Inviato di Radio24 su Second Life

Annuncio

Roma – Radio 24, l’emittente de IlSole24Ore, ha deciso di dedicare una trasmissione (in onda il sabato alle 15) a Second Life: a quell’ora l’inviato nel metamondo Toto Pessoa si collegherà con la puntata di 2024 per raccontare le proprie esperienze nell’ambiente elettronico realizzato da Linden Labs.

L’idea, si legge in una nota, è di capire cosa effettivamente sia Second Life, quali attività ci si svolgano e raccontare l’impegno di tempo e di denaro che molti ci spendono su.

“Entrare in Second Life – dice il conduttore di “2024” Enrico Pagliarini – significa raccontare il primo esempio di successo di realtà virtuale, un mondo che sta suscitando l’interesse anche di molte grandi aziende che investono migliaia di dollari per realizzare una propria sede in Second Life”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • YellowT scrive:
    Cosa preferite?
    Io non sopporto queste persone che fanno i conti nelle tasche degli altri. A me sta bene pagare lo scattoa alla risposta se dopo posso parlare con una tariffa/minuto più bassa. Senza scatto ma con le attuali tariffe ( 19 cent/minuto ) spenderei più del doppio... Che si facciano un po gli affari loro, io sono consumatore ma non gli ho dato mandato di fare nulla. Stanno diventando peggio dei sindacalisti ingordi.D'accordo invece sull/eliminazione della TCG
  • Edo78 scrive:
    La petizione esiste già ...
    Esiste già una petizione per eliminare lo scatto alla risposta : http://www.petitiononline.com/ste11180/petition.htmled è già a quasi 9000 firme.Ne esiste anche un'altra per l'abolizione del canone telecom ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: La petizione esiste già ...
      sono favorevole all'abbolizione dei vari canoni soprattutto Telecom ed Enel imposte esorbitanti che gravano su tutte le famiglie e no..ed è una vergogna da parte dello Stato che non provvede all'eliminazione di questo latrocinio....se occorrono firme per la petizione sono ben lieta di fornirvene quanto più ne serve.....
  • Anonimo scrive:
    Per le varie associazioni
    Solo una cosa si dovrebbe fare per incrementare la concorrenza REALE:Eliminare il costo di interconnessione, cioe' quel tot che l'utente e' costretto a pagare (sotto forma di tariffa) per chiamare un utente di un altro operatore.Cosi' finirebbe la rendita di posizione dei grandi operatori, si aprirebbe la strada (in discesa) agli operatori virtuali e gli utenti avrebbero un bonus immediato.Eliminato quel costo Wind e Tre (le "piccole") farebbero subito delle tariffe concorrenziali tirandosi dietro i grandi.
  • Anonimo scrive:
    Dal Pino
    "Temo rischi per l'occupazione" dichiara Dal PinoSignor Dal Pino,se ne torni da dove è venuto e lasci perdere i ricatti sull'occupazione che a quanto pare le interessano solo quando ci rimette qualcosa. Provi a vergognarsi delle sue parole, se ci riesce.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dal Pino
      - Scritto da:
      "Temo rischi per l'occupazione" dichiara Dal Pino

      Signor Dal Pino,
      se ne torni da dove è venuto e lasci perdere i
      ricatti sull'occupazione che a quanto pare le
      interessano solo quando ci rimette qualcosa.
      Provi a vergognarsi delle sue parole, se ci
      riesce.ahi ahi, mo' adesso vi state accorgendo che i soldi dei CDR forse non servivano solo per pagare le ville e i panfili ?ahi ahi ! p)
  • Anonimo scrive:
    In Italia andiamo avanti a petizioni
    Ma perchè dover sempre fare petizioni, iniziative partitico-governative, ecc?Negli altri paesi, scrivo dall'Olanda, semplicemente il gestore X, concorrente del gestore Y che applica scatti alla risposta e quant'altro, se fa uscire una tariffa più vantaggiosa si aggiudica la clientela.Da noi c'è un cartello e nessuno fa nulla. Ancora con le petizioni, quando dovrebbe bastare la libera economia di mercato! ma che pena che facciamo...Guido
  • Anonimo scrive:
    se io fossi un gestore...
    approfitterei della situazione per uno scatto in avanti. Abolirei autonomamente tutti i costi fissi senza aspettare le decisioni dell'autority o del governo, farei una super campagna pubblicitaria e ruberei tutti i clienti delle altre compagnie.
    • Anonimo scrive:
      Re: se io fossi un gestore...

      pubblicitaria e ruberei tutti i clienti delle
      altre
      compagnie.Cosa non ti è chiaro nel termine "cartello"?
      • Anonimo scrive:
        Re: se io fossi un gestore...
        - Scritto da:


        pubblicitaria e ruberei tutti i clienti delle

        altre

        compagnie.

        Cosa non ti è chiaro nel termine "cartello"?vox populi vox dei, un po' come una volta quando tutti dicevano che andreotti era mafioso, mo' adesso sostiene il governo di rifondazione comunista.I gestori oggi sono odiati da tutti, è la moda del momento incattivirsi x uno scatto telefonico, magari domani saranno osannati come salvatori del popolo pecorone e credulone.
  • Anonimo scrive:
    Canone Rai
    Anche quello si dovrebbe abolire...
    • Anonimo scrive:
      Re: Canone Rai
      - Scritto da:
      Anche quello si dovrebbe abolire...Si, ma non prima che ho ricevuto la visita di cortesia da parte di Giochi di Fantasia http://www.gdf.it/ e dopo che i finanzieri hanno stappato il solerte ispettore RAI che gli ha fatto perdere tempo :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Canone Rai
      - Scritto da:
      Anche quello si dovrebbe abolire...concordo pienamente.Si paga il canone, ma le trasmissioni RAI vengono interrotte più di quelle mediaset con la pubblicità. E' UNO SCANDALO!
    • Anonimo scrive:
      Re: Canone Rai
      - Scritto da:
      Anche quello si dovrebbe abolire......e l'ICI sulla prima casa no?
  • Anonimo scrive:
    insegnamenti
    da questa storia dell'abolizione dei costi di ricarica, mi sembra di poter trarre 2 insegnamenti principali:1. l'assoluta inutilita' degli organismi di tutela della concorrenza. sostanzialmente non hanno fatto nulla e continuano a difendere le nicchie monopolistiche.2. l'assoluta inutilita' delle associazioni di consumatori, che non si sono mosse per nulla, fino a quando non e' uscita questa petizione.In compenso, mostra la forza di internet, capace di aggregare i movimenti di opinione, consentendo di bypassare queste strutture, vecchie, ingrippate ed ormai capaci solo di autoreferenziarsi, e le persone, possono far valere veramente, la loro volonta'.
  • Anonimo scrive:
    L'operatore deve essere chiaro
    L'operatore deve essere chiaro, dichiarare il costo globale del primo minuto di conversazione, stop, via inutili balzelli e stupidaggini per disorientare il cliente. Poichè gli operatori in italia non si fanno concorrenza sui prezzi e promuovono le loro tariffe in modo non chiaro, è giusto che lo stato intervenga ci metta una grossa pezza.
  • Anonimo scrive:
    Aboliamo................
    Dovrebbe abolire il canone telecom ed ogni utente dovrebbe avere la possibilità di cambiare gestore telefonico e tipo se io voglio avere solo tele2 devo pagare solo tele2 non devio pagare canone telecom e poi tele2, se io non ho nessun telefono fisso ed lo voglio mettere non devo passare prima da telecom pagare il canone per poi passare ad un altro operatore, mi sembra assurdo !Quando cambio gestore telefonico il cambio deve essere gratuito non a pagamento sia sulla telefonia mobile che fissa.Lo scatto alla risposta bisogna eliminarlo ed pagare solo a secondi. L' adsl deve essere attivabile da tutti in parole povere non ci devono ancora essere zone non coperte.Se farebbero così allora ci sarebbe la vera liberalizzazione della telefonia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aboliamo................
      - Scritto da:
      Dovrebbe abolire il canone telecom ed ogni utente
      dovrebbe avere la possibilità di cambiare gestore
      telefonico e tipo se io voglio avere solo tele2
      devo pagare solo tele2 non devio pagare canone
      telecom e poi tele2, se io non ho nessun telefono
      fisso ed lo voglio mettere non devo passare prima
      da telecom pagare il canone per poi passare ad un
      altro operatore, mi sembra assurdo
      !
      Quando cambio gestore telefonico il cambio deve
      essere gratuito non a pagamento sia sulla
      telefonia mobile che
      fissa.
      Lo scatto alla risposta bisogna eliminarlo ed
      pagare solo a secondi. L' adsl deve essere
      attivabile da tutti in parole povere non ci
      devono ancora essere zone non
      coperte.
      Se farebbero così allora ci sarebbe la vera
      liberalizzazione della
      telefonia.(anonimo)
  • felixone scrive:
    costi sms? da 10 a 15? e all'estero? 30!
    ma sta benedetto aumento dei costi degli sms?una volta si pagavano 200 lire l'uno. Oggi, in genere, se ne pagano 15. Eppure l'infrastruttura è praticamente gratis. Se poi pensiamo che quelli verso l'estero (tre ha lanciato il sasso e tutti si sono adeguati al rialzo) sono passati da 10 a 30!concorrenza o oligopolio?Ok, va bene, ci sono operatori (wind) che non fanno la differenza tra nazionali ed internazionali e pure contratti, promozioni ecc che li fanno pagare veramente poco... come sempre è la solita giungla e chi non sta con gli occhi costantemente aperti... paga tra il 50 e il 300% in + di una volta!ah, ultima cosa... la notifica di ricezione. Qui si paga, all'estero è gratis!
  • pppaolo scrive:
    Cambio piano tariffario Wind gratuito?
    Wind dovrebbe chiarire se il passaggio ad uno dei nuovi piani tariffari sia davvero gratuito per tutti, come afferma, o solo per chi non abbia ancora effettuato in passato alcun cambio di piano (il primo gia' in passato era gratis).
    • jotaro scrive:
      Re: Cambio piano tariffario Wind gratuit
      ma che te ne frega di cambiare il piano tariffario con WInd? Oramai la stessa Wind ha confermato che non farà pagare i costi di ricarica neanche ai vecchi clienti.Cambiando piano tariffario passeresti ad uno più caro perdendoci e basta.Io mi tengo stretto il mio SEMPRE LIGHT, tariffazione a secondi senza scatto alla risposta...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cambio piano tariffario Wind gratuit
        Sempre light e' a 24,80 centesimi al minuto, mentre Senza scatto new e' a 24,00.Se il passaggio e' gratis, conviene.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Cambio piano tariffario Wind gratuit
          la vecchia sempre light che ho anche io e me la tengo ben stretta offre.....senza lo scatto alla risposta,24,80 cent/min, sabato e domenica e festivi 12,40 centesimi, inoltre dopo il terzo minuto ulteriore sconto.....del 50%,quindi di gran lunga piu conveniente della nuova " pacco " senza scatto......saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cambio piano tariffario Wind gratuit
        - Scritto da: jotaro
        ma che te ne frega di cambiare il piano
        tariffario con WInd? Oramai la stessa Wind ha
        confermato che non farà pagare i costi di
        ricarica neanche ai vecchi
        clienti.
        Cambiando piano tariffario passeresti ad uno più
        caro perdendoci e
        basta.
        Io mi tengo stretto il mio SEMPRE LIGHT,
        tariffazione a secondi senza scatto alla
        risposta...Contento tu di tenerti stretta una tariffa piu' costosa....contenti tutti
  • Anonimo scrive:
    Aboliamo il canone Telecom
    Sarebbe ora che Telecom abolisse il canone che grava quasi su tutti noi, perché sono molto pochi gli utenti che possono chiedere l'ULL, questo perché non c'è concorrenza nel nostro paese, ma c'è ancora una società che ha il monopolio.Per firmare la petizione: http://www.petitiononline.com/nocanone/petition.html
  • Anonimo scrive:
    Meschinità
    "Temo rischi per l'occupazione" dichiara Dal Pino." Dal Pino, ma quanto sei meschino? Tirare in ballo questo problema mentre si parla di tutt'altro? Che pena... :
    • Anonimo scrive:
      Re: Meschinità
      - Scritto da:
      "Temo rischi per l'occupazione" dichiara Dal
      Pino."

