iPhone e G1, altro che cellulari!

Crescono sempre più i possibili utilizzi dei telefonini in commercio, arrivando ad assumere ruoli e funzionalità impensabili

Roma – L’utilizzo del termine telefonino appare sempre più una diminutio: quella del telefono è solo l’ultima tra le feature di un device moderno. I cellulari sono polivalenti, navigano sul web, guidano l’utente grazie al GPS, mandano email, scattano fotografie e video, riproducono musica e tanto tanto altro. I nuovi cellulari, iPhone e il G1 marchiato Android su tutti, si trasformano in aggeggi tuttofare, imparando a fare ciò che un tempo facevano altri dispositivi. Perché le tasche degli utenti sono piccole, la sopravvivenza è spietata e vince (quasi sempre) chi sa fare più mestieri.

Android in versione usciere Accade così che si potrà vedere il vicino di casa aprire la porta del garage premendo un tasto sulla tastiera (virtuale, of course). Il nome di quel vicino potrebbe essere Brad Filtzpatrick , nome dell’utente che ha trasformato il suo HTC G1 dotato di sistema operativo Android in un telecomando utile ad aprire la porta del proprio garage.

Per fare questo, Brad ha creato un’applicazione che permette al telefono di comunicare con il server casalingo a cui è stato affidato il compito di azionare il comando di apertura/chiusura della porta del garage. “Ho creato due applicazioni per Android che mi permettono di avviare e stoppare lo scanning della rete Wi-Fi: in questo modo posso attivare un blocco che mantiene attiva la ricerca fissandola in un lasso di tempo di due secondi” scrive l’utente in un post . “Avvicinandomi a casa, il cellulare invia una richiesta HTTP (con cifratura HMAC che cambia dopo un tot di tempo) al webserver domestico che apre la porta”.

Il giochino pare funzionare alla grande e per chi volesse provarlo, il magnanimo Brad ha messo a disposizione online codice ed info, chiedendo agli utenti di scusare in anticipo l’eventuale presenza di bug “perché conosco a malapena sia Java che Android”.

Ma non è solo il G1 a dare spettacolo: iPhone non sta di certo a guardare, travestendosi da WiiMote e agitandosi come una mazza da golf. Il tutto è merito di iFun , applicazione gratuita sviluppata per il melafonino da parte di Social Gaming Network . Una volta installata, basteranno pochi click per trasformare PC e telefonino in una simil-Wii.

Il gioco utilizza l’accelerometro montato sul melafonino o sull’ iPod Touch per riportare i movimenti simulati, proprio come avviene con il WiiMote . L’applicazione può essere utilizzata sia sullo schermo del dispositivo che sullo schermo del PC, sfruttando la connettività wireless. Per giocare basta creare un account sul sito di iFun oppure accedere con il proprio nickname di Facebook. Una volta all’interno del sito, si sceglie il campo, si configurano le impostazioni per poi passare al gioco vero e proprio. Le modalità di gioco supportano il multiplayer e gli utenti possono sfidarsi online.

Ad iGolf seguiranno altri due titoli legati al tennis e al baseball. Per SGN è una grande opportunità: l’azienda sta pensando di perfezionare la tecnica per poterla esportare su altri dispositivi dotati di accelerometro, monetizzando al massimo con advertising e vendita di contenuti premium.

“Questa è la prima volta in cui il mondo mobile, il Web e il social gaming sono così uniti” chiosa il CEO di SGN Shervin Pishevar. “È come avere una Wii sempre pronta all’uso o, se preferite, una Wii nelle mani. Piuttosto che spendere centinaia di dollari su console e giochi, basta avere un iPhone o un iPod Touch per avere le stesse capacità di una console”.

A questo punto qualcuno potrebbe anche chiedersi: chi farà per primo il caffè?

