iPhone 3.0, iPod in fiamme

Apple si prepara a controbattere gli annunci della concorrenza con la terza versione del suo melafonino. Nel frattempo, il cuginetto iPod Touch va incontro a qualche guaio di natura infiammabile

Roma – C’è il Palm Pre ormai sempre più imminente, una folta schiera di cellulari dotati di sistema operativo Symbian o Windows Mobile, e quell’Android che sta svolgendo il ruolo del cuneo per la penetrazione in grande stile di Linux nel settore degli smartphone. A un anno, settimana più settimana meno, dall’annuncio riguardante la versione 2.0 del firmware di iPhone, Apple decide che è arrivato il momento giusto di dare uno sguardo a quello che verrà dopo: se la tabella di marcia fosse la stessa dello scorso anno, entro l’estate potrebbe esserci in dirittura d’arrivo OSX Mobile 3.0 e magari anche un nuovo melafonino.

Per sapere cosa conterrà esattamente la terza versione del firmware di iPhone occorrerà attendere le ore 13 (fuso orario del Pacifico) di martedì: nella serata di domani si conosceranno le novità che da Cupertino pensano di introdurre con la nuova release e (forse) con un nuovo terminale. Secondo The Boy Genius Report , due caratteristiche sarebbero garantite : i molto discussi messaggi multimediali MMS , che iPhone è uno dei pochi terminali in circolazione a non supportare, e il tethering . Quest’ultima funzione, vale a dire la possibilità di usare il melafonino come modem per collegarsi ad Internet dal PC, è uno dei principali cavalli di battaglia dei sostenitori del crack del cellulare.

Fino a oggi, infatti, per poter sfruttare le doti di connettività di iPhone per navigare via PC è stato necessario sbloccare il firmware (in gergo “jailbreak”) per installare un software non autorizzato da Apple: in questo modo è possibile da subito sfruttare i profili tariffari proposti dal proprio gestore per il cellulare di Cupertino per surfare, al prezzo però della perdita della garanzia . Questo stesso argomento è anche al centro della querelle che vede opposte Apple e EFF in seno alla commissione che si occupa di DMCA per la Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, e che potrebbe anche rimescolare le carte nel caso venisse deciso che lo sblocco del firmware è una procedura ammissibile.

In ogni caso, la questione delle nuove funzioni non si limita a tethering e MMS. Sul piatto ci sono ad esempio la notifica push , che non ha mai funzionato nonostante fosse stata promessa agli sviluppatori a marzo 2008 durante la presentazione del primo SDK. Senza contare che molti degli attuali proprietari di un melafonino farebbero salti di gioia per un copia-incolla del testo , come già fa il Pre di Palm, per un Bluetooth realmente funzionante con qualunque dispositivo (ad esempio una tastiera?), e infine per il formato Flash finalmente supportato all’interno del browser Safari Mobile.

La lista di quanto iPhone non fa e potrebbe fare è molto lunga. Visto il tono degli inviti spediti da Apple ai giornalisti, è improbabile che tutti i segreti del prossimo firmware vengano svelati martedì: più verosimilmente verranno fornite indicazioni utili soprattutto agli sviluppatori per indirizzare il loro lavoro, così da consentirgli di fare fronte alle novità in tempo per il rilascio del nuovo software (e dell’eventuale nuovo iPhone) con i dovuti aggiornamenti alle loro applicazioni. Persino il GPS potrebbe vedere qualche novità, così da aprire la strada a qualche strumento di navigazione attiva sullo stile degli apparecchi da auto (con tanto di indicazioni recitate da una voce sintetica).

A beneficiare delle novità, come sempre in passato, dovrebbe essere anche iPod Touch : il lettore multimediale altro non è che un iPhone privo di modulo GSM e GPS, ma offre ugualmente accesso all’App Store e quasi ogni altra funzione del suo cugino cellulare. L’ iTouch , come viene chiamato, è poi anche al centro di una curiosa vicenda: una donna di Cincinnati (Ohio) ha sporto denuncia contro Apple e 10 commessi di un negozio a causa delle bruciature riportate dal figlio durante una presunta esplosione del proprio iPod.

Secondo quanto riportato , il ragazzo aveva spento e infilato in tasca il suo iPod Touch quando ha sentito un piccolo “pop” provenire dal palmare e ha avvertito una crescente sensazione di calore. In breve il terminale ha preso fuoco , spargendo le fiamme anche ai jeans che indossava il malcapitato: solo la corsa in bagno e l’aiuto di un amico gli hanno permesso di strapparsi le braghe di dosso ed estinguere il fuoco, che nel frattempo aveva comunque causato la liquefazione dei suoi slip sintetici e una serie di bruciature. La richiesta di risarcimento ammonta a circa 58mila euro (75mila dollari).

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • non so scrive:
    convincere Microsoft o Intel?

    convincere Microsoft a sviluppare una versione desktop di Windows per proXXXXXri ARMSecondo me lo scopo di questa dichiarazione è convincere Intel a fare una CPU che consuma meno.
  • vuoto scrive:
    geniale
    - partire con UI basata su linux, multipiattaforma e portabile per definizione.- a metà strada dello sviluppo (non mi risulta che sugar UI fosse completamente finita e collaudata), quando il resto del mercato comincia ad adottare linux per i netbook, proporre di passare windows, cosa che non ha senso in un mercato vergine.- proporre un cambio di architettura CONVINCENDO MICROSOFT A FARE QUEL CHE VUOLE LUI.Ora, o XXXXXponte si fa di crack, o il discorso sotto è qualcosa del genere: microsoft vuole usare il non profit legato all'OLPC per finanziare un porting di windows su arm. XXXXXponte gli regge il moccolo.
    • CCC scrive:
      Re: geniale
      Scritto da: vuoto[...]
      Ora, o XXXXXponte si fa di crack, o il discorso
      sotto è qualcosa del genere: microsoft vuole
      usare il non profit legato all'OLPC per
      finanziare un porting di windows su arm.
      XXXXXponte gli regge il
      moccolo.FINALMENTE!!!Ci sono voluti una cinquantina di post... ma alla fine ecco qualcuno che ancora ragiona...Ti quoto!!!Ciao
    • nome e cognome scrive:
      Re: geniale

      Ora, o XXXXXponte si fa di crack, o il discorso
      sotto è qualcosa del genere: microsoft vuole
      usare il non profit legato all'OLPC per
      finanziare un porting di windows su arm.
      XXXXXponte gli regge il
      moccolo.Finanziare non direi, microsoft ha sicuramente gia una versione di windows "full" in grado di girare su ARM nei suoi laboratori. Potrebbe essere un discorso valido quello di utilizzare il programma no-profit per testare il sistema operativo e renderlo commerciale. Ma tuttosommato penso che XXXXXponte si faccia di crack.
      • krane scrive:
        Re: geniale
        - Scritto da: nome e cognome

        Ora, o XXXXXponte si fa di crack, o il discorso

        sotto è qualcosa del genere: microsoft vuole

        usare il non profit legato all'OLPC per

        finanziare un porting di windows su arm.

        XXXXXponte gli regge il

        moccolo.
        Finanziare non direi, microsoft ha sicuramente
        gia una versione di windows "full" in grado di
        girare su ARM nei suoi laboratori. In che senso "ha sicuramente" ???
        Potrebbe essere un discorso valido quello di
        utilizzare il programma no-profit per testare il
        sistema operativo e renderlo commerciale.