      Dal Pino, ma quanto sei meschino? Tirare in ballo
      questo problema mentre si parla di tutt'altro?
      Che pena...
      :Faceva così anche l'avv. Agnelli per estorcere finanziamenti a fondo perduto dallo Stato per la FIAT
      • Anonimo scrive:
        Re: Meschinità
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        "Temo rischi per l'occupazione" dichiara Dal

        Pino."



        Dal Pino, ma quanto sei meschino? Tirare in
        ballo

        questo problema mentre si parla di tutt'altro?

        Che pena...

        :

        Faceva così anche l'avv. Agnelli per estorcere
        finanziamenti a fondo perduto dallo Stato per la
        FIATin URSS invece non c'erano questi problemi visto che le aziende erano tutte statali (e son fallite proprio x questo).
  • Anonimo scrive:
    I tabaccai...
    1) hanno vissuto decine e decine di anni senza vendere ricariche (perchè non esistevano cellulari). Quindi possono farlo ancora.2) Se proprio vogliono guadagnarci dalle ricariche, ok! MA, per quanto riguarda le ricariche da internet, il prezzo di ricarica dovrebbe essere netto, senza aggiunte di costi superflui. A quel punto vedreste quanta gente andrebbe a ricaricare dai tabaccai, e quanta gente su internet (anche tramite amici, per chi non se ne intende molto). E in questo scenario, si torna al punto 1.
    • Anonimo scrive:
      Re: I tabaccai...
      i soldi delle ricariche _non_ vanno ai tabaccai.
      • Anonimo scrive:
        Re: I tabaccai...
        - Scritto da:
        i soldi delle ricariche _non_ vanno ai tabaccai.come diceva un vecchio adagio : se i soldi dele ricariche non vanno dai tabaccai, i tabaccai andranno dai soldi delle ricariche (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Sulle ricariche del DTT...
    ...sono ancora in vigore, come mai?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sulle ricariche del DTT...
      - Scritto da:
      ...sono ancora in vigore, come mai?Non sono un esperto di legge quindi la mia spiegazione non e' molto elegante da leggere cmq in linea di massima perché non era dentro al decreto urbani questa norma anche per la tv digitale ma in un altra proposta di legge ora al vaglio di qualche commissione della camera e sta per essere approvata separatamente.Sara' in vigore quanto prima!Marco
    • Anonimo scrive:
      Re: Sulle ricariche del DTT...
      - Scritto da:
      ...sono ancora in vigore, come mai?perch le vendono veramente le schede?(troll1)
  • Anonimo scrive:
    Ma siamo sicuri che si risparmia?
    Insomma, dico: le aziende (che non sono delle Coop) incassano, sulla base dei conti fatti dall'articolo, 5,5 miliardi all'anno. Bene, peccato che di queste il 40% vada in tasse (a differenza delle Coop). Quindi la finanziaria del "vostro" amico Visco (o, meglio, Fisco) deve prevedere, l'anno prossimo, che ci saranno 2,2 miliardi (il 40%) in finanziaria da coprire. Che pagheremo noi. Se pero' io risparmio sulle telefonate (e quindi sull' "ingiusto" balzello), le tasse mi tocca comunque pagarle. Quindi non ho risparmiato nulla. Chi e' che ci guadagna? Chi fa molte telefonate. Ma chi fa molte telefonate, vuol dire che se lo puo' permettere, cioe' e' "ricco". Chi ci rimette? Be', chi fa poche o quasi nessuna telefonata. Ma se per risparmiare, prima, poteva evitare di telefonare cosi' spesso, ora le tasse le deve pagare per forza. Quindi, gira e rigira non e' cambiato proprio nulla. Anzi: ora dobbiamo dare dei soldi allo stato che, anziche' finanziare la ricerca o la creazione di posti VERI di lavoro (non nel pubblico impiego, che sono capace anch'io di crearli: basta un DL), li utilizza per aiutare i "poveri" detenuti o i centri sociali, famosi centri di cultura dove la crema della crema della societa' fa progredire il mondo.Poveri noi. Anzi, voi. Anzi, grazie a chi ha votato questo Governo ridicolo, che anziche' far pagare le tasse anche alle Coop (che hanno un giro di miliardi di euro e che potrebbero farci pagare meno tasse a noi cittadini), punisce le aziende.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo sicuri che si risparmia?
      - Scritto da:
      Insomma, dico: le aziende (che non sono delle
      Coop) incassano, sulla base dei conti fatti
      dall'articolo, 5,5 miliardi all'anno. Bene,
      peccato che di queste il 40% vada in tasse (a
      differenza delle Coop). Quindi la finanziaria del
      "vostro" amico Visco (o, meglio, Fisco) deve
      prevedere, l'anno prossimo, che ci saranno 2,2
      miliardi (il 40%) in finanziaria da coprire. Che
      pagheremo noi. Se pero' io risparmio sulle
      telefonate (e quindi sull' "ingiusto" balzello),
      le tasse mi tocca comunque pagarle. Quindi non ho
      risparmiato nulla. Chi e' che ci guadagna? Chi fa
      molte telefonate. Ma chi fa molte telefonate,
      vuol dire che se lo puo' permettere, cioe' e'
      "ricco". Chi ci rimette? Be', chi fa poche o
      quasi nessuna telefonata. Ma se per risparmiare,
      prima, poteva evitare di telefonare cosi' spesso,
      ora le tasse le deve pagare per forza. Quindi,
      gira e rigira non e' cambiato proprio nulla.
      Anzi: ora dobbiamo dare dei soldi allo stato che,
      anziche' finanziare la ricerca o la creazione di
      posti VERI di lavoro (non nel pubblico impiego,
      che sono capace anch'io di crearli: basta un DL),
      li utilizza per aiutare i "poveri" detenuti o i
      centri sociali, famosi centri di cultura dove la
      crema della crema della societa' fa progredire il
      mondo.

      Poveri noi. Anzi, voi. Anzi, grazie a chi ha
      votato questo Governo ridicolo, che anziche' far
      pagare le tasse anche alle Coop (che hanno un
      giro di miliardi di euro e che potrebbero farci
      pagare meno tasse a noi cittadini), punisce le
      aziende.e per dio io ti quoto
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo sicuri che si risparmia?
      - Scritto da:
      Insomma, dico: le aziende (che non sono delle
      Coop) incassano, sulla base dei conti fatti
      dall'articolo, 5,5 miliardi all'anno. Bene,
      peccato che di queste il 40% vada in tasse (a
      differenza delle Coop). Quindi la finanziaria del
      "vostro" amico Visco (o, meglio, Fisco) deve
      prevedere, l'anno prossimo, che ci saranno 2,2
      miliardi (il 40%) in finanziaria da coprire. Che
      pagheremo noi. Se pero' io risparmio sulle
      telefonate (e quindi sull' "ingiusto" balzello),
      le tasse mi tocca comunque pagarle. Quindi non ho
      risparmiato nulla. Chi e' che ci guadagna? Chi fa
      molte telefonate. Ma chi fa molte telefonate,
      vuol dire che se lo puo' permettere, cioe' e'
      "ricco". Chi ci rimette? Be', chi fa poche o
      quasi nessuna telefonata. Ma se per risparmiare,
      prima, poteva evitare di telefonare cosi' spesso,
      ora le tasse le deve pagare per forza. Quindi,
      gira e rigira non e' cambiato proprio nulla.
      Anzi: ora dobbiamo dare dei soldi allo stato che,
      anziche' finanziare la ricerca o la creazione di
      posti VERI di lavoro (non nel pubblico impiego,
      che sono capace anch'io di crearli: basta un DL),
      li utilizza per aiutare i "poveri" detenuti o i
      centri sociali, famosi centri di cultura dove la
      crema della crema della societa' fa progredire il
      mondo.

      Poveri noi. Anzi, voi. Anzi, grazie a chi ha
      votato questo Governo ridicolo, che anziche' far
      pagare le tasse anche alle Coop (che hanno un
      giro di miliardi di euro e che potrebbero farci
      pagare meno tasse a noi cittadini), punisce le
      aziende.Se paghi le tasse significa che hai un reddito tale da doverle pagare...fossi povero faresti parte della no tax area e non pagheresti del tutto le tasse, invece se guadagnassi 12mila l'anno faresti parte della aliquota piu' bassa con tasse basse quindi irrilevanti sul reddito e quindi non puoi parlare di tasse.Paghi tante tasse? significa che non sei povero, tutto qui!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo sicuri che si risparmia?

      Poveri noi. Anzi, voi. Anzi, grazie a chi ha
      votato questo Governo ridicolo, che anziche' far
      pagare le tasse anche alle Coop (che hanno un
      giro di miliardi di euro e che potrebbero farci
      pagare meno tasse a noi cittadini), punisce le
      aziende.Fai pena...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo sicuri che si risparmia?