Vincenzo Gentile

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mark k scrive:
    studiate
    evidentemente nessuno di voi ha mai sentito parlare di singolarita' tecnologiche.e' davanti a voi.su..
  • Vincenzo scrive:
    Io son nato il 21 dicembre
    Merda...il mondo finirà il giorno del mio compleanno =_=(XD) "buon comple..AHHHH"BOOMComunque interessante quest'opinione. Però concordo, è piuttosto generosa. Non credo che in soli vent'anni si giunga a tanto e si sa che gli umani vogliono sempre mettere le mani avanti. Nel '85 ricordate che si immaginava il mondo del 2015 pieno di macchine volanti?io ancora non ne ho vista una che una..
    • Guybrush scrive:
      Re: Io son nato il 21 dicembre
      - Scritto da: Vincenzo
      XXXXX...il mondo finirà il giorno del mio[...] Nel
      '85 ricordate che si immaginava il mondo del 2015
      pieno di macchine volanti?io ancora non ne ho
      vista una che
      una..Auto Volanti:www.terrafugia.comhttp://www.moller.com/index.php?option=com_content&view=article&id=49&Itemid=57da qualche parte c'è anche il jetpack, anche se un po' pesantuccio.Tra l'altro si parlava anche di veicoli alimentati a fusione nucleare.Per quello abbiamo Yoshiaki Arata per il sol levante e www.iter.org per l'europa, gli americani arrancano, ma hanno pure loro un prototipo funzionante.Se tutto va bene per il 2017 avremo il primo plasma stabile che produce più energia di quella usata per tenerlo acceso.Forse pure prima.GT
  • Pazzus scrive:
    21 dicembre 2012
    E' in questa data che il mondo finirà. Non arriveremo mai al 2029 con tutta la tecnologia che abbiamo ora, ma solo pochi sopravvissuti senza mezzi giungeranno alla fatidica data.Augh! Ho parlato. :(
    • Dino scrive:
      Re: 21 dicembre 2012
      Al contrario: finirà il Kali Yuga e l'umanità entrerà in un'era spiritualista. Ipse dixit :)
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: 21 dicembre 2012
      Davvero?Allora facciamo una cosa: il 20 Dicembre 2012 mandami tutti i tuoi soldi, tanto il mondo finirà: a che ti servono più? Dalli a me, uno stupido che pensa che sia tutta una grande boiata! :D
  • cRoW2k scrive:
    Ci siamo, Sarah Connor aveva ragione!
    Skynet è tra noi, uccidiamoli tutti prima dell'olocausto! :D
  • Gaetano scrive:
    Povero coglione
    Il solito imbecille che non sa un cazzo e spara boiate
  • giagia scrive:
    Intelligenza Binaria
    Il cervello dell'uomo non lavora in binario, ha 1,x,2.
    • Darkat scrive:
      Re: Intelligenza Binaria
      il cervello umano lavora tramite impulsi elettrici, esattamente come una macchina, quindi si, lavora in binario! attenzione che non è un binario numerico ma un binario logico e c'è differenza!
  • Mau scrive:
    Si certo
    - Scritto da: Darkat
    a proposito di segretari...a me sembra che prima
    facevano un lavoro normale invece adesso fanno
    quasi tutto il lavoro dei loro capi lool :P
  • The Punisher scrive:
    Quest'uomo e' un pazzo.
    http://memory-alpha.org/en/wiki/Borg
    • Sween scrive:
      Re: Quest'uomo e' un pazzo.
      Sai, quelli sono film. In inglese fiction. Cioè lavoro di fantasia per guadagnare danè con la scusa di intrattenere le persone.
      • zaur scrive:
        Re: Quest'uomo e' un pazzo.
        - Scritto da: Sween
        Sai, quelli sono film. In inglese fiction. Cioè
        lavoro di fantasia per guadagnare danè con la
        scusa di intrattenere le
        persone....immagino che parli con cognizione di causa, vero?
  • attonito scrive:
    Morte dal cielo nel 2028
    troppo tardi!non sapere che nel 2028 un asteroide spetascera' la terra?http://www.torinoscienza.it/recensioni/libri/apri?obj_id=120eh, troppo tardi.
    • krane scrive:
      Re: Morte dal cielo nel 2028
      - Scritto da: attonito
      troppo tardi!
      non sapere che nel 2028 un asteroide spetascera'
      la terra?
      http://www.torinoscienza.it/recensioni/libri/apri?
      eh, troppo tardi.In realta' ci stanno preparando perche' hanno scoperto che non e' un'asteroide che sta arrivando ma una sfera borg.
    • PGStargazer scrive:
      Re: Morte dal cielo nel 2028
      - Scritto da: attonito
      troppo tardi!
      non sapere che nel 2028 un asteroide spetascera'
      la
      terra?
      http://www.torinoscienza.it/recensioni/libri/apri?
      eh, troppo tardi.Guarda che mica è detto per un meteoroide spariscano tutti quanti, se va bene esplode in area distruggendo un'area circoscritta di qualche km, se va male distrugge un continente e provoca conseguenze come fu per i dinsoauri, se va più che bene sfiora la terra.Ne cadono in continuazione comunque di sassihttp://neo.jpl.nasa.gov/news/2008tc3.htmlDetto questo nel tuo link il fatto che pubblicizzano un libro mi allarma non poco pensando a giornalisiti scientifici addetti a generare paura alle masseNel 2028 non c'è nulla semmai tra il 2048-2058http://neo.jpl.nasa.gov/risk/ma da qui a tale anno ne passano di correzioni dell'orbita del meteoroide I giornalisti anche se scientifici rimangono pur sempre giornalistiincompetenti in campi in cui non sono a conoscenza; tenendo conto che a volte fanno questo perchè devono guadagnare la pagnotta anche loroDopotutto so anch'io che l'uomo è il più viscido subdolo ipocrita che si conosca nei mammiferi quando si tratta di soldi; come predatore non lo batte proprio nessuno-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 novembre 2008 12.26-----------------------------------------------------------
      • attonito scrive:
        Re: Morte dal cielo nel 2028
        - Scritto da: PGStargazer
        - Scritto da: attonito