        Ma tuttosommato penso che XXXXXponte si faccia di
        crack.
  • attonito scrive:
    come brucia!!!!!
    brucia, eh?
  • iRoby scrive:
    A giugno
    Intanto a giugno verranno presentati i primi netbook con ARM.Le piattaforme saranno Tegra d Nvidia e il Cortex A8 per altri produttori. Ma nello stesso periodo arriverà anche Cortex A9 e i multicore.Anche Asustek sta pensando a quale soluzione prendere in considerazione.E su quasi tutte ci sarà una versione ottimizzata di Linux.Io dico che se si arriva almeno a 8-10 ore con batterie a 6 celle e wireless attivo sarà un sucXXXXXne. Piccoli, leggeri, performanti, con lunga autonomia, e Windows fuori dalle balle.Il mobile computing che non c'era presto ci sarà... :)
  • tuba scrive:
    Re: Scusate, ma Windows CE?
    1 kernel di windows non girare su arm, windows ce non girare su arm.2 windows ce = windows normale castrato.1+2 = windows no buono per arm
    • Baby scrive:
      Re: Scusate, ma Windows CE?
      Windows CE GIRA su ARM, x86 e un'altra dozzina di piattaforme.
      • Panepinto scrive:
        Re: Scusate, ma Windows CE?
        Ma certo... Che ne dici di elencarcele sta dozzina di piattaforme?Non è che ti sbagli con Debian per caso? :D
  • attonito scrive:
    win su arm? ci credo poco.
    da decenni il patto scellerato Microsoft-intel ha generato ul ricambio hardware ad ogni mezza generazione di windows, per stare dietro al software non ottimizzato, generando MOSTRUOSI profitti per i sopracitati.Se la gente si accorge che un qualunque monoproXXXXXre da 200Mhz e' in grado di fa girare un completo sistema operativo e relativi applicativi e' la fine della cuccagna.
    • nome e cognome scrive:
      Re: win su arm? ci credo poco.

      Se la gente si accorge che un qualunque
      monoproXXXXXre da 200Mhz e' in grado di fa girare
      un completo sistema operativo e relativi
      applicativi e' la fine della
      cuccagna.E come farebbe ad accorgersene? hai provato a vedere come gira "bene" linux su un omap3? Non ci vuole molto, con 149$ ti compri una beagleboard, ci piazzi sopra gentoo e compili qualsiasi software... poi ti rendi conto di aver buttato 149$.
      • attonito scrive:
        Re: win su arm? ci credo poco.
        - Scritto da: nome e cognome

        Se la gente si accorge che un qualunque

        monoproXXXXXre da 200Mhz e' in grado di fa
        girare

        un completo sistema operativo e relativi

        applicativi e' la fine della

        cuccagna.

        E come farebbe ad accorgersene? hai provato a
        vedere come gira "bene" linux su un omap3? Non ci
        vuole molto, con 149$ ti compri una beagleboard,
        ci piazzi sopra gentoo e compili qualsiasi
        software... poi ti rendi conto di aver buttato
        149$.E allora spiegami perche' su un Pentium1 a 200Mhz con 32Mram ci facevi andare W95 e relativi applicativi office.Erano bravi allora o cialtroni adesso?
        • Giocatore110 scrive:
          Re: win su arm? ci credo poco.
          Insomma, tieni conto che xp e 95 non hanno nemmeno lo stesso kernel...
          • massimowski scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: Giocatore110
            Insomma, tieni conto che xp e 95 non hanno
            nemmeno lo stesso
            kernel...Però i database Access ce li facevi girare, i documenti Word ce li scrivevi, la grafica ce la facevi. I giochi 3D erano molto meno fighi (ma c'erano), ma quella era questione di proXXXXXre e sk video. Quello che si vuole dire è che tutti sti gigahertz e gigabyte alla fin fine non servono mica poi tanto. Con un buon sistema software ottimizzato si lavora, si studia e ci si diverte con MOLTO meno di quello che ti vendono ora.E che costerebbe e consumerebbe una frazione di quello che paghi ora.
          • attonito scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.

            Quello che si vuole dire è che tutti sti
            gigahertz e gigabyte alla fin fine non servono
            mica poi tanto. Con un buon sistema software
            ottimizzato si lavora, si studia e ci si diverte
            con MOLTO meno di quello che ti vendono
            ora.
            E che costerebbe e consumerebbe una frazione di
            quello che paghi ora.bingo!
          • Giocatore110 scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            E ora fai tutte queste cose più in fretta e con un consumo di corrente ben inferiore rispetto ai calcoli eseguiti.E al contempo i costi sono scesi, prova a vederti il costo di una scheda grafica 3D ai tempi di windows 95 (anche se devi aspettare il 98 nel caso dei giochi 3D ben fatti per la sola gestione) rispetto ad oggi, a volte pure in assoluto.E' un po' come per la pixar: riusciva a fare filmati in 3d niente male già nei primissimi anni 90, indicizzando 3 GB totali di memoria statica, ma se chiedi loro di rinunciare alla potenza odierna per fare film con quelle tecniche, ti scaricano addosso un PC (a valvole).D'altro canto non hai tenuto conto della differenza di kernel tra Windows95 e WindowsXp, e, permettimi, questa proprio per chi lavora (e quindi ha bisogno di stabilità) è una mancanza enorme.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 marzo 2009 14.41-----------------------------------------------------------
          • -ToM- scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: Giocatore110
            E' un po' come per la pixar: riusciva a fare
            filmati in 3d niente male già nei primissimi anni
            90, indicizzando 3 GB totali di memoria statica,
            ma se chiedi loro di rinunciare alla potenza
            odierna per fare film con quelle tecniche, ti
            scaricano addosso un PC (a valvole).si ma il rendering lo facevano distribuito su un migliaio di macchine ;)
            D'altro canto non hai tenuto conto della
            differenza di kernel tra Windows95 e WindowsXp,
            e, permettimi, questa proprio per chi lavora (e
            quindi ha bisogno di stabilità) è una mancanza
            enorme.concordo
          • -ToM- scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: massimowski
            Quello che si vuole dire è che tutti sti
            gigahertz e gigabyte alla fin fine non servono
            mica poi tanto.Guarda che Intel con la serie "nehalem" ha migliorato le performances delle CPU a parità di clock con la famiglia precedente, e non è un esempio sporadico.Per molti campi di utilizzo professionale è importante avere proXXXXXri potenti anche in termini di Ghz, a prescindere dal sistema operativo che paradossalmente è il problema minoreIMHO
          • Giocatore110 scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            Quoto, ma senza IMHO.
          • nome e cognome scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.