      Poveri noi. Anzi, voi. Anzi, grazie a chi ha
      votato questo Governo ridicolo, che anziche' far
      pagare le tasse anche alle Coop (che hanno un
      giro di miliardi di euro e che potrebbero farci
      pagare meno tasse a noi cittadini), punisce le
      aziende.Scusa, una domanda... ma questa cazzata sulle Coop a che pagina del manuale de "Il perfetto forzitaliota for Dummies" l'hai letta ??Non riesco a trovarla... (newbie)
  • Anonimo scrive:
    si' bene ok ma ............
    a me risparmiare su queste cazzate ora che c'e' il VOIP mi cambia poco, i problemi dell'Italia sono tre: IL LAVORO, la CORRUZIONE e GLI AFFITTI!!!!!!!!!!!!! il lavoro ad ogni governo diventa sempre piu' precario, la corruzione dilaga e gli affitti sono arrivati a livelli assurdi!! Un milione al mese per una stanza di merda insieme ad altri 2 o 3 o 4 FATE QUALCOSA O CI PENSERA' IL POPOLO vedi focolai che cominciano a riaccendersi un po' ovunque
    • Anonimo scrive:
      Re: si' bene ok ma ............
      Il topo rosica la noce pian piano. L'importante è cominciare...
    • Anonimo scrive:
      Re: si' bene ok ma ............
      - Scritto da:
      a me risparmiare su queste cazzate ora che c'e'
      il VOIP mi cambia poco, i problemi dell'Italia
      sono tre:

      IL LAVORO, la CORRUZIONE e GLI
      AFFITTI!!!!!!!!!!!!!


      il lavoro ad ogni governo diventa sempre piu'
      precario, la corruzione dilaga e gli affitti sono
      arrivati a livelli assurdi!! Un milione al mese
      per una stanza di merda insieme ad altri 2 o 3 o
      4


      FATE QUALCOSA O CI PENSERA' IL POPOLO

      vedi focolai che cominciano a riaccendersi un
      po' ovunque
      Si dovrebbero aumentare i pompieri allora
  • Anonimo scrive:
    Ad ADUC gli Rode
    Si è probabile che la loro posizione sia espressa con questo stato d'animo, mannaggia perchè non ci abbiamo pensato noi??Affermano riferendosi alla possibile abolizione dello scatto alla risposta: "Ci sembra pericolosa oltre che inutile". Inutile perché "questo introito i gestori lo prenderanno da un'altra parte, proprio come sta accadendo per i costi delle ricariche. La pericolosità è perché, come già per le ricariche, si confermerebbe che le tariffe di un libero mercato vengono invece fissate dallo Stato""cambiando l'ordine dei fattori il risultato non cambia, cioè pasticcio anti-mercato era quello delle ricariche e altrettanto sarà questo dello scatto. Nella corsa a mettersi la medaglietta per chi vuole apparire più amico dei consumatori, non ci si rende conto che si sta solo facendo più male, agli stessi consumatori e alle aziende, nonché allo Stato: un'economia in cui le tariffe sono fissate per legge non è un'economia sana e con prospettive".Allora lo stato o l'AGCOM non deciderebbe le tariffe ma eliminerebbe una cosa che negli altri stati europei non esiste, cosi' come per i costi di ricarica. Parlano di libero mercato quando c'era un evidente cartello sui costi di ricarica, per non parlare di quello sugli sms. Avallano, quasi, il fatto che i gestori ricaricheranno i mancati introiti sulle tariffe, dimenticandosi di dire che: molti di quei ricavi erano ingiustificati, che l'AGCOM dovrà verificare se gli aumenti saranno giustificati prima di approvarli e che l'ADUC stessa controllera' che questo avvenga.ADUC sta con i consumatori o con qcn altro?Chiudo con una domanda trovata su un altro post"....negli altri stati europei come hanno fatto gli operatori (che in alcuni casi sono gli stessi che ci sono in Italia) ad andare avanti senza costi di ricarica senza scatto alla risposta, mantenendo i call center e le tariffe in linea con la media europea (magari più basse di quelle italiane) ?????"
    • Anonimo scrive:
      Re: Ad ADUC gli Rode

      Chiudo con una domanda trovata su un altro post
      "....negli altri stati europei come hanno fatto
      gli operatori (che in alcuni casi sono gli stessi
      che ci sono in Italia) ad andare avanti senza
      costi di ricarica senza scatto alla risposta,
      mantenendo i call center e le tariffe in linea
      con la media europea (magari più basse di quelle
      italiane)
      ?????"E' indubbio che i cdr siano una anomalia frutto dei soliti cartelli italiani.Però ho qualche dubbio che le tariffe negli altri stati europei siano più basse di quelle italiane.Guardando il sito http://www.prepaidgsm.net mi sembra che a tariffe non siamo poi messi così male.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ad ADUC gli Rode
        - Scritto da:

        Chiudo con una domanda trovata su un altro post

        "....negli altri stati europei come hanno fatto

        gli operatori (che in alcuni casi sono gli
        stessi

        che ci sono in Italia) ad andare avanti senza

        costi di ricarica senza scatto alla risposta,

        mantenendo i call center e le tariffe in linea

        con la media europea (magari più basse di quelle

        italiane)

        ?????"

        E' indubbio che i cdr siano una anomalia frutto
        dei soliti cartelli
        italiani.
        Però ho qualche dubbio che le tariffe negli altri
        stati europei siano più basse di quelle
        italiane.
        Guardando il sito http://www.prepaidgsm.net mi
        sembra che a tariffe non siamo poi messi così
        male.sarà la solita "anomalia tutta italiana"
    • Anonimo scrive:
      Re: Ad ADUC gli Rode
      Quoto completamente.Non si tratta di stabilire per legge le tariffe (ossia: lo stato non dice che un minuto di telefonate deve costare tot)ma si tratta di stabilire se lo scatto alla risposta abbia una qualche ragione tecnico-economica per esistere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ad ADUC gli Rode
        - Scritto da:
        Quoto completamente.

        Non si tratta di stabilire per legge le tariffe
        (ossia: lo stato non dice che un minuto di
        telefonate deve costare tot)ma si tratta di
        stabilire se lo scatto alla risposta abbia una
        qualche ragione tecnico-economica per
        esistere.se è per questo neanche gli imbecilli (con rispetto parlando) non hanno nessuna ragione tecnico economica per esistere eppure esistono e si prolificano in maniera esponenziale (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ad ADUC gli Rode
      - Scritto da:
      Si è probabile che la loro posizione sia espressa
      con questo stato d'animo, mannaggia perchè non ci
      abbiamo pensato
      noi??

      Affermano riferendosi alla possibile abolizione
      dello scatto alla risposta: "Ci sembra pericolosa
      oltre che inutile". Inutile perché "questo
      introito i gestori lo prenderanno da un'altra
      parte, proprio come sta accadendo per i costi
      delle ricariche. La pericolosità è perché, come
      già per le ricariche, si confermerebbe che le
      tariffe di un libero mercato vengono invece
      fissate dallo
      Stato"
      "cambiando l'ordine dei fattori il risultato non
      cambia, cioè pasticcio anti-mercato era quello
      delle ricariche e altrettanto sarà questo dello
      scatto. Nella corsa a mettersi la medaglietta per
      chi vuole apparire più amico dei consumatori, non
      ci si rende conto che si sta solo facendo più
      male, agli stessi consumatori e alle aziende,
      nonché allo Stato: un'economia in cui le tariffe
      sono fissate per legge non è un'economia sana e
      con
      prospettive".

      Allora lo stato o l'AGCOM non deciderebbe le
      tariffe ma eliminerebbe una cosa che negli altri
      stati europei non esiste, cosi' come per i costi
      di ricarica. Parlano di libero mercato quando
      c'era un evidente cartello sui costi di ricarica,
      per non parlare di quello sugli sms. Avallano,
      quasi, il fatto che i gestori ricaricheranno i
      mancati introiti sulle tariffe, dimenticandosi di
      dire che: molti di quei ricavi erano
      ingiustificati, che l'AGCOM dovrà verificare se
      gli aumenti saranno giustificati prima di
      approvarli e che l'ADUC stessa controllera' che
      questo
      avvenga.
      ADUC sta con i consumatori o con qcn altro?

      Chiudo con una domanda trovata su un altro post
      "....negli altri stati europei come hanno fatto
      gli operatori (che in alcuni casi sono gli stessi
      che ci sono in Italia) ad andare avanti senza
      costi di ricarica senza scatto alla risposta,
      mantenendo i call center e le tariffe in linea
      con la media europea (magari più basse di quelle
      italiane)
      ?????"non conosco le tariffe degli altri stati europei, e l'unico stato europeo di cui conosco per certo le tariffe (la romania) so che sono molto + alte di quelle italiane e proibitive per lo stipendio medio di quel paese.So anche per certo che quelle italiane sono in live ma costante diminuzione da un decennio, basta confrontare i paini di 10 anni fa con quelli odierni.So anche che in Italia è possibile sia il prepagato che l'abbonamento (pagando l'opportuna tassa sul lusso) .Che in Italia esitevano le ricariche da 4 euro (ma ora sono sparite per i motivi che voi tutti sapete)Che in Italia esitono dei bonus di traffico, tipo l'autoricarica o il raddoppio della ricarica per consumi mensili eccedenti un certo limite , o che esistono delle opzioni che ti permettono di chiare 1 o + numeri a costi notevolmente contenuti.Tutte opzioni che di fatto abbassano di molto le tariffe reali rendendoli molto minori di quelle "nominali".Insomma non voglio proseguire oltre, pero' questa paventata maggiore economicità dei gestori esteri mi pare una storiella tutta da verificare; mentre in Italia con autoricarica ti pagano per ricevere, in USA invece paghi tu per ricevere, ma questa è un'anomalia tutta americana che si sa , là son fessi.Quindi direi che alla fine, tutte queste affermazioni non dimostrate :1) che le tariffe italiane siano piu' alte della media europea2) che i gestori fanno "cartello" (ovviamente non esiste nessun affiliato a Rifondazione Comunista che possa avere il minimo dubbio in proposito)Tutti questi giudizi sommari , questi verdetti già emessi fanno veramente poco pensare al concetto di democrazia e legalita' ma a ben altro.
  • Anonimo scrive:
    Taglio dei costi fissi dannoso???
    Scusate una domanda ma, negli altri stati europei come hanno fatto gli operatori (che in alcuni casi sono gli stessi che ci sono in Italia) ad andare avanti senza costi di ricarica senza scatto alla risposta, mantenendo i call center e le tariffe in linea con la media europea (magari più basse di quelle italiane) ?????
    • Anonimo scrive:
      Re: Taglio dei costi fissi dannoso???
      I dirigenti hanno tirato la cinghia rinunciando a qualche sniffata, a qualche megavilla e a qualche panfilo. E lo so è dura!
    • Anonimo scrive:
      Re: Taglio dei costi fissi dannoso???
      negli altri paese esiste la vera concorrenza... solo in italia un governo di sinistra propone liberalizzazioni e altre cose che son da governo di destra! Qui vige il mondo al contrario... basta comportarsi bene e non scopare per buona pace del papa e dei bacchettoni di turno....il resto non conta nulla!
  • Anonimo scrive:
    Io farei un'altra petizione
    Una bella petizione per farci rimborsare i costi di ricarica di tutti gli anni passati.In fondo se e' stata considerata non legale, dovrebbero restituircela no?Sarebbe una bella botta per qualche furbastro... peccato non passera' mai una legge simile.Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io farei un'altra petizione
      - Scritto da:
      Una bella petizione per farci rimborsare i costi
      di ricarica di tutti gli anni
      passati.
      In fondo se e' stata considerata non legale,
      dovrebbero restituircela
      no?
      Sarebbe una bella botta per qualche furbastro...
      peccato non passera' mai una legge
      simile.
      Saluti.il problema è che è la magistratura a decidere cosa sia legale e cosa no. Non il governo
    • Anonimo scrive:
      Re: Io farei un'altra petizione
      - Scritto da:
      Una bella petizione per farci rimborsare i costi
      di ricarica di tutti gli anni
      passati.
      In fondo se e' stata considerata non legale,
      dovrebbero restituircela
      no?
      Sarebbe una bella botta per qualche furbastro...
      peccato non passera' mai una legge
      simile.
      Saluti.Si sarebbe una bella botta soprattutto per i proprietari delle compagnie telefoniche. Faranno licenziare qualche migliaio di dipendenti e solleveranno le tariffe. Aumentando nel bilancio complessivo gli utili.A quel punto lo Stato metterà i paletti alle tariffe e abolirà altri costi fissi tipo lo scatto alla risposta.Bene, i proprietari esternalizzano i call center facendoli diventare baracche stracolme di lavoratori interinali (Wind lo sta facendo, coincidenza, proprio adesso). Poi venderanno a terzi il network licenziando buona parte dei tecnici e diventando operatori virtuali sul network di altri. E gli utili salgono ancora.A quel punto è sufficiente una variabile indipendente che il mercato ingessato non può piu assorbire e la prima compagnia, quella piu debole, chiude. Poi la seconda. I cui proprietari saranno a quel punto degli stramiliardari, anche svendendo gli ultimi asset rimasti.Cassa integrazione di massa per altre migliaia di lavoratori. A questo punto lo stesso Governo di prima (confermato da milioni di utenti gaudenti per non dover piu pagare i costi di ricarica) fiutando la mala parata, liberalizza nuovamente le tariffe sotto il ricatto dei sindacati. Le 2 compagnie (o una?) rimaste le fanno ovviamente rimbalzare alle stelle, forti del monopolio acquisito.Il Governo intanto paga con i soldi degli elettori gli ammortizzatori sociali per i lavoratori ex fonia mobile licenziati, mentre gli elettori si godono le piu alte tariffe da 10 anni a questa parte del monopolista rimasto sulla scena.Si però senza costi di ricarica mica ci facciamo fregare come pirla, noi.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Io farei un'altra petizione
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Una bella petizione per farci rimborsare i costi

        di ricarica di tutti gli anni

        passati.