        troppo tardi!

        non sapere che nel 2028 un asteroide spetascera'

        la

        terra?


        http://www.torinoscienza.it/recensioni/libri/apri?

        eh, troppo tardi.

        Guarda che mica è detto per un meteoroide
        spariscano tutti quanti, se va bene esplode in
        area distruggendo un'area circoscritta di qualche
        km, se va male distrugge un continente e provoca
        conseguenze come fu per i dinsoauri, se va più
        che bene sfiora la
        terra.aehm... ero i.r.o.n.i.c.o.La prossima volta esplicitero' il tutto tramite smile :D
  • MyrddinEmrys scrive:
    Una opinione
    Non sarò un futurologo, pero' un minimo di competenza in materia me la sono fatta lavorando due anni nel campo dell'intelligenza artificiale.Ritengo che la stima del 2029 sia davvero troppo generosa. Allo stato attuale le piu' sofisticate intelligenze artificiali sono in grado di riprodurre solo determinati aspetti dell'intelletto umano, e per lo piu' lo fanno sulla base di modelli matematici molto complessi che trovano un risultato accettabile solo grazie all'enorme potenza di calcolo con i quali sono eseguiti.Non siamo in grado di far comprendere ad un automa il senso di una frase, nonostante ci si provi ormai da piu' di 30 anni..Esistono soluzioni che creano una "mappa" che assomiglia un po' all'attribuzione dei significati per cui all'interno di un testo sono in grado di discriminare se una parola ambigua è usata con una o con un'altra accezione. Ma di li' a "individuare" il significato di una frase ci passa un mare di mezzo..Le IA sono molto brave invece a fare paragoni: dire se un costrutto è simile ad un altro, ma non lo fanno "comprendendone il significato" ma molto spesso con metodi misti basati su reti neurali, statistica, logica fuzzy ecc..Tant'è che i software di riconoscimento vocale si basano soprattutto sulla fonetica: un suono ha l'aspetto del suono di una parola a me nota, quindi rappresenta quella parola. Ancora si procedere per differenze e non per comprensione..Come pure il riconoscimento visivo, paragono due foto e dico se sono uguali, ma non riesco a dare una descrizione non matematica di un volto..Per cui..nella mia modesta, modestissima, minuscola opinione ritengo che forse per 2029 sarebbe stato necessario parlare di 2129 :Dsaluti a tutti
    • Tipo scrive:
      Re: Una opinione
      Non condivido. Parli di potenze di calcolo enormi, ma dove sono queste potenze se ancora oggi per fare un training appena decente di una rete neurale non proprio banale ci vogliono ere? Per non parlare di algoritmi genetici e tutto ilresto. Il vero problema odierno per quanto riguarda l'intelligenza artificiale secondo me è proprio quello: la potenza dei nostri processori è ancora infinitesimale rispetto a quella che servirebbe per lavorare tho, per esempio con un centinaio di miliardi di neruoni simulati. Ma forse per 2029 quella potenza l'avremo, e allora... ecco che questo signore potrebbe non avere tutti i torti.
      • Myrddin non loggato scrive:
        Re: Una opinione