            Quello che si vuole dire è che tutti sti
            gigahertz e gigabyte alla fin fine non servono
            mica poi tanto. Con un buon sistema software
            ottimizzato si lavora, si studia e ci si diverte
            con MOLTO meno di quello che ti vendono
            ora.
            E che costerebbe e consumerebbe una frazione di
            quello che paghi
            ora.Negli anni 70 studiavano e lavoravano senza nemmeno il software e le macchine per scrivere non consumano nemmeno la frazione. E per divertirsi c'era la tombola.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            Ma negli anni 70 i calcolatori matematici erano già in uso, e in calcolo balistico, o nelle università, erano molto richiesti, per esempio. :o
          • pabloski scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: Giocatore110
            Insomma, tieni conto che xp e 95 non hanno
            nemmeno lo stesso
            kernel...è vero, da 95 alla famiglia nt è peggiorato parecchio :D
          • Giocatore110 scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            Su, non è mica PuntoBarzellette questo...
          • attonito scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: Giocatore110
            Su, non è mica PuntoBarzellette questo...a leggere certi "articoli" parrebbe proprio cosi', invece.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            Non lo so, mi fai gli esempi giusti?Tieni conto che errori e barzellette non sono la stessa cosa. :D
          • advange scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.

            Non lo so, mi fai gli esempi giusti?Leggiti gli articoli di venerdì 13 marzo 2009: ci sono delle perle imperdibili
          • Giocatore110 scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            In confronto alla perla di cui sopra, voglio almeno i titoli!
          • pabloski scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: Giocatore110
            Su, non è mica PuntoBarzellette questo...io non lo dirò ma puoi giudicare da solo guardando gli articoli delle due ultime settimane
          • Giocatore110 scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            Ce ne sono di buoni e di meno buoni, ma di barzellette come la tua non ce ne sono proprio.
          • advange scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.

            Ce ne sono di buoni e di meno buoni, ma di
            barzellette come la tua non ce ne sono
            proprio.Allora ti sei perso quello della MS che decide che l'unica cosa importante per verificare la bontà di un browser è quanto tempo ci impiega a caricare i 25 siti più visti al mondo; quindi ne prende 25 a caso (tra i primi 25 ce ne sono alcuni che non gli piacevano, vai a capire perché...); prende i tempi ad occhio; afferma che l'esperimento non è riproducibile (quindi non è un esperimento scientifico); effettua i confronti con browser presi a caso e vecchi opponendogli il suo che non è nemmeno uscito; ne viene fuori un articolo in cui si afferma che IE è il browser più veloce. Più comico di così.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            Nulla in confronto alla barzelletta di cui sopra, 4 post fa nell'albero.Devo quotarla per caso?Comunque quel metodo di calcolo di cui ridi è stato usato per anni da Macworld magazine Italia. :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 marzo 2009 13.56-----------------------------------------------------------
        • nome e cognome scrive:
          Re: win su arm? ci credo poco.

          E allora spiegami perche' su un Pentium1 a 200Mhz
          con 32Mram ci facevi andare W95 e relativi
          applicativi
          office.
          Erano bravi allora o cialtroni adesso?E ci andavi a 640x480, ci codificavi un mp3 in mezza giornata, non ci guardavi di certo divx e di certo non ci caricavi excel da 50 mega.Non erano ne bravi loro, ne cialtroni ora... semplicemente le esigenze aumentano... guardati un film HD o semplicemente un sito web con un bel pò di flash su un p200 con w95 (o su una bigoloboard che è quasi la stessa cosa)
          • attonito scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.

            Non erano ne bravi loro, ne cialtroni ora...
            semplicemente le esigenze aumentano... guardati
            un film HD o semplicemente un sito web con un bel
            pò di flash su un p200 con w95 (o su una
            bigoloboard che è quasi la stessa cosa)stiamo parlando di attivita' OFFICE: posta elettronica, elaboratore di testi, foglio elettronico.I film non li guardi al lavoro (o almento, non si dovrebbe) e flash e' una gran cag.ta: cioe', aumenta si la fruibilita' del "WEB 2.0" ma anche mi riempie la pagina di XXXXXte pubblicitarie delle quali faccio volentieri a meno. Il sito e' in flash? non mi permette nenache la "skip intro"? ok, passo al prossimo sito. Fine della necessit'a di flash e dei relativi siti scritti male.Tutto secondo la mia opinione, ovvio.
          • nome e cognome scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.

            stiamo parlando di attivita' OFFICE: posta
            elettronica, elaboratore di testi, foglio
            elettronico.Quindi un ufficio che fa conti e scrive lettere, per questi non bastavano la macchina da scrivere e la calcolatrice? Perchè passare ad un pc?
            I film non li guardi al lavoro (o almento, non siE chi te lo dice? Ci sono uffici dove i film si producono, altri uffici dove i film si guardano (training,ecc)
            dovrebbe) e flash e' una gran cag.ta: cioe',
            aumenta si la fruibilita' del "WEB 2.0" ma anche
            mi riempie la pagina di XXXXXte pubblicitarie
            delle quali faccio volentieri a meno.Quindi siccome ci fanno anche pubblicità è male... non fosse che in internet tu non cacci una lira proprio grazie alla pubblicità...
            Il sito e' in flash? non mi permette nenache la
            "skip intro"? ok, passo al prossimo sito. FineIo invece mi godo il sito perchè non navigo on un pentium 1.
            della necessit'a di flash e dei relativi siti
            scritti
            male.
            Tutto secondo la mia opinione, ovvio.Ovvio, io ho visto aziende farci milioni con flash.
          • advange scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.

            Quindi un ufficio che fa conti e scrive lettere,
            per questi non bastavano la macchina da scrivere
            e la calcolatrice? Perchè passare ad un pc?E' un po' lungo da spiegare...

            E chi te lo dice? Ci sono uffici dove i film si
            producono, altri uffici dove i film si guardano
            (training,ecc)Un epsilon piccolo a piacere.
            Io invece mi godo il sito perché non navigo on un
            pentium 1.A casa i miei hanno un vecchio Pentium 3 e internet va benissimo, allo stesso modo del mio Dual Core.
            Ovvio, io ho visto aziende farci milioni con
            flash.Io ne ho viste tante fallire...
      • pabloski scrive:
        Re: win su arm? ci credo poco.
        non ho capito, in pratica è la compilazione che è lenta? beh grazie, lo sono anche i bambini che per lo sviluppo di software ci vogliono macchine potentiah già tu fai girare una rete neurale da 3 miliardi di neuroni su un 286 :D
        • nome e cognome scrive:
          Re: win su arm? ci credo poco.
          - Scritto da: pabloski
          non ho capito, in pratica è la compilazione che è
          lenta? beh grazie, lo sono anche i bambini che
          per lo sviluppo di software ci vogliono macchine
          potentiGia, per il resto no invece... solo chi compila ha necessità di svolgere in fretta il suo compito.
          ah già tu fai girare una rete neurale da 3
          miliardi di neuroni su un 286
          :DBeh mi aspetto che tu lo faccia no? Sai come gira bene su un OMAP3? Oh gira come su un p3 di 10 anni fa.
          • pabloski scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: nome e cognome
            Gia, per il resto no invece... solo chi compila
            ha necessità di svolgere in fretta il suo
            compito.
            quindi secondo te il download della posta elettronica richiede le stesse risorse della compilazione di un software?certo che in quanto ad idee ne hai poche e ben confuse
          • nome e cognome scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: pabloski
            - Scritto da: nome e cognome


            Gia, per il resto no invece... solo chi compila

            ha necessità di svolgere in fretta il suo

            compito.



            quindi secondo te il download della posta
            elettronica richiede le stesse risorse della
            compilazione di un
            software?Quindi secondo te archiviare, indicizzare e gestire un archivio di 2 gb di posta richiede meno risorse della compilazione di un hello world? Oppure scrivere un documento word con track change attivo, correttore online ... no sai, tutta roba che non serve del resto VI non lo fa.
            certo che in quanto ad idee ne hai poche e ben
            confuseTranquillo, tranquillo... ci sei tu che chiarisci tutto il mondo è salvo.
          • krane scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: pabloski