        In fondo se e' stata considerata non legale,

        dovrebbero restituircela

        no?

        Sarebbe una bella botta per qualche furbastro...

        peccato non passera' mai una legge

        simile.

        Saluti.

        Si sarebbe una bella botta soprattutto per i
        proprietari delle compagnie telefoniche. Faranno
        licenziare qualche migliaio di dipendenti e
        solleveranno le tariffe. Aumentando nel bilancio
        complessivo gli
        utili.
        A quel punto lo Stato metterà i paletti alle
        tariffe e abolirà altri costi fissi tipo lo
        scatto alla
        risposta.
        Bene, i proprietari esternalizzano i call center
        facendoli diventare baracche stracolme di
        lavoratori interinali (Wind lo sta facendo,
        coincidenza, proprio adesso). Poi venderanno a
        terzi il network licenziando buona parte dei
        tecnici e diventando operatori virtuali sul
        network di altri. E gli utili salgono
        ancora.
        A quel punto è sufficiente una variabile
        indipendente che il mercato ingessato non può piu
        assorbire e la prima compagnia, quella piu
        debole, chiude. Poi la seconda. I cui proprietari
        saranno a quel punto degli stramiliardari, anche
        svendendo gli ultimi asset
        rimasti.
        Cassa integrazione di massa per altre migliaia di
        lavoratori. A questo punto lo stesso Governo di
        prima (confermato da milioni di utenti gaudenti
        per non dover piu pagare i costi di ricarica)
        fiutando la mala parata, liberalizza nuovamente
        le tariffe sotto il ricatto dei sindacati. Le 2
        compagnie (o una?) rimaste le fanno ovviamente
        rimbalzare alle stelle, forti del monopolio
        acquisito.
        Il Governo intanto paga con i soldi degli
        elettori gli ammortizzatori sociali per i
        lavoratori ex fonia mobile licenziati, mentre gli
        elettori si godono le piu alte tariffe da 10 anni
        a questa parte del monopolista rimasto sulla
        scena.
        Si però senza costi di ricarica mica ci facciamo
        fregare come pirla,
        noi.

        SalutiScusa una domanda ma, negli altri stati europei come hanno fatto gli operatori (che in molti casi sono gli stessi che ci sono in Italia) ad andare avanti senza costi di ricarica senza scatto alla risposta, mantenendo i call center e le tariffe in linea con la media europea (magari più basse di quelle italiane) ?????
        • Anonimo scrive:
          Re: Io farei un'altra petizione
          - Scritto da:
          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Una bella petizione per farci rimborsare i
          costi


          di ricarica di tutti gli anni


          passati.


          In fondo se e' stata considerata non legale,


          dovrebbero restituircela


          no?


          Sarebbe una bella botta per qualche
          furbastro...


          peccato non passera' mai una legge


          simile.


          Saluti.



          Si sarebbe una bella botta soprattutto per i

          proprietari delle compagnie telefoniche. Faranno

          licenziare qualche migliaio di dipendenti e

          solleveranno le tariffe. Aumentando nel bilancio

          complessivo gli

          utili.

          A quel punto lo Stato metterà i paletti alle

          tariffe e abolirà altri costi fissi tipo lo

          scatto alla

          risposta.

          Bene, i proprietari esternalizzano i call center

          facendoli diventare baracche stracolme di

          lavoratori interinali (Wind lo sta facendo,

          coincidenza, proprio adesso). Poi venderanno a

          terzi il network licenziando buona parte dei

          tecnici e diventando operatori virtuali sul

          network di altri. E gli utili salgono

          ancora.

          A quel punto è sufficiente una variabile

          indipendente che il mercato ingessato non può
          piu

          assorbire e la prima compagnia, quella piu

          debole, chiude. Poi la seconda. I cui
          proprietari

          saranno a quel punto degli stramiliardari, anche

          svendendo gli ultimi asset

          rimasti.

          Cassa integrazione di massa per altre migliaia
          di

          lavoratori. A questo punto lo stesso Governo di

          prima (confermato da milioni di utenti gaudenti

          per non dover piu pagare i costi di ricarica)

          fiutando la mala parata, liberalizza nuovamente

          le tariffe sotto il ricatto dei sindacati. Le 2

          compagnie (o una?) rimaste le fanno ovviamente

          rimbalzare alle stelle, forti del monopolio

          acquisito.

          Il Governo intanto paga con i soldi degli

          elettori gli ammortizzatori sociali per i

          lavoratori ex fonia mobile licenziati, mentre
          gli

          elettori si godono le piu alte tariffe da 10
          anni

          a questa parte del monopolista rimasto sulla

          scena.

          Si però senza costi di ricarica mica ci facciamo

          fregare come pirla,

          noi.



          Saluti

          Scusa una domanda ma, negli altri stati europei
          come hanno fatto gli operatori (che in molti casi
          sono gli stessi che ci sono in Italia) ad andare
          avanti senza costi di ricarica senza scatto alla
          risposta, mantenendo i call center e le tariffe
          in linea con la media europea (magari più basse
          di quelle italiane)
          ?????non so come facciano all'estero, so solo che non sempre cio' che si sente dire del'estero corrisponde a verita'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io farei un'altra petizione
        - Scritto da:

        lavoratori ex fonia mobile licenziati, mentre gli
        elettori si godono le piu alte tariffe da 10 anni
        a questa parte del monopolista rimasto sulla
        scena.
        Si però senza costi di ricarica mica ci facciamo
        fregare come pirla,
        noi.

        SalutiIn fondo il lavore ai call center non è gradito a molti utenti e nemmeno a chi ci lavorae comunque è di dubbia utilità considerando il mare di opzioni e informazioni di cui questi dovrebbero dare informazione e per di più spessissmo gratis per il cliente (quando riesce a prender la linea).le info ormai si possono prendere da Internet (vedi la Tre, per es) e ai call center a pagamento rivolgersi come estrema ratio.I costi si abbassano anche con razionalizzazioni, non sempre strappandosi le vesti per le poche migliaia di posti che si perderebbero (per altro, ripoeto, non certo qualificatissimi).Con Internet si può fare di più e meglio.Che poi a seguito dei balzelli vari aboliti le tariffe aumentino un tantino non è un gran problema.Il vero punto è la trasparenza e l'equità in quadro di concorrenza vera( e se non interviene l'Autorità garante, ben vengano petizioni che premano i governi ad intervenire).Tu guardi lo scenario in negativo.In realtà i profitti per gli operatori possono accrescersi diversificando l'offerta: ormai non forniscono più solo telefonia, ma accesso Internet wireless, download di musica e visione di film, ecc da cellulare. Lo spazio per crescere c'è. Non c'è la conocorrenza vera, questo è il punto.[/img][/code]
        • Anonimo scrive:
          Re: Io farei un'altra petizione
          - Scritto da:
          - Scritto da:




          lavoratori ex fonia mobile licenziati, mentre
          gli

          elettori si godono le piu alte tariffe da 10
          anni

          a questa parte del monopolista rimasto sulla

          scena.

          Si però senza costi di ricarica mica ci facciamo

          fregare come pirla,

          noi.



          Saluti
          In fondo il lavore ai call center non è gradito a
          molti utenti e nemmeno a chi ci lavorae comunque
          è di dubbia utilità considerando il mare di
          opzioni e informazioni di cui questi dovrebbero
          dare informazione e per di più spessissmo gratis
          per il cliente (quando riesce a prender la
          linea).
          le info ormai si possono prendere da Internet
          (vedi la Tre, per es) e ai call center a
          pagamento rivolgersi come estrema
          ratio.
          I costi si abbassano anche con razionalizzazioni,
          non sempre strappandosi le vesti per le poche
          migliaia di posti che si perderebbero (per altro,
          ripoeto, non certo
          qualificatissimi).
          Con Internet si può fare di più e meglio.
          Che poi a seguito dei balzelli vari aboliti le
          tariffe aumentino un tantino non è un gran
          problema.Il vero punto è la trasparenza e
          l'equità in quadro di concorrenza vera( e se non
          interviene l'Autorità garante, ben vengano
          petizioni che premano i governi ad
          intervenire).
          Tu guardi lo scenario in negativo.
          In realtà i profitti per gli operatori possono
          accrescersi diversificando l'offerta: ormai non
          forniscono più solo telefonia, ma accesso
          Internet wireless, download di musica e visione
          di film, ecc da cellulare. Lo spazio per crescere
          c'è. Non c'è la conocorrenza vera, questo è il
          punto.[/img][/code]cosa si intende per concorrenza vera ? le telefonate gratis ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Vorrei un petizione per...
    vorrei una petizione per assegnare lo scudetto all'inter O)
  • Anonimo scrive:
    Concessione governativa e costi da fisso
    Per me se tolgono i costi di ricarica, devono togliere anche la concessione governativa altrimenti le tariffe non sono reali.Inoltre dovrebbero imporre l'eliminazione della parola GRATIS e ZERO quando (giustamente) non lo è.Dico giustamente perchè le compagnie telefoniche non sono enti di beneficenza e hanno diritto di guadagnare... ma hanno diritto dicendolo, non scrivendo GRATIS qua e la quando non è vero !Inoltre l'antitrust dovrebbe intervenire sul costo degli SMS poichè è evidente che gli operatori hanno fatto cartello su questo.Ultimo... i costi da fisso a mobile dovrebbero essere più simili tra i vari operatori, mentre H3G costa circa il 60% più degli alti rendendo questo operatore di serie B !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Concessione governativa e costi da f
      Il problema è che la concessione governativa è una tassa dello stato...E' come chiedere allo stato di togliere dalla benzina la tassa per la guerra di etiopia (non scherzo c'è sempre veramente).Ovvio che la terranno il più possibile
      • Anonimo scrive:
        Re: Concessione governativa e costi da f
        - Scritto da:
        Il problema è che la concessione governativa è
        una tassa dello
        stato...
        E' come chiedere allo stato di togliere dalla
        benzina la tassa per la guerra di etiopia (non
        scherzo c'è sempre
        veramente).
        Ovvio che la terranno il più possibile"Questa tassa - recita la motivazione della petizione - oramai non ha più ragione d'essere, visto che il telefono cellulare non è più un bene di lusso come lo era all'inizio della sua commercializzazione, quando costava tanto sia come apparecchio che come tariffazione ..."uhm ... ma guarda ... mi ricorda un altra tassa (di possesso): quella sul CANONE RAI.In effetti nel 1950 chi aveva/possedeva un TV(monocanale, in bianco/nero) si poteva considerare ricco dato che era pressocché un lusso.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) povero illuso. Qui le tasse (iniquie) non le levano anzi, le aumentano. @^ :@ :@ :@:'(:'( :
      • Anonimo scrive:
        Re: Concessione governativa e costi da f
        la guerra di etiopia (non
        scherzo c'è sempre
        veramente).ma si' lo sappiamo che c'e' ne parlano tutti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Concessione governativa e costi da f
      - Scritto da:
      Per me se tolgono i costi di ricarica, devono
      togliere anche la concessione governativa
      altrimenti le tariffe non sono
      reali.