        Le potenze di calcolo oggi sono enormi, naturalmente non so tu che tipo di esperienza hai ma di certo non mi riferisco al pc che usi per giocare a quake IV o chichessia...In ogni caso le reti neurali attualmente esistenti non sono assolutamente paragonabili ad una mente. Ne' per dimensione ne' per costituzione. Compongono forse un qualcosa di simile ad un "cervello" ma per arrivare ad ottenere la mente, e quindi l'autocoscienza dovremmo pedalare ancora anni e anni...Tu riduci tutto ad una questione di "calcolo", io ti dico che abbiamo appena imboccato la strada che -forse- conduce all'Intelligenza, quella con la I maiuscola. E' piuttosto pretenzioso, a mio avviso, ritenere un cervello e una mente replicata entro una manciata di anni, anche perchè c'è da dire che non abbiamo che una comprensione piu' che limitata dei meccansimi del nostro cervello e della nostra mente..Replicare qualcosa che non si conosce credo sia cosa molto molto ardua.Risentiamoci tra una ventina d'anni e vediamo chi dei due si è avvicinato di piu' alla realtà :Da presto
        • Tipo scrive:
          Re: Una opinione
          "enorme" è un aggettivo, quindi di per sé non significa nulla se non si usa un termine di paragone. Però per dare un'idea di cosa intendo basta leggere qui:http://www.repubblica.it/2007/02/sezioni/scienza_e_tecnologia/cervello2/topo-simulazione/topo-simulazione.htmlOra, quello che dico io è che finché per simulare una frazione di cervello di un topo per 10 secondi c'è bisogno di "4096 processori, ognuno dei quali usa 256 MB di memoria", capirai, e converrai con me, che non possiamo essere sicurissimi che un'intelligenza artificiale cosciente non potrà mai esistere, per il semplice fatto che non possiamo fare manco qualche esperimento più serio simulando qualche miliardo di neurone figuriamoci i 100 miliardi o più che sono nel nostro cervello.Poi, certo, ci saranno anche tantissimi altri scogli da superare, e poi forse hai ragione che non basta simulare un cervello biologico per creare un cervello artificiale automaticamente cosciente. Ma rimane il fatto che questa opinione resta nella sfera delle pure ipotesi finché la nostra potenza di calcolo è così ridicolmente infima da non poterci consentire di fare qualche esperimento più serio.
          • Guybrush scrive:
            Re: Una opinione
            - Scritto da: Tipo
            "enorme" è un aggettivo, quindi di per sé non
            significa nulla se non si usa un termine di[...]
            serio.Ridicolmente infima mica tanto.20 anni fa, per esempio, il piu' potente computer del pianeta era (ohhh) una macchina a parallelismo spinto chiamata APE 100, costruita in Italia.100GFlops tondi tondi e 100 proXXXXXri."As of 2010[update], the fastest six-core PC proXXXXXr reaches 109 GFLOPS (Intel Core i7 980 XE)" (fonte wikipedia)Ora non e' per fare il pierino, ma se tra 20 anni i proXXXXXri DOMESTICI avranno una potenza di calcolo pari a quella degli attuali supercomputer... che sapranno fare i supercomputer?SalutiGT
  • Skynet scrive:
    Sì, sarebbe ora
    ...di un upgrade ai cervelli umani(cylon)
  • z f k scrive:
    tranquilli...
    prima che cio' avvenga, i politicanti - con la complicita' delle banche - faranno affossare tutto.E cmq al 2029 manco ci arriviamo, il mondo finisce tra tre anni... :DCYA
    • quoto scrive:
      Re: tranquilli...
      - Scritto da: z f k
      E cmq al 2029 manco ci arriviamo, il mondo
      finisce tra tre anni...
      :DOttimista!!!!Secondo me non ci arriviamo a 3 anniIl 2009 è l'anno della rivolta
    • Bibbo scrive:
      Re: tranquilli...
      - Scritto da: z f k
      prima che cio' avvenga, i politicanti - con la
      complicita' delle banche - faranno affossare
      tutto.

