iPhone, in Germania non è concesso il VoIP

Una corte tedesca ha ribadito che sul melafonino non è possibile usare applicazioni terze per chiamare su circuiti telematici a esclusione di quelle fornite dal carrier di riferimento
Una corte tedesca ha ribadito che sul melafonino non è possibile usare applicazioni terze per chiamare su circuiti telematici a esclusione di quelle fornite dal carrier di riferimento

Roma – Permetteva di telefonare su VoIP sfruttando il Wi-Fi al posto della linea telefonica cellulare, e per questo Sipgate è stato bloccato dall’intervento della Alta Corte Regionale di Amburgo. La Corte era stata chiamata in causa da T-Mobile , che ha l’esclusiva per la distribuzione di iPhone in Germania e non gradisce evidentemente la concorrenza di soggetti terzi .

La posizione di T-Mobile, supportata nel caso dal giudizio della corte, è che Sipgate agiva in regime di concorrenza sleale poiché per l’utilizzo del client VoIP era necessario sbloccare il melafonino, rompendo così il contratto tra il carrier e l’utente finale.

L’applicazione è stata bandita in Germania , bloccata la possibilità per i consumatori di scaricare il client e bloccata qualsiasi campagna pubblicitaria da parte del produttore, anch’esso tedesco.

Sipgate tuttavia continua a essere venduto sullo store di Apple e può continuare a essere usato nei paesi in cui il servizio è disponibile, vale a dire Austria e Regno Unito.

La stessa corte di Amburgo, tra l’altro, aveva emesso una sentenza questa volta sfavorevole nei confronti di T-Mobile lo scorso luglio, impedendo all’operatore di pubblicizzare l’iPhone in Germania. T-Mobile propagandava il melafonino come strumento per un utilizzo “illimitato” di Internet, dimenticandosi però di specificare il particolare dell’impossibilità di usare il VoIP.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 09 2008
Link copiato negli appunti