            - Scritto da: nome e cognome


            Gia, per il resto no invece... solo chi


            compila ha necessità di svolgere in fretta


            il suo compito.

            quindi secondo te il download della posta

            elettronica richiede le stesse risorse della

            compilazione di un software?
            Quindi secondo te archiviare, indicizzare e
            gestire un archivio di 2 gb di posta richiede
            meno risorse della compilazione di un hello
            world?
            Oppure scrivere un documento word con track
            change attivo, correttore online ... no sai,
            tutta roba che non serve del resto VI non lo
            fa.La risposta e' evidente, basta guardare l'hw medio che trovi negli uffici : o hai utilizzi particolari tipo fare CAD o simili oppure ti becchi un bel P4 a 1Ghz a dire tanto.L'insucXXXXX di vista nelle aziende non ti ha insegnato niente ?
          • nome e cognome scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.

            La risposta e' evidente, basta guardare l'hw
            medio che trovi negli uffici : o hai utilizzi
            particolari tipo fare CAD o simili oppure ti
            becchi un bel P4 a 1Ghz a direLol... negli uffici dove lavori tu forse, io vedo in giro solo portatili dual core.
            tanto.Ah perchè nelle software house o nelle università si trovano workstation con quad core?
            L'insucXXXXX di vista nelle aziende non ti ha
            insegnato niente
            ?Le aziende hanno delle rotazioni hardware stabilite, per chi noleggia (tutte le grosse) finito il leasing si cambia il pc, per quelle piccole si pensa a cambiare ammortizzato il bene. Ne segue che un sistema operativo nuovo viene adottato dalle aziende nell'arco di tre / cinque anni (durate in generale dei leasing e periodo di ammortamento delle macchine)Solo su questo forum si può pensare che le aziende stiano aspettando 7 per cambiare sistema operativo o che non vedessero l'ora di cambiare XP. Quando l'hardware finisce la sua vita utile (che non è data dalla tecnologia) viene sostituito con quello che c'è sul mercato...
          • krane scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: nome e cognome

            La risposta e' evidente, basta guardare l'hw

            medio che trovi negli uffici : o hai utilizzi

            particolari tipo fare CAD o simili oppure ti

            becchi un bel P4 a 1Ghz a dire
            Lol... negli uffici dove lavori tu forse, io vedo
            in giro solo portatili dual core.Si, anche noi forniamo inutilmente portatili dual core ai consulenti che vanno dai clienti per far vedere quanto siamo belli.

            tanto.
            Ah perchè nelle software house o nelle università
            si trovano workstation con quad core?Mediamente no, infatti, quindi e' evidente che per gli usi medi tanta potenza non serve.

            L'insucXXXXX di vista nelle aziende non ti ha

            insegnato niente ?
            Le aziende hanno delle rotazioni hardware
            stabilite, per chi noleggia (tutte le grosse)
            finito il leasing si cambia il pc, per quelle
            piccole si pensa a cambiare ammortizzato il bene.Evidentemente allora non serve tanta potenza.
            Ne segue che un sistema operativo nuovo viene
            adottato dalle aziende nell'arco di tre / cinque
            anni (durate in generale dei leasing e periodo di
            ammortamento delle macchine)Falso, alla mia azienda gli omini microsoft hanno fatto di tutto per convincerci del contrario, poi hanno visto le macchine ed hanno smesso.Inoltre le aziende stanno continuando a comprare XP, ti ricordo che M$ ha dovuto posticipare l'abbandono di XP a causa delle richieste delle aziende.
            Solo su questo forum si può pensare che le
            aziende stiano aspettando 7 per cambiare sistema
            operativo o che non vedessero l'ora di cambiare
            XP.Evidentemente non serve ulteriore potenza rispetto a quella che hanno attualmente.
            Quando l'hardware finisce la sua vita utile (che
            non è data dalla tecnologia) viene sostituito con
            quello che c'è sul mercato...Quindi la potenza dello scorso ciclo di vita e' ancora sufficiente, altrimenti li avrebbero dovuti cambiati no ?
          • advange scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.

            Lol... negli uffici dove lavori tu forse, io vedo
            in giro solo portatili dual core.Ecco un altro modo di buttare i loro soldi (oltre a pagarti
            Le aziende hanno delle rotazioni hardware
            stabilite, per chi noleggia (tutte le grosse)
            finito il leasing si cambia il pc, per quelle
            piccole si pensa a cambiare ammortizzato il bene.Ah, ecco, da voi fate il leasing, mi sembrava strano. Questo vi ha costretti ad usare Vista e ora in qualche modo devi sfogare la tua frustrazione.

            Ne segue che un sistema operativo nuovo viene
            adottato dalle aziende nell'arco di tre / cinque
            anni (durate in generale dei leasing e periodo di
            ammortamento delle macchine)Sì, l'arco temporale è quello giusto: questo dimostra la portata del fallimento di Vista.
            Solo su questo forum si può pensare che le
            aziende stiano aspettando 7 per cambiare sistema
            operativo o che non vedessero l'ora di cambiare XP.Le aziende che conosco io stanno tutte aspettando; poi magari tu conosci chi preferisce comprare oggi un SO obsoleto come Vista, nel qual caso si potrebbe segnalare la cosa alla neuro.
            Quando l'hardware finisce la sua vita utile (che
            non è data dalla tecnologia) viene sostituito con
            quello che c'è sul mercato...Vero: io ho suggerito ad un'azienda (quando moriranno i loro PC) di passare a soluzioni come EEE Box et similia; parlo di ditte che più di contabilità e qualche lettera non scrive: ci risparmierebbero soldi per l'acquisto HW e la corrente. Qualcuno già ha ascoltato: anche perché con i soldi risparmiati sulle licenze Office hanno capito che certi consigli vanno seguiti ;-)
      • krane scrive:
        Re: win su arm? ci credo poco.
        - Scritto da: nome e cognome

        Se la gente si accorge che un qualunque

        monoproXXXXXre da 200Mhz e' in grado di fa
        girare

        un completo sistema operativo e relativi

        applicativi e' la fine della

        cuccagna.
        E come farebbe ad accorgersene? hai provato a
        vedere come gira "bene" linux su un omap3? Non ci
        vuole molto, con 149$ ti compri una beagleboard,
        ci piazzi sopra gentoo e compili qualsiasi
        software... poi ti rendi conto di aver buttato
        149$.http://www.youtube.com/watch?v=5i9cWOK1spw
        • -ToM- scrive:
          Re: win su arm? ci credo poco.
          - Scritto da: krane
          http://www.youtube.com/watch?v=5i9cWOK1spwsono rimasto stupito dalle performance pensando che è un "misero 200Mhz", poi sono andato a scartabellare il sito ed ho scoperto che è un 600Mhz.Gira meglio XP sul P3@450 di mia mamma.Consoliamoci col fatto che magari consuma una XXXXta di watt ;)
          • pabloski scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            gli arm danno il massimo quando sono specializzati per il device in cui opererannoarm non ha reinventato la ruota, semplicemente arm fonda le sue architetture sul concetto spinto di accelerazione hardwareper esempio l'uso di istruzioni combinate tipoRSB r2, r3, r3, LSL #4che combina la sottrazione inversa con lo shift logico a sinistraquesto tipo di cose negli x86 non si vedranno mai....altra cosa che degli x86 non mi è mai piaciuta è il ristretto set di registri rispetto ad altre architetture ( i power in particolare )a ciò dobbiamo aggiungere che un core arm è sempre venduto come soc in combinazione con altri proXXXXXri dedicati all'audio, alla grafica, ecc...tutto questo "trasferire in hardware" funzionalità permette di velocizzare le operazioni e ridurre i consumi in maniera drastica.....
          • -ToM- scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            ammiro la tua preparazione ma da qual poco che capisco di cose troppo-tecniche, Arm ha un suo perchè ma non lo rende al meglio in ambiti general pourpose, un po come è sucXXXXX a cell, no?
        • nome e cognome scrive:
          Re: win su arm? ci credo poco.