      Inoltre dovrebbero imporre l'eliminazione della
      parola GRATIS e ZERO quando (giustamente) non lo
      è.

      Dico giustamente perchè le compagnie telefoniche
      non sono enti di beneficenza e hanno diritto di
      guadagnare... ma hanno diritto dicendolo, non
      scrivendo GRATIS qua e la quando non è vero
      !

      Inoltre l'antitrust dovrebbe intervenire sul
      costo degli SMS poichè è evidente che gli
      operatori hanno fatto cartello su
      questo.

      Ultimo... i costi da fisso a mobile dovrebbero
      essere più simili tra i vari operatori, mentre
      H3G costa circa il 60% più degli alti rendendo
      questo operatore di serie B
      !!!
      azz ! e se gli operatori si stufano e se ne vanno ? ritornera' il monopolista unico ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Concessione governativa e costi da f
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Per me se tolgono i costi di ricarica, devono

        togliere anche la concessione governativa

        altrimenti le tariffe non sono

        reali.



        Inoltre dovrebbero imporre l'eliminazione della

        parola GRATIS e ZERO quando (giustamente) non lo

        è.



        Dico giustamente perchè le compagnie telefoniche

        non sono enti di beneficenza e hanno diritto di

        guadagnare... ma hanno diritto dicendolo, non

        scrivendo GRATIS qua e la quando non è vero

        !



        Inoltre l'antitrust dovrebbe intervenire sul

        costo degli SMS poichè è evidente che gli

        operatori hanno fatto cartello su

        questo.



        Ultimo... i costi da fisso a mobile dovrebbero

        essere più simili tra i vari operatori, mentre

        H3G costa circa il 60% più degli alti rendendo

        questo operatore di serie B

        !!!




        azz ! e se gli operatori si stufano e se ne vanno
        ? ritornera' il monopolista unico
        ?Tranquillo che non moriranno di fame i poveri operatori.Dovranno solo accontentarsi di guadagni normali e non più di guadagni mostruosi come fanno ora.
        • Anonimo scrive:
          Re: Concessione governativa e costi da f
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Per me se tolgono i costi di ricarica, devono


          togliere anche la concessione governativa


          altrimenti le tariffe non sono


          reali.





          Inoltre dovrebbero imporre l'eliminazione
          della


          parola GRATIS e ZERO quando (giustamente) non
          lo


          è.





          Dico giustamente perchè le compagnie
          telefoniche


          non sono enti di beneficenza e hanno diritto
          di


          guadagnare... ma hanno diritto dicendolo, non


          scrivendo GRATIS qua e la quando non è vero


          !





          Inoltre l'antitrust dovrebbe intervenire sul


          costo degli SMS poichè è evidente che gli


          operatori hanno fatto cartello su


          questo.





          Ultimo... i costi da fisso a mobile dovrebbero


          essere più simili tra i vari operatori, mentre


          H3G costa circa il 60% più degli alti rendendo


          questo operatore di serie B


          !!!








          azz ! e se gli operatori si stufano e se ne
          vanno

          ? ritornera' il monopolista unico

          ?

          Tranquillo che non moriranno di fame i poveri
          operatori.
          Dovranno solo accontentarsi di guadagni normali e
          non più di guadagni mostruosi come fanno
          ora.ecco perchè Blu è fallita ! non sapeva dove mettere i suoi mostruosi guadagni !cmq adesso che i guadagni sono normali bisognerà licenziare alcune centinaia di nullafacenti dai call center e roba varia.Meno male che c'è lo stato a pagare la cassa integrazione .
      • Anonimo scrive:
        Re: Concessione governativa e costi da f
        E dove vanno?Al massimo se ne tornano al loro paese, ma qui guadagnano troppo e quindi restamo.Non preoccuparti!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Concessione governativa e costi da f
          - Scritto da:
          E dove vanno?
          Al massimo se ne tornano al loro paese, ma qui
          guadagnano troppo e quindi
          restamo.
          Non preoccuparti!!tanto a noi che ce frega ?
    • Dirk Pitt scrive:
      Re: Concessione governativa e costi da f
      - Scritto da:
      Per me se tolgono i costi di ricarica, devono
      togliere anche la concessione governativa
      altrimenti le tariffe non sono
      reali.

      Inoltre dovrebbero imporre l'eliminazione della
      parola GRATIS e ZERO quando (giustamente) non lo
      è.Sono mesi oramai che dico che oltre ai costi di ricarica, la cosa più importante da "ranzare via" è la maledetta concessione governativa, quasi una ripicca sul fatto che hai un contratto (" Hai un contratto? Ah sì?! Allora beccati questo! Tiè! "), ma non mi ascolta nessuno :(Quoto la rimozione delle parole GRATIS e COSTO ZERO ove evidentemente non sono reali.Ma questo è un discorso di marketing (vedi "freagtura del cliente"). Avete mai visto le pubblicità delle auto alla tv dove con soli 99 euro al mese vi portate a casa un'auto dal valore di 35-40.000 euro.Il porello (io e voi) prende la cifra totale e la divide per il canone mensile. Risultato, tre generazioni di figli paganti per l'auto del trisavolo. Salvo però sapere dopo che oltre alle rate (di 24 mesi) devi sborsare un capitale iniziale e uno finale.Ma subito non te lo dicono in pubblicità.dillatutta.com - perchè la verità... funziona-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 marzo 2007 11.20-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Concessione governativa e costi da f
        . Avete mai visto le
        pubblicità delle auto alla tv dove con soli 99
        euro al mese vi portate a casa un'auto dal valore
        di 35-40.000
        euro.
        Il porello (io e voi) prende la cifra totale e la
        divide per il canone mensile. Risultato, tre
        generazioni di figli paganti per l'auto del
        trisavolo. Salvo però sapere dopo che oltre alle
        rate (di 24 mesi) devi sborsare un capitale
        iniziale e uno
        finale.
        Ma subito non te lo dicono in pubblicità.Da quando in qua si compra una macchina senza avere almeno l'80% del capitale da spendere.... non avrebbe senso volere una alfa 147 contando sulle rate da 99 euro al mese... ma se io voglio telefonare e pagare che ne so 5-10 cent al minuto ma non voglio scatto alla risposta, costi fissi e spendere quando mi chiamano e sono all'estero agganciato su vodafone di altro paese europeo che senso ha che vodafone non mi veda come suo cliente se sono all'estero? Io sono cliente vodafone italia o di tutta la multinazionale?
        • Dirk Pitt scrive:
          Re: Concessione governativa e costi da f

          Da quando in qua si compra una macchina senza
          avere almeno l'80% del capitale da spendere....Fosse come dici tu, tutte le case automobilistiche si sarebbe messe a produrre panini da un pezzo.
          ma se io voglio
          telefonare e pagare che ne so 5-10 cent al minuto
          ma non voglio scatto alla risposta, costi fissi e
          spendere quando mi chiamano e sono all'estero
          agganciato su vodafone di altro paese europeo che
          senso ha che vodafone non mi veda come suo
          cliente se sono all'estero? Io sono cliente
          vodafone italia o di tutta la
          multinazionale?
          ???dillatutta.com - perchè la verità... funziona
  • Anonimo scrive:
    c'e' ancora un problema
    e sono i costi differenziati quando chiami un utente che appartiene alla tua compagnia telefonica o ad un'altra compagnia.Anni fa dal prefisso capivi a chi stavi telefonando, ora con la portabilita' del numero si e' rimescolato tutto.Non e' piu' possibile capire quanto ti costera' una telefonata, alla faccia della trasparenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: c'e' ancora un problema
      456 prima del numero e sai subito se appartiene al tuo stesso gestore...
    • Anonimo scrive:
      Re: c'e' ancora un problema

      Anni fa dal prefisso capivi a chi stavi
      telefonando, ora con la portabilita' del numero
      si e' rimescolato
      tutto.posto alcuni link, probabilmente utilihttp://www.tim.it/consumer/caring119/i3958/o7829/infoutile.doPer sapere se un numero corrisponde ad un Cliente TIM, è stato predisposto per i clienti TIM un servizio gratuito da contattare per ricevere informazioni specifiche.Per accedere al servizio basta comporre il numero 456 (oppure il numero 4884) seguito dal numero di telefono per il quale si desidera l'informazione (es. 4563397308986 oppure 48843397308986): una fonia ti dirà se il numero corrisponde ad un cliente TIM o di altro operatore. http://www.areaprivati.190.it/190/trilogy/jsp/programView.do?contentKey=18451&pageTypeId=9607&channelId=-8665&programId=9374&tk=9607%2Cc&ty_key=pri_mnp_approfondimentiVuoi sapere se il numero da chiamare è Vodafone?Scegli una delle seguenti modalità:- digita il codice 456 seguito dal numero da chiamare e premi invio- chiama il numero 4563- riporta il numero da chiamare in un SMS e invialo al numero 4563.Riceverai gratis un SMS con l'informazione.http://www.wind.it/it/privati/servizi/wind_privati_servizio1527.phpIl servizio Wind Identity permette ai clienti Wind di sapere a quale operatore appartiene il numero mobile che vogliono chiamare. Come funziona?E' semplice: * dal tuo telefono mobile, digita 456 seguito dal numero da chiamare e premi il tasto "INVIO" (ES. 456-3291234567)http://www.tre.it/selfcare/133online/4536_4751_ITA_HTML.htmSe hai un piano tariffario che prevede delle differenze di costi per le chiamate verso altri operatori, 3 ti mette a disposizione il servizio gratuito sulla trasparenza tariffaria "E' un 3"Utilizza subito E' un 3? in queste semplici modalità gratuite:Per SINGOLA CHIAMATAAnteponi al numero di telefono che vuoi chiamare il numero 456.In preconnessione una voce ti informa dicendoti quale è l'operatore di appartenenza del numero che stai chiamando. Il servizio è temporaneo ed è valido "solo" per la chiamata effettuata.In modo AUTOMATICOSe non vuoi anteporre ogni volta il numero 456, puoi attivare il servizio di 3 che ti informa tutte le volte che non c'è corrispondenza tra il numero chiamato e l'operatore.Attivarlo è semplicissimo:Attivazione: * 110 * 11 # INVIODisattivazione: * 110 * 00 # INVIO saluti (geek)
      • Anonimo scrive:
        Re: c'e' ancora un problema
        Eheh, del 456 non lo sapeva solo lui, ma mannaggia quande sei in giro con il cell è di uno scomodo, se il mio Motorola permettesse di digitarlo e poi pescare il numero in rubrica da telefonare per poi comporre un unico numero insieme...Comunque, questo è uno dei tanti motivi per cui ho sempre preferito la Wind, tariffe uguali verso tutti, senza mille paranoie...
        • Anonimo scrive:
          Re: c'e' ancora un problema
          - Scritto da:
          Eheh, del 456 non lo sapeva solo lui, ma
          mannaggia quande sei in giro con il cell è di uno
          scomodo, se il mio Motorola permettesse di
          digitarlo e poi pescare il numero in rubrica da
          telefonare per poi comporre un unico numero
          insieme...

