolanti ).Perche' parlare sempre di quei dvd da 30-35?Boh...forse perche' sono quelli che vengono piratati? :| :| :|Oddio....io ci sono arrivato!!!! Ora o sono un genio io o un *****( censurato di proposito ) quei 2-3 che hanno innescato questa serie di risposte....Suvvia.... i film da 7.90 o da 3 non li pirata nessuno.Sono i dvd da 20/30 quell che _DEVONO_ essere piratati. ( Ladro scaccia ladro )
        • Anonimo scrive:
          Re: Che si siano svegliati?
          Ma, senza esagerare, secondo me se si potesse avere le ultime uscite a 10-12 euro e quell' da 'cestone ipermercato' a 3-5 euro, sarebbero tutti felici e contenti, NOI e LORO, e la pirateria crollerebbe comunque, senza dover star qui a fare i conticini sui supporti vergini...Morph.- Scritto da: Brontoleus

          - Scritto da: teddybear



          - Scritto da: Jurassic Tunity


          Se dovesse succede in Europa una cosa del
          genere


          penso che la pirateria calerebbe di un bel


          50%



          Ad un euro al DVD?

          Considerando che la maggiorparte della gente

          compra i DVD vergini a prezzi più alti di un

          euro...

          Personalmente li pago parecchio meno (i
          Verbatim), ma se davvero gli originali costassero
          solo un euro, in più avrei la custodia, la
          copertina e un supporto che di certo per quanto
          faccia schifo durerà sicuramente più di un
          DVD(+/-)R.
          Senza dire che i DVD DL vuoti costano ancora cari
          (difficile trovarli sotto i 3 euro quelli di
          marche decenti) quindi quasi certamente (visto
          che molti originali sono DL) avrei un DVD DL
          originale al prezzo di due o tre SL vuoti. E ci
          può stare
          ampiamente.
          Finché i DVD originali nuovi staranno 25, 30 o
          addirittura in certi casi 35 (e non parlo di
          quelli doppi per pietà) è ovvio che pochi si
          sogneranno di comprarli, solo quei pochi che
          davvero meritano quel prezzo (e sono DAVVERO
          pochi); il resto si
          copia.
          • Anonimo scrive:
            Vogliamo pagare, ma non con il sangue...
            - Scritto da:
            Ma, senza esagerare, secondo me se si potesse
            avere le ultime uscite a 10-12 euro e quell' da
            'cestone ipermercato' a 3-5 euro, sarebbero tutti
            felici e contenti, NOI e LORO, e la pirateria
            crollerebbe comunque, senza dover star qui a fare
            i conticini sui supporti
            vergini...Hai ragione, e l'iniziativa cinese dimostra che le Major *guadagnano all'inverosimile* sui mercati come il nostro. Il paragone con il supporto vergine serve giusto come paragone: il costo include già produzione, imballo (in volumi), trasporto, quindi... Certo che il costo unitario deve venir proporzionato al costo di un videonoleggio per un paio di giorni (per es. da Blockbuster).Non vedo invece paragonabile il "cestone" attuale "a partire da..." 7.90 euro, visto che quelli nei centri commerciali che conosco io hanno solo film orrendi, i titoli normali oltre i cinque anni d'età o peggio, oppure alla cassa scopri che "a partire da..." diventa "ma per la precisione questo è da 14.90 euro".Nei cestoni devono stare sotto i cinque euro, i film oltre l'anno d'età non oltre i dieci euro (che sono sempre più del costo in sala cinematografica, biglietto ordinario senza prenotazione).
    • Anonimo scrive:
      Re: Che si siano svegliati?
      - Scritto da: Jurassic Tunity
      Se dovesse succede in Europa una cosa del genere
      penso che la pirateria calerebbe di un bel
      50%50%????Diciamo del tutto!!
Chiudi i commenti