          vuole molto, con 149$ ti compri una beagleboard,

          ci piazzi sopra gentoo e compili qualsiasi

          software... poi ti rendi conto di aver buttato

          149$.

          http://www.youtube.com/watch?v=5i9cWOK1spwInfatti... e pensa che su gentoo va un filo più veloce, qui si vede chiaramente la costruzione delle finestre.
    • -ToM- scrive:
      Re: win su arm? ci credo poco.
      - Scritto da: attonito
      da decenni il patto scellerato Microsoft-intel ha
      generato ul ricambio hardware ad ogni mezza
      generazione di windows, per stare dietro al
      software non ottimizzato, generando MOSTRUOSI
      profitti per i sopracitati.
      Se la gente si accorge che un qualunque
      monoproXXXXXre da 200Mhz e' in grado di fa girare
      un completo sistema operativo e relativi
      applicativi e' la fine della
      cuccagna.indubbiamente una logica applicabilissima a tutti i campi di utilizzo...Oppure mi sbaglio e un single core da 200Mhz è in grado di creare il pdf di un libro nello stesso tempo del mio core i7 920.
      • attonito scrive:
        Re: win su arm? ci credo poco.
        - Scritto da: -ToM-
        - Scritto da: attonito

        da decenni il patto scellerato Microsoft-intel
        ha

        generato ul ricambio hardware ad ogni mezza

        generazione di windows, per stare dietro al

        software non ottimizzato, generando MOSTRUOSI

        profitti per i sopracitati.

        Se la gente si accorge che un qualunque

        monoproXXXXXre da 200Mhz e' in grado di fa
        girare

        un completo sistema operativo e relativi

        applicativi e' la fine della

        cuccagna.

        indubbiamente una logica applicabilissima a tutti
        i campi di utilizzo...
        Oppure mi sbaglio e un single core da 200Mhz è in
        grado di creare il pdf di un libro nello stesso
        tempo del mio core i7 920.esempio sciocco, ovviamente a parita' di compito un proXXXXXre piu' veloce impieghera' meno tempo.E va piu' forte una ferrari o una panda?Ovvio, la ferrari. Ma se devo daci 20Kg di tangenziale intasata per andare tornare da lavoro, o farci la spesa al supermercato al sabato mattina, la ferrari e' sovradimensionata. Meglio la panda.Resta il fatto che applicativi office e relativo sistema operativo crescono, in termini di richieste hardware, in un modo inspiegabile... o forse, spiegabile come sopra detto.Ed a conlusione, visti i progressi tecnici, si puo' fare un microproXXXXXre supereconomico, a bassissimo consumo, con un sacco di roba integrata (nord bridge, chipset video, etc etc) e che occupi pochissimo spazio, senza necessita' di raffreddamento attivo. Un chippettino che non richieda o quasi circuiteria di contorno, e che permetta un funzionamento a velocita' decorosa di un sistema desktop.Capacita' e possibilita' tecniche ci sono, ma poi chi glielo spiega agli azionisti Intel e Microsoft che il mercato non cambia piu' hard e soft e i loro panfili/ville/ferraritestarossa/puttanoni/polverine non se le possono piu' comprare? eh, sono problemi.
        • -ToM- scrive:
          Re: win su arm? ci credo poco.
          ho capito e sono d'accordo ma questo non esclude che ci siano campi in cui i proXXXXXri Intel N core, i Ghz e quatsivaree non siano fondamentali, tutto qui :)IMHO
          • attonito scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: -ToM-
            ho capito e sono d'accordo ma questo non esclude
            che ci siano campi in cui i proXXXXXri Intel N
            core, i Ghz e quatsivaree non siano fondamentali,
            tutto qui
            :)

            IMHOse mi fai rendering, 3D, elaborazione numerica dalla mattina alla sera allra ti dico: piu' potenza c'e' meglio e'.Ma se serve un dualcore con 1Gram SOLO per far funzionanre decentemente il sistema operativo, allora dico: c'e' qualcosa che non funziona.
          • -ToM- scrive:
            Re: win su arm? ci credo poco.
            - Scritto da: attonito
            se mi fai rendering, 3D, elaborazione numerica
            dalla mattina alla sera allra ti dico: piu'
            potenza c'e' meglio e'.
            Ma se serve un dualcore con 1Gram SOLO per far
            funzionanre decentemente il sistema operativo,
            allora dico: c'e' qualcosa che non
            funziona.Si, sono più che d'accordo.Però cè anche da dire che ci sono tante "casalinghe" che vanno nel negozio, prendono il quasi-top e se lo misurano da sole paragonandolo al vecchio dicendo "solitario si carica molto più velocemente!".E aarò anche contento se mai uscirà windows per Arm... una possibilità in più per portare questi "oggettini" alle masse ed iniziare a scindere le macchine per cazzeggiare e quelle per scopi più "ambiziosi" :)IMHO
  • attonito scrive:
    neanche 5 minuti.
    Posto un commento - salace, diciamolo - vado a bere i caffe, torno e... puff. sparito.E vai di censura :=)
    • eleuterio scrive:
      Re: neanche 5 minuti.
      ricordate che esiste la fondazione "Bill e Melissa" ?secondo me è un tentativo di portarsi dietro nuovi finanziamenti per il progetto con il contributo di bill gates
      • ciko scrive:
        Re: neanche 5 minuti.