          Comunque, questo è uno dei tanti motivi per cui
          ho sempre preferito la Wind, tariffe uguali verso
          tutti, senza mille
          paranoie...motorola????? :) :) :) :) :) :) l'ultimo volta che ho visto il software mi sono fatto una risata (che obbrobrio). adesso non so.. comunque con il mio siemens m55: faccio un tentativo di chiamata a vuoto, tasto chiamato effettuate, seleziona la chiamata, infine modifica e metti il prefisso.
    • Anonimo scrive:
      Re: c'e' ancora un problema
      no!!! e' una vita che lo ripeto qui su qs forum ma tutti sono piu' intenti a scrivere che a leggerese il tuo contratto è stato fatto prima della portability probabilmente il tuo operatore ha commesso l'inesattezza di scrivere che le tue tariffe sono "per prefisso" e non "per operatore"...tu gli fai una bella raccomandata, glielo ricordi e zac... lo hai fregato!- Scritto da:
      e sono i costi differenziati quando chiami un
      utente che appartiene alla tua compagnia
      telefonica o ad un'altra
      compagnia.
      Anni fa dal prefisso capivi a chi stavi
      telefonando, ora con la portabilita' del numero
      si e' rimescolato
      tutto.
      Non e' piu' possibile capire quanto ti costera'
      una telefonata,




      alla faccia della trasparenza.
  • Athlon64 scrive:
    Nuova petizione
    Già che ci sono, potrebbero fare una petizione per abolire in toto i costi della telefonia... telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo, aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero doverlo pagare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova petizione
      - Scritto da: Athlon64
      Già che ci sono, potrebbero fare una petizione
      per abolire in toto i costi della telefonia...
      telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,
      aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero
      doverlo
      pagare...Conclusione dell'articolo: Sul patibolo delle gabelle, a questo punto, manca solo la tariffazione del traffico telefonico. Ma nessuno sembra avere ancora deciso di proporlo. Per ora.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova petizione
        - Scritto da:

        - Scritto da: Athlon64

        Già che ci sono, potrebbero fare una petizione

        per abolire in toto i costi della telefonia...

        telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,

        aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero

        doverlo

        pagare...

        Conclusione dell'articolo:
        Sul patibolo delle gabelle, a questo punto,
        manca solo la tariffazione del traffico
        telefonico. Ma nessuno sembra avere ancora deciso
        di proporlo. Per
        ora. evidentemente una presa di posizione (x il culo ?)
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova petizione
        Siamo in democrazia. Se non vi piace che vengano tolte le mafiosate aprite un sito con petizione annessa per ripristinarle. Ma solo a voi scontenti.Suggerisco, visto che sono dalla vostra parte, il raddoppio dell'ICI, del pane, del costo del traffico telefonico e della benzina (quest'ultima è un'ideona, non vi pare?).Vi dò gratis (anche se vorreste pagarlo, lo so) il suggerimento sul nome del vostro sito: LACCHE'.
        • AranBanjo scrive:
          Re: Nuova petizione
          Concordo sul fatto che i costi per i consumatori debbano essere abbassati, ma non vedo perchè debba essere uno stato a decidere le tariffe da applicare su un bene non primario.Cioè: io ho un'azienda, decido di vendere un prodotto a mille euro quando gli altri lo vendono a 500. Saranno fatti miei se lo vendo a quella cifra, per cui non vedo perchè lo stato debba dirmi di venderlo a meno. Sarà la legge del mercato che mi taglierà fuori o mi premierà.Che alcuni balzelli siano ridicoli, quello si, canone Rai in primis.
          • Dirk Pitt scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da: AranBanjo
            Concordo sul fatto che i costi per i consumatori
            debbano essere abbassati, ma non vedo perchè
            debba essere uno stato a decidere le tariffe da
            applicare su un bene non
            primario.
            Cioè: io ho un'azienda, decido di vendere un
            prodotto a mille euro quando gli altri lo vendono
            a 500. Saranno fatti miei se lo vendo a quella
            cifra, per cui non vedo perchè lo stato debba
            dirmi di venderlo a meno. Sarà la legge del
            mercato che mi taglierà fuori o mi
            premierà.
            Che alcuni balzelli siano ridicoli, quello si,
            canone Rai in
            primis.Daccordissimo, ma entrambi dimentichiamo che viviamo in uno Stato che al momento attuale è quanto mai centrista e statalista. E qualcuno ha anche cercato nei mesi scorsi di riaccaparrarsi mamma Telecom, ritrasformandola in uno spreco di denaro pubblico.Meno male che non ce l'ha fatta...dillatutta.com - perchè la verità... funziona
          • AranBanjo scrive:
            Re: Nuova petizione
            Ricordiamo che sono gli stessi che l'avevano privatizzata...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da: AranBanjo
            Concordo sul fatto che i costi per i consumatori
            debbano essere abbassati, ma non vedo perchè
            debba essere uno stato a decidere le tariffe da
            applicare su un bene non
            primario.
            Cioè: io ho un'azienda, decido di vendere un
            prodotto a mille euro quando gli altri lo vendono
            a 500. Saranno fatti miei se lo vendo a quella
            cifra, per cui non vedo perchè lo stato debba
            dirmi di venderlo a meno. Sarà la legge del
            mercato che mi taglierà fuori o mi
            premierà.
            Che alcuni balzelli siano ridicoli, quello si,
            canone Rai in
            primis.Invece sono anche fatti nostri! Se le compagnie si facessero concorrenza vera non ci sarebbe bisogno dell'intervento dello stato, ma non è così, gli operatori si contano sulle dita di una mano ed è fin troppo facile mettersi d'accordo tra di loro, con tanti saluti alle leggi di mercato.
          • AranBanjo scrive:
            Re: Nuova petizione
            C'era un altro post dove l'autore fa un esempio di quello che è successo rapportato ad un negozio di ferramenta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            A l'esempio che centrava come i cavoli a merenda :)E basta co sto ferramenta, i costi ingiustificati vanno eliminati punto, altro che ferramenta.
          • AranBanjo scrive:
            Re: Nuova petizione
            Non lamentiamoci se poi le aziende chiudono ;D
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da:

            - Scritto da: AranBanjo

            Concordo sul fatto che i costi per i consumatori

            debbano essere abbassati, ma non vedo perchè

            debba essere uno stato a decidere le tariffe da

            applicare su un bene non

            primario.

            Cioè: io ho un'azienda, decido di vendere un

            prodotto a mille euro quando gli altri lo
            vendono

            a 500. Saranno fatti miei se lo vendo a quella

            cifra, per cui non vedo perchè lo stato debba

            dirmi di venderlo a meno. Sarà la legge del

            mercato che mi taglierà fuori o mi

            premierà.

            Che alcuni balzelli siano ridicoli, quello si,

            canone Rai in

            primis.

            Invece sono anche fatti nostri! Se le compagnie
            si facessero concorrenza vera non ci sarebbe
            bisogno dell'intervento dello stato, ma non è
            così, gli operatori si contano sulle dita di una
            mano ed è fin troppo facile mettersi d'accordo
            tra di loro, con tanti saluti alle leggi di
            mercato.aprire un'azienda TLC non è come aprire un negozietto di calzature, non tutti hanno a disposizione 1 miliardo di euro da investire in TLC (che poi magari il giorno dopo lo stato te li frega)
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova petizione
      - Scritto da: Athlon64
      Già che ci sono, potrebbero fare una petizione
      per abolire in toto i costi della telefonia...
      telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,
      aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero
      doverlo
      pagare...stanno solo cercando di metterli tutti sullo stesso piano con tariffe trasparenti, il piu' bravo vince e senza imbrogliare, arriveranno anche al pane.E chi ci guadagna e' solo l'utente, se non lo lo vuoi capire sei in malafede
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova petizione
        - Scritto da:
        - Scritto da: Athlon64

        Già che ci sono, potrebbero fare una petizione

        per abolire in toto i costi della telefonia...

        telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,

        aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero

        doverlo

        pagare...

        stanno solo cercando di metterli tutti sullo
        stesso piano con tariffe trasparenti, il piu'
        bravo vince e senza imbrogliare, arriveranno
        anche al
        pane.
        E chi ci guadagna e' solo l'utente, se non lo lo
        vuoi capire sei in
        malafedema il fatto che lo stato imponga i prezzi dei prodotti non è "un'anomalia tutta italiana" ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuova petizione
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          - Scritto da: Athlon64


          Già che ci sono, potrebbero fare una petizione


          per abolire in toto i costi della telefonia...


          telefonate gratis per tutti... Già che ci
          siamo,


          aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero


          doverlo


          pagare...



          stanno solo cercando di metterli tutti sullo

          stesso piano con tariffe trasparenti, il piu'

          bravo vince e senza imbrogliare, arriveranno

          anche al

          pane.

