iPod Classic, Apple spiega il perché di un addio

La cancellazione dal listino del più capiente degli iPod giustificata dall'impossibilità di produrlo. Lo ha spiegato il CEO Tim Cook

Roma – La sua uscita di scena silenziosa, almeno fino a oggi, aveva lasciato i suoi appassionati delusi e disorientati: iPod Classic, uno dei più longevi prodotti Apple in circolazione, è sparito lo scorso settembre dai listini senza una spiegazione e senza una ragione apparente. Fino a ieri, quando Tim Cook ha raccontato la fine del vecchio modello alla platea di una conferenza organizzata dal Wall Street Journal .

Uno dei partecipanti ha avuto l’opportunità di chiedere spiegazioni sull’apparentemente inspiegabile scomparsa dell’iPod Classic 160GB, un modello che non era stato aggiornato da molto tempo e che rappresentava la testimonianza di un tempo in cui la musica si vendeva sotto forma di MP3 : che fosse spacciato si era ormai capito, ma i più ritenevano sarebbe rimasto lì a far bella mostra di sé senza particolari novità. Cook ha spiegato che neppure questa ipotesi era praticabile: “Non riuscivamo più a trovare le parti ( per costruirlo, ndr ) da nessuna parte, in nessun luogo al mondo”. Di fatto la decisione di staccare la spina non è stata dettata, come di consueto da parte di Apple, dall’esigenza di tagliare i ponti con l’hardware antico: questa volta è stata una questione prettamente logistica , probabilmente anche dettata dalla scarsa competitività di prodotti come un hard disk da 1,8 pollici che non reggono il passo delle più moderne e veloci memorie a stato solido.

“Il lavoro di ingegnerizzazione era massiccio, il numero di persone che ne volevano uno molto ridotto. Non c’erano alternative ragionevoli”: così l’iPod Classic ha fatto le spese del progresso irrefrenabile della tecnologia , che gradualmente ha promosso l’adozione delle memorie flash e dei display touch-screen a scapito di un’interfaccia e di un hardware più datato come quello di un dispositivo presentato al pubblico nel 2001 . Per il quale non è previsto alcun rimpiazzo. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    4K e smartphone?
    Già il full HD è una XXXXXXXta su un display sotto i 10 pollici, ma addirittura prevedere display 4K da 5-6 pollici è semplicemente follia!Non portano ad alcun beneficio tangibile per l'utente, in compenso sono più costosi, consumano di più e sottopongono ad un maggior calcolo computazionale la cpu/gpu...A me sfugge veramente la logica, è solo per poter scrivere un numero più grande sulle specifiche di uno smartphone?E ci sono ancora dei "consumatori" che gli vanno dietro?Ma nel mondo reale come mai non ci sono consumatori che fanno a pugni per avere un'auto di cilindrata 200.000 o con 50.000 cavalli... costa troppo la benzina per permettersi di fare simili sboronate?
    • bradipao scrive:
      Re: 4K e smartphone?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Già il full HD è una XXXXXXXta su un display
      sotto i 10 pollici, ma addirittura prevedere
      display 4K da 5-6 pollici è semplicemente
      follia!Tu hai tecnicamente ragione. Ma commercialmente lo smartphone è l'unica piattaforma con i numeri (diffusione e profitti) tali da guidare l'industria. Perchè trovi la fila (in tutti i sensi) di persone disponibili a pagare 1000 uno smartphone, ma non a pagare 400 un tablet. Ecco che, per sovvenzionare i display 4k finisci per passare prima dagli smartphone.E' una follia, ma è così.
      • Free Climber scrive:
        Re: 4K e smartphone?
        concordo con entrambi, ma io devo ancora capire dove tecnicamente il 4K sià accettabile.Anche se la dimensione del display è 60" la percezione dell'occhio umano varia cmq alla distanza dall'oggetto.Su di un monito da scrivania per esempio distanza 50/60cm di media il fullHD è accettabile su di un 24"/27"la realtà dice che la percezione della migliore qualità esiste ma è dell'ordine del 3/4% su di un occhio 10/10
        • Pietro scrive:
          Re: 4K e smartphone?
          - Scritto da: Free Climber
          concordo con entrambi, ma io devo ancora capire
          dove tecnicamente il 4K sià
          accettabile.


          Anche se la dimensione del display è 60" la
          percezione dell'occhio umano varia cmq alla
          distanza
          dall'oggetto.

          Su di un monito da scrivania per esempio distanza
          50/60cm di media il fullHD è accettabile su di un
          24"/27"

          la realtà dice che la percezione della migliore
          qualità esiste ma è dell'ordine del 3/4% su di un
          occhio
          10/10vero, eppure se affianchi un monitor 27' full HD e un 27' 4K la differenza la noti ugualmente soprattutto nell'incisione dell'immagine
          • cicciobello scrive:
            Re: 4K e smartphone?
            Se stai a 20 centimetri dal monitor, forse sì, la noti.Ma di solito quando guardi un film in poltrona sei più distante.
          • Pietro scrive:
            Re: 4K e smartphone?
            - Scritto da: cicciobello
            Se stai a 20 centimetri dal monitor, forse sì, la
            noti.

            Ma di solito quando guardi un film in poltrona
            sei più
            distante.ma anche gli schermi sono più grandi, per i 4K si parla ormai di schermi sopra i 50'
          • Free Climber scrive:
            Re: 4K e smartphone?
            - Scritto da: Pietro
            - Scritto da: Free Climber

            concordo con entrambi, ma io devo ancora capire

            dove tecnicamente il 4K sià

            accettabile.





            Anche se la dimensione del display è 60" la

            percezione dell'occhio umano varia cmq alla

            distanza

            dall'oggetto.



            Su di un monito da scrivania per esempio
            distanza

            50/60cm di media il fullHD è accettabile su di
            un

            24"/27"



            la realtà dice che la percezione della migliore

            qualità esiste ma è dell'ordine del 3/4% su di
            un

            occhio

            10/10

            vero, eppure se affianchi un monitor 27' full HD
            e un 27' 4K la differenza la noti ugualmente
            soprattutto nell'incisione
            dell'immagineDipednde a che distanza stai. a parità di densità di pixel ovviamente la risoluzione incide pochissimo se si parla di realtà pratica.Vedere un monito 60" a distanza di 20cm, noti certo la differza ma non hai la visione globale dell'immagine. "non la vedi tutta nell'insieme".Diciamoci la verità è oramai questione di marketing e la possibilità di vendere tecnologia e contenuti a quella risoluzione.Il gioco non vale la candela.Ovviamente come detto una minima percezione di "migliore" c'è.. ma non è direttamente proprozionale alla risoluzione oramai.
Chiudi i commenti