        secondo me è un tentativo di portarsi dietro
        nuovi finanziamenti per il progetto con il
        contributo di bill
        gatesnon ne vedo il male... ricordiamo che lo scopo di XXXXXponte è permettere uno sviluppo dei paesi del terzo mondo tramite l'ausilio dell'informatica, non di diffondere linux... qualsiasi contributo in tal senso è un'ottima occasione a mio avviso...
        • attonito scrive:
          Re: neanche 5 minuti.
          - Scritto da: ciko

          secondo me è un tentativo di portarsi dietro

          nuovi finanziamenti per il progetto con il

          contributo di bill

          gates

          non ne vedo il male... ricordiamo che lo scopo di
          XXXXXponte è permettere uno sviluppo dei paesi
          del terzo mondo tramite l'ausilio
          dell'informatica, non di diffondere linux...
          qualsiasi contributo in tal senso è un'ottima
          occasione a mio
          avviso...ma cosa centra tutto questo in relazione al post che parla di censura su PI?
        • attonito scrive:
          Re: neanche 5 minuti.
          - Scritto da: ciko

          secondo me è un tentativo di portarsi dietro

          nuovi finanziamenti per il progetto con il

          contributo di bill gates

          non ne vedo il male... ricordiamo che lo scopo di
          XXXXXponte è permettere uno sviluppo dei paesi
          del terzo mondo tramite l'ausilio
          dell'informatica, non di diffondere linux...
          qualsiasi contributo in tal senso è un'ottima
          occasione a mio avviso...che centra questo?il post era inerente la censura che c'e' su PI.
  • attonito scrive:
    rieccomi dal barbiere!
    eccolo, il solito articolo inutile.Gli ingredienti ci sono tutti:il buono, (XXXXXponte)il vendicatore (linux)l'amico del buono (ARM)il cattivo, (Microsoft)la storia strappalacrime (i pc per i negretti)Mischia il tutto, aggiungi molti POTREBBE, FORSE, APPARE, A MENO CHE, etc etc e viene fuori un bell'articoletto buono per perdere iun po di tempo al mattino.Ora scusate, il colleghi chiamano per il caffe'.
  • Enjoy with Us scrive:
    Speriamo fallisca...
    ... non il progetto di per se che comunque alla luce dei nuovi netbook ha perso molto del suo senso, ma il tentativo di convincere M$ al porting di Windows su ARM, questa infatti è l'occasione migliore per assistere ad una vera migrazione a Linux, tanto più che veramente non comprendo l'utilità del SO microsoft nei paesi in via di sviluppo, questi non hanno soldi da spendere in hardware e dovrebbero tirarne fuori per software proprietari? A me sembra un non senso!
    • Scimiot scrive:
      Re: Speriamo fallisca...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      ... non il progetto di per se che comunque alla
      luce dei nuovi netbook ha perso molto del suo
      senso, ma il tentativo di convincere M$ al
      porting di Windows su ARM, questa infatti è
      l'occasione migliore per assistere ad una vera
      migrazione a Linux, tanto più che veramente non
      comprendo l'utilità del SO microsoft nei paesi in
      via di sviluppo, questi non hanno soldi da
      spendere in hardware e dovrebbero tirarne fuori
      per software proprietari? A me sembra un non
      senso!Concordo. L'idea del progetto è davvero da ammirare. Però secondo me, stride un pò il fatto che cambiano architettura per risparimiare costi e consumi, e poi vanno a richiedere lo sviluppo di un SO Microsoft ad hoc.Greetings-
    • Non ho voglia di loggarmi scrive:
      Re: Speriamo fallisca...
      Utilizzare windows sull'olpc mi sembra logico e sensato, serve a far imparare le basi dell'informatica alle nazioni più povere, no?Tanto vale quindi che imparino qualcosa di utile (windows) e che poi gli servirà anche nel mondo del lavoro (se mai, glielo auguro, riusciranno a trovare un lavoro degno di questo nome). Inutile mettere quella chiavica di linux'emmerd che usano solo i cantinari, e fargli passare le giornate a ricompilare kernel per far funzionare la periferica di turno.Un'altra vittoria di Windows! (win)
      • Cobra Reale scrive:
        Re: Speriamo fallisca...
        - Scritto da: Non ho voglia di loggarmi
        Utilizzare windows sull'olpc mi sembra logico e
        sensato, serve a far imparare le basi
        dell'informatica alle nazioni più povere,
        no?

        Tanto vale quindi che imparino qualcosa di utile
        (windows) e che poi gli servirà anche nel mondo
        del lavoro (se mai, glielo auguro, riusciranno a
        trovare un lavoro degno di questo nome). Inutile
        mettere quella chiavica di linux'emmerd che usano
        solo i cantinari, e fargli passare le giornate a
        ricompilare kernel per far funzionare la
        periferica di
        turno.

        Un'altra vittoria di Windows! (win)Grazie, avevo proprio bisogno delle trollate di un buontempone come te, per iniziare bene la giornata! :)
        • Non ho voglia di loggarmi scrive:
          Re: Speriamo fallisca...
          Sì ma mi sa che è stata sprecata... la mattinata la vedo alquanto fiacca... boh... sarà ch'è lunedì mattina...
      • iRoby scrive:
        Re: Speriamo fallisca...
        Imparare Windows è utile?Forse per fare l'operatore...Perché tutte le principali aziende hanno il core business su Linux e Unix, e le banche hanno quasi tutte anche i mainframe.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Speriamo fallisca...
          - Scritto da: iRoby
          Imparare Windows è utile?
          Forse per fare l'operatore...

          Perché tutte le principali aziende hanno il core
          business su Linux e Unix, e le banche hanno quasi
          tutte anche i
          mainframe.Caspita... in Africa non aspettano altro che poter lavorare come sistemisti in una banca italiana. Devono solo trovare un migliaio di euro da dare agli scafisti, poi con OLPC sono a posto.
    • advange scrive:
      Re: Speriamo fallisca...
      Sottoscrivo in pieno il tuo pensiero: francamente non vedo a cosa possa servire Windows per OLPC. Forse lo scopo di XXXXXponte è tirarsi dietro MS che può fare grosse elargizioni dando una rinfrescata all'immagine: è l'unica cosa che mi viene in mente.
    • the_m scrive:
      Re: Speriamo fallisca...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      veramente non
      comprendo l'utilità del SO microsoft nei paesi in
      via di sviluppo,hai ragione, in effetti mi sto davvero chiedendo anch'io cosa possano farsene di windows su un portatile del genere.Forse serve per avere metà dei portatili KO dopo qualche mese di utilizzo (in africa non hanno il cugggino da chiamare per "sverminarlo"..) e aumentare un po' il numero di zombie in rete?O per prendere mazzette da microsoft?mah..
      • ciko scrive:
        Re: Speriamo fallisca...

        Forse serve per avere metà dei portatili KO dopo
        qualche mese di utilizzo (in africa non hanno il
        cugggino da chiamare per "sverminarlo"..) e
        aumentare un po' il numero di zombie in
        rete?
        O per prendere mazzette da microsoft?
        mah..la secònda che hai detto (cit.)il che è anche un bene alla fine a mio avviso, si potranno migrare i portatili in un secondo momento per evitare i costi di licenza...
  • massimowski scrive:
    Non è la fine di x86, ma gli assomiglia
    Per la prima volta dai tempi degli Alpha ci sarà una versione di Windows nativa per i proXXXXXri RISC? Cavolo! Considerato che i confronti x86-ARM-PowerPC, rapportati a pari clock, danno le piattaforme Intel perdenti su tutto, esisterebbe la concreta possibilità che qualche casa (Asus?) lanci sul mercato un desktop RISC. E una volta che ci fosse, io lo comprerei volentieri, se il prezzo fosse paragonabile alle solite mobo/CPU x86. Più potente, più veloce, scalda meno, consuma meno... vuoi mettere??
    • Belandi scrive:
      Re: Non è la fine di x86, ma gli assomiglia
      Hai dimenticato di aggiungere alla fine "...e compatibile solo con se stesso, senza parco programmi". Vuoi mettere?
      • massimowski scrive:
        Re: Non è la fine di x86, ma gli assomiglia
        "Senza parco programmi"? Per ricompilare un sorgente ci vuole molto poco, sai? A maggior ragione se l'unica cosa che cambia è il proXXXXXre, mentre tutte le chiamate al SO restano identiche. MySQL, Apache, IIS, PHP verrebbero portati immediatamente, visto che il poco consumo degli ARM è perfetto per server e datacenter, e così tutte le applicazioni server-based. Microsoft Office idem, perché OpenOffice è in Java e girerà senza un problema al mondo sugli ARM (anzi meglio che altrove, visto che ARM offre istruzioni macchina apposta per il bytecode Java). E con questi siamo al 95% delle necessità informatiche di un ufficio "medio". Non credo proprio che un eventuale windows su ARM o PowerPC resterà "senza parco programmi". Quasi nessuno avrà problemi a fare due versioni eseguibili di uno stesso programma, una per ciascuna piattaforma; e per i vecchi programmi che nessuno segue più ci sono sempre gli emulatori (non credo che, mettiamo, un vecchio gestionale per Windows98 abbia delle grossissime esigenze di calcolo).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 marzo 2009 08.54-----------------------------------------------------------
        • nome e cognome scrive:
          Re: Non è la fine di x86, ma gli assomiglia