          E chi ci guadagna e' solo l'utente, se non lo lo

          vuoi capire sei in

          malafede

          ma il fatto che lo stato imponga i prezzi dei
          prodotti non è "un'anomalia tutta italiana"
          ?Togliendo il costo di ricarica lo stato non ha imposto prezzi. Altrimenti mi devi spiegare che servizio (prodotto) ti davano in cambio di quel costo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione

            Togliendo il costo di ricarica lo stato non ha
            imposto prezzi. Altrimenti mi devi spiegare che
            servizio (prodotto) ti davano in cambio di quel
            costo.Quanta ingenuità...ti faccio un esempio e spero che non tu non ti metta a farmi la pucli sui numeri.. spero ti passi il concettoMa dico io... se tu vai in una ferramente e compri 1 vite al mese la paghi 0,5 euro... invece tizio che ha un'officina che fa cavatappi e compra 10000 viti al mese e la singola vite la paga 0,05 euro (tot 500 euro)bene... ora mettiamo per esempio che lo stato imponga il prezzo delle viti a 0,3 euro.tu entri in bottega e dici : "che bello... ho risparmiato 20 cent"... ma invece tizio che con le viti in officina ci campa si trova a pagare 3000 euro... cioè 2500 euro in più.Quindi Tizio cosa pensa secondo te:a) "ah vabbe d'ora in poi salto sette pasti alla settimana e non rincaro il mio listino prodotti"b) "oh cacchio... 2500 in più di viti.. vabbe lo spalmo sul listino dei miei prodotti"Concorrenza??Anche Caio e Sempronio fanno Cavatappi e sono nella stessa condizione di Tizio... alla fine cmq sono tutto sommato garndi amiconi anche se concorrenti e allora Caio dice "ah be se Tizio aumenta il listino io uso acciaio cinese invece che svedese" mentre sempronio dice "beh dai io c'ho tre operai... ne licenzio uno che poverino andrà a spasso e faccio fare i doppi turni algi altri due"Ci arrivi da solo??
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da:

            Togliendo il costo di ricarica lo stato non ha

            imposto prezzi. Altrimenti mi devi spiegare che

            servizio (prodotto) ti davano in cambio di quel

            costo.

            Quanta ingenuità...

            ti faccio un esempio e spero che non tu non ti
            metta a farmi la pucli sui numeri.. spero ti
            passi il
            concetto

            Ma dico io... se tu vai in una ferramente e
            compri 1 vite al mese la paghi 0,5 euro... invece
            tizio che ha un'officina che fa cavatappi e
            compra 10000 viti al mese e la singola vite la
            paga 0,05 euro (tot 500
            euro)

            bene... ora mettiamo per esempio che lo stato
            imponga il prezzo delle viti a 0,3
            euro.

            tu entri in bottega e dici : "che bello... ho
            risparmiato 20 cent"... ma invece tizio che con
            le viti in officina ci campa si trova a pagare
            3000 euro... cioè 2500 euro in
            più.

            Quindi Tizio cosa pensa secondo te:

            a) "ah vabbe d'ora in poi salto sette pasti alla
            settimana e non rincaro il mio listino
            prodotti"

            b) "oh cacchio... 2500 in più di viti.. vabbe lo
            spalmo sul listino dei miei
            prodotti"

            Concorrenza??

            Anche Caio e Sempronio fanno Cavatappi e sono
            nella stessa condizione di Tizio... alla fine cmq
            sono tutto sommato garndi amiconi anche se
            concorrenti e allora Caio dice "ah be se Tizio
            aumenta il listino io uso acciaio cinese invece
            che svedese" mentre sempronio dice "beh dai io
            c'ho tre operai... ne licenzio uno che poverino
            andrà a spasso e faccio fare i doppi turni algi
            altri
            due"

            Ci arrivi da solo??

            non ci puo' arrivare perchè lui a differenza del figlio di berlusconi e del papa' di happy days non sa cosa significa gestire una ferramenta
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            intendi il signor cunningham?
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da:
            intendi il signor cunningham?si lui, il papà di sottiletta , aveva un negozio di ferramenta no ? ed una volta mi pare che cià lavorato anche fonzie .. (newbie)
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da:

            Togliendo il costo di ricarica lo stato non ha

            imposto prezzi. Altrimenti mi devi spiegare che

            servizio (prodotto) ti davano in cambio di quel

            costo.

            Quanta ingenuità...

            ti faccio un esempio e spero che non tu non ti
            metta a farmi la pucli sui numeri.. spero ti
            passi il
            concetto

            Ma dico io... se tu vai in una ferramente e
            compri 1 vite al mese la paghi 0,5 euro... invece
            tizio che ha un'officina che fa cavatappi e
            compra 10000 viti al mese e la singola vite la
            paga 0,05 euro (tot 500
            euro)

            bene... ora mettiamo per esempio che lo stato
            imponga il prezzo delle viti a 0,3
            euro.

            tu entri in bottega e dici : "che bello... ho
            risparmiato 20 cent"... ma invece tizio che con
            le viti in officina ci campa si trova a pagare
            3000 euro... cioè 2500 euro in
            più.

            Quindi Tizio cosa pensa secondo te:

            a) "ah vabbe d'ora in poi salto sette pasti alla
            settimana e non rincaro il mio listino
            prodotti"

            b) "oh cacchio... 2500 in più di viti.. vabbe lo
            spalmo sul listino dei miei
            prodotti"

            Concorrenza??

            Anche Caio e Sempronio fanno Cavatappi e sono
            nella stessa condizione di Tizio... alla fine cmq
            sono tutto sommato garndi amiconi anche se
            concorrenti e allora Caio dice "ah be se Tizio
            aumenta il listino io uso acciaio cinese invece
            che svedese" mentre sempronio dice "beh dai io
            c'ho tre operai... ne licenzio uno che poverino
            andrà a spasso e faccio fare i doppi turni algi
            altri
            due"

            Ci arrivi da solo??

            Questo esempio con i costi di ricarica centra come i cavoli a merenda. Lo stato non è intervenuto sulle tariffe ma su un costo che non esiste in nessuna parte del mondo e che la stessa AGCOM ha dichiarato ingiustificato. Così vale anche per gli altri costi fissi, si pagano se sono giustificati altrimenti devono essere modificati o aboliti. http://www.antidigitaldivide.org/index.php?module=CMpro&func=listpages&subid=15Una volta cancellati i costi fissi gli operatori dovranno veramente cominciare a farsi concorrenza cosa che non è avvenuto fino ad ora: cartello sui costi di ricarica, cartello sugli sms (quasi tutti a 15 cent), scatto alla risposta, questa la chiami concorrenza? Gli operatori dovrebbero ringraziare AGCOM di non aver aperto una indagine per Cartello, in Francia lo hanno fatto e gli operatori devono pagare 534 milioni di euro.http://www.antidigitaldivide.org/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=596Altro esempio di come la libera concorrenza in Italia non funzioni la abbiamo avuto dopo la liberalizzazione dei servizio 12, tutti gli operatori si erano allineati su tariffe assurde ed è dovuta intervenire l'AGCOM (purtroppo non con l'incisività necessaria, visto le tariffe degli altri stati europei) http://www.antidigitaldivide.org/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=477
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            Quanta ingenuità...Adesso ti faccio io un esempio:Supponiamo che tutte le banche impongano il pagamento di un "costo di versamento" pari a circa il 20% del totale versato. Quindi se versi 10 euro, 2 li paghi alla banca per il "servizio reso", ovvero il versamento. Allo stesso tempo paghi 1 euro per ogni prelievo e/o pagamento tramite bancomat/carta di credito.E supponiamo anche che ci sia un'unica banca (chiamiamola Vento per comodità...) che non faccia pagare i costi di versamento per importi superiori a 5000 euro.Ora, non tutti versano 5000 euro al mese in banca... capirai che perdere 200 euro su 1000 per pagare un servizio dalla dubbia utilità non è il massimo, no?Quindi se viene eliminato questo costo di versamento a giovarne saranno tutti.Certo, per i nuovi clienti il costo del prelievo sarà di 1,50 euro, anzichè 1 euro... ma questo è un altro discorso!;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da:
            Quanta ingenuità...

            Adesso ti faccio io un esempio:

            Supponiamo che tutte le banche impongano il
            pagamento di un "costo di versamento" pari a
            circa il 20% del totale versato. Quindi se versi
            10 euro, 2 li paghi alla banca per il "servizio
            reso", ovvero il versamento. Allo stesso tempo
            paghi 1 euro per ogni prelievo e/o pagamento
            tramite bancomat/carta di
            credito.

            E supponiamo anche che ci sia un'unica banca
            (chiamiamola Vento per comodità...) che non
            faccia pagare i costi di versamento per importi
            superiori a 5000
            euro.

            Ora, non tutti versano 5000 euro al mese in
            banca... capirai che perdere 200 euro su 1000 per
            pagare un servizio dalla dubbia utilità non è il
            massimo,
            no?

            Quindi se viene eliminato questo costo di
            versamento a giovarne saranno
            tutti.
            Certo, per i nuovi clienti il costo del prelievo
            sarà di 1,50 euro, anzichè 1 euro... ma questo è
            un altro
            discorso!

            ;)Hai toccato un altro bel tema le banche, secondo una recente indagine quelle italiane mangiano a volontà.Perchè devo pagare un costo per il versamento o per altre cavolate, basta costi aggiuntivi, date l'interesse considerando anche questi, cosi gli utenti potranno sceglire chi da gli interessi migliori, senza doversi rimbabire tra 2000 costi aggiuntivi. TRASPARENZAQuesto ora potrebbe avvenire per i cellulari.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Quanta ingenuità...



            Adesso ti faccio io un esempio:



            Supponiamo che tutte le banche impongano il

            pagamento di un "costo di versamento" pari a

            circa il 20% del totale versato. Quindi se versi

            10 euro, 2 li paghi alla banca per il "servizio

            reso", ovvero il versamento. Allo stesso tempo

            paghi 1 euro per ogni prelievo e/o pagamento

            tramite bancomat/carta di

            credito.



            E supponiamo anche che ci sia un'unica banca

            (chiamiamola Vento per comodità...) che non

            faccia pagare i costi di versamento per importi

            superiori a 5000

            euro.



            Ora, non tutti versano 5000 euro al mese in

            banca... capirai che perdere 200 euro su 1000
            per

            pagare un servizio dalla dubbia utilità non è il

            massimo,

            no?



            Quindi se viene eliminato questo costo di

            versamento a giovarne saranno

            tutti.

            Certo, per i nuovi clienti il costo del prelievo

            sarà di 1,50 euro, anzichè 1 euro... ma questo è

            un altro

            discorso!



            ;)

            Hai toccato un altro bel tema le banche, secondo
            una recente indagine quelle italiane mangiano a
            volontà.
            Perchè devo pagare un costo per il versamento o
            per altre cavolate, basta costi aggiuntivi, date
            l'interesse considerando anche questi, cosi gli
            utenti potranno sceglire chi da gli interessi
            migliori, senza doversi rimbabire tra 2000 costi
            aggiuntivi.
            TRASPARENZA
            Questo ora potrebbe avvenire per i cellulari.non pero' modificando retroattivamente le condizioni dei contratti già stipulati
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da:
            Quanta ingenuità...

            ti faccio un esempio e spero che non tu non tiL'ingenuità è la tua.Lo stato è intrvenuto perchè l'Autorità preposta non lo ha fatto. E ha solo eliminato un balzello, non imposto un prezzo. E qule balzello le compagnie lo facevano gravare in maggior peso sulle utenze più povere (una per tutte: wind che se ricaricaricavi di 50 euro a botta non pagavi il costo di ricarica).Il tuo esempio non regge.Le tariffe son sempre loro a stabilirle ed è giusto che sia così.Poi, ti cito quanto detto su altra risposta:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1917269&m_id=1917708&r=PI
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da:

            Togliendo il costo di ricarica lo stato non ha

            imposto prezzi. Altrimenti mi devi spiegare che

            servizio (prodotto) ti davano in cambio di quel

            costo.