      E cmq al 2029 manco ci arriviamo, il mondo
      finisce tra tre anni...
      :D

      CYA"Ho sentito parlare di cose che voi androidi neanche immaginate."F.E.M.A. e "false flag" per esempio.
  • Gengis Ghat scrive:
    People love machine in 2029 A.D.
    Nel 2029? 8)[img]http://aram.free.fr/audio/images/ghost_in_the_shell_front.jpg[/img]Mi sa che Kurzweil ha visto troppi anime! (rotfl)Invece, a proposito di questo: -- Molti dei lavori più retribuiti di oggi non esistevano 100 anni fa, oppure vengono pagati molto di più o sono più soddisfacenti -- Mah, a me sembra che si lavori sempre di più per stipendi sempre più bassi... :(Il lavoro ci insegue in ogni secondo della giornata, che si è trasformata in un unico interminabile straordinario non pagato...
    • Mau scrive:
      Re: People love machine in 2029 A.D.
      Lui parla di lavori che prima non c'erano o oggi sono pagari in generale di +, il che è innegabile.Vuoi forse dirmi che un segretario o un operaio oggi vivono nelle stesse condizioni di 100 anni fa? 100 anni fa si moriva di fame, non si andava a scuola, non ci si curava senza soldi...Ora vediamo ci sarà il populista che commenterà dicendo "anche oggi"...
      • populista scrive:
        Re: People love machine in 2029 A.D.
        in effetti "anche oggi" ci sono gli stessi problemi di cent'anni fa.solo non in questa parte del mondo.e forse non nella parte del mondo in cui abita Kurzweil.mi lascia molto più perplesso la frase "Basterà creare appositi standard etici, e implementare le leggi giuste per farli rispettare".questo mi sembra un po' fuori dal mondo. anche non uccidere è uno standard etico e ci sono leggi che dovrebbero farlo rispettare, ma non mi sembra che il modello regga poi troppo bene... no?:)
        • XYZ scrive:
          Re: People love machine in 2029 A.D.
          Sia Mau che Populista hanno ragione, sotto molti aspetti.La differenza fondamentale tra lo stile di vita occidentale odierno e quello di 100 anni fà è senza dubbio innegabile, ed ha rappresentato di per sè, un miglioramento a dir poco esponenziale.. (Per occidente ovviamente intendo tutti i paesi "occidentalizzati" e "occidentalizzanti", non un semplice riferimento geografico quindi..)Se però si prende in considerazione tutta la popolazione mondiale... beh... le cose cambiano drasticamente..Ecco qualche dato che sinceramente mi ha dato modo di pensare..Relativizzando l'aumento delle natalità e la scoperta di molti vaccini e medicine.... il tasso di mortalità a livello mondiale è AUMENTATO del 47% circa.100 anni fà le guerre in giro per il mondo, compresi i piccoli conflitti, erano 17.Oggi sono 136. Il 3% della popolazione mondiale si è arricchita del 4200% mentre il restante 97% si è mediamente impoverito del 30%.Il 78% della differenziazione etnico/culturale(62 etnie, 14 religioni) che esisteva 100 anni fà è stata obliata per sempre. Al Massimo nel 2029 saranno pronte le prime macchine da guerra completamente automatizzate..Se dobbiamo mettere "anima e giudizio" in una macchina, ho paura che dovremo aspettare almeno il 2529. Ammesso che ci arriviamo.
      • Darkat scrive:
        Re: People love machine in 2029 A.D.
        a proposito di segretari...a me sembra che prima facevano un lavoro normale invece adesso fanno quasi tutto il lavoro dei loro capi lool :P per me sono sottopagati alcuni...comunque io sono d'accordissimo con le teorie di questo futurologo!la maggior parte delle volte gli uomini che cambiarono il mondo erano pazzi visionari che se non guardavano anime leggevano molti libri di fantascienza XD quindi mi sembra del tutto possibile la sua ipotesi sul futuro
        • Mau scrive:
          Re: People love machine in 2029 A.D.
          - Scritto da: Darkat
          a proposito di segretari...a me sembra che prima
          facevano un lavoro normale invece adesso fanno
          quasi tutto il lavoro dei loro capi lool :P
      • Gengis Ghat scrive:
        Re: People love machine in 2029 A.D.
        - Scritto da: Mau
        Lui parla di lavori che prima non c'erano o oggi
        sono pagari in generale di +, il che è
        innegabile.

        Vuoi forse dirmi che un segretario o un operaio
        oggi vivono nelle stesse condizioni di 100 anni
        fa? 100 anni fa si moriva di fame, non si andava
        a scuola, non ci si curava senza
        soldi...Ok, ma invece di 100 anni, fai il confronto con 10 anni fa... e dimmi se non si lavorava di meno venendo pagati meglio.Negli ultimi dieci anni c'è stata un'innegabile salita dei prezzi e un aumento delle ore lavorate senza un corrispettivo adeguato nei guadagni.In Italia la cosa è particolarmente accentuata, ma riguarda anche il resto del mondo.
Chiudi i commenti