          verrebbero portati immediatamente, visto che il
          poco consumo degli ARM è perfetto per server e
          datacenter, e così tutte le applicazioni
          server-based. Microsoft Office idem, perchéLOOOOOOL, il l'OMAP3 di texas instruments (cortex A8) fa 1200 dhrystone mips e consuma 300 milliwatt. Vuol dire che è potente quanto un proXXXXXre di 10 anni fa (il pentium 3) che consumava 10 watt a pieno carico: un proXXXXXre che non aveva praticamente alcuna tecnologia di risparmio energetico. Prendi un moderno core 2 duo che al doppio del clock fa 30000 dmips e consuma 60 watt, riduci il clock fino a fargli fare 1200 dmips e ottieni qualcosa persino meglio del tuo cortex. Solo che per fare un server ARM che abbia le stesse prestazioni di un server con un singolo core2 ti servono 20 proXXXXXri e non basta certo saldarli uno sull'altro per farli funzionare in parallelo.
          • massimowski scrive:
            Re: Non è la fine di x86, ma gli assomiglia
            - Scritto da: nome e cognome
            Prendi un moderno core 2 duo che al doppio del
            clock fa 30000 dmips e consuma 60 watt, riduci il
            clock fino a fargli fare 1200 dmips e ottieni
            qualcosa persino meglio del tuo cortex.E' facile fare 30000 dmips con le istruzioni vettoriali SSE/MMX. Ma questo significa solo che l'A8 non ha le SSE: a eseguire il codice normale la musica cambia. E considera anche che il 99% del tempo i multicore dei nostro PC vanno a un core solo e gli altri dormono.Il punto è questo: nessun RISC è mai stato sviluppato tanto quanto lo è stata l'architettura x86. Questo dà agli x86 un vantaggio APPARENTE di prestazioni. Ma prendi un ARM, o un MIPS, o un dragon chip, portali al clock dei P4 e dagli la stessa cache e unità SSE. Vedrai che roba... e a una frazione del consumo.(edit) 30000 dmips??? Guarda un pò quihttp://www.roylongbottom.org.uk/dhrystone%20results.htmil massimo che fa un Core2 duo è 7148 dmips per singolo core. Direi che siamo parecchio sotto la cifra che hai sparato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 marzo 2009 13.20-----------------------------------------------------------
          • nome e cognome scrive:
            Re: Non è la fine di x86, ma gli assomiglia

            E' facile fare 30000 dmips con le istruzioni
            vettoriali SSE/MMX. Ma questo significa solo che
            l'A8 non ha le SSE: a eseguire il codice normaleL'a8 ha la sua unità di calcolo vettoriale che poi può essere utilizzata in qualsiasi tipo di calcolo matematico. E' facile fare un proXXXXXre che consuma 500 milliwatt con una unità di calcolo che performa come 10 anni fa ma con transistor 3 volte più piccoli e tecnologia di risparmio energetico moderno.
            la musica cambia. E considera anche che il 99%Infatti la musica cambia visto che un unità vettoriale efficiente e la memoria cache consumano un bel pò.
            del tempo i multicore dei nostro PC vanno a un
            core solo e gli altri
            dormono.Stai scherzando?
            Il punto è questo: nessun RISC è mai statoLa distinzione risc e cisc non ha alcun senso da 10 anni a questa parte. L'architettura superscalare e la pipeline a svariati stadi non è più una prerogativa dei mips o degli ARM.
            sviluppato tanto quanto lo è stata l'architettura
            x86. Questo dà agli x86 un vantaggio APPARENTE diE' una sciocchezza, gli ARM vengono sviluppati di continuo semplicemente NESSUNO ha i mezzi e la tecnologia che ha Intel.
            prestazioni. Ma prendi un ARM, o un MIPS, o un
            dragon chip, portali al clock dei P4 e dagli la
            stessa cache e unità SSE. Vedrai che roba... e a
            una frazione del
            consumo.Si come no... un ATOM a 45 nanometri, oggi, va il quadruplo di un OMAP3, integra il doppio della cache L1 e L2, SSE2 e 3 e consuma mediamente 0,6 watt. Per paragonarlo ad un OMAP3 (e per usarlo ovviamente) ci devi aggiunere un chipset grafico che porta il tutto a 8 watt. Una beagleboard tira minimo 2 watt quindi come vedi nessun miracolo. Appena intel rilascerà chipset efficienti (o magari li integrerà nel chip) e passerà ai 32 nanometri non ci sarà ARM che tenga.
            (edit) 30000 dmips??? Guarda un pò qui
            http://www.roylongbottom.org.uk/dhrystone%20result
            il massimo che fa un Core2 duo è 7148 dmips per
            singolo core. Direi che siamo parecchio sotto la
            cifra che hai
            sparato.Beh almeno scrivere il modello no? Toh questo qui è per il core 2 duo T5600 (proXXXXXre di due anni fa, 65 nanometri 34 watt TDP)http://www.notebookcheck.net/Review-Core-Duo-vs-Core-2-Duo.2404.0.html
          • massimowski scrive:
            Re: Non è la fine di x86, ma gli assomiglia
            - Scritto da: nome e cognome

            del tempo i multicore dei nostro PC vanno a un

            core solo e gli altri

            dormono.