            Quanta ingenuità...

            ti faccio un esempio e spero che non tu non ti
            metta a farmi la pucli sui numeri.. spero ti
            passi il
            concetto

            Ma dico io... se tu vai in una ferramente e
            compri 1 vite al mese la paghi 0,5 euro... invece
            tizio che ha un'officina che fa cavatappi e
            compra 10000 viti al mese e la singola vite la
            paga 0,05 euro (tot 500
            euro)

            bene... ora mettiamo per esempio che lo stato
            imponga il prezzo delle viti a 0,3
            euro.
            Errore: prima mi devi dimostrare che lo stato impone un prezzo per le viti. In realtà prima pagavi X per le viti più Y per il solo fatto che le compravi. Lo stato ha tolto quell'Y a cui non corrisponde nessun prodotto o servizio, quindi non ha assolutamente toccato X, che è il costo della vite. Se poi l'operatore vuole, per tornare al paragone con la ferramenta, può tranquillamente farti una tariffa dove più spendi meno ti costa la telefonata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nuova petizione
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            - Scritto da: Athlon64



            Già che ci sono, potrebbero fare una
            petizione



            per abolire in toto i costi della
            telefonia...



            telefonate gratis per tutti... Già che ci

            siamo,



            aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero



            doverlo



            pagare...





            stanno solo cercando di metterli tutti sullo


            stesso piano con tariffe trasparenti, il piu'


            bravo vince e senza imbrogliare, arriveranno


            anche al


            pane.


            E chi ci guadagna e' solo l'utente, se non lo
            lo


            vuoi capire sei in


            malafede



            ma il fatto che lo stato imponga i prezzi dei

            prodotti non è "un'anomalia tutta italiana"

            ?

            Togliendo il costo di ricarica lo stato non ha
            imposto prezzi. Altrimenti mi devi spiegare che
            servizio (prodotto) ti davano in cambio di quel
            costo.serviva per pagare totti e gattuso e a finanziare le tv commerciali, cioè erano soldi che andavano a berlusconi, ed io guarda caso sono proprio il figlio di berlusconi :)e adesso che lo sai non venirmi a dire che erano soldi sprecati 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuova petizione

          ma il fatto che lo stato imponga i prezzi dei
          prodotti non è "un'anomalia tutta italiana"
          ?ma il fatto che lo stato abbia venduto le linee ad una società privata non è "un'anomalia tutta italiana"??Ibo
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova petizione
        guarda che sei in Italia, l'utente ci perde sempre (a meno che non comanda - e se comanda stai sicuro che quel servizio lo paga comunque l'utente che non comanda.)
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova petizione
      Se ti piace tanto tirar fuori i soldi, comincia a pagare per l'icona dei griffin che usi come avatar.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova petizione
        - Scritto da:
        Se ti piace tanto tirar fuori i soldi, comincia a
        pagare per l'icona dei griffin che usi come
        avatar.griffin? che schifezza è quella roba?
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuova petizione
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Se ti piace tanto tirar fuori i soldi, comincia
          a

          pagare per l'icona dei griffin che usi come

          avatar.
          griffin? che schifezza è quella roba?http://www.stewielive.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova petizione
      - Scritto da: Athlon64
      Già che ci sono, potrebbero fare una petizione
      per abolire in toto i costi della telefonia...
      telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,
      aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero
      doverlo
      pagare...Con tutti i soldi che AVETE RUBATO finora, gli italiani avrebbero senz'altro diritto a 20 anni di telefonate gratis... Vi è finita la pacchia LADRONI !!! In galeraaaaaa
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova petizione
      - Scritto da: Athlon64
      Già che ci sono, potrebbero fare una petizione
      per abolire in toto i costi della telefonia...
      telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,
      aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero
      doverlo
      pagare...perchè no ? in fondo è un'anomalia tutta italiana (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova petizione
      - Scritto da: Athlon64
      Già che ci sono, potrebbero fare una petizione
      per abolire in toto i costi della telefonia...
      telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,
      aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero
      doverlo
      pagare...Il discorso è semplice, se il costo pagato è giustificato e viene utilizzato come dovrebbe essere io lo pago senza discutere.Ma se, vedi il canone telecom, questo viene utilizzato per pagare i debiti della società (gli stipendi stratosferici dei manager e i dividendi agli azionisti) dovuti alla finanza creativa di colaninno prima e del tronchetto dell'infelicità poi, invece che per ammodernare e manutenere la rete, (che cade a pezzi) si tratta di un costo ingiustificato quindi come tale va eliminato o ridotto in misura di quanto viene effettivamente utilizzato per lo scopo per cui esiste il canone telefonico.Quindi io invito tutti a firmare la petizione http://www.antidigitaldivide.org/index.php?module=CMpro&func=listpages&subid=15Almeno dovranno spiegarci come vengono impiegati i 5 miliardi di euro che telecom prende ogni anno col canone telefonico.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova petizione
        - Scritto da:
        - Scritto da: Athlon64

        Già che ci sono, potrebbero fare una petizione

        per abolire in toto i costi della telefonia...

        telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,

        aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero

        doverlo

        pagare...

        Il discorso è semplice, se il costo pagato è
        giustificato e viene utilizzato come dovrebbe
        essere io lo pago senza
        discutere.

        Ma se, vedi il canone telecom, questo viene
        utilizzato per pagare i debiti della società (gli
        stipendi stratosferici dei manager e i dividendi
        agli azionisti) dovuti alla finanza creativa di
        colaninno prima e del tronchetto dell'infelicità
        poi, invece che per ammodernare e manutenere la
        rete, (che cade a pezzi) si tratta di un costo
        ingiustificato quindi come tale va eliminato o
        ridotto in misura di quanto viene effettivamente
        utilizzato per lo scopo per cui esiste il canone
        telefonico.
        Quindi io invito tutti a firmare la petizione
        http://www.antidigitaldivide.org/index.php?module=

        Almeno dovranno spiegarci come vengono impiegati
        i 5 miliardi di euro che telecom prende ogni anno
        col canone
        telefonico.ecco vedi, abolire per legge questa o quella tariffa alla fin fine non fa altro che diminuire i margini di concorrenza. Se tu abolisci il canone telecom allora nessuna azienda sarà disposta a installare una linea fissa a casa tua e dovrai ricorrere per forza al cellulare pagando somme ben piu' alte di quelle che avresti pagato per il canone.Quella di pagare il canone telecom è una scelta in piu' che noi abbiamo, se togliamo dal mercato questa possibilità di scelta , non aumentiamo certo i fattori di concorrenza fra le aziende.
    • Anonimo scrive:
      spiritoso
      Guarda che ti vediamo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova petizione
      - Scritto da: Athlon64
      Già che ci sono, potrebbero fare una petizione
      per abolire in toto i costi della telefonia...
      telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,
      aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero
      doverlo pagare...Non hai capito niente, costi di ricarica e scatto alla risposta sono solo strumenti di marketing atti a rendere impossibile al consumatore il confronto tra le offerte. Servono solo a fare pubblicità demenziali tipo "parli gratis con tutti". Se si pagasse solo a consumo secondo si potrebbe confrontare la tariffa di A con quella di B e scegliere la più conveniente
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova petizione
        - Scritto da:
        - Scritto da: Athlon64

        Già che ci sono, potrebbero fare una petizione

        per abolire in toto i costi della telefonia...

        telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,

        aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero

        doverlo pagare...
        Non hai capito niente, costi di ricarica e scatto
        alla risposta sono solo strumenti di marketing
        atti a rendere impossibile al consumatore il
        confronto tra le offerte. Servono solo a fare
        pubblicità demenziali tipo "parli gratis con
        tutti". Se si pagasse solo a consumo secondo si
        potrebbe confrontare la tariffa di A con quella
        di B e scegliere la più
        convenienteBeh se ci perdi un po' di tempo alla fin fine lo capisci quanto realmente ti costa quella tariffa, e questa scelta non la devi mica fare una volta al giorno ma una volta l'anno o una volta ogni 2-3 anni.La giungla delle tariffe è un bene e non un male.Le pubblicità ingannevoli sono un male, ma ormai siamo vaccinati e sappiamo tutti che nessuno ti offre gratis niente no ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova petizione
      - Scritto da: Athlon64
      Già che ci sono, potrebbero fare una petizione
      per abolire in toto i costi della telefonia...
      telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,
      aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero
      doverlo
      pagare...Ti conviene smettere di mangiarlo il pane e lasciarti morire, te lo consigliamo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova petizione
        Il sig. Athlon64 e soci hanno capito tutto, cercano solo di fare il loro dovere, cioè non far capire agli altri.O forse hanno creato "il tutto".
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuova petizione
          Athlon. Sei un coglione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuova petizione
          - Scritto da:
          Il sig. Athlon64 e soci hanno capito tutto,
          cercano solo di fare il loro dovere, cioè non far
          capire agli
          altri.
          O forse hanno creato "il tutto".addaveni' la petizione (cylon)
    • driope scrive:
      Re: Nuova petizione
      - Scritto da: Athlon64
      Già che ci sono, potrebbero fare una petizione
      per abolire in toto i costi della telefonia...
      telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,
      aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero
      doverlo
      pagare...e allora mangia delle brioches
      • Anonimo scrive:
        Re: Nuova petizione
        - Scritto da: driope

        - Scritto da: Athlon64

        Già che ci sono, potrebbero fare una petizione

        per abolire in toto i costi della telefonia...

        telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,

        aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero

        doverlo

        pagare...

        e allora mangia delle briochesMa la tipa che aveva detto di mangiare brioches non era finita sulla ghigliottina insieme al marito? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuova petizione
          - Scritto da:
          - Scritto da: driope



          - Scritto da: Athlon64


          Già che ci sono, potrebbero fare una petizione


          per abolire in toto i costi della telefonia...


          telefonate gratis per tutti... Già che ci
          siamo,


          aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero


          doverlo


          pagare...



          e allora mangia delle brioches

          Ma la tipa che aveva detto di mangiare brioches
          non era finita sulla ghigliottina insieme al
          marito?

          :DE' vero...infatti aveva detto al terzo stato di diversificare i consumi, ma si spiegò male e quelli peggio intesero.... :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuova petizione
          - Scritto da:
          - Scritto da: driope



          - Scritto da: Athlon64


          Già che ci sono, potrebbero fare una petizione


          per abolire in toto i costi della telefonia...


          telefonate gratis per tutti... Già che ci
          siamo,


          aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero


          doverlo


          pagare...



          e allora mangia delle brioches

          Ma la tipa che aveva detto di mangiare brioches
          non era finita sulla ghigliottina insieme al
          marito?

          :Da quei tempi non c'era il divorzio e si doveva seguire la sorte del marito nella buona e nella cattiva sorte, non come adesso che mentre il marito magari è in galera per bancarotta fraudolenta la moglie gli fa le corna con il vicinato e anche con il lontanato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova petizione
      - Scritto da: Athlon64
      Già che ci sono, potrebbero fare una petizione
      per abolire in toto i costi della telefonia...
      telefonate gratis per tutti... Già che ci siamo,
      aboliamo i costi del pane, mi rompe davvero
      doverlo
      pagare...si perche' tu paghi il pane? Tu non sai nemmeno quanto costa un chilo di pane... chiedilo a paparino e sottrai il costo della focaccina..Mink1
Chiudi i commenti