            Stai scherzando? Per niente. Lancia un task pesante come GTA IV e vedrai il carico CPU andare al 25% su un quad core... e al 50% su un dual core. Dirai: ma gli altri programmi e processi di sistema girano sugli altri core: sì, e sai che bel vantaggio del cavolo??? Consumano il 2-3% di CPU tutti insieme!
            La distinzione risc e cisc non ha alcun senso da
            10 anni a questa parte. L'architettura
            superscalare e la pipeline a svariati stadi non è
            più una prerogativa dei mips o degli ARM.L'architettura x86 ha una pipeline profonda un kilometro perché deve tradurre il set di istruzioni IA32, che è CISC, in istruzioni RISC interne. E se per caso le unità di branch prediction sbagliano si perdono centinaia di cicli di clock per svuotarla e riemXXXXX di nuovo. E deve lavorare su otto soli registri perché quelli erano vent'anni fa e quelli sono rimasti, alla faccia del register renaming, che fa quel che può ma i miracoli no. Gli x86 di oggi sono dei RISC che fanno finta di essere dei CISC, è vero. Ma questa finzione ha un prezzo molto alto.Gli Athlon64, già solo per il fatto di mettere a disposizione 16 registri anziché 8, offrivano e offrono un incremento di prestazioni del 30% secco su programmi compilati per x86_64 rispetto alle versioni per IA32. La Intel dovette rincorrere AMD in fretta e furia con IA64 per non vedersi scavalcata.Nessuno ha i mezzi e la tecnologia di Intel? Falso. AMD ce li ha. IBM pure. Sony non è affatto da meno. I cinesi non tanto, ma hanno lo stesso tirato fuori il dragon chip che è un RISC general purpose e provano a farlo affermare per il mercato interno, con discreti risultati.Finora nessuno aveva interesse a sfidare Intel con un proXXXXXre "mainstream" alternativo, visti i costi e i rischi di una simile operazione. Ma fidati, fare un procio che vada più veloce e consumi meno degli x86 è possibilissimo. La x86 non è la migliore architettura del mondo, ma solo LA PIU' ECONOMICA grazie alle enormi economie di scala fra motherboard, chipset e software. Se veramente Windows verrà portato su ARM, allora qualcuno si convincerà che è possibile sfidare Intel, e allora ci divertiremo. E anche tu vedrai, o incredulo, cosa significa avere un proXXXXXre moderno invece di una chiavica ventennale.
      • Cobra Reale scrive:
        Re: Non è la fine di x86, ma gli assomiglia
        - Scritto da: Belandi
        Hai dimenticato di aggiungere alla fine "...e
        compatibile solo con se stesso, senza parco
        programmi". Vuoi
        mettere?Chi l'ha detto? Innanzitutto, alcune distro (tra cui Debian, e prossimamente anche Ubuntu) sono disponibili anche per ARM; inoltre, partendo dai sorgenti sarebbe possibile (anche sotto eventuali versioni di Windows per ARM, qualora uscissero) ricompilare qualsiasi applicazione aperta per farla girare sotto ARM; infine, vista la versatilità delle architetture RISC sarebbe possibile creare degli emulatori x86 per far girare molte applicazioni chiuse, come sapeva fare il Virtual PC per i Mac PPC.
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Non è la fine di x86, ma gli assomiglia
        - Scritto da: Belandi
        Hai dimenticato di aggiungere alla fine "...e
        compatibile solo con se stesso, senza parco
        programmi". Vuoi
        mettere?Ma figuriamoci! Intanto linux su ARM esiste da tempo, i software si possono ricompilare su quell'architettura e quindi c'è già un parco software sconfinato pronto all'uso. Se poi ci portano pure Windows, Microsoft, pur di non restare indietro rispetto a linux su ARM, farà di tutto per garantire che ci sia il numero maggiore possibile di programmi.Parlare di "fine degli x86" è sicuramente impensabile, ma ci sia un serio concorrente su altre fasce di mercato sarà solo un bene.TAD
  • LoL scrive:
    Un porting totalmente inutile...
    Portare NT (il kernel di Windows in versione desktop) sarebbe solo uno spreco di risorse per MS, per un'unica semplice ragione: windows è inutile senza il porting delle applicazioni sulla nuova architettura; solo quelle pensate per girare in una "virtual machine" come Java o .Net sarebbero utilizzabili subito dopo aver fatto il porting delle rispettive vm. Insomma, se davvero xo-2 sarà basato su arm, l'unica opzione per avere un os davvero completo e funzionale DA SUBITO in questo caso è tramite l'uso di linux o bsd...ps: Spero di essermi espresso in modo chiaro, son reduce da un viaggio in treno di alcune ore e sono stanchissimo -- in caso contrario, i'm sorry :P
    • the_m scrive:
      Re: Un porting totalmente inutile...
      - Scritto da: LoL
      windows è
      inutile senza il porting delle applicazioni sulla
      nuova architettura; Quoto questa frase in particolare: l'unico vantaggio di win rispetto ad altri os liberi è il supporto ai software e ai driver esistenti, per il resto ci sono solo svantaggi
    • pabloski scrive:
      Re: Un porting totalmente inutile...
      ammesso che sia possibilems l'ha fatto in passato per gli alpha, mips e powerpc ma i problemi furono tantissimi....mantenere le quattro versioni non si rivelò così cross platform come avevano pensato all'inizioil risultato lo conosciamo tutti....e cioè windows esiste ormai solo per x86
      • Giocatore110 scrive:
        Re: Un porting totalmente inutile...
        E l'Xbox360 funziona per miracolo?
        • krane scrive:
          Re: Un porting totalmente inutile...
          - Scritto da: Giocatore110
          E l'Xbox360 funziona per miracolo?Con un derivato di windows 2000 pesantemente adattato che io sappia.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Un porting totalmente inutile...
            Quanto l'hanno adattato non lo so, ma direi che hanno fatto un buon lavoro. :)
        • pabloski scrive:
          Re: Un porting totalmente inutile...
          - Scritto da: Giocatore110
          E l'Xbox360 funziona per miracolo?no funziona con un OS nuovo di pacca che implementa l'API Win32 e DirectXperchè tu pensavi che lì sotto ci fosse Windows?
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Un porting totalmente inutile...
            Pensavo che li sotto ci fosse un microOS dedicato e senza programmi inutilizzabili sulla console, ottenuto dall'adattamento di Windows2000 su cui sanno già come adattare il kernel ai proXXXXXri PowerPC da anni prima del lancio dell'Xbox360.Ma d'altronde questo è quello che ha detto Microsoft ai programmatori terzi, potrebbe essere fud.(newbie)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 marzo 2009 15.14-----------------------------------------------------------
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Un porting totalmente inutile...
            Secondo te il kernel di windows 2000 deriva da windows 9x, per caso? :/Comunque sia se Microsoft ha detto così agli sviluppatori esterni, potrebbe essere giusto. Comunque sia le DirectX dell'Xbox360 sono specifiche, per diversi motivi, principalmente pur non essendo ancora 10.x, standard non ancora nato, erano già più evolute dello standard 9.x (come il proXXXXXre grafico).E comunque il PowerPC è a 64bit...
  • Kyashan scrive:
    articolo provocatorio
    lo sanno tutti che XXXXXponte fa le marchette a guglielmo
    • attonito scrive:
      Re: articolo provocatorio
      - Scritto da: Kyashan
      lo sanno tutti che XXXXXponte fa le marchette a
      guglielmoe che agli articolisti di PI BRUCIA DA MATTI quando gli fai degli appunti... tantoche' cancellano posts e threads.
    • pabloski scrive:
      Re: articolo provocatorio
      piuttosto direi che XXXXXponte è l'ennesimo tizio, discendente di una famiglia potente ( il fratello è un diplomatico USA, presidenza del NSC varie volte, ammanigliato mani e piedi ai Bush ) insomma loro giocano con i soldi pubblici, intanto questo fantomatico olpc non mi pare si sia diffuso chissà quanto e chissà dove....poi per completare il quadro, tutti i governi del terzo mondo filo-USA ( guarda caso Colombia, Nicaragua, Honduras, Costa Rica ) hanno richiesto esplicitamente l'installazione di windowsstrano eh !?!questo progetto è il solito magna-magna tanto caro ai governanti dei paesi latini, peccato che ormai prenda piede anche nei paesi anglosassoni
Chiudi i commenti